spacer

SUL MOVIMENTO ULTRAS IN TERRA DI BARI

Lo stadio e' sempre stato un punto di riferimento delle domeniche baresi... e ne sono successe di cose!!! Raccontatecele!

Moderatori: Greem, Risopatateecozze

michelegravina

 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar apr 21, 2015 12:39
Record: 0

Re: SUL MOVIMENTO ULTRAS IN TERRA DI BARI

Messaggioda michelegravina » mar apr 21, 2015 12:50


Per quanto riguarda la questione ULTRAS a Gravina dobbiamo tornare indietro negli anni '90 quando le gradinate erano occupate dagli "IRRIDUCIBILI". Gruppo presente fino al nuovo millennio grazie alle nuove leve, fino a quando i fedelissimi non decisero di formare un nuovo gruppo: gli "ULTRAS GRAVINA 2005", politicamente schierati (estrema destra). Assenti nell'ultimo annetto allo stadio ma a quanto pare hanno deciso di ritornarci. Poi ci sono i "NOI ULTRAS" gruppo piĂą giovane, formatosi da un paio d'anni o poco piĂą da ragazzi provenienti dalla curva del Bari.

whensundaycomes

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 32460
Iscritto il: mar ott 02, 2007 17:36
LocalitĂ : Kathmandu
Record: 0

Re: SUL MOVIMENTO ULTRAS IN TERRA DI BARI

Messaggioda whensundaycomes » mar nov 17, 2015 18:38


jj ha scritto:SUL MOVIMENTO ULTRAS IN TERRA DI BARI

Cari Amici,

approfitto del pomeriggio di relax per lasciarmi andare a ruota libera a considerazioni e ragionamenti sul Movimento Ultras nella nostra Terra di Bari.

E’ doveroso premettere che tutto il mio ragionamento è frutto dell’interesse, che provo ormai da 20 anni, verso il Movimento Ultras Italiano in generale e in particolare per quello Pugliese.
Mi ha sempre interessato chi, pur abitando nelle cittadine della provincia, ha vissuto l’inevitabile influenza calcistica del Bari e degli Ultras Bari ma da questo esempio ha preso spunto per creare una propria realtà Ultras che, nel corso degli anni, ha vissuto autonomamente al seguito delle varie compagini calcistiche locali, pur continuando sempre ad attingere alle novità e agli spunti provenienti dal Capoluogo, ma anche riuscendo talvolta a mettersi particolarmente in luce fino a fornire idee e spunti alla curva barese o ad altre curve del panorama ultras nazionale.

Insomma, mi ha sempre incuriosito chi, pur vivendo la realtà barese durante la settimana (per motivi di studio o di lavoro), pur parlando un dialetto tanto simile al mio, e pur avendo a cuore le sorti del Bari, seguiva però un’altra squadra di calcio, rappresentativa del proprio comune di residenza, e militava in un’altra curva con gruppi ultras che avevano le loro storie……

La cosa più strana, non so se vi è mai capitato, era quando si andava a scuola e si era in classe con gente della provincia che ti raccontava al lunedì la propria domenica passata a seguire chi il Bari, chi il Monopoli, chi il Barletta, etc…..un’esperienza unica e stimolante se ami il mondo ultras in tutti i suoi aspetti……..

Tempo fa pensavo a quanti gruppi ultras esistono o sono esistiti in Terra di Bari…..beh direi tanti a pensarci, vediamo che tra i più importanti, o che hanno fatto parlare di sé, ci sono gli Ultras Bari, la Fossa dei Grifoni Rutigliano, c’erano i Boys Noicattaro, gli Ultras Mola, gli Army Korps e i Bad Boys Monopoli, ci sono stati gli Ultras Locorotondo, ci sono gli Allentati Fasano(che io considero in Terra di Bari perché loro si considerano orgogliosamente “baresi”), c’erano gruppi ultras ad Altamura, gli Hooligans Molfetta , gli Ultras Bisceglie, ci sono molti gruppi ultras a Trani(Irascibili, Boys, etc.), il Cucs e il Gruppo Erotico a Barletta, Brigata Fidelis e Drunks ad Andria(credo ora riuniti in Ultras Andria), per un breve periodo sono esistiti anche gli Ultras Noci e piccole realtà ultras si sono avute anche a Polignano, Bitonto, Alberobello e forse qualche altro posto che ora sto dimenticando……

Ci sono poi altre realtà che si potrebbero per certi versi considerare “in Terra di Bari” come gli Ultrà Martina(che ancora non ho capito se si considerano più “baresi” o “tarantini”), o gli Ultras Ostuni(che con Brindisi non hanno niente da spartire, e anzi per dialetto e tradizioni sono sicuramente più “baresi” che salentini, anche se negli anni passati i rapporti non sono stati dei migliori e molti di loro hanno anche simpatizzato per il Lecce…..) e c’erano poi anche gli Sconvolts Canosa(anche se a mio parere forse loro sono sempre stati un po’ più sotto l’influenza foggiana, ma forse mi sbaglio…..).

Non sarebbe poi giusto dimenticare altre realtĂ  ultras extra calcistiche, sicuramente degne di considerazione per quanto hanno fatto nel corso degli anni, come gli Ultras Gioia del Colle(pallavolo), gli Ultras del Conversano(pallamano) e, non so se esistono ancora, gli Ultras del Giovinazzo(hockey a rotelle).
Di queste ultime però conosco poco, pertanto preferisco tralasciarle per evitare di dire cose che non corrispondono alla realtà.

Tutte queste tifoserie calcistiche andrebbero, a mio parere, suddivise in 2 importanti categorie:

Le tifoserie “STORICHE”(Bari, Andria, Barletta, Fasano, Monopoli, Trani), cioè quelle che vantano una lunga tradizione di Ultras nella propria cittadina, che hanno sempre seguito e sostenuto le sorti della squadra locale con costanza nel tempo indipendentemente dai risultati più o meno buoni e dalla categoria in cui si giocava(salvo le naturali differenze in termini di quantità di tifosi al seguito che derivano normalmente dalla categoria in cui si milita e dai risultati che si ottengono…..)

Le tifoserie “SPORADICHE”(tutte le altre, inclusi anche i martinesi….), cioè tutte le tifoserie che o hanno una tradizione di Ultras molto recente e poco costante nel seguire le sorti della squadra locale, oppure pur avendo una storia di gruppi che esistono da tanti anni, non hanno mai avuto una costanza e una continuità nel seguire la squadra ma ci sono stati quando le cose andavano bene e sono scomparsi nel nulla quando andavano male, salvo poi ricomparire all’improvviso quando si ritornava a vincere un campionato…..

E’ curioso notare che, entrambe le categorie di Gruppi Ultras, hanno una caratteristica in comune(almeno quasi tutti….) e cioè il fatto di essere nati sull’onda dell’entusiasmo di un campionato ben giocato o di una promozione nella categoria superiore.
Ma, del resto, questo è un fattore che a cavallo tra gli anni 70 e 80 è comune a quasi tutte le tifoserie Ultras italiane.

Un'altra costante che si rileva in tutti i gruppi della Provincia è il forte legame con gli Ultras del Capoluogo, dai quali hanno quasi tutti preso spunto per la loro nascita; sicuramente per via del fatto di aver frequentato la Curva Nord o almeno per aver visto all’opera gli Ultras Bari.

E’ altrettanto importante sottolineare che, le tifoserie Ultras che abbiamo definito “storiche” sono tali anche perché le loro squadre nel corso degli anni hanno raggiunto migliori risultati calcistici rispetto a tutte le altre, e hanno militato in categorie che sicuramente hanno contribuito a far avvicinare la gente del paese alla squadra locale, creando una tradizione di “tifoseria”, e garantendo costantemente un buon giro di ragazzi intorno ai gruppi Ultras, che hanno potuto quindi contare su un ricambio generazionale.
Grazie ai buoni risultati, queste squadre sono entrate a far parte del patrimonio culturale e sociale dei loro paesi. Andare allo stadio, in particolare in curva, rientrava nelle consuetudini dei giovani che hanno così potuto alimentare i gruppi Ultras.

Gli esempi sono sotto i nostri occhi:

- a Bari gli Ultras nascono nel campionato di serie C 76/77(uno tra i primi gruppi Ultras in Italia), sull’onda dei risultati positivi della squadra che stava riemergendo dal periodo più buio della sua storia, e sulla spinta di quanto stava avvenendo nelle maggiori città italiane; in breve tempo essere Ultras passa dall’essere una novità, e quindi una moda del momento, all’essere un punto di riferimento per una buona parte dei giovani baresi che amano il Bari e, appunto, lo stile di vita e il modo di tifare tipico di chi é Ultras; così, grazie anche ai discreti risultati del Bari che si barcamena tra alti e bassi, ma che non precipiterà mai più nell’inferno della IV serie, i ricambi generazionali nell’ambito degli Ultras Bari si susseguono regolarmente portando il gruppo vivo e vegeto fino ai giorni nostri

- a Barletta gli Ultras, che inizialmente mi ricordo si chiamavano Brigate Biancorosse e poi Warriors, nascono nel 1979 spinti dal fascino che suscitava nei giovani barlettani il modo di tifare che avevano visto a Bari e in altri stadi d’Italia; non dimentichiamo che il Barletta, prima del periodo nero, ha sempre militato in C1 e ha raggiunto l’apice con la promozione in serie B che ha dato grande impulso ai suoi Ultras, una presenza sempre costante al seguito della squadra, indipendentemente dai risultati e dalla classifica, fino al momento del fallimento, ma anche successivamente nel campionato di Eccellenza pugliese

- ad Andria gli Ultras nascono tardi, nel 1985, in seguito alla radiazione dell’Andria Calcio da tutti i campionati avvenuta anni prima; per loro stessa ammissione, nascono grazie alla volontà dei ragazzi andriesi che frequentavano la Curva Nord di Bari, nel momento in cui la locale squadra di calcio riconquista la serie C, di tifare nello stesso modo in cui facevano gli Ultras Bari; anche questo gruppo, nella sua crescita, é stato senza dubbio aiutato dai buoni risultati della squadra che dall’85 in avanti è andata sempre meglio, fino alla conquista della serie B, dove ha militato per diversi anni; un particolare che mi ha sempre colpito dei tifosi andriesi è stato la presenza frequente nella Curva Nord di Bari anche in anni recenti, segno questo dello stretto legame con il modo di tifare degli Ultras Bari che hanno mantenuto pur diventando, a mio parere, una gran bella curva che ha finito per essere apprezzata, stimata e anche temuta a livello nazionale(ne sanno qualcosa i veronesi…..e i cesenati…..)

- a Trani non so precisamente quando nascono i primi Ultras, suppongo verso la fine degli anni 70, ma so per certo che io me li ricordo già nel campionato 83/84( si chiamavano Ultras Boys); sono sempre stati una presenza costante e continua nel panorama dei gruppi Ultras della provincia di Bari, malgrado i risultati calcistici non siano mai stati dei migliori; infatti negli ultimi 20 anni il Trani non è mai riuscito ad andare oltre la C2, se non quando addirittura è fallito completamente ripartendo dalla Promozione; c’è da dire che tutto questo attaccamento dei tranesi alla loro squadra nasce da una tradizione di amore e orgoglio che ormai si tramanda di generazione in generazione grazie agli importanti successi del passato che hanno visto il Trani giocare in serie B contendendo la leadership di Stella del Sud a realtà come il Bari, il Napoli e il Palermo; a mio parere gli Ultras tranesi sono un buon gruppo che ha dimostrato di essere attaccato alla maglia indipendentemente dai risultati e dalla categoria(salvo qualche contestazione di troppo alla squadra, ma questo è un difetto che hanno dimostrato di avere un po’ tutti i gruppi Ultras a Bari e in Provincia……)

- anche a Monopoli il movimento Ultras nasce negli anni 70 anche se il vero e proprio boom avviene all’inizio degli anni 80(infatti già dall’83/84 mi ricordo degli Army Korps), sulla base di quanto avveniva a Bari in quegli anni; anche per loro sono è state determinanti le promozioni in C2 e in C1 e il buon andamento negli anni successivi; si sono sempre messi in luce per essere un’ottima tifoseria sia qualitativamente che quantitativamente; il loro legame con la Curva Nord barese è sempre stato molto forte e le visite a Bari molto frequenti; non hanno mai fatto mancare il loro sostegno alla squadra sia in casa che in trasferta, anche dopo la retrocessione in C2 e il successivo fallimento che li ha visti ripartire dalla 3^ categoria; hanno smesso di tifare solo quando il Monopoli calcio è scomparso definitivamente dalle scene, ma a quanto pare stanno tornando…….

- a Fasano i primi Ultras nascono all’inizio degli anni 80 ma le loro presenze come tifo sono sporadiche e legate fortemente ai risultati della squadra e ai derbies, visto che hanno sempre militato nei dilettanti; però a partire da metà degli anni 80 si affacciano sulla scena Ultras fasanese un paio di nuovi gruppi, Eagles e Viking, che si fanno notare per la presenza costante in casa e per portare lo striscione anche in qualche trasferta; il vero boom degli Ultras fasanesi lo si ha nel 87/88 con la promozione in C2; a partire da quell’anno il fenomeno Ultras si afferma definitivamente tra i giovani fasanesi e nasce un nuovo gruppo, gli Allentati, che segnerà i momenti migliori per gli ultras del Fasano in tutti i campionati successivi; il forte attaccamento dei fasanesi al proprio gruppo e alla propria squadra è visibile soprattutto oggi che, dopo il fallimento di 2 anni fa, sono ancora a dare spettacolo di tifo nel campionato di Eccellenza pugliese…….

Per quanto riguarda invece tutte le altre tifoserie Ultras che ho definito “sporadiche” è comune a tutte, a mio avviso, il fatto di essere state fortemente legate agli andamenti della propria squadra; tifoserie spesso nate con una promozione e scomparse a seguito di una retrocessione, o comunque nel giro di pochi anni una volta passato il “priscio”.

Un discorso a parte meritano i martinesi, che pur vantando una lunga tradizione(i Commandos Puma Martina erano già attivi alla fine degli anni 70!) si sono dimostrati troppo volubili e legati ai risultati, passando dall’assenza assoluta in casa e trasferta in occasione di campionati mediocri in C2 o in serie D per molti campionati a cavallo tra la fine degli anni 80 e la metà degli anni 90, alla curva piena e alle trasferte oceaniche in occasione di una promozione o di un campionato di vertice, come avvenuto nelle ultime 3 stagioni; se questo era normale all’alba del movimento Ultras, tra gli anni 70 e 80, ai giorni nostri dimostra invece scarso attaccamento alla maglia e un’alta percentuale di Ultras “per moda”.

Sicuramente per tutte le tifoserie della Terra di Bari, e per quelle che ho definito “sporadiche” in particolare, ha influito negativamente un triste fenomeno che ancora caratterizza la nostra Terra, cioè quello dell’emigrazione giovanile per motivi di studio e lavoro, particolarmente avvertito nei comuni della provincia.
Sono del parere che il fenomeno Ultras si sarebbe potuto affermare a buoni livelli, indipendentemente dai successi della squadra, anche in paesi tipo Ostuni, che ogni anno vedono partire la maggior parte dei propri giovani per andare a studiare fuori(Bari e Lecce nella migliore delle ipotesi…..) o per andare a lavorare al nord.

Nel complesso, il mio personale giudizio sui gruppi Ultras della nostra Terra di Bari, è positivo per quanto visto in tutti questi anni e soprattutto se paragonato a situazioni simili viste in altre parti d’Italia; è infatti difficile trovare un’altra Provincia con una storia tanto ricca dal punto di vista Ultras, fatta eccezione per la Provincia di Salerno(infatti Salernitana, Cavese, Nocerina, Angri, Pagani, Battipaglia, Eboli, Scafatese sono una concentrazione di tifoserie “esplosiva”!).

Voglio concludere questo mio “trascorso” con un ricordo che mi è rimasto nel cuore: un derby Bari-Foggia 91/92, l’anno di Platt e della retrocessione, quando insieme a noi in Curva Nord quel giorno c’erano gruppi di Barlettani, Andriesi, Monopolitani, Fasanesi, Molfettesi e Biscegliesi con le loro sciarpe(tutti!) e qualcuno anche con il proprio striscione del Gruppo; tutti insieme al nostro fianco in Curva a tifare per il Bari e contro il Foggia….con diversi di loro molto attivi anche fuori dallo stadio, sia prima che dopo la partita……..

Sarebbe bello se ognuno di voi esprimesse un suo giudizio, il suo personale punto di vista, sulle tifoserie della Terra di Bari e sul futuro del Movimento Ultras nella nostra Terra.

Un saluto a tutti.

JJ 8)


E' sempre bello rileggere le perle di JJ, che saluto.

Unico piccolo appunto : il fatto che i fasanesi si considerino ORGOGLIOSAMENTE BARESI non mi sembra corretto (sicuramente non lo è più, ammesso che lo sia stato in passato).

Rinnovo i saluti!
Ciao Gianni, la tua trasferta continua nei nostri cuori!

ANONIMO ANDRIESE

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3370
Iscritto il: mer lug 16, 2003 1:15
LocalitĂ : ANDRIA PROVINCIA DI BARI E BBASTA
Record: 0

Re: SUL MOVIMENTO ULTRAS IN TERRA DI BARI

Messaggioda ANONIMO ANDRIESE » ven gen 22, 2016 16:49


JJ se sapessi....... ci fein si fatt?
ORGOGLIOSO DI ESSERE ANDRIESE
07/03/2014 MATTARESE S'NA SCEUT!!!

Precedente

Torna a STORIE DI CURVA


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti