spacer

******Sport vari******

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ago 11, 2019 18:11


Moto3, bentornato Fenati: che pole al Red Bull Ring. Moto2: ok Nagashima

Riecco Romano Fenati. Il pilota di Ascoli, dopo due anni (Silverstone 2017) e le traversie legate al suo nero finale della scorsa stagione, con l'appiedamento e la squalifica per la sua 'pinzata' a Manzi a Misano, con successiva riabilitazione, torna in pole. Con il tempo di 1'36"460 il pilota della Honda Snipers, passato dalla Q1, precede Sasaki (+0"051) e Masia (+0"229) nella sessione, con una griglia però ridisegnata dalle sanzioni della race direction comminate allo stesso Sasaki, Binder e Ogura. In griglia, quindi, Fenati avrà al suo fianco in prima fila Masia e McPhee (+0"230), mentre 6° scatterà Arbolino (+0"331), 7° Dalla Porta (+0"430), 9° Vietti, 11° Antonelli e 12° il leader del mondiale, Canet.

CHE ATTESA — "Aspettavo questo momento da tanto tempo, la pole è bella, ma conta nulla - le prime parole di Fenati -. Diciamo che spero sia un antipasto in vista della gara, la cosa principale. Siamo stati bravi a mettere le cose a posto e trovare questa pole. È stata un'attesa lunga, ma nulla è dovuto e nessuno senza una grande forza interiore può farcela. è un risultato che dedico a chi mi è stato vicino in questo duro periodo".

MOTO2 — In Moto2 prima pole in carriera per Nagashima. Il giapponese della Kalex con il tempo di 1'28"718 precede Binder (+0"073) e Chantra (+0"138) per la prima volta nella fila davanti in carriera. Ottimo 4° tempo per Bastianini (+0"185), che precede Luthi e Baldassarri. 10° Luca Marini, mentre il leader del mondiale, Alex Marquez, è 11°.

MOTOE — In MotoE la pole va a Mike Di Meglio (team Vds) in 1'35"182, davanti a Xavier Simeon (+0"011) e Bradley Smith (+0"129). 5° Niki Tuuli, sulla cui moto sabato è scoppiato l'incendio, 6° Garzo, 7° Matteo Ferrari e 8° Alex De Angelis.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/10-08-2019/moto3-bentornato-fenati-che-pole-red-bull-ringmoto2-3401568634304.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ago 11, 2019 18:12


Rallentavano apposta in pista, penalizzati 16 piloti! E Fenati perde la pole

Le certezze sono due. Romano Fenati non partirà dalla pole position nel GP di Austria conquistata sul campo del Red Bull Ring. E lo schieramento di partenza della Moto3 sarà comunicato solo domenica mattina. Ma cosa è successo?

GANCIO — In buona sostanza Romano e altri 15 piloti sono stati penalizzati perché è stato ritenuto che siano andati troppo piano in alcuni settori della pista in attesa di un buon gancio da sfruttare, ovvero una scia. Il pilota marchigiano aveva segnato il miglior tempo con il tempo di 1’36”460. Fenati, dopo due anni (Silverstone 2017) e le traversie legate al suo nero finale della scorsa stagione, con l’appiedamento e la squalifica per la sua ‘pinzata’ a Manzi a Misano, con successiva riabilitazione, era tornato in pole. Comunque sia, anche scattando probabilmente in seconda posizione dietro John McPhee, ha tutte le possibilità per essere protagonista. D’altronde parecchie ore prima della notizia della penalizzazione aveva detto: “Aspettavo questo momento da tanto tempo, la pole è bella, ma conta nulla”.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/10-08-2019/austria-moto3-fenati-perde-pole-penalizzati-17-piloti-3401579417784.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ago 11, 2019 18:12


MotoE, Di Meglio vince sul bagnato. De Angelis buon 4°

Mike di Meglio dà la scossa sotto la pioggia: in Austria si impone il francese del team Vds nella prima gara della MotoE disputata sul bagnato. Condizioni inedite, ragion per cui prima della partenza a vengono fatti effettuare un paio di giri per assaggiare l'asfalto e la distanza di gara viene accorciata e portata a 5 giri.

LA GARA — Si parte con una lotta a tre fra Di Meglio, Granado e Simeon, mentre Tuuli e De Angelis commettono degli errori che li fanno arretrare. Granado si sdraia, Di Meglio prende il largo e Garzo all'ultimo giro scivola nel disperato tentativo di riprenderlo. Si chiude con la vittoria del francese davanti a Simeon, 2° a 2"228, e Smith, 3° a 4"316. Il sanmarinese De Angelis è buon 4° a 5"113, davanti a Ferrari e Gibernau, con Canepa 9° e Savadori 10°.

https://www.gazzetta.it/Moto/11-08-2019/motoe-dimeglio-vince-bagnato-austria-de-angelis-buon-4-3401592146820.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ago 11, 2019 18:13


Moto3, che Italia: vince Fenati su Arbolino. Vietti 4°, Dalla Porta 6°

Sabato la pole, poi diventata seconda posizione per una penalizzazione. Questa volta, però, niente e nessuno può togliere la vittoria a Romano Fenati, commovente per tutto quello che significa per un pilota che 11 mesi fa sembrava non avere futuro nel motomondiale. A Misano perse la testa, reagendo alla provocazione di un altro pilota e le conseguenze furono pesantissime: squalifica (giusta) per tutto il 2018, perdita del posto in Moto2, messa alla gogna (ingiustificata). Fenati è stato bravo, umile e tenace a fare un passo indietro, trovando l’appoggio totale del team di papà e figlio Cecchini. Tante difficoltà, poi, la pole di ieri, che rimane nelle statistiche, quindi la vittoria di oggi, in solitaria, conquistata con una gara perfetta, alla Fenati, verrebbe da dire. Fine di un brutto periodo e di un digiuno da vittorie che per Fenati durava da Motegi 2017, 2 anni fa.

BEL PODIO — Alle sue spalle, nell’ultimo giro, ecco una bellissima sfida per il podio, con Tony Arbolino che ha battuto in volata John McPhee e Celestino Vietti: avrebbe potuto essere tripletta italiana, dobbiamo “accontentarci” di un primo, un secondo e un quarto posto. Comunque un gran bel risultato, completato dal sesto posto di Lorenzo Dalla Porta che si riporta in testa al mondiale con un punto di vantaggio, perché Aron Canet ha chiuso solo decimo. Altri italiani a punti: Niccolò Antonelli 9° e Dennis Foggia 14°.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/11-08-2019/moto3-che-italia-austria-vince-fenati-arbolinoi-vietti-4-porta-6-3401594319697.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ago 11, 2019 18:14


Moto2, Binder vince fra tante cadute. Marini travolge Bastianini

È Brad Binder a imporsi in Austria, davanti ad Alex Marquez e Navarro, in una gara della Moto2 ricca di colpi di scena. E cadute. La più clamorosa coinvolge due piloti italiani, con Luca Marini che a 5 giri dalla fine sbaglia l'attacco a Enea Bastianini per il secondo posto, perde l'anteriore e lo travolge. Rabbia per entrambi e dolore per Bastianini, che non accetta, a caldo le scuse di Marini, a rischio sanzione, e viene portato via in barella con la gamba dolorante. La prima radiografia esclude però fratture per Enea.

MARQUEZ ALLUNGA — L'episoiodo dimezza il quartetto in lotta per il successo ai soli Binder e Alex Marquez che arrivano nell'ordine, con lo spagnolo che allunga nel mondiale a +43, visto il 6° posto di Luthi. A completare il podio Navarro, che precede Baldassarri, mentre Pasini è 10°, Locatelli 11°, Bulega 13° e Di Giannantonio 14°.

LA GARA — Al via scatta Binder che fa subito l'andatura, mentre il giapponese Nagashima, scattato dalla pole, al 3° giro viene tamponato da Vierge con cui lottava per la seconda posizione: out entrambi. Altro colpo di scena a sei giri dal termine: mentre Remy Gardner è in lotta per il primo posto va lungo e rientrando in traiettoria si tocca con Marquez finendo a terra in mezzo alla pista con molti piloti che gli sfrecciano accanto. Momenti di paura. È il brivido che precede l'errore di Luca Marini, che decide il finale di gara.

LA KTM LASCIA E RADDOPPIA — Binder regala così un successo alla Ktm nel giorno in cui la Casa austriaca ridefinisce il suo impegno nel mondiale: conferma nella MotoGP, fino al 2026, e nella Moto3, ma passo indietro in Moto2 dove mantiene il rapporto con il team di Ajo, ma non produrrà più i propri telai. In questo scenario va inserito anche il rientro del marchio Husqvarna, che dovrebbe tornare in griglia con una moto nuova per il 2020.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/11-08-2019/moto2-binder-vince-tante-cadute-marini-travolge-bastianini-3401594320037.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom ago 11, 2019 18:16


Immenso Dovizioso: trionfa su Marquez con un sorpasso all'ultima curva

Come nel 2017, ma a parti invertite. Il fortino rosso regge. Il feudo austriaco della Ducati resta tale grazie al successo di Andrea Dovizioso, che conserva l’imbattibilità ‘interna’ della casa di Borgo Panigale su questa pista – dove vince ininterrottamente dal 2016, anno del suo reinserimento nel calendario – e torna a sorridere dopo il successo d’acchito in Qatar. Il forlivese respinge l’assalto di Marquez, che voleva a tutti i costi sfatare il tabù dell’unica pista su cui in top class non ha mai trionfato, e lo fa con una prova di grande caratura. E un sorpasso da cineteca, che ha ricordato quello, altrettanto implacabile, di Rossi a Lorenzo al Montmelò 2009.

CAPOLAVORO — Il capolavoro avviene all'ultima curva, dove nel 2017 Dovi respinse l'assalto di Marquez con un pregevole incrocio e ora si toglie lo sfizio di 'inchiodare' il 'Marcziano' con una staccata impalcabile. Un fendente che piega un rivale straordinario e che stavolta porta il Dovi al suo stesso livello. Vittoria importante per l'umore di squadra e pilota: un significativo riconoscimento del gran lavoro della squadra e testimonianza dalla sua voglia di non mollare. Il mondiale non subisce una svolta, Marquez , battuto sempre in volata (stavolta per 213 millesimi, dopo i 23 del Qatar e i 43 del Mugello) resta solido in testa con 58 punti su Dovizioso, che può almeno cercare di complicargli un po' la vita.

IL PROGETTO — Sparigliare i piani di piani di fuga di Marquez era nei progetti di Dovizioso e il suo attacco a inizio gara sortisce l'effetto sperato, con Marquez portato in mezzo al gruppo e costretto a recuperare posizioni. Il duello che è seguito è stato avvincente, a tratti anche molto ravvicinato con le moto a sfiorarsi in una lotta contro i centimetri delle staccate, ma anche psicologica e di orgoglio. I due piloti più attesi in una battaglia diretta, sul filo dei centesimi come in un O.K. Corral, ma con le moto al posto delle pistole. Vince Dovi, non perde Marquez, trionfa lo spettacolo.

ROSSI — Alle loro spalle ecco Quartararo, sempre più costante e redditizio (terzo podio nelle ultime 5 gare) e poi Rossi, autore di una gara positiva con la Yamaha, anche se arriva alle spalle della M1 Petronas del francese. Vale recupera posizioni già al via, poi regge e termina con il compagno Vinales alle spalle. 6° Rins, buon 7° Bagnaia, al miglior risultato in MotoGP, 9°Petrucci e 10° Morbidelli, mentre Crutchlow e Miller, in situazioni scollegate, cadono.

LA GARA — La pioggia della notte e del warm up lascia spazio all'asciutto, con i piloti che puntano su queste scelte di gomme: Rossi, Viñales, Marquez e Rins con doppia media; Dovizioso, Miller Quartararo Nakagami con Media e Soft al posteriore. Al via lo scatto è di Marquez, ma Dovizioso lo attacca all'esterno della curva 3 con lo spagnolo che deve allargare e porta fuori pure il forlivese. La manovra fa perdere terreno a entrambi, con Marc che si ritrova 5° e Quartararo che ne approfitta per andare in testa. Al 6° giro Dovi passa in testa e un giro dopo Marquez lo raggiunge. È il duello atteso, con Miller che scivola dopo un bell'avvio e le Yamaha di Quartararo e Rossi alle loro spalle. L'affondo di Marc (9° giro) è implacabile, Dovi replica, affiancati, con il cuore il gola. Un paio di tentativi per saggiare il terreno e a 9 giri dalla fine la staccata di Dovi va a segno. Primo affondo. Poi a -3 la lotta si sposta in curva, non solo in staccata, con botta e risposta in piega cui seguono altrettante stilettate in frenata e accelerazione. Al penultimo giro Marc è davanti, e ci resta pure dopo un incrocio da urlo alla prima staccata. È solo la premessa del gran finale dell'ultima curva. Quella che scrive un'altra bella pagina della storia di Dovizioso e la Ducati.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/11-08-2019/motogp-fortezza-ducati-regge-trionfo-show-dovizioso-marquez-rossi-4-3401594755078.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

calamaro

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 61917
Iscritto il: dom ago 12, 2007 12:50
Località: MEDIOLANUM URBE. Memento Audere Semper. ika
Record: 0

Re: ******Sport vari******

Messaggioda calamaro » ven ago 16, 2019 20:23


È morto Felice Gimondi.
Nato a Sedrina il 29 settembre 1942 aveva 76 anni. Ciclista di fama mondiale, è stato professionista dal 1965 al 1979, un campione di grande valore, completo, capace di vincere in salita, a cronometro e anche in volata. È uno dei sette corridori ad aver vinto tutti e tre i grandi Giri: il Giro d’Italia (per tre volte, nel 1967, 1969 e 1976), il Tour de France (nel 1965) e la Vuelta a España (nel 1968). ha vinto anche un Campione del Mondo nel 1973.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
PIERO PRESENTE

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ago 26, 2019 15:21


Moto3 Silverstone, pole di Arbolino davanti a Dalla Porta; 5° Antonelli, 12° Canet

Tony Arbolino prosegue nella sua ascesa. Il pilota della Honda Snipers centra infatti la pole nella classe Moto3 del GP di Gran Bretagna a Silverstone. Con il tempo di 2'11"631 Arbolino precede il leader del mondiale, Lorenzo Dalla Porta (Honda Leopard), 2° a 0"079, e Raul Fernandez (ktm Nieto Team), 3° a 0"481 e passato dal 'taglio' della Q1. Il rivale principale di Dalla Porta, Aron Canet, è solo 12°: piccola occasione per il pilota toscano per avvantaggiarsi in classifica. Arbolino, molto felice per la prestazione ("Ho un ottimo feeling, è un giorno bellissimo, abbiamo fatto un grande lavoro con il team ed è una cosa che dà una grande motivazione per la gara", le sua parole a caldo), ha retto all'assalto finale: aveva già il miglior tempo, che ha resistito all'ultimo assalto del gruppo, uscito insieme in blocco con il fortissimo rischio di prendere bandiera per il solito gioco delle scie.

NEI DIECI — Completano i dieci: 4° Sasaki a 0"697; 5° Antonelli (+0"732), anche caduto nelle concitate fasi finali; 6° McPhee a 0"757; 7° Vietti (+0"865), anche lui promosso dalla Q1; 8° Ogura a 0"911; 9° Ramirez a 0"935 e 10° Garcia a 0"977. Fenati è 14° davanti a Migno. Anche in Moto2 la pole è affare della famiglia Marquez. È Alex, ovviamente, a segnare il miglior tempo con la sua Kalex Vds in 2'04"374, davanti a Navarro (Speed Up), 2° a 0"043, e Fernandez (Kalex Pons), 3° a 0"213. In seconda fila Gardner (+0"329), Vierge (+0"396) e Luca Marini (+0"404), mentre completano i dieci: 7° Nagashima (+0"471), 8° Binder (+0"527), 9° Lowes (+0"542) e 10° Di Giannantonio a 0"585. 11° Bulega; 12° Luthi, pure scivolato nel finale, 14° Pasini; 16° Locatelli e 18° Baldassarri.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/24-08-2019/moto3-silverstone-pole-arbolino-dalla-porta-5-antonelli-12-canet-moto2-3401927485110.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ago 26, 2019 15:22


Silverstone, Marquez pole record. Valentino ottimo 2°, Dovi 7°

Dopo aver chiuso in testa tutte le tre sessioni di Libere, Fabio Quartararo deve farsi da parte e lasciare spazio a Marquez, Rossi e Miller, che lo precederanno in prima fila del GP di Gran Bretagna della MotoGP a Silverstone. Straordinaria la prestazione di Marquez, che con il tempo record di 1'58"168 straccia la concorrenza, guidata da Valentino Rossi. Il pesarese della Yamaha sfodera una grande qualifica e ritrova una prima fila che gli mancava da Austin: è 2° a 0"428 e in grossa ascesa di forma e fiducia con una M1 che con il nuovo grip della pista va a nozze. 3° Miller con la Ducati Pramac a 0"434 a precedere Quartararo (Yamaha Petronas), 4° a 0"444, Rins (Suzuki) 5° a 0"502 e Viñales (Yamaha), 6° a 0"594. Chiudono i dieci: 7° Dovizioso a 0"594, 8° Morbidelli a 0"928, 9° Crutchlow a 1"075 e 10° Nakagami a 1"259.

LAMPO FINALE — Il primo riferimento è di Quartararo in 1'58"612 che regge fino all'assalto finale, con Rossi che resta primo per un battito di ciglia: il tempo di veder passare sulla linea del traguardo Marquez, che firma il nuovo record della pista e lancia un segnale preciso alle Yamaha per la gara. Il campione, alla pole numero 60 su 120 gare in MotoGP - Mister 50% da urlo -, è in forma anche su una pista che ha rivitalizzato le M1.

LA Q1 — Erano stati promossi dalla Q1, come detto, Andrea Dovizioso con la Ducati (1'58"944) e Rins (Suzuki), staccato di 0"246. A seguire, 13° in griglia Pol Espargaro (Ktm) a precedere Zarco, Oliveira, Rabat, Iannone (17°) e Bagnaia. Prudente e in difficoltà Jorge Lorenzo, 21° in griglia.

LE LIBERE4 — Nelle Libere4 miglior tempo e ottimo passo di Marc Marquez con la gomma dura al posteriore. Il leader del mondiale segna il crono di 1'59"327 e precede tre Yamaha: 2° Quartararo a 0"491, 3° Viñales a 0"580 e 4° Rossi a 0"806. 5° Dovizioso (+0"851), alle prese con un problema sulla sua Desmosedici che lo costringe a fermarsi anzitempo a bordo pista.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/24-08-2019/motogp-silverstone-marquez-pole-record-valentino-ottimo-2-dovi-7-3401927485248.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ago 26, 2019 15:22


Moto3, vince Ramirez su Arbolino. Dalla Porta, 3°, allunga nel mondiale

Ramirez si impone a Silverstone, davanti a Arbolino e Dalla Porta, in una gara che potrebbe segnare una piccola svolta nel mondiale. Il successo dello spagnolo della Leopard, dopo una corsa serratissima, lancia il suo compagno a +14 nel mondiale: Dalla Porta, infatti, approfitta del 13° posto di Canet, in grande rimonta dopo una caduta nelle fasi iniziali, per allungare il passo in vetta al mondiale. 4° posto per Antonelli davanti al compagno nel team Sic58, Suzuki. 8° Foggia e 9° Vietti. Caduto Fenati, vincitore in Austria.

LA GARA — Al via scatta Arbolino, Dalla Porta perde l'abbrivio iniziale, ma si porta al 2° posto e poi al comando al secondo giro. Pochi minuti ed ecco l'episodio chiave: Arenas scivola in un attacco a Canet alla curva 13, perde l'anteriore e lo trascina a terra. Il pilota del Max Racing Team però non molla, resta aggrappato alla moto, riparte dal 30° posto e riesce a risalire in modo caparbio fino al 13° posto: applausi. In testa è lotta serrata in un gruppo ravvicinato che comprende Arbolino, McPhee, Dalla Porta, Antonelli, Suzuki, Foggia e Ramirez nelle primissime posizioni. È proprio lo spagnolo della Leopard che nel finale rompe gli indugi e va all'assalto: grazie anche a un lungo del compagno Dalla Porta nel giro finale va al comando e non molla fino al traguardo. Che taglia davanti a un Arbolino in ascesa, è 3° nel mondiale a -38 dalla vetta, e a un Dalla Porta che forse non sfrutta fino in fondo l'occasione, ma fornisce un'altra dimostrazione di concretezza e spessore.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/25-08-2019/moto3-silverstone-vince-ramirez-arbolino-porta-3-allunga-mondiale-3401951634620.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ago 26, 2019 15:23


Moto2: Marquez cade, Fernandez vince e si rimette in corsa. 'Diggia' 6°

Un ruzzolone sul mondiale della Moto2. La classe di mezzo del motomondiale riparte da Silverstone con i giochi un po' più aperti. Colpa della scivolata che a 12 giri dalla fine toglie dai giochi il leader del mondiale, e della corsa, Alex Marquez. Lo spagnolo della Kalex Vds va a terra alla curva 16 e lascia la strada aperta ad Augusto Fernandez, che si impone davanti a Jorge Navarro e Brad Binder, viene premiato sul podio dal pilota della McLaren Lando Norris, e torna in corsa per il titolo. Il migliore degli italiani è Fabio Di Giannantonio, 6° alle spalle di Gardner e Nagashima, mentre Lorenzo Baldassarri è 7° e Luca Marini 9°.

LA GARA — Il via è nel segno di Alex Marquez, che scatta davanti a Navarro, Vierge e Gardner e fa l'andatura finché non si sdraia. Lo scettro passa a Navarro, su cui recuperano Binder, intento a fare a gomitate con Gardner, e Fernandez. A -7 Binder passa, Navarro replica, e si arriva alla penultimo giro con tre piloti in lotta: un dritto di Binder lo fa uscire dai giochi per il successo. Nella tornata conclusiva la mossa chiave: un perentorio e muscoloso sorpasso di Fernandez su Navarro decide la vittoria, mentre Binder 'inchioda' con analoghe modalità Gardner per il 3° posto del podio. Mondiale ancora incerto, con tre piloti, Fernandez, Luthi e Navarro, a 35 punti dal leader Alex Marquez, che nonostante la caduta può dire di aver limitato i danni.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/25-08-2019/moto2-silverstone-marquez-cade-fernandez-vince-si-rimette-corsa-diggia-6-3401951945764.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ago 26, 2019 15:24


Silverstone, Rins super: batte Marquez in volata. Dovi, che paura, ma è ok

Rins apre la crisi di Marc Marquez. Scherziamo, ma per il secondo GP di fila lo spagnolo della Honda perde una gara all'ultima curva! Stavolta in modo ancor più sorprendente rispetto a quanto fatto vedere da Dovizioso in Austria. Alla piega che precede il traguardo, con Marquez a fare l'andatura e spesso a controllare il rivale in un gioco di strategia-psicologia, Rins passa strettissimo sul cordolo interno per riuscire a beffarlo in uscita, sfruttando l'abbrivio per un capello: 13 millesimi il distacco fra i due. Epilogo bellissimo di un GP che ha avuto un altro brivido, a inizio gara, quando alla prima curva, un incidente innescato da Quartararo e che coinvolge lo stesso francese e Dovizioso, lascia con il fiato sospeso tutti. Il forlivese è portato via in barella e poi in ospedale a Coventry per accertamenti: pare si tratti solo di una forte botta.

RIECCO RINS — Rins si rivede ad alti livelli, quelli che gli erano consoni fino al primo trimestre di stagione e poi smarriti con la doppia battuta a vuoto in Olanda-Germania: ha braccato per tutta la gara Marquez, gli ha fatto sentire il fiato sul collo studiandone linee e punti di forza fino ad affondare il colpo alla fine (sbagliandosi anche con i calcoli dei giri completati), quando non c'erano più possibilità di replica. Per Alex secondo successo dell'anno, terzo posto nel mondiale e gran sorriso per la Suzuki sulla pista dove, nel 2016 tornò al successo (con Viñales). Marquez, che per la prima volta in stagione non vince per due gare di fila, è però sempre più vicino al titolo: complice il k.o. di Dovizioso vola a +78 su di lui nel mondiale.

LA YAMAHA — Terzo Viñales, risalito da metà gara in poi e arrivato negli scarichi della coppia Rins-Marquez a completare un podio tutto spagnolo e a far sorridere una Yamaha che, perso Quartararo alla prima curva, non ha avuto da Rossi, 4°, un rendimento pari alle aspettative, elevate, della vigilia. Il pesarese è arrivato a 10" dal compagno, che lo ha scavalcato pure in classifica nel 'mundialito' Yamaha. Peccato, dopo qualifiche così brillanti Vale pregustava un podio che continua a sfuggirgli da Austin. Buon 5° Morbidelli con la M1 della Petronas, davanti a Crutchlow e Miller. Maluccio Petrucci, 8°, buon 10° Iannone con l'Aprilia e 2 punti per il dolorante Lorenzo, 14°.

IL BRIVIDO AL VIA — Scelte quasi univoche di gomme: doppia hard per tutti, con Petrucci e Quartararo che scelgono però la media davanti. Al via, scatto di Marquez, seguito da Rossi, con patema immediato: Rins scoda, Quartararo scivola e Dovizioso lo centra, con la sua Ducati che decolla sulla M1 e poi va a fuoco scivolando nella via di fuga. Dovi rimbalza malamente sull'asfalto, resta per qualche - interminabile -, secondo immobile, poi è soccorso e portato via in barella con un confortante segno di 'ok'. Gara e già esigue speranze iridate finite, ma che sollievo per il Dovi: botta all'anca e alla testa, con il forlivese sottoposto a controlli al centro medico e poi portato per ulteriori accertamenti in elicottero in ospedale per scongiurare complicazioni. Si può davvero dire che sia andata bene.

LA GARA — Senza Quartararo e Dovi, Marc in testa detta il ritmo, Rossi perde il suo gancio ed è Rins l'ostacolo per il leader del mondiale, con la sua Suzuki che è una spina nel fianco della Honda. Il leader del mondiale non riesce nella fuga, Viñales passa il compagno Rossi per il 3° posto e Morbidelli difende con le unghie il 5°. Al 9° giro Rins e Marquez si scambiano le posizioni, ma pare una pretattica a 300 orari per non dare riferimenti al diretto avversario. Mentre Zarco non migliora il suo feeling con il team, cadendo e buttando giù Oliveira (sarà penalizzato di 3 posti in griglia a Misano) in uno scontro fratricida in casa Ktm, a 2 giri dalla fine la coppia di testa arriva a giocarsi la gara con i due incollati. Marquez 'gioca' a far passare Rins per studiarne le potenzialità, poi lo tiene dietro per tutto l'ultimo giro, ma non a distanza di sicurezza. All'ultima curva c'è ancora uno spiraglio: è lì che Rins si infila, tratteggiando la sua magia.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/25-08-2019/motogp-silverstone-rins-super-batte-marquez-volata-dovi-che-paura-ma-ok-3401951945922.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » lun ago 26, 2019 15:25


Dovi, che paura: è in ospedale per controlli. "Ha perso la memoria ma sta bene"

La grande paura. Il GP di Silverstone è iniziato nel peggiore dei modi per Dovizioso, che alla prima curva ha centrato la Yamaha di Quartararo, scivolato davanti a lui, volando in aria. La sua Ducati si impenna sulla M1 e poi scivola nella via di fuga fra le fiamme, mentre Dovizioso picchia duramente sull'asfalto e resta immobile nella via di fuga. Attimi di panico, poi il forlivese viene portato via in barella, fa 'ok' con la mano, viene esaminato al centro medico e poi portato in elicottero per ulteriori accertamenti all'ospedale di Coventry. Per lui si tratta di una botta all'anca e alla testa con temporanea perdita di memoria, risvolto abbastanza usuale in questo trauma. "Ha male all'anca, ma sembra non ci sia niente di rotto - le parole del team manager Davide Tardozzi -, ma sono necessarie comunque delle verifiche in questi casi".

IL DOTTOR CHARTE — La conferma arriva anche dal dottor Angel Charte del centro medico: "Andrea sta bene - dice -, tutte le analisi sono negative. In un primo momento ha perso memoria, ma fortunatamente si è ripreso e ora ricorda perfettamente quanto successo. Sente ancora dolore all'anca e per questo va a Coventry a fare una Tac per svolgere esami più approfonditi". I segni neurologici come la vista sono a posto e il pilota dovrebbe restare in osservazione in ospedale per la notte.

LA DINAMICA — Fabio Quartararo spiega così la dinamica dell'incidente: "Ho solo chiuso il gas e mi è partita la moto. Mi dispiace per Dovizioso, l'importnate è che stiamo bene, spero si riprenda alla svelta".

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/25-08-2019/motogp-dovizioso-silverstone-incidente-che-paura-ospedale-controlli-ha-perso-memoria-ma-sta-bene-3401956556244.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab set 14, 2019 18:51


Moto3, Suzuki porta in pole il Team Sic58; Fenati out, si opera. Moto2: urlo Diggia

In Moto3 prima pole in carriera per Tatsuki Suzuki, che porta il team Sic58 davanti a tutti proprio sulla pista intitolata a Marco Simoncelli. Con il tempo di 1'42"844 il giapponese, passato dalla Q1, precede Canet (Max Racing Team) di 0"121 e Arbolino (Honda Snipers) di 0"127. Il leader del mondiale, Lorenzo Dalla Porta, è 7° dopo una caduta che ne ha frenato il ritmo: nonostante il gran lavoro dei meccanici, i danni alla sua Honda Leopard erano troppo ingenti per rientrare in pista per un ultimo giro. In seconda fila ecco Masia, 4° a 0"207, Vietti, 5° a 0"250 e Antonelli, 6° a 0"327 e passato attraverso la Q1 al pari di Canet e Fenati, poi scivolato in Q2. Per l'ascolano epilogo amaro: niente gara e immediato intervento (domenica) allo scafoide della mano sinistra.

MOTO2 — In Moto2 altra prima volta di rilievo, con il primo scalpo in qualifica per Fabio Di Giannantonio, che piazza la sua Speed Up davanti a tutti. Con il tempo di 1'37"481 'Diggia' precede Alex Marquez (+0"137) e Fernandez (+0"164). In seconda fila Gardner (+0"183), Nagashima (+0"190) e Vierge (+0"298); 9° Bezzecchi e 10° Bastianini. Già finito il week end di casa per il riminese Mattia Pasini: il pilota della Kalex del team Tasca ha infatti riportato un'incrinatura di una vertebra, la T12, e una lesione al coccige in una caduta alla curva 10 delle Libere3.

MOTOE GARA-1 — Nella prima gara del week end della MotoE vittoria di Matteo Ferrari, la prima per un pilota italiano nel campionato per moto elettriche, che si impone davanti a Garzo e Simeon. Il pilota del team Gresini si è imposto con sicurezza, gestendo bene le prime fasi e resistendo alla pressione finale. 4° Raffin, 5° Canepa e 6° posto per Maria Herrera, mentre De Angelis è scivolato quando era terzo e Casadei è caduto insieme a Smith e Niki Tuuli, portato via in barella.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/14-09-2019/moto3-misano-suzuki-porta-pole-team-sic58-moto2-pasini-out-non-corre-3402481038704.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26683
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab set 14, 2019 18:53


Misano, pole Viñales su Pol (Ktm). Scintille Vale(7°)-Marc(5°), ma no sanzioni. Out Iannone

Fantastica pole di Viñales a Misano. Sarà infatti lo spagnolo della Yamaha a partire davanti a tutti nel GP di San Marino e Riviera di Rimini: con il tempo di 1'32"265 Viñles precede Pol Espargaro, fantastico 2° con la Ktm a 0"295, e Fabio Quartararo, sempre pimpante con la Yamaha Petronas a 0"306. In seconda fila ecco Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) a 0"445, poi Marc Marquez (Honda) a 0"477 e Andrea Dovizioso (Ducati) a 0"773.

PASTICCIO ROSSI-MARQUEZ — Settimo Valentino Rossi (+0"814), dopo un incrocio pericoloso con Marquez nelle ultimissime battute. Questa la dinamica: lo spagnolo supera il pesarese, va largo oltre la linea verde, si rimette in traiettoria ed è sfiorato da Rossi, lungo in staccata. In pratica si sono ostacolati a vicenda: i due piloti sono stati chiamati a parlarne in direzione gara, ma nei loro confronti non sono state comminate sanzioni. Completano i dieci: 8° Zarco con l'altra Ktm ufficiale (0"858), poi le Suzuki di Rins (+1") e Mir (+1"166).

LA Q1 — Promossi dalla Q1 Zarco (Ktm) in 1'33"147 e Mir (Suzuki), staccato di 0"338. Fuori di poco Bagnaia (+0"341), che scatterà 13°, davanti a Crutchlow (+0"369), Aleix Espargaro, Miller, Petrucci e Lorenzo (+0"630), 18° in griglia.

LIBERE4 — Nelle Libere4, miglior tempo e scivolata per Marc Marquez che segna il crono di 1'33"265 davanti a Viñales (+0"102) e Quartararo (+0"115), ma cade in modo innocuo alla Quercia. Nei dieci anche Morbidelli (+0"375), Rins (+0"407), Rossi (+0"485), Pol Espargaro (+0"591), Dovizioso (+0"670), Miller (+0"675) e Petrucci (+0"886).

IANNONE NON CORRE — Scivolata per Iannone nelle Libere4, che si rialza tenendosi la spalla sinistra già infortunata nella caduta delle Libere1: l'abruzzese dell'Aprilia è stato portato al centro medico e dichiarato 'unfit'. Ha una forte contusione e non è stato ritenuto idoneo a prendere parte alla gara. Per Iannone il GP di Misano si chiude così nel peggiore dei modi.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/14-09-2019/motogp-misano-pole-vinales-pol-espargaro-7-rossi-scintille-marquez-5-3402481038569.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite