spacer

Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futuro

Parla in libertà di argomenti di carattere generale attinenti il Bari: partite, allenamenti, calciomercato. Prima di aprire un nuovo topic, controlla sempre se l'argomento è già stato trattato!

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, sirius, Rosencratz, divin gallo, il_colonnello, Soloesemprebari

cicciodaprato

Avatar utente
Kuei Vekki Ultras
Kuei Vekki Ultras
 
Messaggi: 1468
Iscritto il: dom gen 26, 2003 1:09
Località: Prato. Tessera Bari in Testa n 62
Record: 0

Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futuro

Messaggioda cicciodaprato » mar mag 06, 2003 0:30


Della memoria e della nostalgia, perché qui tutto mi ricorda Bari e la Bari, e tutto questo mi produce una tristezza infinita e un desiderio impellente di tornare alle mie radici.
Della speranza nel futuro: guardarsi indietro e capire perché, un giorno, abbiamo deciso di essere biancorossi. E sperare di tracciare una strada per i nostri fratelli minori, i nostri cuginetti, i nostri figli e nipoti.
L'amico Dareios aveva lanciato la corsa settimana un topic in cui chiamava a raccolta tutti voi, residenti a Bari e dintorni, e auspicava il ritorno di tanti sfiduciati; poi il topic era andato a finire sull'annosa polemica dei baresi che non tifano per la Bari e tengono per le squadre del nord.
Questa gente non piace nemmeno a me: capisco più un interista nativo di Ortisei (BZ) o uno juventino nato e cresciuto a Torano Castello (CS): che possibilità ha, uno di questi, di vivere in prima persona una passione calcistica, se non mediandola attraverso i media, che gli offrono solo milan inter juve sette giorni su sette?
Non lo capisco per un ragazzo di Bari o di Firenze o di Bologna o di altre città  che abbiano o abbiano avuto il grande (o quasi grande) calcio a portata di mano. Ma tant'è, alzi la mano chi sui banchi di scuola non si sia dichiarato tifoso delle cosiddette grandi

Manzin

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 4157
Iscritto il: dom gen 26, 2003 15:16
Località: CROTONE
Record: 0

Messaggioda Manzin » mar mag 06, 2003 0:45


IO SONOI DIVENTATO TIFOSO DELLA BARI GRAZIE ALLA SCUOLA DELLA BUONANIMA DI MIO PADRE .
LA MIA PRIMA PARTITA VISTA AL DELLA VITTORIA E' UNO SCHERZO DEL DESTINO.
VI SPIEGO ,ERA IL LONTANO1976 E SI GIOCAVA BARI-CROTONE , DOVE ORA VIVO ,PURTROPPO (VEDI TU ALLE VOLTE),FINI' 3-2 E IL BARI SALI' IN SERIE B PROPRIO ALLE SPESE DEL CROTONE E DELLA PAGANESE .
LA MIA PRIMATRASFERTA CON MIO PADRE FU UN BARI - LECCE DEL 79 DI COPPA ITALIA CON LA NOSTRA SCONFITTA PER 1-0 ,LA MIA PRIMA TRASFERTA DA SOLO INVECE FU UN BARI-PESCARA NELL'85 , ERAVAMO IN 6000 E SUCCESSE IL FINIMONDO,POIU SEMPRE QUELL'ANNO ANDAI A S.BENEDETTO DEL TRONTO,ALTR BORDELLO NEL DOPOPARTITA POI ANDAMMO IN SERIE A QUELL'ANNO E SEGUIRONO MIRIADI DI TRASFERTE CON IL MIO COMPAGNO CARLO DI PUTIGNANO
LOTTA CON ONORE PER IL SIMBOLO DEL CUORE LA GRINTA E' LA TUA FORZA BIANCOROSSO IL TUO COLORE

Valderrama

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 11409
Iscritto il: dom gen 26, 2003 16:26
Località: BIANCA
Record: 0

Messaggioda Valderrama » mar mag 06, 2003 0:51


io ero piccolissimo mio padre mi portava allo stadio 4 o 5 anni
mai stato di un altra squadra mio fratello puo' confermare anke perkè tra lui e mio padre (due fedelissimi biancorossi) come avrei potuto?'
la prima partita nn la ricordo cmq al delle vittorie
ricordo i bari reggina
i bari lazio
i bari napoli
e un bari ascoli in cui uscimmo dallo stadio prima per il troppo veleno e ricordo ke nn volevo andarmene
ricordo quando invece di vedere la partita giocavo con gli altri bambini
ricordo le code per entrare allo stadio dove dovevo tenere la testa in alto per respirare
mi ricordo anke di ragazzi ke rubavano i finokki dai campi vicino lo stadio
ricordo cmq molto bene il mio primo vero bari
quello di salvemini
De trizio il mio primo idolo
l'odio per bomber monelli dopo il rigore sbagliato coi conigli
il portiere mannini
giuann loset
terracenere
ammiravo lo spettacolo della nord
poi dallo stadio nuovo sono cmq spesso andato da solo
e in curva nord
simpatie per altre squadre?
ad essere sinceri ero simpatizzante per la lazio per via del gemellaggio
per il resto SOLO BARI
E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione.


Nel deserto umano in cui belano tante pecore, siate leoni. Forti come loro. Intrepidi come loro

Valderrama

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 11409
Iscritto il: dom gen 26, 2003 16:26
Località: BIANCA
Record: 0

Messaggioda Valderrama » mar mag 06, 2003 0:54


ah prima trasferta lecce bari con mio padre
prima da solo lecce bari
ultima ancona bari
prossima ..................
kiedete al caro Lino
E d'un tratto capii che il pensare è per gli stupidi, mentre i cervelluti si affidano all'ispirazione.


Nel deserto umano in cui belano tante pecore, siate leoni. Forti come loro. Intrepidi come loro

rejkjavik

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2438
Iscritto il: gio gen 23, 2003 1:33
Località: Milano (BA)
Record: 0

Messaggioda rejkjavik » mar mag 06, 2003 1:09


La mia prima partita con il Bari non è stata felicissima. Avevo appena compiuto dieci anni e mi ricordo che mio papà, abbonato da vent'anni, mi portò in tribuna a vedere un derby con il Foggia.

Non capii quasi niente della partita, anche perchè sino ad allora avevo sempre snobbato il calcio, ma rimasi folgorato da una coreografia della curva.
Migliaia di bandiere bianche e rosse, che si mischiavano con il profumo dell'erba, il gol dell'1-2 che dava speranza alla gente. I cori.

Da allora in poi supplicai mio papà di portarmi sempre allo stadio.

Sono stato abbonato in tribuna, allo stesso posto 11 del settore E fila 21 sino a quando sono stato a Bari

Ho visto passare Capocchiano, Igor, Tovalieri, Ventola, Cassano...ero lì mentre gli ultras contestavano Fascetti, o eleggevano Igor re di Bari, mentre disertavano contro il Cosenza o apostrofavano Matarrese.

Ero lì, ero sempre lì.

Poi tante cose sono cambiate. Io sono partito per Milano, un male incurabile si è portato via mio papà nel giro di un anno, e quel posto di tribuna, ogni volta che torno a Bari, continua a evocarmi una marea di ricordi, come l'ultima partita che vidi con lui: ci abbracciammo tre volte, e il Bari riuscì anche a perderla 3-4.

Se adesso io amo il Bari, e lo amo davvero, maglia, giocatori, stadio, pubblico, probabilmente lo devo a una sola persona

Spero solo che da lassù possa dare una mano con i suoi indimenticabili incitamenti (e chi se lo scorda di quando mi prendeva per la mano e mi faceva saltare nei cori contro il Lecce!!)...sono convinto che la salvezza quest'anno lo farebbe felice.

Manzin

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 4157
Iscritto il: dom gen 26, 2003 15:16
Località: CROTONE
Record: 0

Messaggioda Manzin » mar mag 06, 2003 1:22


CARO REJ SEMBRA SIMILE ALLA MIA STORIA MIO PADRE TIFOSISSIMO DEL BARI MI COINVOLSE NELLA PASSIONE BIANCOROSSA SENZA FARMI INNAMMORARE DI SQUADRE DEL NORD .
DI QUESTO NON FINIRO' MAI DI RINGRAZIARLO ,QUANDO SCOMPARSE NEL LONTANO FEBBRAIO DELL'83 NEL SUO CASSETTO ERANO PRONTI I BIGLIETTI PER UN BARI -CATANIA(POI VINTA DAL BARI PER 2-0)CHE NON HO PIU' VISTO ,PER QUESTO VENERDI' PER ME E' UNA PARTITA PARTICOLARE,SPERO MIO PAPA' DA LASSU' METTA LA BUONA PAROLA PER LA SUA BARI
LOTTA CON ONORE PER IL SIMBOLO DEL CUORE LA GRINTA E' LA TUA FORZA BIANCOROSSO IL TUO COLORE

LACA

Avatar utente
Galletto
Galletto
 
Messaggi: 97
Iscritto il: lun gen 27, 2003 15:49
Località: Roma (provincia di Bari)
Record: 0

Messaggioda LACA » mar mag 06, 2003 8:55


Beh i miei ricordi non sono molto diversi dai vostri.
Non ricordo l'anno (ahimè troppo indietro con gli anni) ma il mio primo giorno allo stadio (al Della Vittoria, che ricordo con enorme nostalgia) è stato un Bari-Novara di serie B. Ricordo che ero in Fiera dove mio padre esponeva, ero incuriosito dai cori che provenivano dallo Stadio, mio padre colse l'opportunità e mi portò a guardare gli ultimi 15 minuti. E'stato amore a prima vista !! Era la Bari degli Scarrone, dei D'Angelo, Sigarini, Florio (un mito con i suoi dribbling ubriacanti) Casarsa etc.
Io all'epoca nutrivo simpatie per la Juve ma appena sono maturato è stato SOLO BARI !
Dai 16 anni in avanti ho cominciato a frequentare lo Stadio in modo più attivo grazie al mio compagno di classe MAZA che con Florio era nel direttivo Ultras dell'epoca.
Quando, per lavoro, 4 anni fa' ho lasciato Bari per Milano tornavo ogni 15 giorni per andare allo stadio (Mutala può capirmi) facendo sacrifici enormi.
Oggi più di prima sarei felicissimo di poter tornare nella mia amata terra e godermi l'aria di Bari e le sue atmosfere magiche, soprattutto durante questi giorni di Maggio con S.Nicola e le passeggiate nella splendida e rinata Bari Vecchia !!
Un saluto fraterno a tutti.
Onora la tua Città difendine i colori

Red

Avatar utente
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 8293
Iscritto il: gio gen 23, 2003 1:33
Località: IX-VIII-MMIII
Record: 0

Messaggioda Red » mar mag 06, 2003 9:13


Un brivido mi ha percorso la schiena leggendo i vostri post, cari fratelli, ora sono qui a dirvi la mia.
Parto con il ringraziamento doveroso alla mia colonna portante che mi ha cresciuto a pane e calcio sin da quando ero piccolissimo. Pensate, niente mamma, o papà nel mio vocabolario, la prima parola da quando ho messo piede in questo mondo è stata "GOAL". E poi in braccio a papà a seguire gli allenamenti (Toneatto pot jess???). Da cosciente (si fa per dire) vado allo stadio da un Bari-Arezzo, era il lontano 1984-1985, dopo di che molti anni in maratona diventati poi tribuna est. Non mi dimenticherò mai la lite furibonda con mio padre che non mi portò a vedere una gara di Coppa Italia Bari-Sampdoria (segnò Cerezo ai supplementari) e si nascose dietro una serata in pizzeria. Ma quando tornò, tutto bagnato, non gli rivolsi la parola per una settimana, Cirici disse che pioveva a dirotto ed io, anche se piccolo, feci 1+1.
La curva l'ho sempre ammirata a bocca aperta, mio padre non è mai stato propenso a portarmi ma mi diceva sempre:"Aspetta qualche anno, poi potrai andare dove continui a guardare continuamente". La prima trasferta è stata fatta sempre sotto la sua ala protettrice a Pescara, Tribuna Maiella, costosissima, ma per me fu una gioia immensa. E poi come non parlarvi delle continue suppliche per andare a vedere il Bari in ritiro a Mezzano di Primiero...due volte ci sono riuscito.
Grazie di cuore Ciccio, con questo topic mi hai fatto fare un inatteso ma splendido salto nel passato...e grazie infinite papà per avermi fatto nascere biancorosso!
Ultima modifica di Red il mar mag 06, 2003 18:41, modificato 1 volta in totale.
Più d'uno agitando la frusta pensa di essere un direttore d'orchestra! (Stanislaw Jerzy Lec)

zinzolon

Avatar utente
 
Messaggi: 38
Iscritto il: lun gen 27, 2003 11:07
Località: PUGLIA
Record: 0

Messaggioda zinzolon » mar mag 06, 2003 9:50


La mia prima partita vista era al delle Vittorie correva l'anno 1983 partita di coppa italia Bari-Juventus mi accompagnava mio padre avevo sette anni, in verità ero ancora incapace di intendere e volere ed ero andato per vedere la Juve di Platinì e Rossi, però a vedere la curva tutta colorata me ne sono innamorato e da allora ho tifato solo Bari, a 14 anni venivamo in gruppo da Gravina 6 ragazzi ogni domenica che il Bari giocava in casa con il treno 1 ora e mezzo ad andare e 1 ora e mezzo a ritornare poi pulmann per lo stadio ogni partita in casa per noi era sempre una trasferta, ma era sempre bellissimo.
Ma quale presidente ma quale costruttore sei solo un muratore sei solo un muratore!!

scarrone

Avatar utente
Kuei Vekki Ultras
Kuei Vekki Ultras
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: lun gen 27, 2003 16:14
Località: BARI
Record: 0

Messaggioda scarrone » mar mag 06, 2003 14:08


Caro hells, la mia prima partita l'ho vista, come te, con mio padre che non ho più. Fu Bari-Sorrento nel 1975 in serie C. Pioveva da morire lo stadio era vuoto e c'era gente solo in tribuna centrale. Segnò Maldera in tuffo di testa nella porta sotto la Nord.
Ricordo bene anche il tuo Bari-Crotone. Passò in vantaggio il Crotone e quello fu per me il primo gol di una squadra avversaria visto al "Della Vittoria". Poi pareggiò PIERPAOLO SCARRONE su rigore. Passammo in vantaggio con un gol di Nico Penzo di testa (bellissimo!). Dopo pareggiò il Crotone tra lo sconcerto generale. A poco dalla fine ancora SCARRONE su rigore (li tirava, come ricorderai, in maniera magistrale) diede la vittoria ai galletti.
Un abbraccio.
Ferioli, Maldera, Frappampina, Materazzi, Punziano, Consonni SCARRONE, Sigarini, Penzo, D'Angelo, Biloni.
(Bari 1976)

giuandangnutuzz

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1087
Iscritto il: lun mar 03, 2003 21:06
Località: milano
Record: 0

Messaggioda giuandangnutuzz » mar mag 06, 2003 14:21


anche la mia prima partita è stata quel bari-juventus 2-2 di coppa italia...la prima da tifoso del bari...le altre non contano!fu la partita di andata,il 2-1 a torino, che accese in me la passione per LA BARI!!!
avevo 8 anni, grazie per sempre totò lopez!!!
da allora ne ho avuti di sfottò (in provincia la situazione è ancora più pesante,tutti "spatriat"...) ma non ho più vacillato!!!e per questo devo ringraziare mio padre,che pur essendo solo simpatizzante mi ha portato allo stadio per anni,mio fratello,mio cugino...Hell's tu dovresti conoscerlo, è Gigi l'amico di Carlo di putignano.
aueiiiiii un saluto a tutti
BARI ETERNA MALATTIA

vitino

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1009
Iscritto il: dom gen 26, 2003 16:55
Località: Sambuceto
Record: 0

Messaggioda vitino » mar mag 06, 2003 14:23


la prima? avevo 6 anni, Bari-Reggiana credo 5-1 per noi. troppo piccolo per ricordare con precisione, ma ricordo che ho pianto al gol avversario.
la seconda non la ricordo, ma rigorosamente in curva nord. sono pochissime le partite che ho seguito in altri settori. ma sia al Della Vittoria che al S.Nicola i settori li ho conosciuti tutti.
nonostante la mia simpatia bianconera [dovuta a mio padre] il mio sangue è sempre statop biancorosso.
mi sono innamorato dei tamburi della nord da subito.
la prima sconfitta in casa, Bari-Milan 0-1 gol di Van Basten al 93°. ho ammirato di quel Milan [quello di Sacchi] la tattica diligentemente applicata.
la prima trasferta, purtroppo tardi. Parma-Bari 1997-98. non dimenticherò mai il rumore del palo preso da Zambrotta proprio sotto di noi. SBENG!
o Neqrouz che si sgancia dalla difesa. "Dove c***o va quello?", ho pensato. palla persa, contropiede e gol partit del Parma. f*****o.
poi, l'esilio. fino al magico derby di quest'anno, con la curva che dà i brividi. e spero di abbracciarvi tutti venerdì.
poi le partite viste in tv, in Inghilterra, tutto bardato da curva. a breve la foto.

cosa mi ha fatto innamorare, ciccio?
prima di tutto un fortissimo senso di appartenenza ad una città, una terra, i suoi colori che mi ha inculcato mio padre. poi un orgoglio innato, accresciuto dagli ormai 5 anni lontano.
ma sin da quando ero piccolissimo era il leggere il nome della mia città da tutte le parti che mi esaltava.
se conosci la tua storia
sai da dove viene
il colore del sangue
che ti scorre nelle vene

BitontoTifaBari

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3078
Iscritto il: gio gen 23, 2003 17:26
Località: MILANO
Record: 0

Messaggioda BitontoTifaBari » mar mag 06, 2003 14:35


la mia prima partita è stata un Bari-Roma vinto dal bari per 2-0 nell'anno in cui la roma vinse uno dei suoi scudetti (se non sbaglio stagione 82-83). Ricordo che era la prima di campionato e la prima volta che andavo allo stadio. Mi ci portò mio zio e l'emozione, nell'entrare al delle vittorie , nel vedere la distesa verde del campo, nel vedere una curva gremita di gente che cantava, riesco a ricordarla ancora oggi. Erano tutte cose che fino ad allora avevo assaporato solo per il tramite di uno schermo. Da allora ho iniziato a scrivere la formazione del bari sul diario a disegnare i primi galletti sui banchi di scuola...era nata la mia passione per il Bari che non mi ha più abbandonato.

Gillet

Avatar utente
Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 657
Iscritto il: sab gen 25, 2003 22:31
Località: Roma col la Bari nel cuore
Record: 0

Messaggioda Gillet » mar mag 06, 2003 14:59


La mia e` storia piu` recente!!! Andatomene da bari da quando avevo solo tre anni,e mio padre messinese,non potevano che farmi diventare romanista per via della citta` dove tutt'ora abito!!!
E` difficilissimo da spiegare ma a mano a mano,mi sono cminciato ad interessare a cosa faceva il bari,finche` il mio cuore non mi disse che io ero bianco rosso!!!
La mia prima (non so come qualificarla in casa o fuori) fu roma-bari 1-1 mazzarelli-totti su rigore!
Un saluto a tutti
Meglio un culo a mandolino che un mandolino al culo.


Some BARI to love

bio^

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2921
Iscritto il: dom gen 26, 2003 23:22
Località: Palese
Record: 0

Messaggioda bio^ » mar mag 06, 2003 15:21


la mia prima partita è stata Bari - Cremonese del 6/10/1991 a 5 anni... ricordo che già a quell'età rompevo l'anima a mio padre (abbonato in curva nord) affinchè mi portasse con lui... e aveva deciso di portarmi a vedere bari-sampdoria (in cui si fece male joao) ma poi un po' per il tempo un po' per altri motivi ignoti si rimando' tutto alla partita successiva.
la prima trasferta non è ancora arrivata... nonostante numerosi sforzi :(
le grandi squadre non le ho mai sopportate. sono stato per un anno o due simpatizzante del parma ma ovviamente il mio cuore non aveva posto per niente che non fosse il bari.
ad un altro bari sampdoria, che si giocava il giorno del mio compleanno, chiesi a mio padre, per regalo di compleanno, di vedere la partita dal cuore della nord, tra gli ultras... indimenticabile! ed ora sono sono sempre lì, alla faccia dei tirapiedi e dei tifosi delle squadre del nord... sperando in una salvezza, qualche anno dopo aver sognato l'europa.
De tutte u munne sane
L'Itagglie iè u giardìne.
fra tanda fiùre, BBare
Iè rrose sènza spine.

Alfredo Giovine

Prossimo

Torna a LA BARI


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Yahoo [Bot] e 4 ospiti