spacer

Sud America: tutto quello che c'è da sapere

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

saverio67

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 18920
Iscritto il: ven giu 27, 2003 13:22
Località: Rione S. Cataldo
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda saverio67 » gio gen 14, 2021 18:07


Per il Palmeiras MP a Canone
4/2/2015. Ciao Pierigno.


Questo è un blocco di testo che può essere aggiunto in fondo ai tuoi messaggi. Il limite caratteri è di 450.

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10058
Iscritto il: gio mar 04, 2010 18:27
Località: Bari
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda tifosobarese92 » gio gen 14, 2021 18:18


Ritorno un po' a casa. Mi sono letto le pagine vecchie e devo dire che molti utenti non scrivono più su SoloBari.


Palmeiras-River

L'andata aveva visto il Palmeiras vincere per 3 a 0 in casa del River. In realtà la gara si è giocato all'Estadio Libertadores de America, perché al Monumental stanno rifacedo il prato e sicuramente sarà pronto per l'inizio della stagione (ricordo che siamo agli sgoccioli della stagione del 2020, allungata per la Pandemia fino al 2021).
Nella prima gara il River ha fatto tipo il 70% di possesso palla, ma in contropiede è stata imbucato facilmente. Ha perso Carrascal per espulsione e andava all'Allianz con un pesantissimo passivo.

Gallardo però non lo conosciamo di certo oggi. Ormai è tra i top 10 allenatori del mondo, perché non è bigotto, studia e impara dalle partite precedenti. Così ha mollato il 4-3-1-2 dell'andata e ha disposto la squadra con un ordinatissimo 3-5-2. Così facendo ha coperto il difensore centrale Rojas, che ha evidentissimi limiti fisici ed è lento quando deve coprire la profondità. Piccole differenze poi di atteggiamento: all'andata si cercava di manovrare la palla con molti tocchi, al ritorno subito il profondità sugli esterni Montiel (lo vedremo a giugno in Europa) e Angilieri.

Rimontone quasi sfiorato, tre episodi al Var decisivi tutti contro il River. Finita 0-2, ma l'arguzia tattica di Gallardo rimane, come rimane il potente rinnovo di ciclo che stanno pensando a Nuñez. Se è una scelta vincente? Non lo so e mi esprimo negativamente. Il River ha perso pezzi pregiati sostituiti da ragazzini di talento ma con pochissima esperienza nazionale e internazionale. Alla fine paga anche questo il River. Un'operazione simile si è fatta nel 2017, ma il rinnovo è stato meno netto e nel 2018 è arrivata la vittoria in Libertadores nel Superclasico della vergogna. Questa volta si è scelto un taglio netto. Si pensa anche che a giugno oltre a Montiel possa andar via un pilastro come Nacho Fernandez. Ora: Gallardo è una sicurezza, ma quando andrà via sarà necessario avere un gruppo forte con cui competere.

Discorso simile per il Palmerias. Ha rinnovato molto e ha abbassato notevolmente il monte ingaggi. Si è lasciato però quei 4-5 giocatori che fanno la differenza: Gustavo Scarpa, Luiz Adriano, Weverton e Gustavo Gomez ad esempio sono rimaste pedine inamovibili e si sono messi dentro un contropiedista come Rony. Alla fine è una squadra modesta, dove gioca anche il nostro ex Empereur, ma ha fatto una buon percorso, subendo poco e vincendo probabilmente la gara più importante in casa del River. È vero manca un trascinatore come Felipe Melo, ma attenzione a non farsi ingannare, il Palmeiras non è dello stesso livello del Flamengo del 2019.

Linea di massima che potrei associare anche al Santos, però non sarei totalmente onesto. Il Santos è forte negli undici titolari, non c'è grande mediocrità nell'undici di base e ha un allenatore che ha vinto una Libertadores nel 2013. Tuttavia è la panchina a non essere di altissima qualità, però se parliamo dei titolari abbiamo Soteldo, il giovanissimo Kaio Jorge e Marinho. Sono tre fenomeni, tecnici e velocissimi. Ha in difesa Lucas Verissimo e Felice, Parà sulla destra e ormai l'espertissimo capitano Alison, che ha esordito nel Santos nel 2011, dopo la vittoria della Libertadores del Peixe.

Quindi è oggi la mia favorita della finale del Maracana. Ha stracciato il Boca, sul quale faccio ora una piccola disgressione. Le squadre di Russo sono catenacciare. Se Villa è in giornata sfondo tutto e tutti in ripartenza, ma quando non è così non costruisce nessuna azione. È questo il limite del Boca, il proprio allenatore, che ha dato una grande forma alla squadra e grande solidità, ma non è riuscito a passare allo step successivo, ossia gestire tutte le situazioni. Il Boca non si sa adattare, gioca con una difesa bassa e riparte bene. Però ci sono partite dove devi sapere giocare la palla e non basta il Pulpito Gonzalez per dare manovra.

Il 30 la finalissima, orario da definire.
Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29701
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
Località: Bari 080
Highscores: 2

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda Miky88 » mer gen 20, 2021 18:57


Calciatore ferito da un chiodo a bordo campo, l’infortunio al ginocchio è impressionante

Un infortunio grave, che ha rischiato di provocare conseguenze peggiori al difensore del Rayos, Unai Bilbao, rimasto ferito durante un match del campionato messicano. Quando ha visto cosa era successo al suo ginocchio destro è rimasto per terra, con la testa tra le mani temendo il peggio. Un chiodo gli aveva ‘tagliato' la pelle, causando una lesione profondo e molto evidente all'altezza della rotula. Sì, un chiodo piazzato a bordo campo per tendere un telone pubblicitario. Quando il calciatore, affrontato da un avversario in un normalissimo contrasto di gioco, è inciampato la sua gamba ha colpito quel pezzo metallico che sporgeva dal terreno di gioco. Per la fitta e la sensazione di essere stato lambito da un oggetto ha portato le mani al ginocchio e poi s'è accasciato al suolo. Soccorso dal portiere, s'è girato verso la panchina per richiamare l'attenzione dello staff medico.


Il taglio profondo sul ginocchio
L'incidente capitato a Bilbao è avvenuto quando la gara tra Necaxa e Atlético San Luis era giunta al 75° minuto del secondo appuntamento del Torneo di Clausura. La vittoria è andata ai padroni di casa (1-0) ma le immagini che hanno destato maggiore impressione sono relative al taglio profondo sul ginocchio del calciatore, davvero sfortunato nell'occasione.


La dinamica dell'incredibile infortunio
Ibáñez, attaccante ospite, tenta un affondo a viene affrontato da Bilbao che riesce a frenare l'azione ma cade e si fa male. Nessuno avrebbe mai immaginato che quel dolore al ginocchio fosse stato causato da un chiodo, in molti credevano fosse conseguenza del trauma da impatto. Invece, era tutta colpa di quel perno metallico. Il gioco è rimasto fermo peer qualche minuto, compagni di squadra e avversari sono rimasti sorpresi da come il difensore si fosse provocato quella ferita. Per fortuna la lesione non era grave.

https://www.fanpage.it/sport/calcio/calciatore-ferito-da-un-chiodo-a-bordo-campo-linfortunio-al-ginocchio-e-impressionante/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29701
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
Località: Bari 080
Highscores: 2

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda Miky88 » mer gen 27, 2021 19:08


Brasile, cade aereo: morti quattro giocatori e il presidente del Palmas

Una nuova tragedia aerea colpisce il calcio brasiliano. Un velivolo privato, di proprietà del presidente del Palmas (quarta serie) è precipitato sulla pista di Luzimangues, nello stato di Tocantins. Nell'impatto hanno perso la vita quattro calciatori, Lucas Praxedes, Guilherme Noé, Ranule e Marcus Molinari, il presidente Lucas Meira e il comandante Wagner. Il mezzo stava decollando per Goiania, dove il Palmas avrebbe dovuto affrontare il Vila Nova in Copa Verde. "Ci dispiace informarvi che non ci sono sopravvissuti. In questo momento di dolore e sgomento, il club chiede le preghiere di tutti per i parenti ai quali fornirà il necessario supporto. Torneremo a parlare quando sarà opportuno" si legge nel comunicato del club.


Il precedente della Chapecoense
Il disastro aereo fa tornare alla mente quanto accadde la notte del 29 novembre 2019, quando la Chapecoense, in volo per una partita di Copa Sudamericana, precipitò sulle alture intorno a Medellin, in Colombia. In quell'occasione ci furono 71 vittime e 6 sopravvissuti. Uno di loro, Alan Ruschel, continua a guidare le sorti della Chape, promossa nei giorni scorsi nella massima serie del campionato brasiliano dopo una stagione in B. Proprio il club di Chapecò, che Il 1° gennaio aveva perduto per Covid il suo presidente, Paulo Ricardo Magro, ha tributato per primo il proprio cordoglio al Palmas. "Purtroppo conosciamo questo momento di dolore insormontabile per perdite irreparabili".

https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/01/24/news/nuova_tragedia_aerea_nel_calcio_brasiliano_6_morti-284044224/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10058
Iscritto il: gio mar 04, 2010 18:27
Località: Bari
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda tifosobarese92 » gio gen 28, 2021 12:53


Miky88 ha scritto:Brasile, cade aereo: morti quattro giocatori e il presidente del Palmas

Una nuova tragedia aerea colpisce il calcio brasiliano. Un velivolo privato, di proprietà del presidente del Palmas (quarta serie) è precipitato sulla pista di Luzimangues, nello stato di Tocantins. Nell'impatto hanno perso la vita quattro calciatori, Lucas Praxedes, Guilherme Noé, Ranule e Marcus Molinari, il presidente Lucas Meira e il comandante Wagner. Il mezzo stava decollando per Goiania, dove il Palmas avrebbe dovuto affrontare il Vila Nova in Copa Verde. "Ci dispiace informarvi che non ci sono sopravvissuti. In questo momento di dolore e sgomento, il club chiede le preghiere di tutti per i parenti ai quali fornirà il necessario supporto. Torneremo a parlare quando sarà opportuno" si legge nel comunicato del club.


Il precedente della Chapecoense
Il disastro aereo fa tornare alla mente quanto accadde la notte del 29 novembre 2019, quando la Chapecoense, in volo per una partita di Copa Sudamericana, precipitò sulle alture intorno a Medellin, in Colombia. In quell'occasione ci furono 71 vittime e 6 sopravvissuti. Uno di loro, Alan Ruschel, continua a guidare le sorti della Chape, promossa nei giorni scorsi nella massima serie del campionato brasiliano dopo una stagione in B. Proprio il club di Chapecò, che Il 1° gennaio aveva perduto per Covid il suo presidente, Paulo Ricardo Magro, ha tributato per primo il proprio cordoglio al Palmas. "Purtroppo conosciamo questo momento di dolore insormontabile per perdite irreparabili".

https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/01/24/news/nuova_tragedia_aerea_nel_calcio_brasiliano_6_morti-284044224/


Mi devo informare meglio. Leggevo che erano agli ottavi della Copa Verde (torneo interstatale che interessa le squadre del nord del brasile) e che dovevano giocare il ritorno della semifinale del torneo statale.
Nel 2020 avevano partecipato alla D Brasiliana, risultato la peggiore squadra con 0 punti e si erano qualificati vincendo lo statale del 2019 e molto probabilmente si sarebbe qualificati di nuovo.
Brutta storia.

Sull'articolo c'è scritto 2019, ma l'areo della Chapecoense è caduto nel 2016
Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10058
Iscritto il: gio mar 04, 2010 18:27
Località: Bari
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda tifosobarese92 » gio gen 28, 2021 13:12


Immagine
Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

whensundaycomes

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 33170
Iscritto il: mar ott 02, 2007 16:36
Località: Kathmandu
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda whensundaycomes » gio gen 28, 2021 13:12


saverio67 ha scritto:Per il Palmeiras MP a Canone


Mo immenso...sort d depravat :lol: :lol: :lol: :lol:
Ciao Gianni, la tua trasferta continua nei nostri cuori!

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10058
Iscritto il: gio mar 04, 2010 18:27
Località: Bari
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda tifosobarese92 » sab gen 30, 2021 0:04


Meno di 24h alla finalissima.
In conferenza Cuca (allenatore santos), già vincitore della Libertadores 2013 sulla panchina del Mineiro, fa buon viso a cattivo gioco e nasconde la formazione, tuttavia ritengo che c'è solo una cosa certa: il tridente offensivo sarà quello solito.

In casa Palmeiras ritornano disponibili Felipe Melo e Rony. Meno tattica da parte di Abel e più apertura sulla probabile.

Curiosità: negli '60 il Santos ha già giocato una finale al Maracana, nel settembre del 1963 del vinta 3-2 contro il Boca Juniors

Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10058
Iscritto il: gio mar 04, 2010 18:27
Località: Bari
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda tifosobarese92 » sab gen 30, 2021 21:51


Terminato il primo tempo. 0-0.
Finale pessima fino ad ora.
Classica partita brasiliana: noiosa e con fiammate a ravvivare il gioco.
Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10058
Iscritto il: gio mar 04, 2010 18:27
Località: Bari
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda tifosobarese92 » sab gen 30, 2021 23:09


L'ha decisa breno, classe '96 che 3 mesi fa giocava nella B brasiliana.
Palmeiras campione per la seconda volta
Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29701
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
Località: Bari 080
Highscores: 2

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda Miky88 » lun feb 01, 2021 18:13


Libertadores al Palmeiras. Santos k.o. al 9’ di recupero!

Finale mozzafiato di una partita tesa e di scarso livello tecnico. Un gol di Breno Lopes al 9’ di recupero con un imparabile colpo di testa finito all’angolino sull’incerta uscita del portiere regala il secondo trionfo nella Coppa Libertadores al Palmeiras, che batte i rivali paulisti del Santos al tempio del Maracanã per 1-0.

Così l’ex Palestra Italia ripete l’impresa del 1999, quando alzò per la prima volta il massimo trofeo sudamericano per club. Primo successo per Abel Ferreira, tecnico che aveva assunto il timone della squadra campione meno di tre mesi fa. Il portoghese ripete l’impresa del suo connazionale Jorge Jesus, vincitore della Libertadores nella stagione scorsa al comando del Flamengo.

EX MILANISTI — Abel Ferreira schiera il Palmeiras con Weverton tra i pali; retroguardia con Marcos Rocha, l’ex milanista e paraguaiano Gustavo Gómez (capitano), Luan, l’uruguaiano Viña; centrocampisti marcatori Danilo, Gabriel Menino; trequartisti Zé Raphael, Rafael Veiga, Rony; centravanti Luiz Adriano, altro ex rossonero. Cuca manda in campo il Santos con John in porta; in difesa Pará, Lucas Veríssimo, Luan Peres, Felipe Jonatan; centrocampo col capitano Alison, Sandry, Diego Pituca; tridente di punta con Marinho, Kaio Jorge ed il venezuelano Soteldo. Per la pandemia, finale senza spettatori per la prima volta nella storia del torneo. Sugli spalti solo circa 5000 invitati delle due società, della Confederazione Sudamericana, dirigenti, staff, addetti ai lavori e addetti all’ordine pubblico. Il trofeo del campione viene portato in campo prima della partita da due leggende del passato delle due squadre: Evair (pure ex Atalanta), che da centravanti giocò col Palmeiras; e Pepe, ala sinistra del Santos di Pelé.

RUVIDA — Gara molto tesa, a volte persino ruvida, ma solo dal punto di vista agonistico. Poca fantasia e marcature strette nel primo tempo. L’unica conclusione dei primi 45’ degna di nota arriva solo al 36’ con un diagonale di Raphael Veiga del Palmeiras che va fuori di poco. Nella ripresa si continua sugli stessi ritmi, anche se il Palmeiras si fa leggeremente preferire. Nuovamente Raphael Veiga si fa vedere al 18’ con una punizione che sfiora la traversa. Al 27’ Cuca fa la prima mossa per rendere il Santos più offensivo inserendo l’attaccante Lucas Braga al posto del mediano Sandry. E la squadra riesce a dare un po’ più di fastidio ai rivali. Abel Ferreira inizia il suo giro di sostituzioni Zé Rafael per Patrick de Paula a centrocampo. Ma cambia poco. Si vede solo una debole rovesciata di Kaio Jorge parata facilmente da Weverton.

RECUPERO — Si arriva così al lunghissimo recupero, 8’, poi prolungato ulteriormente. Cuca viene espulso per aver impedito a Marcos Richa, terzino destro del Palmeiras, di raccogliere il pallone per eseguire velocemente una rimessa laterale. Quando ormai i supplementari sembrano una certezza, Breno Lopes, entrato al posto di Gabriel Menino al 39’ della ripresa, infila di testa il gol del titolo al 99’ , raccogliendo uno splendido traversone di Rony.

Abel Ferreira fa entrare Felipe Melo, ex centrocampista di Fiorentina, Juve e Inter per perdere tempo e contemporaneamente rendergli omaggio e festeggiare la conquista della Libertadores. La gara solo finisce al 14’di recupero. E il Sudamerica si tinge di verde.

https://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/30-01-2021/finale-coppa-libertadores-palmeiras-batte-santos-1-0-un-gol-9-recupero-400274922894.shtml

Immagine
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29701
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
Località: Bari 080
Highscores: 2

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda Miky88 » lun feb 01, 2021 18:16


Castan shock: intervento killer su Douglas. Cinque punti di sutura!

La premessa è doverosa: Leandro Castan non è un giocatore falloso e ha sempre rispettato il proprio avversario. Detto questo, la sua entrata di ieri sera in Vasco da Gama - Bahia è da killer. Un bruttissimo fallo del difensore centrale ex Roma, che è costata caro anche a Douglas.

Castan è infatti entrato col piede a martello sulla faccia del portiere del Bahia, colpito duramente con i tacchetti e subito a terra dolorante. Un brutto fallo, ma non volontario: il brasiliano stava guardando il pallone e non si è accorto dell'uscita del portiere sul calcio di punizione che aveva poi portato al gol di testa di Ygor. Con l'ausilio del Var l'arbitro ha rivisto l'accaduto, espellendo inetivabilmente il capitano del Vasco. A Douglas gli immediati soccorsi che hanno portato a ben cinque punti di sutura. Castan subito dopo la partita ha voluto pubblicare un post sui social per scusarsi dell'intervento: scuse immediatamente accettate dal portiere.

https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/roma/2021/02/01-78733687/roma_castan_shock_intervento_killer_sul_douglas_cinque_punti_di_sutura_

Immagine
Immagine
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

tifosobarese92

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 10058
Iscritto il: gio mar 04, 2010 18:27
Località: Bari
Highscores: 0

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda tifosobarese92 » sab feb 06, 2021 19:42


Trovato morto in casa Morro Garcia, attaccante del Godoy Cruz
30 anni.
Dopo il covid aveva deciso di rivolgersi ad un psicologo.


https://www.facebook.com/ClubGodoyCruzA ... 933732234/

Immagine
Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio [Cit. Josè Mourinho]

"Sogna chi non crede che sia tutto qui"

La passione è unica, ed è uguale ad ogni parallelo del mondo...

https://www.youtube.com/watch?v=_h-rYD2xrwc

"Vamos, vamos Chape, vamos vamos Chape" ... Ciao ragazzi, le vostre medaglie il nostro dolore.

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29701
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
Località: Bari 080
Highscores: 2

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda Miky88 » dom feb 07, 2021 11:17


Argentina sotto shock: suicida il bomber Garcia

Shock nel calcio argentino per l'improvvisa scomparsa di Santiago Garcia, 30enne uruguaiano che dal 2016 difendeva i colori del Godoy Cruz in prima divisione. Secondo le prime notizie diffuse dai media locali, Garcia si sarebbe tolto la vita questa mattina nel suo appartamento di Mendoza. A trovare il corpo sarebbero state le forze dell'ordine, allertate dai famigliari dopo i vani tentativi di contattarlo negli ultimi tre giorni. Dopo aver fatto irruzione nell'abitazione, la polizia avrebbe trovando Garcia riverso sul pavimento. Le autorità locali non hanno ancora reso nota la causa del decesso, ma hanno confermato il ritrovamento di un'arma da fuoco accanto al corpo senza vita del giocatore, così come anticipato da Clarin.

L'ULTIMA PARTITA — L'attaccante uruguaiano soffriva da tempo di depressione, al punto da essersi dovuto prendere una pausa dall'attività a fine dicembre per sottoporsi a trattamento psichiatrico. L'ultima partita giocata da Garcia, che vantava anche un passato nell'U20 uruguaiana con cui disputò i Mondiali di categoria nel 2009, risale al 19 dicembre dello scorso anno. Cresciuto nelle giovanili del nacional Montevideo, Garcia aveva anche indossato le maglie di Athletico Paranaense, Kasimpasa e River Plate. Secondo le indiscrezioni dei giorni scorsi, Garcia era sul punto di rescindere il contratto che lo legava al Godoy Cruz, ma il suo agente (l'ex Napoli e Juve Daniel Fonseca) aveva sul tavolo le proposte di altri club argentini.

https://www.gazzetta.it/Calcio/Campionati-Esteri/06-02-2021/argentina-santiago-garcia-suicida-depressione-400458116489.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29701
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
Località: Bari 080
Highscores: 2

Re: Sud America: tutto quello che c'è da sapere

Messaggioda Miky88 » dom feb 07, 2021 11:18


Brasile, il Botafogo retrocede in B per la terza volta

Il Botafogo, club storico del campionato brasiliano di calcio, è ufficialmente retrocesso in Serie B per la terza volta nella sua storia, dopo la 18ma sconfitta in 34 giornate ieri contro lo Sport Recife (1-0) a Rio de Janeiro. Il club carioca ha annunciato quindi il licenziamento dell'allenatore Eduardo Barroca, 38 anni, che era arrivato sulla panchina il 27 novembre.

Il Botafogo, in cui hanno giocato leggende come Garrincha e Jairzinho, è in cattive condizioni finanziarie e i suoi problemi sono aumentati a causa della pandemia di coronavirus, che ha ritardato di cinque mesi l'inizio del campionato 2020/21, iniziato ad agosto.


Campione brasiliano nel 1968 e nel 1995, il club di Rio tornerà dunque in seconda divisione, dove ha già giocato nel 2003 e nel 2015 e dove troverà un altro grande club del Paese, il Cruzeiro, retrocesso per la prima volta nella sua storia nel 2019.

https://sport.sky.it/calcio/2021/02/07/brasile-botafogo-retrocede-in-serie-b?social=facebook_skysport_link_null&fbclid=IwAR3Avaf0jXQ1_bgNVmjNpRbGWF5wuuSn0HgY03zI0q3A_pEbqwkJjlmW1CI
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti