spacer

L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Parla in libertà di argomenti di carattere generale attinenti il Bari: partite, allenamenti, calciomercato. Prima di aprire un nuovo topic, controlla sempre se l'argomento è già stato trattato!

Moderatori: u'mang, Greem, Rosencratz, divin gallo, Soloesemprebari, Pino, il_colonnello, sirius

soldato Jocker

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 4104
Iscritto il: ven ott 29, 2004 18:02
Località: Pontedera (PI)
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda soldato Jocker » lun nov 18, 2019 12:58


dareios ha scritto:Contro il teramo bisogna giocare per fare un bel po' di gol. Antenucci va servito con più continuità anche da un centrocampo più propositivo. Se è vero che Schiavone sta crescendo, ce lo faccia capire bene domenica prossima. Diamoci da fare e basta timidezze e paure.


...ho estrapolato questa frase di dareios perché paradigmatica di un determinato modo di vedere il calcio, ovvero segnare un gol in più dell'avversario per vincere le partite, mentalità, peraltro, più che legittima rifacendosi, in questo post, ad una mentalità prettamente orange.

I freddi numeri, nel calcio, non dicono tutto, ma dicono molto, e, in questo caso, non smentiscono quello che dice dareios, ma dicono anche altro: il Bari di Vivarini segna di più di quello di Cornacchini (1,7 gol a partita contro 1,2 della precedente gestione) ma è soprattutto nella fase difensiva che il nuovo tecnico sembra aver trovato la quadra (1,2 gol subiti a partita contro 0,4) conseguentemente, la media punti a partita si è alzata (da 1,4 a 2,2).

Quindi se l'obiettivo dev'essere recuperare punti su chi ci precede in classifica, non si può prescindere dall'equilibrio che Vivarini ha trovato e che, numeri alla mano, sta portando risultati, equilibrio che, è bene ricordarlo, non è dato dalla mera disposizione degli uomini in campo, ma dalle loro caratteristiche e dalla loro capacità di interpretare efficacemente entrambe le fasi di gioco.
Nessun paese civile rinnega il proprio passato come ha fatto e fa il popolo meridionale.
(Nicola Zitara)

Contro il politicamente corretto ed eticamente corrotto.
(Diego Fusaro)

Non vincono sempre i buoni, vince chi sa lottare
( Diego "Cholo" Simeone)

mivienedavomitare

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3826
Iscritto il: mar set 29, 2009 17:46
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda mivienedavomitare » lun nov 18, 2019 21:43


In ogni luogo dal 1982 ha scritto:Non capisco di cosa si continui a discutere qui (moduli, tattiche, distanza dalla prima in classifica) se, come scritto in altri topic da Dareios e Miviendavomitare, i De Laurentis preferiscono non salire in B quest'anno dato che e' piu' conveniente restare in C


Visto che ho osato sostenere che il comportamento della società (conferma dell'allenatore, acquisti a manetta senza criterio logico, acquisti di molti giocatori già ai margini delle società di appartenenza, acquisti last minute dopo quattro mesi per scandagliare il mercato, ecc. ecc.), non mi sembrava quello adatto a programmare il campionato per una risalita immediata, non posso più esprimere le mie opinioni sul modo di giocare della mia squadra ?
Se a te sta bene vivacchiare in C, a me no.

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9525
Iscritto il: gio mar 04, 2010 19:27
Località: Bari - S.Spirito
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda tifosobarese92 » lun nov 18, 2019 21:57


Se con la Vibonese abbiamo visto il primo passo falso del Bari di Vivarini, con la Paganese abbiamo visto una delle migliori versioni del Bari di Vivarini. Non era facile vincere a Pagani e per diversi motivi:

-il primo è a livello mentale. Chi insegue deve fare i conti con una pressione psicologica pazzesca. In queste condizioni ci sono Bari e Ternana, che nonostante abbiano una media punti da promozione diretta (più sotto andremo ad analizzare un po' di numeri e faremo un po' di raffronti) sono costrette a superare se stesse per rimanere agganciati alla locomotiva Reggina.

-il campo il secondo. Con un terreno di gioco così avverso era davvero difficile tirare su prestazione e risultato.

-il nuovo modulo. Siamo in fase di rodaggio con la nuova situazione difensiva, gli errori potevano essere tanti.

-Gli avversari. Non avevano mai perso in casa e devono costruire la salvezza tra le mura amiche.

Nonostante le tante difficoltà il Bari di Vivarini ha mostrato gioco, personalità e carattere. Ad onor di cronaca il parziale finale poteva essere più ampio se fossimo stati più precisi nelle 5-6 occasioni avute (che non sono poche considerando quel terreno).

Le prime dieci partite con Vivarini in panca regalano al Bari 22 punti su 30 disponibili, ottenuti contro squadre ostiche e scorbutiche, su campi difficili e con mille difficoltà causate da infortuni e squalifiche. La verità è che da quando Vivarini guida questa squadra, siamo secondi in classifica a pari punti col Monopoli (ed è tutto da dimostrare quel pareggio se si giocasse oggi). Solo la Reggina ha fatto meglio, 26 su 30, di cui 3 ottenuti d'ufficio. In questa finestra di campionato abbiamo il secondo miglior attacco (al primo posto c'è la Vibonese) e siamo la miglior difesa a pari con la Reggina (cinque gol subiti).

Allargando la visione agli ultimi 12 anni Vivarini è il miglior subentrante, con una media di 2,2 punti. Inseguono Nicola e Colantuono con una media di 1,4, mentre a 1,2 ci sono Conte e Camplone, più staccato Mutti. Poiché Conte non aveva una grande squadra quando è subentrato, direi di guardare l'intera stagione che ha vinto con 80 punti, che equivalgono a 1,90 punti a giornata (su 42 giornate).Volendo guardare numeri in prospettiva, con questa media punti il Bari farebbe 50 punti nelle prossime 23, ossia 79/80 punti (in 38 giornate) a fine anno. Tutto ciò per dire che il Bari, la Ternana, il Monopoli e il Potenza stanno facendo un campionato incredibile, ma la Reggina sta facendo un campionato stratosferico ed è giusto riconoscerlo.

Tornando a parlare di tattiche: i quattro hanno lavorato benissimo e vi dirò avevo paura che il poco schermo che potevano dare Folorunsho e Schiavone mi preoccupava prima della gara e invece abbiamo visto un'ottima prestazione da parte di tutti i centrocampisti (ovviamente qualche sbavatura si è vista, ma è normale in un processo di crescita). In tutto ciò è bravissimo Vivarini a far ruotare quasi tutta la rosa, adattando magari qualcuno affinché abbia un po' di spazio.

Mi aspetto ora il reintegro di Costa sulla fascia sinistra. È un giocatore troppo importante in fase offensiva e immagino che il mister stia aspettando per schierarlo titolare (così come è accaduto per Awua) per prepararlo tatticamente alla nuova soluzione.
Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

mivienedavomitare

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3826
Iscritto il: mar set 29, 2009 17:46
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda mivienedavomitare » lun nov 18, 2019 21:59


Vivarini sta facendo bene con quello che ha e non credo che possa fare molto meglio se non recupera le mezzali titolari (in verità solo una ne abbiamo ed è Scavone; l'altra, Folor. è al momento francamente impresentabile).
La sola cosa che non comprendo bene è l'utilizzo di Terrani come trequartista, praticamente nullo ed il non utilizzo di Costa, anche se in questo caso posso intravederne una ragione tattica.
Ho visto una buona prestazione tattica e tecnica di Bianco, una discreta di Schiavone. Da questi due e dal pieno recupero di Scavone passano le nostre possibilità di una fase offensiva più fluida ed efficace.

ziobello

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2360
Iscritto il: dom gen 26, 2003 15:54
Località: Bologna
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda ziobello » lun nov 18, 2019 22:27


mivienedavomitare ha scritto:
In ogni luogo dal 1982 ha scritto:Non capisco di cosa si continui a discutere qui (moduli, tattiche, distanza dalla prima in classifica) se, come scritto in altri topic da Dareios e Miviendavomitare, i De Laurentis preferiscono non salire in B quest'anno dato che e' piu' conveniente restare in C


Visto che ho osato sostenere che il comportamento della società (conferma dell'allenatore, acquisti a manetta senza criterio logico, acquisti di molti giocatori già ai margini delle società di appartenenza, acquisti last minute dopo quattro mesi per scandagliare il mercato, ecc. ecc.), non mi sembrava quello adatto a programmare il campionato per una risalita immediata, non posso più esprimere le mie opinioni sul modo di giocare della mia squadra ?
Se a te sta bene vivacchiare in C, a me no.


Allora la conferma dell'allenatore è stato sicuramente un errore, sai gli errori sono azioni che commettono tutti gli essere umani, quando cercano di fare qualcosa, del resto per una societa' appena nata e con dirigenti allo loro prima esperienza, penso sia normale dare fiducia ad un allenatore che ha comunque conquistato una promozione, sicuramente alcune perplessita' erano lecite, visto il gioco non brillante dell'ano scorso, ma forse Luigi alla sua prima esperienza non se l'è sentita dal punto di vista umano di mettere alla porta un allenatore che comunque ha vinto un campionato, forse speranzoso che un allenatore che ha il patentino possa far giocare la squadra in più modi, purtroppo non è stato cosi. Detto ciò in un momento lontano dal calcio mercato, e con la squadra che comunque col cambio allenatore sta girando meglio, non vedo l'utilita' di avere questa acredine che si nota nei tuoi messaggi , oltretutto Vivarini ha dimostrato che la squadra seppure non perfetta è in grado di essere competitiva, e che comunque disponiamo di giocatori di spessore vedi il gol di Antenucci ieri. Quindi per ora l'importante è non perdere il passo e cercare di fare più punti possibili. Del bel gioco in C sinceramente non dovrebbe interessare a nessuno.
ARRIVA UN MOMENTO IN CUI L'UOMO DEVE CORRERE.

In ogni luogo dal 1982

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2972
Iscritto il: gio giu 12, 2014 8:00
Località: Asia
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda In ogni luogo dal 1982 » mar nov 19, 2019 4:35


mivienedavomitare ha scritto:
In ogni luogo dal 1982 ha scritto:Non capisco di cosa si continui a discutere qui (moduli, tattiche, distanza dalla prima in classifica) se, come scritto in altri topic da Dareios e Miviendavomitare, i De Laurentis preferiscono non salire in B quest'anno dato che e' piu' conveniente restare in C


Visto che ho osato sostenere che il comportamento della società (conferma dell'allenatore, acquisti a manetta senza criterio logico, acquisti di molti giocatori già ai margini delle società di appartenenza, acquisti last minute dopo quattro mesi per scandagliare il mercato, ecc. ecc.), non mi sembrava quello adatto a programmare il campionato per una risalita immediata, non posso più esprimere le mie opinioni sul modo di giocare della mia squadra ?
Se a te sta bene vivacchiare in C, a me no.

Opinioni sul modo di giocare della squadra assolutamente si. Non ci dovrebbe essere bisogno di evidenziarlo anche perche' il punto non era questo.
Speculazioni e dietrologie su presunte strategie che ci vogliono stazionari in C anche. Ovviamente tutte le opinioni, anche quelle che non si basano su fatti, sono lecite in democrazia.
Le due opinioni pero' sono in evidente contraddizione a mio modesto parere. Se tutto e' stato deciso fin dall'inizio non capisco che senso abbia continuare a parlare di moduli e tattiche, tutto qui

nik

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2986
Iscritto il: mar ott 14, 2003 17:02
Località: Treviso
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda nik » mar nov 19, 2019 8:13


Pagani potrebbe rappresentare la svolta nel nostro campionato. C'erano tutte le condizioni per cadere ma, a prescindere dai nomi e dai moduli, la voglia di vincere messa in campo e' stata molto Orange. Ha ragione chi afferma che a gennaio andrebbero fatte scelte decise per plasmare la rosa sui concetti di Vivarini. Ma questo significherebbe fare una mezza rivoluzione e ricominciare da capo il lavoro di gruppo.
La sensazione invece è che si interverrà solo con tre o quattro pedine, ossia un trequartista vero, una punta con le stesse caratteristiche di Simeri (ma di categoria superiore) e un terzino sx rapido con caratteristiche più difensive di Costa. A centrocampo, con il recupero di Scavone e la crescita già visibile oggi di Schiavone, secondo me si andrà avanti così, giocherà chi è più in forma.
"Il potere risiede dove gli uomini credono che il potere risieda. E' un trucco, un'ombra sul muro. E un uomo molto piccolo è in grado di proiettare un'ombra molto grande."

Tuco

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 14797
Iscritto il: mar gen 04, 2011 1:18
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda Tuco » mar nov 19, 2019 11:55


mivienedavomitare ha scritto:Vivarini sta facendo bene con quello che ha e non credo che possa fare molto meglio se non recupera le mezzali titolari (in verità solo una ne abbiamo ed è Scavone; l'altra, Folor. è al momento francamente impresentabile).
La sola cosa che non comprendo bene è l'utilizzo di Terrani come trequartista, praticamente nullo ed il non utilizzo di Costa, anche se in questo caso posso intravederne una ragione tattica.
Ho visto una buona prestazione tattica e tecnica di Bianco, una discreta di Schiavone. Da questi due e dal pieno recupero di Scavone passano le nostre possibilità di una fase offensiva più fluida ed efficace.

Giocatori della stazza di Folo diventano presentabili solo giocando, in una situazione come quella di domenica poi ci sta tutto che parte lui e poi entra Hamlili, nei 90 minuti il cambio ha inciso molto perchè Zacharia quando è entrato poteva far valere la sua corsa contro gente che era già sulle gambe.
Capitolo Terrani, lo sta sviluppando in posizione centrale dietro le punte, i campi di bisceglie e pagani non erano forse i migliori per poter giocare di fino, andrà rivisto in altre situazioni.Per il momento si lavora con quel che c'è e che non è poi malaccio, a me personalmente non dispiacciano quegli allenatori che non rinunciano ad insegnare e migliorare i giocatori che hanno a disposizione, alle volte le soluzioni te le costruisci in casa.
Su Costa penso sia chiaro che il graduale passaggio della difesa a 4 nelle prime 2 partite ha comportato il suo sacrificio, spero che però la prospettiva sia quella di inserire lui a sinistra in modo da poter avere un centrale in più da turnare.

censured

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5223
Iscritto il: sab feb 08, 2014 22:27
Località: on d road
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda censured » mar nov 19, 2019 18:33


Condivido l'analisi pacata di Tuco e meno quella di Nik che dice di voler cambiare poco ma invece è alquanto estremo nelle sue ipotesi.
Credo che non siamo così messi male come si pensava prima con la precedente gestione tecnica, ci sono sicuramente situazioni da correggere ma presumo sia una contingenza fisiologica che vale un po x tutti.
Probabilmente l'ho scritto già un sacco di volte ma in linea generale vedo come correttivi più urgenti il rafforzamento numerico dei marcatori centrali e lo snellimento delle ali offensive a favore di un elemento sempre offensivo ma più centrale come posizione in campo, il cosiddetto trequartista.
Ma attenzione come ha scritto Tuco aspettiamo di valutare Terrani su un fondo migliore e aspettiamo il recupero di D'Ursi x capire cosa ci potrebbe dare.
Per quanto riguarda i terzini ci sarebbe da capire cosa vale Cascione al momento un perfetto sconosciuto, ma credo che Vivarini lo starà valutando.
In sintesi sto dicendo che vedo margini di miglioramento nei giocatori che disponiamo attualmente perchè tutti stanno migliorando partita dopo partita.
Faccio solo un esempio e dico Simeri, se mi chiedevate un opinione su di lui dopo lo scorso campionato vi avrei parlato solo di tanto cuore e polmoni e poco altro, invece stiamo scoprendo un giocatore preziosissimo tatticamente con dei piedi non delicatissimi ma molto più aggrazziati di quanto immaginassi
:smoke: .
Al mio popolo del web senza distinzione di razza, sesso, orientamento sessuale e religione...
un grande grido CONTINUATE!
agitatevi perché abbiamo bisogno del vostro entusiasmo. Organizzatevi perché è indispensabile la vostra forza. Studiate è indispensabile la vostra intelligenza.
è giunto il momento di affermarsi.
(DON ANDREA GALLO)

nik

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2986
Iscritto il: mar ott 14, 2003 17:02
Località: Treviso
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda nik » mer nov 20, 2019 1:11


censured ha scritto:Condivido l'analisi pacata di Tuco e meno quella di Nik che dice di voler cambiare poco ma invece è alquanto estremo nelle sue ipotesi.
Credo che non siamo così messi male come si pensava prima con la precedente gestione tecnica, ci sono sicuramente situazioni da correggere ma presumo sia una contingenza fisiologica che vale un po x tutti.
Probabilmente l'ho scritto già un sacco di volte ma in linea generale vedo come correttivi più urgenti il rafforzamento numerico dei marcatori centrali e lo snellimento delle ali offensive a favore di un elemento sempre offensivo ma più centrale come posizione in campo, il cosiddetto trequartista.
Ma attenzione come ha scritto Tuco aspettiamo di valutare Terrani su un fondo migliore e aspettiamo il recupero di D'Ursi x capire cosa ci potrebbe dare.
Per quanto riguarda i terzini ci sarebbe da capire cosa vale Cascione al momento un perfetto sconosciuto, ma credo che Vivarini lo starà valutando.
In sintesi sto dicendo che vedo margini di miglioramento nei giocatori che disponiamo attualmente perchè tutti stanno migliorando partita dopo partita.
Faccio solo un esempio e dico Simeri, se mi chiedevate un opinione su di lui dopo lo scorso campionato vi avrei parlato solo di tanto cuore e polmoni e poco altro, invece stiamo scoprendo un giocatore preziosissimo tatticamente con dei piedi non delicatissimi ma molto più aggrazziati di quanto immaginassi
:smoke: .


Quando penso di rimontare otto punti alla Reggina o di vincere i play off di serie C, immagino di avere in attacco la coppia Caputo-Donnarumma. Simeri me lo tengo stretto come valida alternativa ma noi abbiamo bisogno di compiere un'impresa! Abbiamo bisogno di due attaccanti che insieme facciano 30 gol. E se arrivassimo a giocarci i play off senza uno tra Antenucci e Simeri? Il tempo degli esperimenti sta per scadere. Bisogna aumentare la pericolosità davanti la porta avversaria.
Medesimo discorso si deve fare per il trequartista, non possiamo accontentarci di giocatori che si adattano e che devono imparare a trovare le zolle giuste da calpestare. L'assetto della fase difensiva mi sembra invece consolidato dopo dieci partite con Vivarini. Cercherei solo una alternativa a Perrotta sul lato sinistro in modo che lo stesso possa essere una alternativa a Di Cesare e Sabbione. Costa invece è perfetto quando si vuole cambiare modulo durante la gara.
"Il potere risiede dove gli uomini credono che il potere risieda. E' un trucco, un'ombra sul muro. E un uomo molto piccolo è in grado di proiettare un'ombra molto grande."

oronzo canà

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 8806
Iscritto il: sab ott 02, 2004 15:42
Località: SNAI via Dante - Terminale 14
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda oronzo canà » mer nov 20, 2019 8:59


Per quanto un rinforzino in attacco sia più che ben voluto trovo sempre molto divertente l’espressione “un attaccante/una coppia che faccia 30 gol”
Perché in realtà non vuol dire veramente niente
In base a quali parametri si può definire un attacco da 30 gol? Alla storia? Alla statistica?
Beh se anche fosse vero, e se anche questo significasse qualcosa, allora abbiamo un attacco da 50 gol considerando che
- Antenucci ha attualmente una media reti a partita che potrebbe portarlo da solo a sfondare il tetto dei 20/25 gol
- Simeri non sarà un bomber ma 3 gol li ha fatti già. Vuoi che non ne faccia neanche un altro paio?
- Ferrari, piaccia o meno, l’anno scorso ha fatto 12 gol in C e 13 ne ha fatti D’Ursi in questo stesso girone.
Quindi se mi chiedi se serve qualcosa in attacco a gennaio dico di sì per non lasciare intentato l’impossibile.
Ma non parlatemi di coppia da 30 gol perché è una espressione da ridere

censured

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5223
Iscritto il: sab feb 08, 2014 22:27
Località: on d road
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda censured » mer nov 20, 2019 16:49


Mi appoggio agli spunti riflessivi in questo caso di Oronzo Canà, quando un po tutti parliamo anzi scriviamo di acquisti fatti a casaccio probabilmente ci lasciamo coinvolgere da stati emotivi superficiali.
Non voglio infierire su Cornacchini ma più vediamo giocare questi giocatori e più ci rendiamo conto della sua inadeguatezza a gestire il gruppo e la categoria.
Sicuramente come del resto fanno un po tutte le formazioni a gennaio ci saranno dei correttivi in organico, ma presumo pure che il nostro staff tecnico stia ancora valutando lo spessore di alcuni elementi che potrebbero a breve diventare dei plausibili protagonisti, come del resto ci si aspettava da loro già in questo primo scorcio di stagione.
La partita con il Teramo sarà un ulteriore test di questo graduale stadio esplorativo dove credo che la brutta prestazione contro la Vibonese resterà come una tappa formativa intermedia di questo gruppo che ritengo sia valido e adeguato x l'obiettivo prefissato.
Poi giustamente l'amico Nik scrive che stiamo distanziati di otto punti dalla vetta, ma sappiamo come siamo arrivati a questo punto e non mi sembra il caso diinfierire più sui limiti gestionali del manico precedente.
FORZA BARI :yeah:
Al mio popolo del web senza distinzione di razza, sesso, orientamento sessuale e religione...
un grande grido CONTINUATE!
agitatevi perché abbiamo bisogno del vostro entusiasmo. Organizzatevi perché è indispensabile la vostra forza. Studiate è indispensabile la vostra intelligenza.
è giunto il momento di affermarsi.
(DON ANDREA GALLO)

nik

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2986
Iscritto il: mar ott 14, 2003 17:02
Località: Treviso
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda nik » mer nov 20, 2019 23:49


oronzo canà ha scritto:Per quanto un rinforzino in attacco sia più che ben voluto trovo sempre molto divertente l’espressione “un attaccante/una coppia che faccia 30 gol”
Perché in realtà non vuol dire veramente niente
In base a quali parametri si può definire un attacco da 30 gol? Alla storia? Alla statistica?
Beh se anche fosse vero, e se anche questo significasse qualcosa, allora abbiamo un attacco da 50 gol considerando che
- Antenucci ha attualmente una media reti a partita che potrebbe portarlo da solo a sfondare il tetto dei 20/25 gol
- Simeri non sarà un bomber ma 3 gol li ha fatti già. Vuoi che non ne faccia neanche un altro paio?
- Ferrari, piaccia o meno, l’anno scorso ha fatto 12 gol in C e 13 ne ha fatti D’Ursi in questo stesso girone.
Quindi se mi chiedi se serve qualcosa in attacco a gennaio dico di sì per non lasciare intentato l’impossibile.
Ma non parlatemi di coppia da 30 gol perché è una espressione da ridere


L'espressione "coppia da 30 gol" è un modo semplice per affermare un concetto più complesso. Volevo solo dire che abbiamo bisogno di due attaccanti che vadano entrambi in gol più regolarmente. Come facevano appunto Caputo e Donnarumma. Affidarci quasi esclusivamente ai gol di Antenucci potrebbe non bastare per rimontare otto punti alla Reggina. Poi io Simeri me lo porterei volentieri anche in serie B perché mi piace il suo modo di stare in campo.
In ogni caso, contano anche le statistiche. Ci sono giocatori che vanno abitualmente in gol tutti gli anni e infatti sono pagati per bene. Ovviamente, una sola stagione con tanti gol non costituisce una statistica attendibile.
"Il potere risiede dove gli uomini credono che il potere risieda. E' un trucco, un'ombra sul muro. E un uomo molto piccolo è in grado di proiettare un'ombra molto grande."

censured

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5223
Iscritto il: sab feb 08, 2014 22:27
Località: on d road
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda censured » gio nov 21, 2019 15:56


Abbiamo anche Neglia che in questa categoria ha giocato a buoni livelli, se ricordo nel Siena e che nella passata stagione da titolare a metà x la regola degli under ne ha fatti 9 o 10.
é un prezioso jolly in avanti avendo sostituito in questa stagione con Vivarini sia Antennucci che Simeri e Terrani, con buone prestazioni.
Abbiamo Floriano il nostro capocannoniere nella passata stagione e senza tirare i rigori, che i goal con il Foggia li ha fatti ancge in B.
D'Ursi e Ferrari sono già stati citati da altri utenti (Oronzo Canà) e soprattutto il primo merita di essere testato come si deve, cosa che al momento a causa della pubalgia non è stato possibile.
Così come pure Terrani che punta non è ma gioca in avanti e ha già segnato e procurato rigori.
Tornando a Simeri aggiungo che sta giocando titolare dalla seconda partita di Vivarini, in quanto nella prima il mister mise D'Ursi e quelle precedenti fanno poco testo.
Infatti lo stesso Antennucci aveva siglato solo 4 penalty e zero goal su azione,
X cui se andiamo a vedere nel periodo gestito dall'attuale tecnico il bomber x eccellenza ne ha fatti 5 e lui 3, risultando quindi una validissima spalla anche grazie ai suoi assist.
Con questo x esprimere cosa?
Semplicemente che la costruzione di un gruppo passa attraverso tanto lavoro e fasi graduali di integrazione reciproca, in quanto certi equilibri hanno bisogno di maturare nel tempo dovuto ed eventuali stravolgimenti avrebbero bisugno di ulteriore tempo di adattamento dei nuovi inserimenti.
Non tutti possono essere titolari ma tutti devono essere pronti a farlo, x cui un Neglia non a caso citato come primo me lo tengo stretto pur sapendo che difficilmente sarà una prima scelta.
Detto questo però probabilmente tra le novità di gennaio quasi sicuramente vedremo un qualcosa che gioca li davanti, come probabilmente non vedremo qualcuno degli attuali nostri attaccanti, ne abbiamo troppi e diversi di loro hanno problemi nel giocare con i moduli utilizzati fino ad ora.
Cito x primo Kupisz che tra l'altro il mister conosceva già x averlo avuto ad Ascoli e dove infatti essenzialmente ha scaldato la panchina pure la,temo che possa andarsene anche Floriano ma spero proprio di no :crazy: .
Ferrari invece è attualmente il meno convincente tra tutti i componenti dell'attacco, ma secondo me a breve diventerà una risorsa preziosa in virtù dei 5 cambi possibili, sta in ritardo di condizione perchè ha un fisico che vuole determinati tempi x carburare e di conseguenza anche di dover giocare quanto più è possibile x rendere bene.
Ribadisco x cui che l'unico di cui ritengo si possa fare a meno è il polacco, un ala da 442 o al massimo da 352.. che non vorrei più rivedere come nostro modulo di gioco, tra l'altro.
Un giocatore che forse avrebbe potuto essere utile anche in un eventuale 433 ma sembrerebbe che tale impostazione tattica non stia venendo presa in considerazione, probabilmente in quanto ritenuta inadatta nel ottimizzare il nostro attuale miglior attaccante e cioè Antennucci.
:smoke:
Al mio popolo del web senza distinzione di razza, sesso, orientamento sessuale e religione...
un grande grido CONTINUATE!
agitatevi perché abbiamo bisogno del vostro entusiasmo. Organizzatevi perché è indispensabile la vostra forza. Studiate è indispensabile la vostra intelligenza.
è giunto il momento di affermarsi.
(DON ANDREA GALLO)

mivienedavomitare

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3826
Iscritto il: mar set 29, 2009 17:46
Record: 0

Re: L'Accademia del 4-2-4 e la Stella del Sud

Messaggioda mivienedavomitare » gio nov 21, 2019 20:43


delle ultime quattro gare del girone di andata, tre le ritengo difficili; Teramo e Potenza in casa e Casertana fuori saranno partite che ci diranno se potremo ambire a competere con la Reggina .... magari gufandola un pò.
Se tutto filasse liscio e pensando al mercato di riparazione, auspico l'ingaggio di una mezzala destra naturale, di un trequarti di livello (cosa che credo improbabile) e di un centrale difensivo rapido.

PrecedenteProssimo

Torna a LA BARI


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti