spacer

******Sport vari******

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, sirius, il_colonnello

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mar apr 24, 2018 14:45


Austin MotoGP, Marquez di un altro pianeta. Viñales-Iannone podio. Rossi 4°

Marc Marquez è davvero un marziano: ad Austin vince sempre e soltanto lui. Anche oggi lo lo spagnolo della Honda ha certificato che su questa pista fa praticamente un altro sport: sesto successo consecutivo, un dominio quasi imbarazzante. Da quando si corre in Texas ha sempre monopolizzato il primo gradino del podio e con il trionfo di oggi lo spagnolo ha ufficialmente rotto il ghiaccio con questo Mondiale, perché per lui è la prima vittoria del 2018. Un bel modo per mettersi alle spalle le polemiche dell'Argentina e riportarsi sotto in classifica, anche grazie alla caduta di Cal Crutchlow.

SUL PODIO — Sul podio col campione del mondo sono saliti un redivivo Maverick Viñales e un ottimo Andrea Iannone con la Suzuki. Lo spagnolo della Yamaha, che nelle prove aveva ammesso di avere trovato un buon equilibrio in vista della gara, ha confermato tutto in gara, staccando Iannone a metà gara e lanciandosi all'inseguimento di Marquez, però troppo veloce.

GARA VERA — E in fondo di gara vera non se n'è vista molta, almeno per quanto riguarda la posizione che conta. Nei primissimi giri è stato bravo Iannone a ingaggiare Marquez. Ma a parte un tentativo di sorpasso subito respinto, Marc ha gestito gli assalti dell'abruzzese senza problemi: e quando ha alzato il ritmo, per il pilota di Vasto non c'è stata più storia. Per Iannone è comunque la conferma di aver forse imboccato la strada giusta: la tenuta della sua Suzuki fino al podio conclusivo è per lui un'ottima notizia.

DOVI RAGIONIERE — Peccato non aver visto tra i primi anche la Ducati di Andrea Dovizioso, che ha chiuso quinto davanti a Zarco, portando intelligentemente a casa preziosi punti per il campionato, dove è salito al comando. Per la rossa, però, questa trasferta era annunciata difficile e il forlivese dovrà riordinare le idee in vista del prossimo appuntamento del 6 maggio a Jerez. Decimo posto per l'Aprilia con Aleix Espargaro, 11° per Jorge Lorenzo con la seconda Ducati: per il maiorchino il buio pesto continua.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/22-04-2018/motogp-austin-marquez-un-altro-pianeta-vinales-iannone-podio-rossi-4-260749107290.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 06, 2018 17:36


Moto2 Jerez Baldassarri, prima pole; Moto3, Martin davanti

Prosegue il grande momento di forma del leader del mondiale Moto3, Jorge Martin: lo spagnolo del team Gresini con il tempo di 1'46"193 centra la pole del GP di Spagna, precedendo la Ktm di Oettl, 2° a 0"153, e il compagno di squadra Di Giannantonio, 3° a 0"406 e in buon momento di forma. La seconda fila è tutta tricolore con il 4° tempo di Niccolò Antonelli (+0"421) con la Honda della Sic58 Squadra Corse, il 5° di Marco Bezzecchi (+0"546) e il 6° di Andrea Migno (+0"577). A chiudere i dieci: 7° Lopez (+0"627), 8° Bastianini (+0"701); 9° Dalla Porta (+0"705) e 10° Suzuki (+0"712) con l'altra moto della Sic 58 Squadra Corse.

BINDER UNFIT — Scivolata per Rodrigo, nelle ultime battute della sessione, e stop per Darryn Binder: il sudafricano della Ktm del Team Ajo è stato infatti dichiarato 'unfit' per la dislocazione della spalla di sinistra successiva a una caduta.

LA PRIMA DI BALDASSARRI — In Moto2 prima pole in carriera per Lorenzo Baldassarri, che si impone con il tempo di 1'41"925 precedendo Alex Marquez di 71 millesimi, e il leader del mondiale, Francesco Bagnaia, staccato di 0"139. Seconda fila per Navarro, Binder e Mir, mentre in terza linea ci sono Vierge, Lowes e Romano Fenati che precede Mattia Pasini, 10° e pure scivolato.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/05-05-2018/moto3-jerez-moto2-pole-2601084242137.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 06, 2018 17:37


MotoGP Jerez: pole di Crutchlow, Dovizioso 8°, Rossi 10°

Nel segno della Honda, ma non quella che ti aspetti: in pole a Jerez, sede del GP di Spagna, c'è infatti Crutchlow che fa esultare ancora una volta il suo team manager Lucio Cecchinello. L'inglese del team Lcr firma l'1'37"653 con cui mette tutti in riga in qualifica, precedendo Dani Pedrosa, 2° a +0"259, e la Yamaha di Zarco: il francese , l'unico che è riuscito a fara andare forte la M1, che però è quella del team Tech3. La successiva Yamaha ufficiale, infatti, è quella di Valentino Rossi, soltanto 10° a 0"614 di distacco e con la prospettiva di una gara difficile.

BENE LORENZO — Bene Lorenzo, 4° a 0"316, che con la Ducati su questa pista pare andare meglio del solito: il maiorchino si prende il lusso di precedere pure Marquez, 5° a 0"324 e le Suzuki di Rins, 6° a 0"331, e Iannone, 7° a 0"334. E Dovizioso? Il forlivese, uscito dalla trappola della Q1, è 8° a 0"376 davanti alla Desmosedici del team Pramac di Petrucci, 9° a 0"433. L'11° di Vinales è la conferma delle difficoltà della Yamaha.

LA Q1 — Dalla Q1, come detto, era passato Dovizioso (1'38"074) che aveva preceduto Viñales (+0"275), con Aleix Espargaro (Aprilia) escluso per soli 40 millesimi. A seguire Nakagami e Morbidelli che scatterà quindi al 15° posto.

LE LIBERE4 — Nelle Libere4, che non concorrono all'accesso alla qualifica, brillante prestazione della Suzuki, che conferma il buon feeling con questa pista e che piazza le sue due moto davanti a tutti. Miglior tempo per Andrea Iannone in 1'38"444, con Rins staccato di 0"376 e Marquez terzo a 0"392. Poi 4° Crutchlow, 5° Pedrosa, 6° Dovizioso, 7° Rabat, 8° Petrucci, 9° Viñales e 10° Pol Espargaro. solo 14° Rossi, in grossa difficoltà.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/05-05-2018/motogp-jerez-pole-crutchlow-dovizioso-8-rossi-10-2601084548722.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 06, 2018 17:38


Moto3 Jerez, sprint Oettl; Bezzecchi 2° nuovo leader

Philipp Oettl, 22 anni alla 91esima gara, conquista la sua prima vittoria iridata, ma in testa al mondiale c’è Marco Bezzecchi, battuto in volata dal rivale tedesco e al suo terzo podio consecutivo. Bravo Marco e brava la KTM, che monopolizza il podio (terzo Marcos Ramirez dopo la penalizzazione di Alonso Lopez), favorita anche da un errore clamoroso di Aron Canet, che al 19esimo giro ha sbagliato la frenata alla curva sei, abbattendo Toni Arbolino, Enea Bastianini e il super favorito Jorge Martin. Bezzecchi adesso ha 8 punti di vantaggio su Martin, che rimane il favorito: ma Marco sta facendo benissimo, finalmente assistito da una moto competitiva e da una squadra di ottimo livello.

ITALIANI — La sfida per il terzo gradino del podio è stata pazzesca, ma Fabio Di Giannantonio ha dovuto accontentarsi del settimo posto, con Niccolò Antinelli 11°. A punti anche Andrea Migno, costretto a rimontare dalla retrovie dopo essere stato penalizzato al termine delle qualifiche (aveva conquistato il sesto tempo).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/06-05-2018/moto3-jerez-sprint-oettl-bezzecchi-2-nuovo-leader-2601108779249.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 06, 2018 17:39


Moto2 Jerez, vince Baldassarri; Bagnaia è ottimo terzo

Grande, grandissimo Lorenzo Baldassarri. Scatta dalla pole, passa davanti alla prima curva e, giro dopo giro, a un ritmo insostenibile per tutti, va a prendersi una splendida vittoria, la seconda in carriera dopo quella di Misano Adriatico di due anni fa, che lo rilancia prepotentemente anche in campionato. Perché se Francesco Bagnaia, mantiene il comando della graduatoria a quota 73, al termine di una gara sofferta, dove nel finale ha difeso un prezioso 3° posto dal tentativo di ritorno di Xavi Vierge, con i 25 punti conquistati oggi il 'Balda' diventa il primo dei suoi inseguitori, a quota 64 punti, uno in più di Miguel Oliveira, ottimo 2° oggi.

CADUTO ALEX MARQUEZ — Se anche Mattia Pasini deve stringere i denti per andare a prendere il 5° posto, a pagare pesantemente dazio è Alex Marquez, che nella prima fase di gara ha lottato con Oliveira e Bagnaia per provare a prendere Baldassarri, ma poi a 12 giri dalla fine è caduto alla curva 2, finendo nella ghiaia e non riuscendo più a ripartire. Uno zero pesante in ottica campionato per lo spagnolo, che precipita a 26 punti dalla vetta. E delusione anche per Romano Fenati, che stava disputando una gara con il gruppo di testa prima di cadere malamente in un tentativo azzardato di sorpasso all'esterno a Pasini.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/06-05-2018/moto2-jerez-vince-baldassarri-bagnaia-ottimo-terzo-2601108779521.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 06, 2018 17:39


MotoGP Marquez in volo a Jerez; patatrac Ducati-Pedrosa: triplice k.o.

Il patatrac arriva a 8 giri dalla fine. Lo servono Pedrosa, Lorenzo e Dovizioso, in lotta alle spalle di Marquez, che riescono ad eliminarsi in un colpo solo alla dry sack in una staccata fatale. Per la classifica (Dovizioso), le speranze di rinnovo (Lorenzo), le possibilità di cancellare un periodo duro (Pedrosa). Ringrazia Marquez, che vince a mani basse e conquista la vetta del mondiale. Non sarà facile strappargli lo scettro del comando dalle mani: il livello raggiunto dalla Honda, palese dalle 3 vittorie in quattro gare, e le prestazioni globali anche di Pedrosa e Crutchlow, rendono Marc quasi inattaccabile, almeno finché la connessione testa-polso si manterrà solida e il funambolo non incapperà in eccessi. La Ducati, però, incidente a parte - investigato, ma senza alcuna sanzione -, su una pista non proprio congeniale alla sua cavalleria ha fornito incoraggianti segnali di competitività: la porta del mondiale non è chiusa, ma ora è molto più dura da aprire.

PODIO — Sul podio insieme a Marquez salgono Zarco, 2° al traguardo e nel mondiale, a 12 punti da Marc, e Iannone, che fa il bis, ma con ben diverso spessore, del 3° posto di Austin. Segnali comunque positivi per la Suzuki, che perde però per una caduta Rins. Dietro di loro ecco Rossi, che termina 5°, alle spalle pure di Danilo Petrucci: Valentino ha faticato come era nelle fosche previsioni del team Yamaha e si è trovato a lottare nelle retrovie. Gli 11 punti incamerati sono un magro brodino che non risolleva il team di Iwata dalle sue croniche difficoltà su certe piste, come certifica anche il 7° opaco di Vinales.

IL PATATRAC — La svolta della gara, in negativo, arriva a 8 giri dalla fine: dopo che lo aveva già attaccato senza successo, Dovizioso entra deciso su Lorenzo e va lungo, con il maiorchino che gli sfila alle spalle e chiude verso la corda mentre si sta infilando Pedrosa. Contatto inevitabile, Dani disarcionato - e per fortuna non ha avuto altre conseguenze sulla mano fratturata e operata di recente - e capitombolo che coinvolge lo stesso forlivese. Tutti nella sabbia. A gesticolare di rabbia per la grande occasione svanita.
Difficile attribuire colpe precise, anche se il Dovi è superbo nello svelenire il clima parlando di "incidente di gara in cui però serviva, soprattutto da parte di Dani, maggiore attenzione". Sarà dura che questo episodio, ben diverso da quello fra Iannone e Dovizioso in Argentina, ma da inserire nello stesso filone della rivalità fra compagni di squadra - Dovi è a caccia del titolo, Jorge di un risultato scacciacrisi ed entrambi del rinnovo del contratto in rosso - possa mantenere intatti equilibri, presenti e futuri, in casa Ducati. Peccato, perché dopo un inizio di gara piuttosto tattico, si era formato un bel quartetto, una doppia coppia Ducati-Honda a lottare al vertice, e a combattere ad armi quasi pari. Premessa di uno spettacolo che potrebbe rinnovarsi a breve e che alimenta i rimpianti di Borgo Panigale.

LA GARA — Lo spunto al via premia Lorenzo, unico con una gomma soft all'anteriore, che precede Pedrosa, Zarco, Crutchlow e Marquez, che in 3 giri è già secondo con un bellissimo attacco al compagno Dani. Zarco sbaglia e arretra, mentre Rins e Crutchlow fanno peggio, sdraiandosi mentre erano, rispettivamente, 5° e 4°. Grossi rimpianti per entrambi. All'8° giro finisce la fuga di Lorenzo: Marquez passa, ma non prende il largo perché le Ducati reggono abbastanza bene alle sue spalle. Nemmeno un'intraversata da brividi (13° giro) sulla ghiaia della caduta di Luthi frena Marc, che allunga deciso mentre alle sue spalle la lotta in casa Ducati si accende. Un primo attacco di Dovizioso è un fuoco di paglia, al successivo scoppia l'incendio. Che potrebbe lasciare bruciature e piaghe sulla pelle di tutti. Chi ha la tuta 'ingni-fuga' è invece Marquez, che prende già il largo nel mondiale.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/06-05-2018/motogp-marquez-volo-jerez-patatrac-ducati-pedrosa-triplice-ko-2601113157826.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 20, 2018 17:48


Francia Moto2, pole di Bagnaia. In Moto3 svetta Martin

Grande prova di Francesco Bagnaia che ha conquistato la pole position del GP di Francia, classe Moto2. L'italiano della KTM del Team Sky, alla prima pole in 1'36"188 ha preceduto di due decimi lo spagnolo Vierge (caduto nel finale) e un altri italiano, Lorenzo Baldassarri. Nono un altro italiano, Simone Corsi.

IN MOTO3 — In Moto3 pole di Jorge Martin. Lo spagnolo della Honda in 1'42"039 ha preceduto la sorpresa Jakub Kornfeil: per il ceco della KTM è il miglior risultato in qualifica della carriera. Terzo tempo e prima fila per il nostro Enea Bastianini, staccato di 124 millesimi da Martin. L'italiano della Honda del Team Leopard, che è pure caduto durante la sessione, ha preceduto gli spagnoli Ramirez e Arenas. Nella top ten anche un altro quartatetto di italiani: Marco Bezzecchi su KTM è sesto, Niccolò Antonelli (Honda) settimo, Fabio Di Giannantonio (Honda) ottavo e Andrea Migno (KTM) nono.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/19-05-2018/francia-moto3-pole-martin-bastianini-terzo-270213151155.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 20, 2018 17:48


Francia MotoGP, pole Zarco! Poi Marquez e Petrucci. Iannone 4°, Dovi 5°, Rossi 9°

Il francese Johann Zarco partirà dalla pole position nel GP di Francia, a Le Mans. Con 1'31"185 il pilota della Yamaha ha preceduto di 108 millesimi lo spagnolo Marc Marquez su Honda. Ottimo terzo posto e prima fila per Danilo Petrucci su Ducati Pramac a soli 196 millesimi dalla pole.

BRAVO IANNONE — Ad aprire la seconda fila un ottimo Andrea Iannone, quarto con la Suzuki a 0"269: l'abruzzese corre con un nuovo casco ispirato a Dead Pool. Quinto Andrea Dovizioso su Ducati, a 0"368. Sesto Jorge Lorenzo sull'altra Ducati, a 0.405. Seguono l'australiano Jack Miller a 0.498 sempre su Ducati, quindi le due Yamaha ufficiali di Maverick Vinales e Valentino Rossi staccate rispettivamente di 0.599 e 0.715. Decimo tempo nelle qualifiche per lo spagnolo Dani Pedrosa, su Honda, a 0.839. Per Zarco è la quarta pole position in carriera in MotoGp, la seconda in questa stagione.

INCIDENTE CRUTCHLOW — Brutto incidente, invece, per Cal Crutchlow. Il britannico della Honda LCR è stato disarcionato dalla sua moto nel corso della Q1 cadendo violentemente col bacino. Subito soccorso, è stato portato via in barella e sottoposto ad accertamenti medici che dovranno chiarire l'entità dell'infortunio. Il team manager Lucio Cecchinello ha escluso problemi più gravi: "Compatibilmente con la botta rimediata sta bene. Ha un forte dolore all'anca e verrà portato nel più vicino ospedale per accertare che non ci siano problemi più gravi".

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/19-05-2018/francia-motogp-pole-zarco-poi-marquez-petrucci-iannone-4-dovi-5-rossi-9-270213351866.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 20, 2018 17:49


Moto3 thriller, 1° Arenas a Le Mans. Di Giannantonio beffato. 2° Migno

Fabio Di Giannantonio taglia per primo il traguardo del GP di Le Mans, ma la gioia per la prima vittoria iridata dura solo il tempo del giro di festeggiamento: quando arriva al box, il romano della Honda Gresini scopre di essere stato penalizzato per un precedente taglio alla prima variante, chiudendo così al quarto posto. Lacrime amare anche per Marco Bezzecchi, in testa per gran parte della gara, ma caduto all’ultima curva nel tentativo di resistere all’attacco proprio di Di Giannantonio, con anche Jorge Martin nella sabbia immediatamente alle sue spalle. La vittoria così è andata ad Albert Arenas, con Andrea Migno secondo per una doppietta per il team Martinez del tutto insperata. Al terzo posto Marcos Ramirez, per un podio tutto KTM per la seconda volta consecutiva.

DELUSIONE — A terra anche Enea Bastianini, scivolato al penultimo giro mentre lottava per la vittoria: così, da una possibile tripletta italiana, siamo passati a una delusione totale. Se non altro Bezzecchi mantiene la testa del campionato con 4 punti di vantaggio su Di Giannantonio. Quinto Niccolò Antonelli (anche lui penalizzato per un taglio alla variante), sesto Kornfeil, che, seppure involontariamente, è il pilota che ha “obbligato” Di Giannantonio a tagliare la variante, e che era già stato penalizzato in precedenza per lo stesso motivo. Lo stesso Kornfeil è stato protagonista di un numero da circo: decollato sulla moto di Bastianini ha gestito la sua Ktm con un salto da motocross e incredibile controllo nella ghiaia della via di fuga. Settimo Tony Arbolino.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/20-05-2018/moto3-thriller-1-arenas-le-mans-giannantonio-beffato-4-2-migno-270237606636.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 20, 2018 17:50


Moto2, Bagnaia fa tris: vince a Le Mans e allunga nel mondiale

Il dominio di Pecco Bagnaia, primo con 2”709 di vantaggio su Alex Marquez, viene ben specificato dai numeri, freddi, ma incontestabile: terza vittoria della stagione, quarto podio in cinque GP, terzo consecutivo, per un primato in classifica che adesso diventa importante (25 punti, una gara) su Miguel Oliveira, sesto al traguardo. Bagnaia sta mettendo in mostra tutte le sue qualità: velocità (ieri è arrivata la prima pole in Moto2), tattica, aggressività nei sorpassi, gestione di ogni situazione. Così diventa difficilmente battibile: a Le Mans è stato in testa dalla prima curva fino al traguardo, con un controllo totale della situazione, nonostante Marquez abbia provato a tenere il suo passo.

PREDESTINATO — Al terzo posto Joan Mir, al suo primo podio in questa categoria: il campione del mondo della Moto3 è un predestinato e nel 2019 potrebbe già correre in MotoGP, con la Honda (al posto di Pedrosa) o con la Suzuki (sostituendo Iannone). Grande quinto posto di Xavier Vierge, costretto a una pazzesca rimonta dalla 36esima posizione per un problema sullo schieramento alla sua moto. Altri italiani: settimo Romano Fenati (in crescita), decimo Stefano Manzi (bravo), 12° Andrea Locatelli, 14° Simone Corsi. Caduti Lorenzo Baldassarri e Mattia Pasini (poi 18° al traguardo).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/20-05-2018/moto2-bagnaia-fa-tris-vince-le-mans-allunga-mondiale-270237606908.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 20, 2018 17:51


MotoGP Le Mans, tombola Marquez; Dovizioso out, 2° Petrucci, 3° Rossi

La mazzata arriva al 5° giro, quando stava assaporando l'aria pulita della leadership e non quella contaminata dagli scarichi degli avversari: Dovizioso cade, secondo k.o. di fila, proprio nel momento in cui si era appena issato al comando del GP di Francia e macchia pesantemente il week end del suo rinnovo biennale con la Ducati. Aveva appena passato Lorenzo, in modo duro e pulito alla 'esse' per poi perdere l'anteriore alla curva 6 - dove è arrivato un pelo lungo -, e finire nella ghiaia con un eloquente gesto di incredulità. Brutta botta, sia per il Dovi, sia per la sua classifica. Il pacco regalo lo scarta quindi Marquez, che approfitta pure della scivolata (curva 8) di Zarco - il quale vanifica il suo bel week end da poleman davanti al suo pubblico - e risale con qualità e ferocia fino a cogliere il suo terzo successo stagionale. E di fila.

MARQUEZ VOLA, PETRUX C'È — Il 'Marcziano' vince e allunga in classifica, precedendo sul podio un ottimo Petrucci, galvanizzato forse sulla voci di un approdo a Borgo Panigale con vista casa-base, e redditizio con la Ducati Pramac. Il ternano ha battagliato con piglio, ma alla fine si è inchinato senza avere nemmeno una reale opportunità di affondo. Il ragazzo, al primo podio stagionale, però sta crescendo, unitamente a una moto che ormai fa forte ovunque, come dimostrato dal focoso avvio di Lorenzo, poi arretrato fino al 6° posto probabilmente per la scelta di gomme. Punto, questo della competitività della Desmosedici, che alimenta i rimpianti di Dovizioso, ora a -49 da Marquez, che ha già scavato un solco con tutti: alle sue spalle Vinales è a -36, Zarco a -37 e Rossi a -39!

BEL ROSSI — Rossi chiude terzo: bel podio, di tigna, esperienza e mestiere, reagendo, lui solo, alle difficoltà di una Yamaha che su questa pista era reduce da tre doppiette di fila ma che si deve accontentare del 3° gradino. Non è poco, viste le difficoltà del week end, ma questo risultato deve essere visto, a Iwata, come un punto di partenza per riprendere slancio e morale e cercare di invertire quel trend di involuzione che manda ancora in crisi le M1. Le cifre non aiutano: la vittoria alla Yamaha manca ormai da 15 GP e quasi un anno (Assen 2017, proprio con Vale).

LA GARA — Scatto micidiale al via di Lorenzo, che passa al comando evitando il pericoloso imbuto della prima curva in cui Zarco affonda la staccata sul gruppo. Che si snocciola con Dovi, Petrucci, Marquez e Rossi nell'ordine. Pochi metri e Iannone finisce a terra, pesante dazio all'impulsività, e al 5° giro ecco il patatrac Dovizioso, che lascia il compagno Lorenzo a vedersela con gli altri. Zarco si mette k.o. da solo (8° giro) e Marquez, con una mescola dura al posteriore, al 10° giro entra con molta decisione su Jorge che si fa da parte. È lo strappo: Marc si invola, Petrucci passa Lorenzo, che cede pure a Rossi (13° giro) e arretra gradualmente. Ai piedi del podio un positivo Miller, 4° e in ritmo con la sua Ducati Pramac, davanti a Pedrosa, 5° e dolorante. 7° Vinales (ma a ben 18" da Rossi), in ombra e consueta difficoltà con una M1 che non sente più sua da tempo, 8° l'acciaccato Crutchlow, che termina davanti all'Aprilia di Aleix Espargaro. Mondiale già pesantemente indirizzato verso Cervera: al Mugello il compito di renderlo un po' più incerto e interessante anche per gli altri.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/20-05-2018/motogp-mans-tombola-marquez-dovizioso-out-2-petrucci-3-rossi-270237607066.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab giu 02, 2018 17:17


Mugello Moto3, pole di Martin; Pasini davanti a tutti in Moto2

È ancora lui, Jorge Martin, il migliore in qualifica della Moto3, mentre in Moto2 ci pensa Pasini a far impazzire il pubblico con una pole che fa scopa con quella ottenuta pochi minuti prima da Rossi.

MOTO3 — Lo spagnolo della Honda Gresini coglie infatti al Mugello la sua pole numero 13 confermando il suo ottimo rendimento. Con il tempo di 1'56"634 Martin precede in prima fila due giapponese: 2° Tatsuki Suzuki (+0"190) con la Honda della Squadra Corse Sic58, e 3° Ayumu Sasaki (+0"210) con la Honda Petronas. Seconda linea in griglia per Aron Canet (+0"224), il leader del mondiale Marco Bezzecchi (+0"241) e Fabio Di Giannantonio, il beffato in gara a Le Mans, a 0"271. Completano i dieci: 7° Niccolò Antonelli (+0"303), 8° Adam Norrodin (+0"359), 9° Marcos Ramirez (+0"453) e 10° Kaito Toba a 0"632.

MOTO2 — L'aria del Mugello lo ispira e Pasini non sbaglia: pole in Koto2 per il riminese della Kalex Italtrans che con il tempo di 1'51"575 precede Schrotter, 2° a 0"030, e Alex Marquez, 3° a 0"067. "Guidare al Mugello è un piacere incredibile, se ti diverti in moto i risultati vengono da soli e mi sono divertito. Sono molto contento, cercherò in gara di stare nei cinque e, perché no, lottare per il podio". Seconda fila tutta italiana con Bagnaia (+0"346), Corsi (+0"384) e Fenati (+0"398), mentre la top 10 è chiusa da Marini, 7° a 0"404, Baldassarri, 8° a 0"508, Mir, 9° a 0"525, Navarro, 10° a 0"537.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/02-06-2018/mugello-moto3-pole-moto2-martin-270590352079.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab giu 02, 2018 17:18


Mugello, Valentino Rossi pole da favola; Lorenzo 2°, Dovizioso 7°

Una qualifica palpitante proietta in orbita Valentino Rossi: la freccia italiana al Mugello è lui. Splendida pole, la numero 65 in carriera, con il tempo record di 1'46"208 e avversari respinti. Il pesarese trova forma, affiatamento con una Yamaha inevitabilmente cresciuta, come attesa il terzo tempo di Vinales (passato dalla Q1) e stimoli per accendere di passione le colline toscane. Una battaglia serrata si risolve a suo favore, con Lorenzo 2° e staccato di un'incollatura, 35 millesimi, mentre Maverick è a 96/1000. In seconda fila, protagonista di tutto il week end , ecco Iannone, 4° a 0"139 davanti a Petrucci (+0"237) e Marquez (+0"246). Dovizioso apre la terza fila con il 7° tempo (+0"292), mentre Crutchlow (+0"605), Zarco (+0"622) e Rins (+0"701) chiudono i dieci.

LA Q1 — In Q1 miglior tempo di Miller (Ducati Pramac) in 1'46"771 davanti, come detto, a Vinales (+0"035), qualificati per la Q2. Respinti invece Rabat (Ducati Avintia) a 0"137 e Syahrin (Yamaha Tech3) a 0"417.

LE LIBERE4 — Nelle Libere4, che non concorrono alla definizione dei piloti ammessi alla Q2 ma sono molto indicative per il passo gara, Iannone aveva segnato ancora una volta il miglior tempo: con 1'47"548 precedendo Lorenzo (+0"084), in possesso di un buon passo, e Dovizioso (+0"150). A seguire, 4° Marquez (+0"191), 5° Viñales (+0"268), 6° Rossi a 0"308. Molte scivolate, tutte incruente: la più violenta di Zarco, caduto alla curva 6, seguito da Pedrosa (curva 11), Rins (Biondetti) e Aleix Espargaro.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/02-06-2018/motogp-mugello-rossi-pole-favola-lorenzo-2-dovizioso-7-270590352236.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun giu 04, 2018 17:41


Moto3 Mugello, Martin in volata: beffati Bezzecchi (2°) e Di Giannantonio (3°)

La volata a tre ha premiato il più veloce: Jorge Martin. Marco Bezzecchi, battuto per 19 millesimi, Fabio Di Giannantonio, terzo a 43 millesimi, sono stati bravissimi, hanno provato in tutti i modi a vincere, ma Martin ha vinto perché qui era più forte. Pronti via, Martin, con un giro da qualifica allo spegnersi del semaforo, ha provato subito a fare selezione: solo Bezzecchi e Di Giannantonio sono riusciti a tenere il suo ritmo. Da lì in poi è stata gara tre fino al traguardo, ciascuno con una propria carta da giocare: Bezzecchi era nettamente il migliore in rettilineo, grazie a un super motore KTM; Di Giannantonio era imbattibile nella parte centrale, in particolare nella difficilissima variante in discesa “Casanova-Savelli”; Martin complessivamente il più completo. E nell’ultimo giro ha fatto qualcosa di meraviglioso, in particolare nella velocità di percorrenza e uscita dall’ultima curva: solo così ha potuto battere in volata i due rivali, avvantaggiati dalla scia. I tre piloti sul podio sono anche i primi tre in classifica generale, con Bezzecchi primo con 3 punti di vantaggio su Martin e 8 su Di Giannantonio.

ITALIANI — Alle loro spalle, il classico gruppone della Moto3, con tanti italiani protagonisti: Andrea Migno 5°, Enea Bastianini 6°, Tony Arbolino 7°, Lorenzo Dalla Porta 8°, Niccolò Antonelli 9° e Matteo Pagliani 10° (bravissimo, ha corso da “wild card”).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/03-06-2018/moto3-mugello-martin-volata-beffati-bezzecchi-2-giannantonio-3-270613901277.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun giu 04, 2018 17:43


Moto2 Mugello, sprint vincente di Oliveira; Baldassarri 2°, Bagnaia 4°

Quattro piloti in meno di mezzo secondo al traguardo: vince Miguel Oliveira, che diventa il primo pilota non italiano in questa stagione a salire sul gradino più alto del podio. Un bravissimo Lorenzo Baldassarri deve accontentarsi del secondo posto, Pecco Bagnaia del quarto, battuto nel finale dal sempre più veloce e convincente Joan Mir. E’ stata una gara bellissima, anche se al 14° giro ha perso il suo protagonista principale: l’uomo della pole, Mattia Pasini, è caduto alla San Donato, la prima curva, mentre era al comando con mezzo secondo di margine. Fuori Pasini il gruppo si è ricompattato e gli ultimi due giri sono stati entusiasmanti, con sorpassi e controsorpassi spettacolari: una imbarcata di Baldassarri in uscita dalla terza curva, ha agevolato il sorpasso di Oliveira, primo sotto la bandiera a scacchi, pur partendo dalla quarta fila con l’undicesimo tempo.

PRIMATO — In classifica generale, Bagnaia continua a comandare, ma adesso il suo vantaggio si è ridotto a soli 13 punti su Oliveira, con Baldassarri terzo a 27 punti, mentre Mir, al secondo podio consecutivo è quinto a 47 lunghezze: non poche, ma il campione del mondo della Moto3 è in grande crescita, non bisogna considerarlo fuori dalla lotta per il titolo. A punti anche Luca Marini (7°), Andrea Locatelli (8°) e Simone Corsi, che ha festeggiato il 250° GP con il decimo posto.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/03-06-2018/moto2-mugello-sprint-vincente-oliveira-baldassarri-2-bagnaia-4-270613901875.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alessio76 e 1 ospite