spacer

Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futuro

Parla in libertà di argomenti di carattere generale attinenti il Bari: partite, allenamenti, calciomercato. Prima di aprire un nuovo topic, controlla sempre se l'argomento è già stato trattato!

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, sirius, Rosencratz, divin gallo, il_colonnello, Soloesemprebari

vin80

Galletto
Galletto
 
Messaggi: 84
Iscritto il: sab feb 04, 2006 11:52
Località: Bari
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda vin80 » lun ago 13, 2012 19:43


ottimo thread del forum però non possiamo vivere ora di ricordi! I ricordi sono bellissimi senza dubbio, ci ricordano tante persone che ora purtroppo non ci sono più e che continuamo ad amare nei nostri cuori. Però ci dobbiamo svegliare, ci stanno portando via tutto, anche la fede, il cuore biancorosso, i ricordi, i sogni..... tutto!! SVEGLIA SVEGLIA!

colino1961

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6471
Iscritto il: ven apr 23, 2010 15:40
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda colino1961 » dom ago 19, 2012 15:07


vin80 ha scritto:ottimo thread del forum però non possiamo vivere ora di ricordi! I ricordi sono bellissimi senza dubbio, ci ricordano tante persone che ora purtroppo non ci sono più e che continuamo ad amare nei nostri cuori. Però ci dobbiamo svegliare, ci stanno portando via tutto, anche la fede, il cuore biancorosso, i ricordi, i sogni..... tutto!! SVEGLIA SVEGLIA!

:respect: :respect: :respect: :respect: :respect:

paolo_in_uaz

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 1139
Iscritto il: sab mag 19, 2007 17:59
Località: Nocese a Cagliari
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda paolo_in_uaz » sab gen 19, 2013 20:05


saverio67 ha scritto:questo è il più bel thread del forum

cicciodaprato ho avuto il piacere di conoscerlo quando eravamo entrambi adolescenti (30 anni fa!)

Leggerlo tutto ha sempre fatto sorgere grandi emozioni.

La memoria, quella cosa che rende ciascuno di noi speciale e diverso dagli altri. E' il passato che modello il nostro comportamento attuale e futuro.

La nostalgia. Si perché quando si è bambini e ragazzi si è tanto spensierati, e si vivono tante vicende con intensità ma anche con tanta buona fede. Magari potessimo conservare per sempre quelle virtù.

La speranza nel futuro. Quella speranza che accomuna tutti noi iscritti in questo forum. Io mi sono iscritto nel 2003, negli anni bui della B e tanti lo hanno fatto con me e continuano a frequentarlo ancora oggi. Perché la verità è che ciascuno di noi non attende altro che un piccolo, timidissimo segnale, per riaccendere l'entusiasmo.

Ma oggi. Oggi che viene fuori questo verminaio. Il mondo delle scommesse aveva toccato Bari già in passato. Dovremmo ricordare Sigarini. E pure il portiere che avevamo in C (Conti), che rientrava dopo una squalifica per calcioscommesse. Come pure ci ha toccato il mondo del doping (Gillet che si faceva di nandrolone). Ci siamo pure accordati per truccare le partite (la partita col Venezia...). Ma erano episodi. Sporadici. Nessuno si immaginava un simile marciume.

Mi chiedo, chi rifonderà le decine di tifosi che hanno testimoniato in questo thread il loro amore? Un amore smisurato e quasi mai ricambiato. Un amore generoso, offerto senza ottenere mai in cambio uno scudetto, una coppa italia. L'unico trofeo... una Mitropa CUP. Le partite ufficiali europee le abbiamo viste con il torneo anglo-italiano di serie C. Eppure abbiamo amato il Bari. Queste pagine sono piene di amore. E molti hanno ricordato anche i papà, i nonni, gli zii, gli affetti più cari che ci hanno accompagnato e ci hanno iniziato a questo amore.

Oggi mio padre ha 83 anni e non cammina più; non ci sente più e attende solo che il Signore lo liberi dalle sue sofferenze. E' sempre stato zoppo, mio padre; aveva avuto un brutto incidente all'età di 3 anni. Eppure, con quella gamba zoppa e dolorante mi ha portato al Della Vittoria a vedere il Bari, in serie C, quando ci giocava Penzo, e ci andavamo a piedi da S. Pasquale. La gamba gli faceva così male che al ritorno io, bimbo di seconda o terza elementare (non ricordo di preciso) lo dovevo sorreggere e lui si appoggiava con tutto il peso a me per tornare a casa. Ma io e lui eravamo felici; avevamo passato una domenica insieme a gioire insieme, ad abbracciarci. E quando il Bari era in trasferta ci mettevamo insieme sul lettone di casa a sentire la partita, e quando il Bari segnava avevo il permesso di uscire sul balcone e sparare una bombetta (allora i tric e trac costavano assai e si smontavano per ricavarne le singole bombette).

Ora chiedo a queste m**** di uomini: mio padre si è meritato tutto questo? Si è' meritato che gli abbiate venduto l'amore e l'onore di essere tifoso del Bari? Lui che non ha mai tifato per nessun'altra squadra, neanche quando il Bari stava in C?

Spero che quei soldi ve li dobbiate spedere tutti a medicine. E siccome sono tanti i soldi che vi siete presi, spero che le malattie che dovrete curare siano sufficientemente terribili e dolorose da richiedere di spenderli tutti quei denari.

E ora, io, a mio figlio, che gli dico? Lui che a 4 anni mi chiedeva <<Come sta Ranocchia?>>. Lui che ha esultato quando, a 5 anni, ha ricevuto la maglia di Barreto per la befana. Lui che l'anno scorso (con la sorella un po' più grande e mia moglie) mi ha preparato per Pasqua una scarcella a forma di galletto e me l'ha data guardandomi negli occhi per leggere la mia felicità. Lui che 2 settimane fa ha dichiarato ad una persona che gli ha chiesto per squadra tifasse: <<Il Bari>>. Lui che a carnevale non vuole il vestito di spiderman ma si veste da giocatore del Bari. Lui che è stato pure premiato come abito più originale e l'organizzatore lo ha chiamato dicendogli <<ehi, tu, forza bari, vieni qua!>> e io che mi godevo gli sguardi invidiosi degli altri papà che avrebbero voluto un figlio come il mio. Ora, che gli dico? Che cosa gli indico? Lo devo condannare a soffrire come me? Lo farei se sapessi che però il gioco è pulito. Ma così...

Maledetti. Siate maledetti per me, per mio padre, per mio figlio, per tutti coloro che qui hanno scritto e per tutti i nostri papà e i nostri nonni che ci hanno trasmesso questo amore che voi avete tradito.

>>>> S I A T E M A L E D E T T I <<<<


Ho gli occhi lucidi di commozione! :cry:

Matarrese_VERGOGNA

Biancorosso
Biancorosso
 
Messaggi: 208
Iscritto il: sab dic 22, 2007 17:52
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda Matarrese_VERGOGNA » dom giu 09, 2013 11:31


saverio67 ha scritto:questo è il più bel thread del forum

cicciodaprato ho avuto il piacere di conoscerlo quando eravamo entrambi adolescenti (30 anni fa!)

Leggerlo tutto ha sempre fatto sorgere grandi emozioni.

La memoria, quella cosa che rende ciascuno di noi speciale e diverso dagli altri. E' il passato che modello il nostro comportamento attuale e futuro.

La nostalgia. Si perché quando si è bambini e ragazzi si è tanto spensierati, e si vivono tante vicende con intensità ma anche con tanta buona fede. Magari potessimo conservare per sempre quelle virtù.

La speranza nel futuro. Quella speranza che accomuna tutti noi iscritti in questo forum. Io mi sono iscritto nel 2003, negli anni bui della B e tanti lo hanno fatto con me e continuano a frequentarlo ancora oggi. Perché la verità è che ciascuno di noi non attende altro che un piccolo, timidissimo segnale, per riaccendere l'entusiasmo.

Ma oggi. Oggi che viene fuori questo verminaio. Il mondo delle scommesse aveva toccato Bari già in passato. Dovremmo ricordare Sigarini. E pure il portiere che avevamo in C (Conti), che rientrava dopo una squalifica per calcioscommesse. Come pure ci ha toccato il mondo del doping (Gillet che si faceva di nandrolone). Ci siamo pure accordati per truccare le partite (la partita col Venezia...). Ma erano episodi. Sporadici. Nessuno si immaginava un simile marciume.

Mi chiedo, chi rifonderà le decine di tifosi che hanno testimoniato in questo thread il loro amore? Un amore smisurato e quasi mai ricambiato. Un amore generoso, offerto senza ottenere mai in cambio uno scudetto, una coppa italia. L'unico trofeo... una Mitropa CUP. Le partite ufficiali europee le abbiamo viste con il torneo anglo-italiano di serie C. Eppure abbiamo amato il Bari. Queste pagine sono piene di amore. E molti hanno ricordato anche i papà, i nonni, gli zii, gli affetti più cari che ci hanno accompagnato e ci hanno iniziato a questo amore.

Oggi mio padre ha 83 anni e non cammina più; non ci sente più e attende solo che il Signore lo liberi dalle sue sofferenze. E' sempre stato zoppo, mio padre; aveva avuto un brutto incidente all'età di 3 anni. Eppure, con quella gamba zoppa e dolorante mi ha portato al Della Vittoria a vedere il Bari, in serie C, quando ci giocava Penzo, e ci andavamo a piedi da S. Pasquale. La gamba gli faceva così male che al ritorno io, bimbo di seconda o terza elementare (non ricordo di preciso) lo dovevo sorreggere e lui si appoggiava con tutto il peso a me per tornare a casa. Ma io e lui eravamo felici; avevamo passato una domenica insieme a gioire insieme, ad abbracciarci. E quando il Bari era in trasferta ci mettevamo insieme sul lettone di casa a sentire la partita, e quando il Bari segnava avevo il permesso di uscire sul balcone e sparare una bombetta (allora i tric e trac costavano assai e si smontavano per ricavarne le singole bombette).

Ora chiedo a queste m**** di uomini: mio padre si è meritato tutto questo? Si è' meritato che gli abbiate venduto l'amore e l'onore di essere tifoso del Bari? Lui che non ha mai tifato per nessun'altra squadra, neanche quando il Bari stava in C?

Spero che quei soldi ve li dobbiate spedere tutti a medicine. E siccome sono tanti i soldi che vi siete presi, spero che le malattie che dovrete curare siano sufficientemente terribili e dolorose da richiedere di spenderli tutti quei denari.

E ora, io, a mio figlio, che gli dico? Lui che a 4 anni mi chiedeva <<Come sta Ranocchia?>>. Lui che ha esultato quando, a 5 anni, ha ricevuto la maglia di Barreto per la befana. Lui che l'anno scorso (con la sorella un po' più grande e mia moglie) mi ha preparato per Pasqua una scarcella a forma di galletto e me l'ha data guardandomi negli occhi per leggere la mia felicità. Lui che 2 settimane fa ha dichiarato ad una persona che gli ha chiesto per squadra tifasse: <<Il Bari>>. Lui che a carnevale non vuole il vestito di spiderman ma si veste da giocatore del Bari. Lui che è stato pure premiato come abito più originale e l'organizzatore lo ha chiamato dicendogli <<ehi, tu, forza bari, vieni qua!>> e io che mi godevo gli sguardi invidiosi degli altri papà che avrebbero voluto un figlio come il mio. Ora, che gli dico? Che cosa gli indico? Lo devo condannare a soffrire come me? Lo farei se sapessi che però il gioco è pulito. Ma così...

Maledetti. Siate maledetti per me, per mio padre, per mio figlio, per tutti coloro che qui hanno scritto e per tutti i nostri papà e i nostri nonni che ci hanno trasmesso questo amore che voi avete tradito.

>>>> S I A T E M A L E D E T T I <<<<


RISPETTO!!!

naewee

Avatar utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lun ott 17, 2005 14:53
Località: Torino Granata
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda naewee » ven giu 28, 2013 10:42


Ciao a tutti,

Sono un tifoso granata. Vi auguro di tornare in A il prossimo anno perchè ne siete assenti da troppo, troppo tempo!!
Poi una trasferta a bari per mangiare bene è una cosa da mettere sempre in programma! ;)

A presto e Forza Toro!

Cobra_86

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5066
Iscritto il: sab mar 02, 2013 19:15
Località: Q.re San Pio(Enziteto)
Record: 2

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda Cobra_86 » ven giu 28, 2013 10:46


naewee ha scritto:Ciao a tutti,

Sono un tifoso granata. Vi auguro di tornare in A il prossimo anno perchè ne siete assenti da troppo, troppo tempo!!
Poi una trasferta a bari per mangiare bene è una cosa da mettere sempre in programma! ;)

A presto e Forza Toro!


Contaci...grazie per l'augurio...a presto
Sembra impossibile che seguo ancora te, la Bari è una malattia che non va più via vorrei andar via, vorrei andar via di qua ma non resisto lontano da te!!

Visita la pagina Facebook del Tifometro Barese ---> https://www.facebook.com/pages/Tifometr ... 1970971529

jerry

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 20350
Iscritto il: sab mar 29, 2003 0:35
Località: milano
Record: 8

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda jerry » lun lug 01, 2013 2:04


naewee ha scritto:Ciao a tutti,

Sono un tifoso granata. Vi auguro di tornare in A il prossimo anno perchè ne siete assenti da troppo, troppo tempo!!
Poi una trasferta a bari per mangiare bene è una cosa da mettere sempre in programma! ;)

A presto e Forza Toro!

Il cuore granata si dimostra ancora una volta enorme !
lo sparo adesso per metterti una volta per tutte. CLAUDIO . e mo sciat a scqua' o'v'rruzz sciaaat. l chok chok.

Diamante Biancorosso

Avatar utente
Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 790
Iscritto il: ven ago 19, 2011 21:51
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda Diamante Biancorosso » lun lug 08, 2013 22:21


La mia prima a 7 anni, Bari - Varese 2-1. Tribuna maratona, due ore prima della gara assieme a papà... Capii subito che la sua sollecitudine nell'andare così presto allo stadio era dovuta al fatto che in programma, ogni domenica, c'erano non solo i suoi beniamini, ma anche le mitiche partite al 21 a perdere con gli amici... Fu l'anno della promozione in A con Bolchi. Doppietta di Galluzzo, simpaticissimo... Dopo un paio d'anni il mio cruccio era quello di capire che fine avesse fatto, di lui non ho saputo più nulla. Da questa partita iniziai a tifare Bari, prima del Bari non tifavo nulla, dopo quella partita sempre e solo Bari.
Bari merita rispetto

tifoso

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2243
Iscritto il: mer gen 28, 2004 17:13
Località: Via Tiburtina
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda tifoso » mer lug 10, 2013 8:07


Che bei ricordi : allenamento allo Stadio della Vittoria .

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

whensundaycomes

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 30920
Iscritto il: mar ott 02, 2007 16:36
Località: Kathmandu
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda whensundaycomes » mer lug 10, 2013 12:51


Bellissime foto!
Ciao Gianni, la tua trasferta continua nei nostri cuori!

gengisast

Avatar utente
Del Bari Seguace
Del Bari Seguace
 
Messaggi: 592
Iscritto il: mer gen 12, 2011 13:57
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda gengisast » dom lug 21, 2013 16:44


La prima partita non la ricordo, ma al delle Vittorie sotto la torre di Maratona di emozioni no ho avute tantissime. poi da ragazzo, quando i soldi scarseggiavano, giù a battere sui cancelli per andare a vedere l'ultimo quarto d'ora delle partite.
E le radiocronache sentite dagli altoparlanti piazzati davanti al negozio di Capocasale!
E le promozioni: Quarta serie, Serie C, Serie B e Serie A; le feste quando i giocatori tornavano dalle trasferte delle partite decisive: piazza Roma gremita di tifosi e bandieroni e i giocatori tutti su un camion che percorreva festosamente via Sparano.
La prima trasferta (che gioia! feci un debito con la madre di un mio amico che pagai nei tre mesi successivi con i pochi soldi delle sigarette) a Roma: uno spareggio BARI - VERONA, per andare in serie A.
I primi idoli: Magnanini, Cappa, Mazzoni, Bretti, Farinelli.

Ce ne sapite, uagnune, quande ne sime passate!

E ora, con i maledetti r*******i andrisani (che ad Andria non vogliono vedere nemmeno in fotografia) stiamo precipitando sempre più in basso.

Anno dopo anno, stanno uccidendo il Bari sotto i nostri occhi.
Ancora una volta il San Nicola sarà malinconicamente deserto.

Sogno un Bari liberato dai Matrrese con tutti i tifosi a fare festa allo stadio. Chissà forse un giorno finalmente avverrà.
Allora tornerò di corsa allo stadio, ma per quest'anno, mi dispiace ma non ci sarò, nemmeno se si entrasse gratis.

colino1961

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6471
Iscritto il: ven apr 23, 2010 15:40
Record: 0

Re:

Messaggioda colino1961 » mer set 04, 2013 11:35


led61 ha scritto:NON CREDO CHE SIA LO SVEDESE CHE INTENDETE VOI!!!

IL BARI, GIA' IL BARI E VECCHI RICORDI CHE TORNANO, X NON PARLARE POI DEI BRIVIDI CHE MI SONO PASSATI LEGGENDO QUESTO SPLENDIDO POST.
HO QUASI 43 ANNI CREDO DI ESSERE TRA I PIU' GRANDI CHE IN QUESTO MOMENTO STIANO SCRIVENDO IN QUESTO POST.

COME TUTTI VOI, ANCHE A ME LA PASSIONE...ANZI LA TRASFUSIONE MI E' STATA INCULCATA DA MIO PADRE.
ED ERA UN BARI -POTENZA DEL 1964...CREDO.
RICORDO ANCORA CICOGNA, VASINI, DE NARDI...E I BRIVIDI DI UNA PASSIONE ANCORA IN FASCE MA CHE GIA' MI DAVA FERMENTO.
ERANO I TEMPI DI UN TIFO DIVERSO MA CALDO COME NOI TUTTI BARESI, NON C'ERANO GLI ULTRAS, NON C'ERANO LE SEPARAZIONI TRA UN SETTORE E L'ALTRO.
RICORDO CHE ALLA FINE DI OGNI PRIMO TEMPO CI SI PORTAVA DA UNA CURVA ALL'ALTRA X VEDERE IL BARI SEMPRE ATTACCARE, RICORDO I PANINI CON LE BRASCIOLE CHE FIN DA PICCOLO MIO PADRE SI PORTAVA CON SE...PERCHE' ANCHE SE GIOCAVA BARI-CANICATTI' ERA TRADIZIONE ANDARE ALLO STADIO 1 ORA PRIMA SENZA MANGIARE A CASA.
RICORDO LE COPERTE DI UN BARI-MATERA SOTTO LA NEVE E MIO PADRE CHE MI PROTEGGEVA DAL FREDDO.
PIAN PIANO CRESCEVO ED ARRIVO' LA MIA PRIMA TRASFERTA FOGGIA-BARI 1-1 CON MINIUSSI IN PORTA CHE ALL'ULTIMO MINUTO NON RIUSCI' A PARARE IL RIGORE.
RICORDO GLI SPAREGGI DI BOLOGNA DOVE CIRCA 30.000 BARESI INVASERO, NEL VERO SENSO DELLA PAROLA, LA CITTA' EMILIANA IN UN BARI-ATALANTA SOSPESA X LANCIO DI OGGETTI IN CAMPO...PRATICAMENTE TUTTO IL DALLARA...2 GOL IN FUORIGIOCO X L'ATALANTA E PANDEMONIO FINALE.
I BERGAMASCHI ERANO POCHI E IN SILENZIO.
RICORDO CHE A QUEI TEMPI IL LECCE NON C'ERA E CHE I VERI DERBY ERANO COL TARANTO E CON IL FOGGIA.
IL CUORE DEL TIFO BARESE ERA IL SETTORE CENTRALE DELLA GRADINATA ED UNA DOMENICA IN UN BARI-TARANTO SUCCESSE IL FINIMONDO SOLO PERCHE' UN GRUPPO DI TIFOSI TARANTINI, ARRIVATI UN PO' PRIMA DEL SOLITO SI ERANO IMPOSSESATI DI QUEL POSTO.
SCAZZOTATA GENERALE
RICORDO IL GRANDE ITALO FLORIO PRENDERE PALLA DALL'ALLORA PORTIERE DEL BARI COLOMBO ED IN UN BARI-AREZZO SCARTARSI 1 x 1 TUTTI I GIOCATORI AVVERSARI, X POI SEDERSI SUL PALLONE.
RICORDO UN BENEVENTO-BARI CON SOSPENSIONE DELLA PARTITA PER INVASIONE DI CAMPO PER RISSA SUGLI SPALTI.
RICORDO UN GRANDE PRESIDENTE...ANGELO DE PALO...IMMENSO X PASSIONE E DEVOZIONE ALLA SOCIETA'.
NON SIAMO STATI MOLTO IN A CON LUI, MA SAPEVAMO CHE QUELLE ERANO LE SUE FORZE E CHE FACEVA IL POSSIBILE...MORTO LUI DEGLI AVVOLTOI SI USURPARONO DI QUESTA SOCIETA' E TUTT'OGGI NE SONO PADRONI.
RICORDO UN GIORNO IN CUI MIO PADRE UN DOMENICA MATTINA, CON IL CAMPIONATO FERMO MI PORTO' ALLO STADIO A VEDERE L'USCITA DEI GIOCATORI DEL BARI E TONEATTO...ALLORA ALLENATORE...MI CHIESE SE VOLEVO VISITARE IL CAMPO...SERVE QUALC'OSA DIRVI QUELLO CHE PROVAI?
RICORDO LE TRASFERTE A LECCE, QUANDO SCENDEVAMO ALLA STAZIONE E RIEMPIVAMO GLI ZAINETTI DI SASSI.
RICORDO TANTE COSE CHE VORREI RIVEDERE ANCORA MA NON CI SONO PIU' I FLORIO-FRAPPAMPINA-LOSETO-PROTTI-MAJELLARO-JOAO-MUJESAN-SPALAZZI-CICOGNA-TOVALIERI-BUTTI-SPIMI-CONSONNI E TANTI ALTRI...OGGI CI SONO CIUCIU-DOUDOU-PIZZINAT-BRIASCHI-MATARRESE-SGOBBA E TUTTO IL RESTO

SALUTI A TUTTI
CON TANTA NOSTALGIA

RAFFAELE

QUOTO TUTTO DA DE PALO IN POI... :twisted:

Emanuelito

 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer nov 13, 2013 2:14
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda Emanuelito » mer nov 13, 2013 2:38


cicciodaprato ha scritto:Della memoria e della nostalgia, perché qui tutto mi ricorda Bari e la Bari, e tutto questo mi produce una tristezza infinita e un desiderio impellente di tornare alle mie radici.
Della speranza nel futuro: guardarsi indietro e capire perché, un giorno, abbiamo deciso di essere biancorossi. E sperare di tracciare una strada per i nostri fratelli minori, i nostri cuginetti, i nostri figli e nipoti.
L'amico Dareios aveva lanciato la corsa settimana un topic in cui chiamava a raccolta tutti voi, residenti a Bari e dintorni, e auspicava il ritorno di tanti sfiduciati; poi il topic era andato a finire sull'annosa polemica dei baresi che non tifano per la Bari e tengono per le squadre del nord.
Questa gente non piace nemmeno a me: capisco più un interista nativo di Ortisei (BZ) o uno juventino nato e cresciuto a Torano Castello (CS): che possibilità ha, uno di questi, di vivere in prima persona una passione calcistica, se non mediandola attraverso i media, che gli offrono solo milan inter juve sette giorni su sette?
Non lo capisco per un ragazzo di Bari o di Firenze o di Bologna o di altre città  che abbiano o abbiano avuto il grande (o quasi grande) calcio a portata di mano. Ma tant'è, alzi la mano chi sui banchi di scuola non si sia dichiarato tifoso delle cosiddette grandi


Concordo pienamente con te.
Il barese deve tornare a tifare per la bari e godersi il calcio.
Da qualche domenica, verso le 17:00, mi sto collegando a http://www.radiosoundcity.net/ dove sto ascoltando le interviste ad alcuni degli ex giocatori del Bari dei tempi d'oro.
Sto riscoprendo con piacere quei tempi che spero la nostra Bari possa tornare ad eguagliare.
Un saluto a tutti e spero che questa mia segnalazione possa allietare le vostre domeniche sportive :)

mandrake 59

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 4088
Iscritto il: mar gen 26, 2010 22:19
Località: Dove c'e' uva,fischietti e creta!
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda mandrake 59 » mer nov 13, 2013 7:53


gengisast ha scritto:La prima partita non la ricordo, ma al delle Vittorie sotto la torre di Maratona di emozioni no ho avute tantissime. poi da ragazzo, quando i soldi scarseggiavano, giù a battere sui cancelli per andare a vedere l'ultimo quarto d'ora delle partite.
E le radiocronache sentite dagli altoparlanti piazzati davanti al negozio di Capocasale!
E le promozioni: Quarta serie, Serie C, Serie B e Serie A; le feste quando i giocatori tornavano dalle trasferte delle partite decisive: piazza Roma gremita di tifosi e bandieroni e i giocatori tutti su un camion che percorreva festosamente via Sparano.
La prima trasferta (che gioia! feci un debito con la madre di un mio amico che pagai nei tre mesi successivi con i pochi soldi delle sigarette) a Roma: uno spareggio BARI - VERONA, per andare in serie A.
I primi idoli: Magnanini, Cappa, Mazzoni, Bretti, Farinelli.

Ce ne sapite, uagnune, quande ne sime passate!

E ora, con i maledetti r*******i andrisani (che ad Andria non vogliono vedere nemmeno in fotografia) stiamo precipitando sempre più in basso.

Anno dopo anno, stanno uccidendo il Bari sotto i nostri occhi.
Ancora una volta il San Nicola sarà malinconicamente deserto.

Sogno un Bari liberato dai Matrrese con tutti i tifosi a fare festa allo stadio. Chissà forse un giorno finalmente avverrà. ti si dimenticato gli assedi agli arbitri che venivano a bari e fischiavano tutto a sfavore nostro facendoci perdere la partita......... i veri tifosi quelli di una volta lo aspettavano fuori fino alla mezzanotte e alcune volte andava l'elicottero a prenderlo........ricordo l'arbitro torelli di torino che quando arbitrava a bari ci faceva sempre perdere con un rigore contro!!!!!
Allora tornerò di corsa allo stadio, ma per quest'anno, mi dispiace ma non ci sarò, nemmeno se si entrasse gratis.
.....................e ti sei dimenticato gli assedi agli arbitri fuori al portone di ferro al della vittoria lo aspettavano con molta rabbia "da do ava' assi u'chin d'corn"..............se non arrivava l'elicottero a prenderlo(atterrava sul terreno di gioco)erano cavoli amari x lui!!!!!Ricordo che c'era un arbitro che non aveva tanta simpatia con la bari,era un certo cornutaxxo di nome torelli di torino che quando ci arbitrava puntualmente fischiava tutto contro compreso un rigore negli ultimi minuti,ricordo che una volta la buonanima di mio padre senza scarpe ritorno' a casa perche a fine gara le fece volare nel campo con la speranza che lo colpivano......era un bari reggiana!!!!
se quest'anno il Bari va in serie A vado a piedi sulla luna!!!

colino1961

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6471
Iscritto il: ven apr 23, 2010 15:40
Record: 0

Re: Della memoria, della nostalgia e della speranza nel futu

Messaggioda colino1961 » gio nov 14, 2013 16:53


gengisast ha scritto:La prima partita non la ricordo, ma al delle Vittorie sotto la torre di Maratona di emozioni no ho avute tantissime. poi da ragazzo, quando i soldi scarseggiavano, giù a battere sui cancelli per andare a vedere l'ultimo quarto d'ora delle partite.
E le radiocronache sentite dagli altoparlanti piazzati davanti al negozio di Capocasale!
E le promozioni: Quarta serie, Serie C, Serie B e Serie A; le feste quando i giocatori tornavano dalle trasferte delle partite decisive: piazza Roma gremita di tifosi e bandieroni e i giocatori tutti su un camion che percorreva festosamente via Sparano.
La prima trasferta (che gioia! feci un debito con la madre di un mio amico che pagai nei tre mesi successivi con i pochi soldi delle sigarette) a Roma: uno spareggio BARI - VERONA, per andare in serie A.
I primi idoli: Magnanini, Cappa, Mazzoni, Bretti, Farinelli.

Ce ne sapite, uagnune, quande ne sime passate!

E ora, con i maledetti r*******i andrisani (che ad Andria non vogliono vedere nemmeno in fotografia) stiamo precipitando sempre più in basso.

Anno dopo anno, stanno uccidendo il Bari sotto i nostri occhi.
Ancora una volta il San Nicola sarà malinconicamente deserto.

Sogno un Bari liberato dai Matrrese con tutti i tifosi a fare festa allo stadio. Chissà forse un giorno finalmente avverrà.
Allora tornerò di corsa allo stadio, ma per quest'anno, mi dispiace ma non ci sarò, nemmeno se si entrasse gratis.

per avere come idoli Magnanini, Cappa,ecc. sei tostarello :wink:

PrecedenteProssimo

Torna a LA BARI


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 11 ospiti