spacer

******Sport vari******

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 07, 2018 20:38


MotoGP Buriram, pole Marquez; Rossi e Dovizioso in prima fila

Undici millesimi. Tanti separano Marc Marquez da Valentino Rossi in una qualifica del GP di Thailandia che all'improvviso ci restituisce una Yamaha molto competitiva. Ma alla fine a spuntarla ancora una volta è il leader del Mondiale della Honda, che per appunto 11 millesimi ha la meglio su Rossi e per 0"139 sulla Ducati di Andrea Dovizioso sempre molto veloce nei primi due settori, ma poi più in difficoltà nel tratto di curve a bassa velocità dove conta molto la percorrenza.

PASSANDO DALLE PREQUALIFICHE — Arrivato in Q2 dalle prequalifiche, dopo essere scivolato nel finale delle terze libere, Marquez ha comunque confermato di essere il riferimento su questo tracciato corto e stretto, anche se Dovizioso ancora una volta si prenota come suo contendente numero uno. Delusione per gli altri italiani: Andrea Iannone, sempre più preoccupato di trovare le scie giuste che non di cercare un tempo alla sua portata, alla fine è 6° dietro Maverick Vinales e Cal Crutchlow, Danilo Petrucci è 9° alle spalle di Dani Pedrosa e Johann Zarco e davanti al compagno Jack Miller.

MOTO3 — Fra le piccole, pole di Marco Bezzecchi che con il tempo di 1'42"235 precede Masia di 0"462 e Masaki di 0"481. In seconda fila, 4° Arbolino (+0"485), 5° Antonelli (+0"541) e 6° Binder (+0"564), mentre chiudono i dieci: Bulega (+0"580), Bastianini (+0"583), caduto nel finale insieme a Chantra, Di Giannantonio e Dalla Porta. Il leader del mondiale, Jorge Martin, scatta 13°.

MOTO2 — In Moto2 pole di Lorenzo Baldassarri in 1'36"374 davanti ad Alex Marquez, 2° a 0"026, e Luca Marini, 3° a 0"034. In seconda fila 4° Pasini, 5° Oliveira e 6° il leader del mondiale Bagnaia. A completare i dieci: 7° Binder, 8° Quartararo, 9° Fernandez e 10° Schrotter.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/06-10-2018/motogp-buriram-pole-marquez-rossi-dovizioso-prima-fila-300445140347.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 07, 2018 20:38


Moto3 Buriram, Di Giannantonio a segno. Bastianini stende Bezzecchi

Secondo successo in carriera per Fabio Di Giannantonio per un podio tutto italiano, con Lorenzo Dalla Porta secondo e Dennis Foggia terzo. Ma che peccato per Marco Bezzecchi, travolto all’ultima curva dalla caduta di Enea Bastianini mentre era in terza posizione: con Jorge Martin, non al meglio delle condizioni fisiche, ma comunque quarto al traguardo, adesso Bezzecchi è a 26 punti dal capo classifica iridato. È stata una gara pazzesca, piena di ansia, con tantissimi piloti vicinissimi ed errori a ripetizione: impossibile scappare, ogni volta che qualcuno ci provava, veniva immediatamente riassorbito dal gruppone. Si è arrivati così fino all’ultima curva, con Di Giannantonio bravissimo a cogliere l’attimo giusto per prendere qualche metro di vantaggio, con alle spalle un plotone di piloti italiani. Per Dalla Porta una conferma importante, dopo la vittoria a Misano, per Foggia il primo podio iridato, con una rimonta da sogno: scattava dalla 25esima posizione.

EROICO — Bravissimo anche Martin: per l’infiammazione di un nervo della mano sinistra, sembrava addirittura che non dovesse correre. Lo ha fatto grazie anche a un guanto speciale, con tiranti per agevolare il movimento delle dita: alla fine è stato fortunato, ma si è strameritato quanto ottenuto. Nei 15 anche Bulega (7°), Migno (11°), Arbolino (14°).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/07-10-2018/moto3-buriram-giannantonio-segno-bastianini-stende-bezzecchi-300470972049.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 07, 2018 20:39


Moto2 Buriram, Bagnaia perfetto: trionfo. Marini, ottimo 2°, lo aiuta

Dopo la tripletta italiana in Moto3, ecco la doppietta in Moto2, con Pecco Bagnaia e Luca Marini al primo e secondo posto. Un risultato fondamentale per la classifica generale: con Miguel Oliveira terzo al traguardo, Pecco adesso ha un vantaggio di 28 punti, quindi più di una gara, quando al termine ne mancano solo quattro. Bagnaia è stato impeccabile in una gara dura, con tanti errori a inizio GP: Pecco è rimasto lì, ha preso e date a sportellate, per poi portarsi al comando al 12° giro. Su un tracciato dove è difficilissimo scappare, Bagnaia ha fatto la differenza, fino ad arrivare ad accumulare 1”5 di vantaggio, poi gestito con tranquillità fino al traguardo. Per Bagnaia è la settima vittoria stagionale, per Oliveira è il quarto GP consecutivo che arriva dietro al pilota italiano. E se non ci fosse stato il compagno di squadra a proteggergli le spalle, sarebbe probabilmente arrivato quarto.

CHE MARINI — Più che convincente anche la prova di Luca Marini, che dopo qualche gara difficile torna sul podio per il quarto podio stagionale. Il suo secondo posto è ancora più significativo, perché nell’ultimo giro ha battuto Oliveira, portandogli via 4 punti, che potrebbero essere fondamentali per il titolo. Luca è in grande forma e si prenota per un 2019 da protagonista. A punti anche Mattia Pasini (6°), Andrea Locatelli (9°), Simone Corsi (10°).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/07-10-2018/moto2-buriram-bagnaia-perfetto-trionfo-marini-ottimo-2-aiuta-300471001365.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 07, 2018 20:39


MotoGP Buriram, super Marquez; Dovi leone, 2°; Rossi è 4°

Un’altra tacca, un altro passo verso il titolo. Che è lì, a portata di mano. Marquez espugna pure la Thailandia e potrebbe chiudere i conti iridati già fra due settimane a Motegi, quartultimo appuntamento stagionale, dove arriverà con 77 punti di vantaggio su Dovizioso. Dopo i brividi delle qualifiche, pole di un capello (11 millesimi) su Rossi passando per la tagliola della Q1, unico a esserci mai riuscito, il leader del mondiale nella calura thailandese regola un grandissimo Dovizioso e Vinales che salgono con lui sul podio dopo un finale palpitante. La calcolatrice non fa per il ‘Marcziano’, che non è tipo da accontentarsi e quindi non si limita a controllare Dovizioso: lo attacca negli ultimi giri, lo passa con una manovra da urlo nella tornata finale e regge alla risposta del forlivese. Applausi.

DOVI LEONE — Un duello bellissimo, come se ne sono visti tanti, con DesmoDovi che nella curva finale osa 'alla Marquez', ma dopo aver trovato il varco non può non andare lungo in uscita concedendo l'abbrivio vincente a Marquez. Spettatore privilegiato del duello, Vinales, 3° con una Yamaha ritrovata anche in gara dopo la qualifica, che piazza anche Rossi in scia, 4°, e Zarco, 5°, a precedere Rins (Suzuki) e Crutchlow (Honda Lcr)..

RIECCO ROSSI — Troppa la voglia di Rossi di lottare là davanti e insidiare i migliori del mondiale dopo un periodo buio e difficile. Per i primi giri Vale è una tigre: bracca Marquez, lo passa (5° giro) e si mette a fare l'andatura con un passo interessante per reggere alla distanza. Dopo due terzi di gara però deve cedere e lasciare spazio a quelli che si divideranno il podio. Però chiude vicino a lorio, in scia. Forse con dei rimpianti.

LA GARA — La doppia mescola dura è l'opzione obbligata quasi per tutti: dei primi, infatti, solo Iannone, Zarco e Miller scelgono la media all'anteriore. Pronti, via e Marquez è davanti, seguito da Rossi e Dovizioso come da identica prima fila dello schieramento. Lo spagnolo però non fa selezione, al 5° giro lo passano i due italiani a formare un terzetto seguito da Crutchlow e Vinales. Giro 11° e Dovi passa, seguito da Marquez, con Rossi in agguato e Vinales in risalita: la sensazione è quella di un globale gioco attendista per sparare tutte le cartucce rimanenti nel finale, mentre Pedrosa deraglia proprio quando aggancia il treno dei migliori. Il primo colpo lo esplode Marquez (4 giri dal termine), ma è a salve perché nell'attacco a Dovi, alla staccata della prima curva, va lungo. Ci riprova una seconda e terza volta ma gli 'incroci' danno ragione a Dovi, con Vinales in agguato. Il forlivese inizia in testa l'ultimo giro, ma con un numero da funambolo in sorpasso - moto piegata e ruota posteriore sollevata - Marquez passa. E alla fine, in un incrocio in cui si scambiano i ruoli rispetto allo spartito già visto in Austria e Giappone l'anno scorso e in Qatar quest'anno, regge all'assalto del Dovi. Splendida chiosa di un gara che porta Marquez al primo match point iridato. In Giappone lo avrà sulla racchetta, ehm sulla manopola: gli basterà non perdere più di 2 punti da Dovizioso.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/07-10-2018/motogp-buriram-super-marquez-dovi-leone-2-rossi-4-300471174728.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 21, 2018 14:12


Immagine
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 21, 2018 14:13


Motegi Moto2, Bagnaia in pole; Rodrigo brilla in Moto3

Per la quinta volta in stagione Francesco Bagnaia scatterà dalla pole position: suo il miglior tempo in Giappone. Lo ha ottenuto nelle prime fasi della qualifica e nessuno è più riuscito ad avvicinarlo, come ormai si è già visto accadere più volte quest'anno, con le Moto2 capaci di sfruttare al meglio a inizio turno l'aderenza extra fornita dalla gommatura della MotoGP che ha preceduto il turno. In prima fila con il leader del Mondiale, 7 vittorie in questa stagione, il francese Fabio Quartararo e lo spagnolo Iker Lecuona, con Miguel Oliveira, l'unico rivale di Pecco per il Mondiale Moto2, che partirà solo in terza fila con il 9° tempo. Gli altri italiani: Lorenzo Baldassarri è 5°, Luca Marini 10°, Simone Corsi 16°.

MOTO3 — Sarà l'argentino Gabriel Rodrigo (Ktm) a partire dalla pole position nella gara della Moto3, in una prima fila completata dall'inglese John McPhee e da Marco Bezzecchi, che dopo essere stato buttato giù all'ultima curva in Thailandia da Enea Bastianini deve assolutamente precedere in gara Jorge Martin, 4° sulla griglia, per continuare a tenere aperto il Mondiale. Gli altri italiani, 6° Bastianini, 7° Dennis Foggia, che continua il buon momento dopo il podio di Buriram, 10° Lorenzo Dalla Porta, 12° Tony Arbolino.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/20-10-2018/motegi-moto3-pole-rodrigo-bezzecchi-scatta-3-300815389331.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 21, 2018 14:13


MotoGP Motegi, urlo Dovizioso, che pole. Marquez parte 6°, Vale 9°

L'intento di rovinare la festa di Marquez per ora è sulla buona strada: Dovizioso scatta in pole a Motegi, con il leader del mondiale solo 6°. Sarà il forlivese della Ducati, che insegue lo spagnolo a 77 punti in classifica e può solo cercare rimandare la sua conquista aritmetica del titolo, a partire davanti a tutti nel GP del Giappone. "Una soddisfazione particolare - dice a caldo Gigi Dall'Igna - fare bene qui a casa dei nostri rivali è sempre importante e conta tanto". Con il tempo di 1'44"590 Dovizioso precede un redivivo Zarco, 2° a 0"068 con una Yamaha Tech3 ritrovata, e Jack Miller, 3° con la Desmosedici del team Pramac e potenziale alleato del Dovi per la gara.

SECONDA FILA — In seconda fila ecco Crutchlow, 4° con la prima delle Honda (team Lcr) a 0"230, poi Iannone, in buon ritmo con la Suzuki, e Marquez, solo 6° a 0"299 e ancora prigioniero della maledizione-Motegi: per lo spagnolo, anche caduto senza conseguenze nelle Libere4, questa è infatti l'unica pista del calendario in cui non ha mai conquistato una pole in MotoGP.

LA TOP TEN — A completare i dieci ecco: 7° Viñales (Yamaha) a 0"550, 8° Rins (Suzuki) a 0"635, 9° Rossi, non particolarmente brillante, a 0"675 e 10° Bautista (Ducati Nieto) a 0"806, dopo essere passato per la Q1.

LA Q1 — Il taglio della Q1 aveva promosso, come detto, Alvaro Bautista (Ducati Nieto), autore del miglior tempo in 1'45"429, e Takaaki Nakagami, 2° a 0"227 . Fuori dall'accesso alla Q2 Bradley Smith, Pol Espargaro, e Danilo Petrucci, che scatterà 15° con la Ducati Pramac. 17° al via Morbidelli, caduto in Q1 mentre stava realizzando un bel tempo.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/20-10-2018/motogp-urlo-dovizioso-che-pole-motegi-marquez-parte-6-vale-9-300815422042.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 21, 2018 14:14


Moto3 Motegi, colpo Bezzecchi: vince a va a -1 da Martin, scivolato

Dalle lacrime di rabbia di Buriram a quelle di gioia di Motegi: il Giappone porta bene a Marco Bezzecchi, che un anno fa qui sotto il diluvio conquistò il suo primo podio iridato, 3°, e ora si è preso una vittoria importantissima nel giorno dell'errore pesantissimo di Jorge Martin: con i 25 punti conquistati in volta su Dalla Porta e il sudafricano Darryn Binder, e lo sbaglio di Martin, scivolato banalmente a 6 giri dalla fine alla staccata prima del tunnel per poi esplodere nel dopo gara ("Corrono tutti contro di me, non so se c'è un accordo tra piloti della Ktm o della Academy"), Bez riapre totalmente la corsa al Mondiale: ora a dividerlo dallo spagnolo di Fausto Gresini c'è solo un punto.

PRESSIONE — "Dopo la Thailandia è stata dura i primi giorni, ringrazio chi mi è stato vicino. Questa è stata una gara dura, alla fine ho preparato bene l'uscita dall'ultima curva e sono stato bravo. Il Mondiale? C'è pressione, ma voglio vincere le prossime tre gare e poi vediamo".

TANTA ITALIA — Una grande giornata per l'Italia anche grazie a Lorenzo Dalla Porta, che ripete il secondo posto della Thailandia beffando per un solo millesimo proprio Binder, che con una grande ultimo giro sembrava destinato alla vittoria. "Da quattro gare sono sempre lì, sono molto felice di questo. E' anche un buon modo di preparare il prossimo anno". Quarto, attaccatissimo, c'è poi Dennis Foggia, che conferma i grandi progressi delle ultime gare. Nei 10, poi ecco anche Tony Arbolino, 6° in scia a John McPhee ed Enea Bastianini, 7°. In campionato, alle spalle di Martin, 204 punti, e Bezzecchi, 203, resta fermo a 175 anche Fabio Di Giannantonio, caduto e traportato in ospedale per un trauma cranico, con Bastianini 4° a 142 e Dalla Porta 5° a 131.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/21-10-2018/moto3-motegi-colpo-bezzecchi-vince-va-1-martin-scivolato-300842758989.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 21, 2018 14:14


Moto2 Motegi, Quartararo squalificato; Bagnaia vince e allunga nel mondiale

Un altro passo verso il titolo: in Giappone arriva l'8° successo di Francesco Bagnaia, dopo che il primo al traguardo, Fabio Quartararo, è stato squalificato per la pressione delle gomme irregolari. Di conseguenza Bagnaia scala una posizione e un altro gradino verso il mondiale. Ora in classifica ha 37 punti su Miguel Oliveira, 3° al traguardo alle spalle di Lorenzo Baldassarri, che festeggia così con un podio importante i 100 GP in carriera.

TERZETTO — Una gara nella quale il terzetto di testa ha creato subito il gap, con Quartararo bravo a prendere il comando dopo un paio di giri e a non mollarlo più, malgrado il tentativo di forcing finale di Bagnaia. "Non ci fosse stato in ballo il Mondiale forse avrei potuto provare a rischiare di più, ma Fabio ne aveva di più a livello di trazione, mentre io stranamente soffrivo al posteriore. Però l'importante è avere guadagnato ancora qualcosa su Miguel", ha detto a caldo 'Pecco', poi la squalifica e la vittoria a tavolino. Con tre gare da disputare, Bagnaia ora ha 37 punti su Oliveira e già in Australia la prossima settimana potrà giocarsi il primo match point per il titolo della Moto2.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/21-10-2018/moto2-motegi-ride-quartararo-bagnaia-2-allunga-mondiale-300842878230.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ott 21, 2018 14:15


MotoGP Marquez Settebello: a Motegi vittoria e titolo. Dovi cade; Rossi è 4°

Quella torta preparata dalla Honda doveva essere troppo buona per non assaggiarla subito e fare anche un torto ai padroni di casa giapponesi. E così, al primo match point iridato, Marc Marquez non delude le aspettative di tifosi e stato maggiore della Casa dell'Ala dorata e a Motegi conquista il mondiale. Il settimo della sua sfolgorante e giovane carriera, 25 anni, di cui non si intravedono i limiti. Per mettere le mani sulla corona lo spagnolo della Honda Hrc ha dovuto faticare per piegare Dovizioso, generoso e degnissimo rivale, ma caduto a 2 giri dalla fine quando provava con coraggio a rimandare la festa del rivale. Una chiosa che Dovizioso non avrebbe meritato, ma che nulla toglie alla sua voglia di incalzare il 'Marziano', che sale sul podio con Crutchlow - doppietta Honda a rafforzare i festeggiamenti nipponici - e Rins e impreziosisce il suo palmarés con un'altra gemma.

VOLATONA — Gara tirata, una lunga volata, con Dovizioso a fare da lepre e Marc in marcatura più o meno stretta con Crutchlow a fargli da scudiero fino a un certo punto. A 11 giri dalla fine si accende la lotta - sorpasso dello spagnolo e replica del Dovi con passaggio dello spagnolo sull'erba - a sottolineare che Marquez non vuole sentir parlare di prudenza. Il temperamento di Marc è noto, proprio dei campioni irriducibili che vogliono conquistare tutto, ma la corazza di Dovi regge. Almeno fino a 4 giri dal termine, quando l'affondo di Marquez è inesorabile. E non lascia repliche. Ci prova il forlivese a tenergli la scia, ma a 2 giri dalla fine scivola e deve alzare bandiera bianca. Peccato, ma ha fatto bene a provarci.

LA YAMAHA NON SI RISOLLEVA — L'indecifrabile Yamaha non si risolleva più di tanto. La prima fila di Zarco, con la moto "vecchia" è stata illusoria, come le ottimistiche dichiarazioni di Viñales della vigilia: in gara la casa di Iwata deve ringraziare il solito Rossi, 4° a quasi 7" da Marquez, pimpante solo nella prima parte di gara e poi scivolato alle spalle anche della Suzuki di Rins, ottimo 3°. Posizione che poteva essere di Iannone se non si fosse buttato via, sprecando una buona chance nella gara di casa della Suzuki.

LA GARA — Scelte diverse di gomme per i due contendenti più attesi, con Dovizioso con soft e media e Marquez con doppia media. Al via il poleman Dovi scatta bene al comando, ma Marquez ci mette meno di mezzo giro per portarsi in seconda posizione, da sesto in griglia, come da previsioni della vigilia dello stesso forlivese. Alle loro spalle ringhiano Crutchlow e Miller, mentre Rossi, 5°, duella con le Suzuki e tiene la scia. Quando meno te lo aspetti Crutchlow passa Marquez, ma il suo 2° posto dura poco, mentre Vale arretra e Miller cade. Proprio quando le Suzuki si avvicinano al terzetto di testa Iannone si sdraia e Marquez e Dovizioso iniziano il loro balletto infernale. La prima stoccata è parata, la seconda va a segno. Ferisce Dovizioso e fa urlare di gioia Marquez, che festeggia con videogame a bordo pista. Applausi e game over!

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/21-10-2018/marquez-che-settebello-motegi-vittoria-titolo-dovi-cade-rossi-4-300843231577.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab ott 27, 2018 16:39


Australia Moto2, Pasini pole e Bagnaia lontano. In Moto3 vola Martin

L’occasione mancata. E una pole position che pesa e fa pensare. Cominciando da quest’ultima, quando mancano 3 gare alla conclusione del Mondiale Moto2, Mattia Pasini è il possibile prossimo disoccupato più veloce che ci sia. Perché il pilota dell’Italtrans a questo momento, e con i posti per il 2019 già quasi tutti occupati, è molto vicino allo stop: la trattativa del team Petronas per avere una seconda moto il prossimo anno è a un punto morto e Mattia, che nel caso avrebbe già l’accordo con la squadra malese, non ha alternative. La sola sarebbe con il team Forward MV Agusta, che però non sembra piacere troppo al pilota di Rimini. Che con un tempo di 1’33”368, si è aggiudicato il dritto a partire davanti a tutti precedendo Marcel Schrotter e Xavier Vierge.

BAGNAIA NERVOSO — L’occasione perduta è invece quella di Francesco Bagnaia, che qui potrebbe conquistare il Mondiale, ma che per riuscirci dovrà rimontare dalla 16ª posizione sulla griglia. Gli va bene che Miguel Oliveira, il solo tra lui e il titolo, lontano 37 punti, è riuscito a fare perfino peggio, 20°. Il nervosismo di Bagnaia, che deve strappare 13 punti al portoghese della Ktm per essere campione, lo si è visto con i gesti di rabbia a fine qualifica. Gli altri italiani: 7° Luca Marini, 11° Lorenzo Baldassarri.

COSÌ LA MOTO3 — In Moto3 sarà un GP d’Australia tutto in salita per Marco Bezzecchi, solo 15° sulla griglia della Moto3, dopo una qualifica da dimenticare: ancor più considerando come in pole position scatterà Jorge Martin, il suo grande rivale in campionato, che nella classifica generale lo precede di un solo punto. Dopo le due cadute di venerdì mattina, Bezzecchi ha sempre faticato a trovare il ritmo, mentre al contrario Martin ha costantemente veleggiato nelle prime posizioni. In prima fila, oltre allo spagnolo di Fausto Gresini ecco il sudafricano Darryl Binder e il giapponese Ayumu Sasaki, miglior italiano Tony Arbolino, 7°, quindi Dennis Foggia 9° ed Enea Bastianini 13°.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/27-10-2018/australia-moto2-pasini-pole-bagnaia-lontano-moto3-vola-martin-3001012886956.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab ott 27, 2018 16:40


Australia MotoGP, pole di Marquez. Iannone 4°, Rossi 7°

Pole position di Marc Marquez nel GP d’Australia. Lo spagnolo, per nulla sazio del titolo mondiale appena vinto, ha preceduto le Yamaha di Maverick Viñales e Johann Zarco. Quarto tempo per Andrea Iannone con la Suzuki. Valentino Rossi ha chiuso 7° davanti a Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso.

IL PIÙ ABILE — Marquez è stato il più abile in una situazione di pista asciutta, ma anche un po’ al limite, per alcune goccioline di pioggia che sono iniziate a cadere proprio all’inizio della Q2. I piloti hanno preso la pista, effettuato alcuni giri veloci con prudenza per capire quanto si potesse spingere e poi affondato in base alla loro confidenza con l’asfalto. E, ancora una volta, il migliore nell’interpretazione complessiva è stato Marquez, velocissimo nella seconda uscita.

TERZA FILA — Meno bene è andata a Bautista, che è caduto con la sua Ducati, per fortuna senza conseguenze. Il migliore dei nostri è stato Andrea Iannone con la Suzuki davanti ad Alex Rins e a Jack Miller. Valentino Rossi, Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso hanno limitato i danni e domani partiranno in terza fila.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/27-10-2018/australia-motogp-pole-marquez-iannone-4-rossi-7-3001013018789.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ott 29, 2018 20:59


Moto3 Phillip Island, Bezzecchi cade; Vince Arenas, 2° 'Diggia', 3° Vietti

La delusione e l’amarezza per la caduta di Marco Bezzecchi, coinvolto, ancora una volta senza colpe, dall’errore di un altro pilota (Gabriel Rodrigo), è in parte compensata dal secondo posto di Fabio Di Giannantonio e dal terzo di Celestino Vietti, 17 anni alla sua seconda gara iridata come sostituto dell’infortunato Niccolò Bulega. A vincere è stato Albert Arenas, al secondo successo iridato, al termine di un ultimo giro pazzesco, con 14 piloti al traguardo in meno di un secondo. Una volata senza esclusioni di colpi e imprevedibile, che ha premiato lo spagnolo della Ktm, ma con i due italiani grandi protagonisti: Vietti l’anno prossimo disputerà tutto il mondiale sempre nel team Sky-VR46 e non poteva presentarsi nel modo migliore.

QUANTE CADUTE — In un GP così tirato, in una volata che coinvolge così tanti piloti, inevitabilmente le cadute sono state moltissime, purtroppo tante di protagonisti italiani: oltre a quella di Bezzecchi all’11° giro, tirato giù da Rodrigo autore di un’entrata senza senso al tornante in discesa, sono scivolati anche Dennis Foggia e Tony Arbolino al 18° passaggio, mentre erano in lotta per la vittoria e qualche giro prima Lorenzo Dalla Porta. Jorge Martin, partito dalla pole, si deve accontentare di un quinto posto, che gli permette di allungare a +12 su Bezzecchi e a +20 su Di Giannantonio: a due gare dal termine, la lotta per il titolo è ristretta a questi tre piloti. Altri italiani a punti: Enea Bastianini (8°) e Andrea Migno (13°).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/28-10-2018/moto3-phillip-island-bezzecchi-cade-vince-arenas-2-diggia-3-vietti-3001041376961.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ott 29, 2018 20:59


Moto2 Phillip Island, brilla Binder; Bagnaia rimanda la festa iridata

Pecco Bagnaia non riesce a sfruttare la prima occasione per conquistare il titolo della Moto2, ma nel GP più difficile della stagione riesce a limitare i danni, perdendo un solo punto su Miguel Oliveira, 11° al traguardo proprio davanti al pilota del team Sky-VR46. Così, una gara complicatissima per Bagnaia non lascia traccia sul campionato: a due GP dal termine, Pecco ha un vantaggio di 36 punti. Può conquistare il titolo in Malesia: gli basterà non perdere più di 11 punti sul rivale della KTM, ormai in affanno da parecchi GP. Insomma, Pecco può essere soddisfatto: viste le sue difficoltà, poteva andare molto peggio, invece è andata relativamente bene.

VITTORIA KTM — La Casa austriaca si consola con il successo di Brad Binder, che ha battuto in volata Joan Mir, con Xavi Vierge sul terzo gradino del podio: era da Barcellona che non c’era un italiano nei primi tre al traguardo. Quinto Luca Marini, autore di un’altra gara consistente e convincente, mentre Mattia Pasini, scattato dalla pole, è caduto al secondo giro. A terra anche Lorenzo Baldassarri, finito a lungo alla curva dieci mentre era secondo, senza poi riuscire a controllare la sua moto. Non ci sono altri italiani nei 15.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/28-10-2018/moto2-phillip-island-brilla-binder-bagnaia-rimanda-festa-iridata-3001041541949.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ott 29, 2018 21:00


MotoGP Phillip Island, Viñales trionfa. Iannone 2°, poi Dovizioso. Rossi 6°

Top Gun torna sui grandi schermi. Viñales ritrova una M1-Tomcat e si impone nel GP di Australia interrompendo finalmente, dopo 25 GP di buio, l’astinenza da vittoria della Yamaha. Maverick vince davanti a Iannone e Dovizioso e rispolvera la qualità di un connubio che solo un anno fa, a inizio stagione, pareva il favorito per il titolo prima di inabissarsi in una spirale di incertezza tecnica da togliere il sonno. La casa di Iwata torna a imporsi come non le capitava da Assen 2017 (con Rossi) e prova così ad allontanare le tante ombre sul suo rendimento che avevano fatto alzare la voce pure a Valentino. Merito delle pieghe del circuito più bello del mondiale dove, sotto un sole che fa brillare l'intensità dei colori dell'isola di Phillip Island, la M1 spolvera le sue qualità di percorrenza e plana senza incertezze, anche se Rossi, dopo molti vigorosi duelli nel pacchetto di testa, alla fine non va oltre un opaco 6° posto, con dei problemi evidentemente ignoti al suo compagno.

LA DUCATI — Se la Yamaha si risolleva, anche la Ducati può sorridere dopo un buon bottino di punti e fiducia. Il 3° posto di Dovizioso e il 4° di Bautista, ottimo sostituto dell'infortunato Lorenzo, sono preziosi per il mondiale marche, vista la battuta di arresto della Honda (Marquez out perché tamponato da Zarco), ma anche in prospettiva: se serviva una conferma dei progressi della Desmosedici sulle pieghe veloci c'è stata. Non è perentoria, ma un passo avanti importante rispetto al passato c'è. Ed è quello a cui puntavano Dovi e Dall'Igna alla vigilia di questo appuntamento.

OTTIMO IANNONE — Le Desmosedici hanno lottato a lungo con uno splendido Iannone, che ha mostrato in tutto il week end di essere in forma. Senza un paio di errori in staccata, all'abruzzese poteva forse poteva riuscire il colpaccio, ma la sua gara resta sontuosa su una pista dove il talento conta. Un bel modo per salutare la Suzuki a fine anno per Iannone, che nel finale ha provato a ricucire con Viñales, ma quando ormai era troppo tardi.

MARQUEZ OUT — Marquez si ferma, il neo iridato spagnolo esce di scena al 6° giro, messo k.o. da Zarco che lo tampona a fine rettilineo rimbalzando sul codone della sua Honda, distrutta, e decollando in aria. Nello stesso punto dove venerdì Crutchlow si è trotto la caviglia, il francese scivola nella ghiaia, ma si rialza senza problemi. Sollievo dopo una gran paura.

LA GARA — Al via si arriva a ventaglio alla prima piega, con Petrucci che è davanti ma va dritto, lasciando il campo a Miller, Marquez, che si riprende dopo un'incertezza iniziale, le Suzuki, Dovizioso e Rossi. Pochi giri e alle spalle della coppia Marquez-Dovi impera la battaglia in un gruppo ravvicinato. Anche troppo. Vista la grande paura che si vive al 6° giro, con il terrificante volo di Zarco alla staccata della curva 1 su Marquez da cuore in gola. Le Yamaha dopo un terzo di gara rompono gli indugi e si mettono a fare l'andatura con Viñales che allunga davanti a Rossi e Iannone, mentre dietro di loro la lotta riguarda le Ducati di Dovizioso, Bautista e Miller. Un dritto di Iannone, a 15 giri dalla fine, lo priva dell'abbrivio per puntare al successo, mentre Bautista lotta senza timori riverenziali con il caposquadra Dovi. Viñales fa il vuoto e alle sue spalle c'è un pacchetto di mischia di cinque piloti, Dovizioso, Bautista, Iannone, Rossi e Rins, per i restanti posti sul podio. La spunta Iannone, gran 2°, mentre Dovizioso, 3°, allunga su Rossi, 6° alle spalle anche di Rins, nella lotta per il secondo posto nel mondiale andando a +15 sul pesarese. Che, nonostante i brindisi del box di Iwata, non può certo essere felice dell'esito di questo weekend.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/28-10-2018/motogp-phillip-island-vinales-finisce-digiuno-iannone-2-poi-dovizioso-3001041793772.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti