Passa allo stile standard per PC desktop
Parla in libertà di argomenti di carattere generale attinenti il Bari: partite, allenamenti, calciomercato. Prima di aprire un nuovo topic, controlla sempre se l'argomento è già stato trattato!
Rispondi al messaggio

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 20:12

E c cendr... ciò non mi nasconde che oggi sono stati aperte dozzine di Topic
tra i tanti ,uno inutile lo hai aperto proprio te

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 20:20

pastepsidd ha scritto:
dareios ha scritto:
saverio67 ha scritto:
dareios ha scritto:Saverio, come puoi uscirtene così dopo quello che hai visto anche tu? oppure riesci a salvare qualcuno o qualcosa in questo disastro?
E c cendr... ciò non mi nasconde che oggi sono stati aperte dozzine di Topic. Strano che quegli utenti non ne abbiao aperto Nea che uno dopo Perugia


Saverio, credimi, così non fai altro che esporti al ridicolo, piuttosto perché non dai una tua spiegazione di quello che ha combinato oggi grosso? per esempio far entrare basha e busellato sullo 0-2, o è scemo del tutto o... non voglio pensare cose molto brutte, ma mi piacerebbe sentire la tua

Perché Oikonomou, uno che alla.prima partita fa già una cacata sul primo gol, che per tutta la.partita sbraita con i compagni? Ma dobbiamo farci prendere x culo a questa maniera?


sembra di vedere la gnotta che dice gnotta all'altra collega oppure il figlio di quella che il testimone rimase ad aspettare i CC con i calzoni ancora abbassati per vedere che cosa dichiarava lo zio con i vestitti imbrattati.
Ultima modifica di Nanowar il sab gen 27, 2018 20:24, modificato 1 volta in totale.

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 20:23

be un allenatore che in conferenza stampa dice che qualsiasi formazione oggi messa in campo AVREMO PERSO sara'successo qualcosa . Mi sa tanto che le tendagnore SONO NELLO SPOGLIATOIO .

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 20:28

pastepsidd ha scritto:Facciamo fare i protagonisti a Klas Ingessom e saverio che possono insegnare a tutti come essere tifosi.del Bari. Anzi della.Bari


non esiste tifoso che possa resistere a queste prestazioni vergognose!!!!
la sconfitta non centra :evil:

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 20:57

A me basterebbe capire quello che sta succedendo ... ma ancora tre quattro giorni e lo capiremo tutti ... osservo solo che nella partita più importante degli ultimi mesi il nostro allenatore ha fatto esordire giocatori nuovi appena arrivati ... tenuto fuori i due uomini più forti ... stravolto L assetto ..
sogliano, che ha fatto di questa gloriosa società la sua personalissima garçonniere, dovrebbe darci delle spiegazioni ... una tifoseria che si rispetti ( me incluso ), oggi lo avrebbe aspettato all uscita ...

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:02

Sono d'accordo con te. Qualche giorno ancora e sapremo cosa succede

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:13

Chissà perché si tirano fuori le tendagnora ogni qual volta la squadra perde anziché ricercare le vere responsabilità? :scratch:
Nessuno che si chiede il perché questa società ad oggi non abbia dichiarato quali sono gli obiettivi.
Nessuno che si chiede il perché ad oggi a metà campionato non si sa quale è l'undici titolare e il modulo con cui giocare.
Nessuno che si chiede il perché questi giocatori corrono meno degli avversari denotando mancanza di preparazione.
E soprattutto nessuno si chiede il perché a Bari tutti: allenatore, direttore sportivo e giocatori si permettono di mancare di rispetto a una tra le prime 10 tifoserie in Italia... :x

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:17

Abbiamo tre punti di vantaggio per i play off e dovremmo aspettare sotto casa mister è dirigenti...
La grande piazza.....

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:39

Questo post è l’ennesima conferma della mediocrità barese

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:40

Gianca 70 ha scritto:Abbiamo tre punti di vantaggio per i play off e dovremmo aspettare sotto casa mister è dirigenti...
La grande piazza.....

Classifica e prestazioni sono forse l'ultimo problema. Galano in panchina e Anderson venduto dopo 4 partite (quanto puoi ricavarci a parte tutto?) ed uno scombinamento generale sono problemi. Se dessimo retta alla classifica, dovremmo riprenderci Nicola velosh. Mi permetto solo di ricordare le contumelie che mi sono preso per aver ricordato che Nicola in un girone avrba fatto più punti. Con 2 partite in più mi pare che ora Grosso sia allo stesso livello di Nicola

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:47

E proviamo a capire.

Cominciamo col dire che non esistono sconfitte onorevoli per 0-4 in casa. Quindi lasciamo stare la solita tristissima frase "si può anche perdere ma conta la prestazione". Se perdi 0-4 in casa, vuol dire che hanno sbagliato tutti. Dal mister all'ultimo panchinaro entrato.

Questa situazione mi ricorda il dopo Crotone-Bari e il dopo Bari-Benevento.

In entrambe le occasione abbiamo lanciato strali contro chiunque considerando vergognoso perdere contro quelle che consideravamo squadrette. Che ci sbagliassimo lo hanno dimostrato i fatti: entrambe sono andate dritte dritte in A senza passare dai Play Off. E questa la dice lunghissima sulla nostra capacità di capire qualcosina di calcio.

Trovo però strano che a inizio campionato su questo forum tutti consideravano l'Empoli una squadra forte, candidata alla promozione, ed oggi ci stracciamo le vesti per aver perso con loro, noi che abbiamo una squadra con tutta evidenza non costruita per andare in A diretta. E peraltro tenendo presente le dichiarazioni di insediamento di Jean Kasper che parlò di serie A in 3 - 5 anni. Dovremmo rispolverare il Giancasprometro e scopriremmo che se quest'anno restiamo in B, siamo in piena coerenza con i programmi. Ma tant'è...

Alcuni utenti considerano quella attuale una rosa forte. Come dicevo sopra, la storia ha dimostrato che non siamo stati capaci di capire nulla delle rose di Crotone, Benevento e neanche della Spal. E durante i due anni di Popestay ad ogni acquisto dichiaravamo che avevamo lussi, schiacciasacci, Ferrari e corazzate. I risultati hanno facilmente dimostrato la nostra assoluta incapacità di valutare una rosa. Quindi direi di smetterla di dire che questa rosa è più forte di quelle precedenti. Abbiamo passato mesi a leggere di invettive contro l'età da pensionamento dei nostri giocatori ed ora invece diciamo che abbiamo una bellissima squadra?

Grosso ha commesso errori? Sicuramente, altrimenti non avremmo perso 0-4. Forse avremmo perso lo stesso ma con un passivo meno pesante. Ma anche qui non capisco la meraviglia. Abbiamo preso un giocatore che prima di venire a Bari ha allenato una squadra giovanile. Nelle squadre giovanili di società come la Jumerdus il turn over è intenso, perché arrivano e partono continuamente promesse tutte da verificare. Cosa ci aspettavamo che facesse? Ovviamente che iniziasse col replicare quel modello di gestione della squadra. Nel farlo commette errori? E dove sta la novità? Ce lo eravamo detti che avevamo un allenatore giovane ed inesperto che ha bisogno di trovare tanto per cominciare la sua via, e poi di assemblare la squadra. Dunque?

Vogliamo mandare via Grosso perché commette errori, per via della sua inesperienza? Va bene. Ma sbaglio o quelli più blasonati (Mangia che allenava la nazionale) e quelli che in B avevano già vinto campionati li abbiamo provati? (Nicola, Camplone, Stellone, Colantuono). E allora? Richiamiamo Alberti? O Torrente? Forse dovremmo guardare all'esperienza proprio di Spal e Benevento e imparare che quelle squadre in A ci sono arrivate perché hanno fatto una programmazione pluriennale, sostenuta ogni anno da un filo coerente. Non vi ricordate l'Inter di Moratti? Quanti soldi e quanti anni buttati via nella vana illusione che cambiare continuamente portasse risultati? Ma non sarà il caso di copiare il modello Benevento e Spal invece del modello Inter?

Personalmente non riesco a far colpe al mister per la formazione messa in campo. Dopo Cesena si sono sprecati i commenti di chi riteneva fuori forma Anderson e Galano. Oggi tutti a dire che avrebbero migliorato la prestazione (su quali basi poi?). Ma io ricordo l'auspicio diffuso in questo forum che il Bari pagasse la multa per mettere Diakitè. Ora nessuno più lo ricorda? E che dire della reiterata opinione che Tonucci , Capradossi, Morleo e Cassani fossero di bidoni a motore, tanto da coprire di insulti pure chi aveva aperto il topic goliardico su Tonucci? Quante volte ho dovuto leggere che con loro in campo si regalavano giocatori agli avversari e che pure uno storpio paralitico avrebbe fatto meglio di loro? Ora che al loro posto giocano altri, tutti ad inveire perché è stata cambiata la difesa.

D'altronde, ci potrei giurare, se avessero giocato sempre gli stessi sarebbe partita la critica, fastidiosamente ripetuta nei mesi scorsi per chi restava fuori squadra: "e che li abbiamo presi a fare, se non giocano? Colpa di Sogliano, che ha il suo fan club! Colpa di Grosso, che ha la testa dura". Come non ricordare la reiterata invocazione di Kozac, come salvatore della patria, da far giocare non scampoli di partita, ma fargli prendere minuti nelle gambe; salvo poi inveire quando Grosso lo ha messo titolare.

E' sbagliata la difesa a 3? Boh. Io non ne capisco nulla. Eppure avevo appreso su questo forum che una difesa a 3 prevede più uomini dietro rispetto a una difesa a 4 (misteri dell'aritmetica, che a confronto Mauro Biglino pare quasi uno scienziato, se non fosse un ciarlatano). Eppure oggi ci hanno fatto 4 gol. Con la difesa a 3, quella che qui viene raccontata come difesa più folta. Pinz tu se la schieravamo a 4...

Grosso deve smettere di fare esperimenti? Dipende. Cosa gli è stato chiesto dalla società? Se il programma è la promozione immediata, allora sta sbagliando alla grandissima. La remuntada fu possibile perché Alberti insegnò a giocatori scarsi a fare poche cose, ma sempre quelle fino a impararle a memoria, e facendo pochi cambi di partita in partita. Se invece gli è stato chiesto di salire il prossimo anno, allora è giusto che faccia tutti gli esperimenti che servono. Purtroppo non lo sappiamo e non lo sapremo.

Una cosa solo so. Che oggi cambiare allenatore non serve a nulla. La squadra è quella che è. Un portiere dalle freequenti amnesie. Un reduce della remuntada che non azzecca mai un crosso. Due difensori appena arrivati e non hanno idea di cosa facciano gli altri in squadra. Attaccanti di una certa età (Floro Flores, Nené, Brienza), o che si accendono a semestri alterni (ricordate l'ultima stagione di Galano prima che andasse via?), o rotti (Kozac), o scommesse (Cissé). A che serve cambiare allenatore oggi? Col che non sto dicendo che Grosso sia bravo. Io sono stanco di vedere una squadra che cambia ogni partita. Non saprei neanche più dire chi fa che cosa in campo, e si ha l'impressione che non lo sappiano neanche i giocatori. Ma, come dicevo, bisogna vedere quale è l'obiettivo che gli è stato affidato.

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:49

Infatti non mi ricordo nessuno sotto casa di Nicola...A Trapani sbaglio’ lui anche con la tifoseria e fu esonerato... Era anche un’altra dirigenza però

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:56

Quindi con questo ragionamento intendi dire che la rosa del Bari è scarsa mentre le rose di squadre come Venezia Cittadella e Cremonese sono superiori al Bari...
Qualcosa non torna.... :crazy:

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:57

saverio67 ha scritto:E proviamo a capire.

Cominciamo col dire che non esistono sconfitte onorevoli per 0-4 in casa. Quindi lasciamo stare la solita tristissima frase "si può anche perdere ma conta la prestazione". Se perdi 0-4 in casa, vuol dire che hanno sbagliato tutti. Dal mister all'ultimo panchinaro entrato.

Questa situazione mi ricorda il dopo Crotone-Bari e il dopo Bari-Benevento.

In entrambe le occasione abbiamo lanciato strali contro chiunque considerando vergognoso perdere contro quelle che consideravamo squadrette. Che ci sbagliassimo lo hanno dimostrato i fatti: entrambe sono andate dritte dritte in A senza passare dai Play Off. E questa la dice lunghissima sulla nostra capacità di capire qualcosina di calcio.

Trovo però strano che a inizio campionato su questo forum tutti consideravano l'Empoli una squadra forte, candidata alla promozione, ed oggi ci stracciamo le vesti per aver perso con loro, noi che abbiamo una squadra con tutta evidenza non costruita per andare in A diretta. E peraltro tenendo presente le dichiarazioni di insediamento di Jean Kasper che parlò di serie A in 3 - 5 anni. Dovremmo rispolverare il Giancasprometro e scopriremmo che se quest'anno restiamo in B, siamo in piena coerenza con i programmi. Ma tant'è...

Alcuni utenti considerano quella attuale una rosa forte. Come dicevo sopra, la storia ha dimostrato che non siamo stati capaci di capire nulla delle rose di Crotone, Benevento e neanche della Spal. E durante i due anni di Popestay ad ogni acquisto dichiaravamo che avevamo lussi, schiacciasacci, Ferrari e corazzate. I risultati hanno facilmente dimostrato la nostra assoluta incapacità di valutare una rosa. Quindi direi di smetterla di dire che questa rosa è più forte di quelle precedenti. Abbiamo passato mesi a leggere di invettive contro l'età da pensionamento dei nostri giocatori ed ora invece diciamo che abbiamo una bellissima squadra?

Grosso ha commesso errori? Sicuramente, altrimenti non avremmo perso 0-4. Forse avremmo perso lo stesso ma con un passivo meno pesante. Ma anche qui non capisco la meraviglia. Abbiamo preso un giocatore che prima di venire a Bari ha allenato una squadra giovanile. Nelle squadre giovanili di società come la Jumerdus il turn over è intenso, perché arrivano e partono continuamente promesse tutte da verificare. Cosa ci aspettavamo che facesse? Ovviamente che iniziasse col replicare quel modello di gestione della squadra. Nel farlo commette errori? E dove sta la novità? Ce lo eravamo detti che avevamo un allenatore giovane ed inesperto che ha bisogno di trovare tanto per cominciare la sua via, e poi di assemblare la squadra. Dunque?

Vogliamo mandare via Grosso perché commette errori, per via della sua inesperienza? Va bene. Ma sbaglio o quelli più blasonati (Mangia che allenava la nazionale) e quelli che in B avevano già vinto campionati li abbiamo provati? (Nicola, Camplone, Stellone, Colantuono). E allora? Richiamiamo Alberti? O Torrente? Forse dovremmo guardare all'esperienza proprio di Spal e Benevento e imparare che quelle squadre in A ci sono arrivate perché hanno fatto una programmazione pluriennale, sostenuta ogni anno da un filo coerente. Non vi ricordate l'Inter di Moratti? Quanti soldi e quanti anni buttati via nella vana illusione che cambiare continuamente portasse risultati? Ma non sarà il caso di copiare il modello Benevento e Spal invece del modello Inter?

Personalmente non riesco a far colpe al mister per la formazione messa in campo. Dopo Cesena si sono sprecati i commenti di chi riteneva fuori forma Anderson e Galano. Oggi tutti a dire che avrebbero migliorato la prestazione (su quali basi poi?). Ma io ricordo l'auspicio diffuso in questo forum che il Bari pagasse la multa per mettere Diakitè. Ora nessuno più lo ricorda? E che dire della reiterata opinione che Tonucci , Capradossi, Morleo e Cassani fossero di bidoni a motore, tanto da coprire di insulti pure chi aveva aperto il topic goliardico su Tonucci? Quante volte ho dovuto leggere che con loro in campo si regalavano giocatori agli avversari e che pure uno storpio paralitico avrebbe fatto meglio di loro? Ora che al loro posto giocano altri, tutti ad inveire perché è stata cambiata la difesa.

D'altronde, ci potrei giurare, se avessero giocato sempre gli stessi sarebbe partita la critica, fastidiosamente ripetuta nei mesi scorsi per chi restava fuori squadra: "e che li abbiamo presi a fare, se non giocano? Colpa di Sogliano, che ha il suo fan club! Colpa di Grosso, che ha la testa dura". Come non ricordare la reiterata invocazione di Kozac, come salvatore della patria, da far giocare non scampoli di partita, ma fargli prendere minuti nelle gambe; salvo poi inveire quando Grosso lo ha messo titolare.

E' sbagliata la difesa a 3? Boh. Io non ne capisco nulla. Eppure avevo appreso su questo forum che una difesa a 3 prevede più uomini dietro rispetto a una difesa a 4 (misteri dell'aritmetica, che a confronto Mauro Biglino pare quasi uno scienziato, se non fosse un ciarlatano). Eppure oggi ci hanno fatto 4 gol. Con la difesa a 3, quella che qui viene raccontata come difesa più folta. Pinz tu se la schieravamo a 4...

Grosso deve smettere di fare esperimenti? Dipende. Cosa gli è stato chiesto dalla società? Se il programma è la promozione immediata, allora sta sbagliando alla grandissima. La remuntada fu possibile perché Alberti insegnò a giocatori scarsi a fare poche cose, ma sempre quelle fino a impararle a memoria, e facendo pochi cambi di partita in partita. Se invece gli è stato chiesto di salire il prossimo anno, allora è giusto che faccia tutti gli esperimenti che servono. Purtroppo non lo sappiamo e non lo sapremo.

Una cosa solo so. Che oggi cambiare allenatore non serve a nulla. La squadra è quella che è. Un portiere dalle freequenti amnesie. Un reduce della remuntada che non azzecca mai un crosso. Due difensori appena arrivati e non hanno idea di cosa facciano gli altri in squadra. Attaccanti di una certa età (Floro Flores, Nené, Brienza), o che si accendono a semestri alterni (ricordate l'ultima stagione di Galano prima che andasse via?), o rotti (Kozac), o scommesse (Cissé). A che serve cambiare allenatore oggi? Col che non sto dicendo che Grosso sia bravo. Io sono stanco di vedere una squadra che cambia ogni partita. Non saprei neanche più dire chi fa che cosa in campo, e si ha l'impressione che non lo sappiano neanche i giocatori. Ma, come dicevo, bisogna vedere quale è l'obiettivo che gli è stato affidato.
Febbraio 1967 è un mese che ha dato ottimi natali.

Re: Sagra della Tendagnora

sab gen 27, 2018 21:58

Cobra81 ha scritto:
oban67 ha scritto:
Sal ha scritto: Secondo te oggi l'Empoli ha messo a nudo i limiti tecnici dei giocatori o dell'allenatore? .

Ha messo a nudo la sua superiorità. Talvolta bisogna riconoscere i meriti dell'avversario, anziché cercare a tutti i costi i nostri demeriti. Sono più forti. Non per colpa nostra ma per loro bravura.


Questo è vero, ma bisogna anche studiare le situazioni in cui andiamo in sofferenza e prendiamo gol.
Il primo e secondo gol nascono da errori/papere della nostra mediana.
Il terzo da un fallo all’altezza della mediana.
Io direi che abbiamo qualche problemino.
Se aggiungiamo il fatto che i problemi li abbiamo sempre lì, sia in fase difensiva che in fase propositiva, si spiega un po’ di frustrazione dei tifosi. Che hanno come unica valvola di sfogo un benedetto forum. Che c’è di strano? Cosa c’entrano le tendegnore o altre sciocchezze analoghe?


Basta fare il confronto con la partita dell'andata. In quella partita ce la siamo giocata nonostante i regali della coppia Tonucci Capradossi, in questa abbiamo letteralmente perso la faccia
Rispondi al messaggio