spacer

******Sport vari******

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mar nov 05, 2019 19:07


Vince Binder, ma Alex Marquez è campione del mondo! Terzo Luthi

Alex Marquez è il campione del mondo della Moto2. Al fratello di Marc è bastato finire al 2°posto alle spalle del sudafricano Brad Binder per conquistare con una gara di anticipo il 2° titolo della sua carriera dopo quello in Moto3 nel 2014. Per tenere aperto il campionato, Binder (risalito a -28 punti con solo 25 ancora in palio) avrebbe dovuto infatti sperare che Marquez non facesse meglio del 3° posto, ma nelle fasi finali di gara anziché provare a rallentare il ritmo per favorire il ritorno di Thomas Luthi, che alla fine ha chiuso 3° ed è anche scivolato al 3° posto in campionato a 32 lunghezze dalla vetta, ha continuato a mantenere il proprio passo, chiudendo alla fine con un vantaggio di 758 millesimi su Marquez.

FAMIGLIA MARQUEZ: 10 TITOLI! — Con il suo secondo Mondiale, la collezione iridata della famiglia Marquez, tra Marc e Alex, arriva a 10 titoli . "È stata una gara difficilissima, ma questo è un sogno che si avvera e che voglio provare a gustarmi fino in fondo" le parole di Marquez jr. Una gara ad alta tensione per lui, che dopo una fase centrale del Mondiale da assoluto dominatore, nelle ultime gare aveva faticato più del previsto, permettendo il ritorno di Luthi e Binder. Lontani gli italiani: Lorenzo Baldassarri, il migliore, ha chiuso 7°, Luca Marini, che qui aveva vinto un anno fa, 10°, a punti anche Nicolò Bulega, 12° e Mattia Pasini, 13°.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/03-11-2019/moto2-vince-binder-ma-alex-marquez-campione-mondo-terzo-luthi-350782058876.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mar nov 05, 2019 19:08


Insaziabile Dalla Porta! Primo davanti a Garcia e Masia. Vietti è 5°

Lorenzo Dalla Porta non si ferma più e una settimana dopo avere conquistato, vincendo, il titolo Moto3 in Australia, cala il tris anche a Sepang portando a casa, dopo il GP del Gappone di due settimane fa, anche la Malesia. Tre settimane da incorniciare per il 22enne pilota toscano del team Leopard, che il prossimo anno passerà in Moto2 con Italtrans. Una gara cambiata dopo lo spettacolare incidente al 6° giro che ha messo fuori corsa Gabriel Rodrigo, Tatsuki Suzuki e Antonio Lopez, con il primo, in quel momento al comando, che ha perso il controllo cadendo all'uscita della curva 4. La sua Honda è stata centrata da quella del giapponese del team Sic58 e da quella dello spagnolo dell'Estrella Galicia, che dopo avere miracolosamente evitato i corpi a terra di Rodrigo e Suzuki, è letteralmente decollato in aria sulla moto dell'argentino in mezzo alla pista.

LA RISALITA DI DALLA PORTA — Lo scossone ha permesso a Dalla Porta, che fino a quel momento viaggiava nella coda del gruppo principale, di portarsi nelle prime posizioni e impostare il proprio ritmo. A un giro dalla fine sembrava che la vittoria potesse essere un discorso tra Dalla Porta e Celestino Vietti, ma a poche curve dalla fine un'entrata brusca di Albert Arenas nei confronti del pilota del team Sky ha fatto perdere a quest'ultimo metri importanti che non è più riuscito a recuperare, mentre Dalla Porta prendeva quel margine di metri che più nessuno è riuscito a recuperare. "Lo avevo detto i questi giorni che avrei voluto solo divertirmi e l'ho fatto. Vincere così è il modo migliore per continuare a celebrare il titolo" ha detto il toscano. Con Arenas poi caduto proprio all'ultima curva mentre lottava per il 2° posto, a salire sul podio con Dalla Porta sono Sergio Garcia e Jaime Masia, quest'ultimo bravo a risalire dall'ultimo posto in griglia dopo un problema tecnico.

LE ALTRE POSIZIONI: VIETTI 5° — Quarto il giapponese Ai Ogura, Vietti si è dovuto accontentare del 5° posto, con Niccolò Antonelli 9° davanti a Tony Arbolino e Romano Fenati. In classifica generale, Dalla Porta ora conduce con 279 punti, 2° è Aron Canet a 190, quindi Arbolino a 175 con un solo punto su Marcos Ramirez, compagno di Lorenzo.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/03-11-2019/moto3-gp-sepang-insaziabile-porta-primo-a-garcia-masia-vietti-5-350782451726.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mar nov 05, 2019 19:08


Sepang, Viñales scaccia la crisi. Super Marquez è 2°, Dovi vince il duello con Rossi

Non poteva perdere anche questa volta la Yamaha, non dopo avere dominato per tutto il weekend tra prove libere e qualifiche, con tutti i suoi 4 piloti sempre nelle posizioni di vertice. E, finalmente, verrebbe da dire dopo le incompiute delle ultime gare, alla fine vittoria è stata. Con Maverick Viñales, il pilota che tutti accreditavano come il favorito della vigilia e che questa volta non ha tradito. Era stato un grande fino a tre curve dalla fine una settimana fa a Phillip Island, prima di cadere nel tentativo disperato di controbattere a Marquez che lo aveva passato all'inizio dell'ultimo giro. Non ha sbagliato nulla in Malesia, davanti fin dal primo giro a dettare un ritmo forsennato che nessuno è stato in grado di replicare.

SUPER MARQUEZ — Nemmeno Marquez ha potuto farci nulla, e alla fine si prende forse anche più di quanto potesse sperare: 2° in una gara solitaria nella terra di nessuno tra Viñales, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi, che per oltre metà gara si sono giocati il terzo gradino del podio. L'ha spuntata Dovi, che può ringraziare la maggior potenza della sua Ducati. Il Dottore le ha provate tutte per batterlo nel misto, senza però mai riuscirci. Gran gara comunque la sua, a dimostrazione che quando la sua M1 è competitiva lui c'è sempre.

AHI QUARTARARO, MORBIDELLI 6° — Deludono invece i due padroni di casa, Fabio Quartararo (partenza orribile la sua dalla pole) e Franco Morbidelli, che dalla prima fila del via si devono accontentare rispettivamente del 7° e 6° posto alle spalle della Suzuki di Alex Rins. Chiudono i 10 Jack Miller, Danilo Petrucci e Joan Mir, reo di avere atterrato nel finale un ottimo Johann Zarco, che alla sua seconda gara in Honda stava viaggiando in una ottima 8a posizione. Male anche Francesco Bagnaia, che aveva illuso nelle prove ma ha pagato psicologicamente la caduta di sabato per chiudere 12°. Brutto risultato ancora, come ormai da abitudine in questa stagione, per Jorge Lorenzo: è solo 14°.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/03-11-2019/sepang-vinales-scaccia-crisi-marquez-2-a-dovi-quarto-rossi-350782853504.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mer nov 20, 2019 18:26


GP Valencia, Moto3: prima pole per Migno

Andrea Migno partirà dalla pole position del GP di Valencia di Moto3. È la prima della carriera per il 23enne di Cattolica che nel 2016 in Giappone era sempre partito dalla prima fila ma in seconda posizione. L’italiano ha stampato un 1’38”683. È un risultato particolarmente significativo perché è l’ultima gara di Fiorenzo Caponera e del suo team Mugen Race. Secondo Marcos Ramirez a 274 millesimi. Scatta dalla prima fila anche Jaume Masia (+0,424). Aron Canet apre la seconda fila (+0,457). Settimo Lorenzo Dalla Porta (+0,597), decimo Romano Fenati (+0,685). Caduta da brivido per Tony Arbolino che si è classificato 12°: all’uscita della curva 2 è stato disarcionato dalla sua moto. Il pilota di Garbagnate Milanese è atterrato sulla schiena lamentando dolore. Tuttavia è poi uscito dalla pista sulle sue gambe accompagnato da personale medico. Niccolò Antonelli scatterà domani dalla 14esima posizione,

OROLOGIO — “Sono contento da matti per l’orologio, sono appassionato - ha detto sorridente Migno al microfono di Sky - Per quanto riguarda oggi abbiamo migliorato e non me l’aspettavo. Ho fatto due bei giri. Volevo ringraziare l’Academy perché gran parte del lavoro lo facciamo a casa. Purtroppo sarà l’ultima gara di questo team ma facciamo bella figura partendo dalla prima fila”.

LA Q1 — In precedenza, in Q1, hanno segnato i quattro migliori tempi Tatsuki Suzuki (che domani partirà dall’ottavo posto), Carlos Tatay, Alonso Lopez e Darryn Binder. Tra gli esclusi dal Q2 Stefano Nepa, 10° nella prima parte delle qualifiche e Dennis Foggia, 12°. Celestino Vietti, protagonista di tre scivolate tra venerdì e sabato e sofferente per una distorsione ad una spalla, ha raccolto solo il 14° tempo in Q1. Seconda caduta di giornata per Can Oncu in entrata alla curva 14 ha terminato 13°. A terra anche il giapponese Kazuki Masaki, cui gli si è chiuso lo sterzo, all’ingresso della 13: ha concluso la Q1 con l’ultimo tempo.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/16-11-2019/valencia-qualifiche-moto3-migno-pole-3501134549902.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mer nov 20, 2019 18:27


Moto2: Navarro davanti a Martin. Manzi in prima fila per la prima volta

È di Jorge Navarro la pole a Valencia in Moto2. Lo spagnolo davanti a tutti in 1'34"461. Secondo Jorge Martin, poi due italiani: per la prima volta in carriera Stefano Manzi partirà in prima fila, poi Luca Marini. Fabio Di Giannantonio è autore di diversi giri lanciati ottimi, ma una caduta a 8' gli impedisce di tornare in pista. Il pilota romano è sesto davanti a Thomas Luthi. Male Brad Binder: il sudafricano solo 7° dopo un venerdì da protagonista che lo ha portato a fare il record della pista. Nono Enea Bastianini. "Ancora sto pensando al giro perché ho fatto qualche ora, però partire in prima fila per noi è fantastico. Mi godrò la festa", ha commentato a caldo Manzi dopo le qualifiche.

LA Q1: BASTIANINI E BULEGA PASSANO — Nel Q1 a qualificarsi sono stati Marcel Schrotter, Jake Dixon, Enea Bastianini e Nicolò Bulega. Il pilota dello Sky Racing Team riesce a qualificarsi nonostante una caduta che non gli ha procurato conseguenze gravi. Non riescono a qualificarsi gli altri italiani: Bezzecchi è 6°, Baldassarri è 9° mentre Marcon è 14°

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/16-11-2019/moto2-navarro-a-martin-manzi-terzo-prima-volta-carriera-3501135939644.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mer nov 20, 2019 18:27


Diavolo scatenato a Valencia! Quartararo pole davanti a Marquez. Male Rossi

È proprio un "diavolo" scatenato! Fabio Quartararo abbatte il muro dell'1'30 e si prende senza troppe storie la pole dopo aver chiuso in 1'29"978. Neanche Marc Marquez e Maverick Viñales possono farci qualcosa. Lo spagnolo della Honda, con una tuta strappata e impolverata per una caduta senza conseguenze nelle FP4, è secondo e lontano di 32 millesimi. Quello della Yamaha è quarto e preceduto da un ottimo Jack Miller (+0.108). Buon quinto posto per Franco Morbidelli, malino le Ducati: 6° Dovizioso, 10° Petrucci. Da dimenticare la qualifica di Valentino Rossi: 12° dietro a Pol Espargaro (promosso dal Q1 insieme a Rins, alla fine 8°), un risultato ben differente dal 4° ottenuto nelle ultime libere della mattina. Jorge Lorenzo, all'ultimo GP della sua carriera, non riesce a superare la Q1 e deve accontentarsi del 16° posto.

IL Q2: CHE DIAVOLO! — Nei primi minuti si alternano Morbidelli Rossi e Marquez, poi è Miller a prendersi la pole provvisoria. Ma Viñales al primo giro lanciato in 1'30"365 si mette davanti a tutti. Quartararo è terzo. Per il primo posto del "Diablo", però, bisogna aspettare solo il giro seguente con il francese che precede Viñales stampando un 1'30"235. Il tutto mentre Valentino Rossi è 7°. Al rientro dai box, Miller, 4°, compie un giro pazzesco e si porta davanti a tutti, ma il solito Quartararo, che accende caschi rossi in tutti i settori del Ricardo Tormo, si riprende la vetta in 1'30"007, seguito da Marquez. Negli ultimi secondi "El Diablo" abbassa il muro dell'1'30 (1'29"978) rendendo imbattibile il suo tempo, mentre Rossi, in difficoltà, chiude con il 12esimo tempo.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/16-11-2019/motogp-valencia-quartararo-pole-poi-marquez-male-rossi-3501135464164.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mer nov 20, 2019 18:28


Moto3, Garcia brucia Migno: 3° al debutto lo spagnolo Artigas

CHE DEBUTTO — Cadute, carambole, perdite d’olio, contatti, partenze e ripartente, gara ridotta a 15 giri dopo la paura per Dennis Foggia nell'incidente al primo via: a Valencia è stata una Moto3 molto movimentata. Anche nell’ultimo giro, con Andrea Migno che ha visto sfumare la vittoria all’ultima curva, dove è stato infilato da Sergio Garcia, poi primo sul traguardo per appena 5 millesimi. Migno si deve accontentare di un secondo posto comunque prestigioso, colto all’ultima gara del team di Fiorenzo Caponera, che ha deciso di ritrarsi dal motomondiale dopo 23 anni di corse. Peccato, ma Andrea è stato bravissimo: da qui deve ripartire nel 2020, quando raggiungerà Celestino Vietti nel Team VR46. Vietti, ottavo al traguardo, è il debuttante dell’anno. A proposito di debuttante, ha entusiasmato Xavier Artigas, 16 anni, alla sua prima gara nel motomondiale: proveniente dal CEV, il giovane pilota del team Leopard (campione del mondo) è stato anche al comando, per poi chiudere con un entusiasmante terzo posto. Sesto posto per Aron Canet, caduto nel giro di allineamento della prima partenza per una perdita d’olio: lo spagnolo del team di Max Biaggi chiude al secondo posto il mondiale, mentre Tony Arbolino, coinvolto in una caduta da Lorenzo Dalla Porta, ha perso il terzo posto, superato in classifica da Ramirez, settimo al traguardo. A punti Riccardo Rossi, 14°.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/17-11-2019/moto3-valencia-garcia-brucia-migno-3-debutto-spagnolo-artigas-3501157845077.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mer nov 20, 2019 18:28


Moto2, a Binder l'ultimo centro: è secondo nel mondiale. Buon 4° Manzi

A Valencia in Moto2 trionfa Brad Binder in una gara sui 16 giri (accorciata di 9) per il cambiamento di programma imposto dalla bandiera rossa della gara della Moto3. Con questo successo, il terzo di fila e quinto delle ultime 9 gare, il sudafricano della Ktm diventa anche vicecampione della classe di mezzo, battendo Tom Luthi, 2° al traguardo davanti a Jorge Navarro, e portandosi a soli 3 punti da Alex Marquez, campione da tempo. Buon 4° posto per Stefano Manzi, con la MV Agusta, che dopo la prima fila arriva a pochi millesimi dal podio al termine di una gara orgogliosa. 5° Jorge Martin, 8° Luca Marini, 9° Fabio Di Giannantonio, rookie dell'anno, e 11° Mattia Pasini.

ALEX MARQUEZ — Alex Marquez, di cui ormai si aspetta solo l'annuncio per ufficializzare il passaggio alla Honda Hrc in MotoGP al fianco del fratello Marc, chiude le sua stagione con una scivolata, innocua, alla curva 11 quando era 5°: ormai la sua testa è già forse proiettata alla promozione al piano di sopra della Top Class.

LA GARA — Al via scatto di Martin che precede Luthi, Navarro e Binder a darsi battaglia. Pochi giri e al comando si piazza Luthi, con Binder aggressivo in scia e Navarro che deve guardarsi le spalle dalla risalita di Manzi con l'MV Agusta. Binder passa al comando una prima volta (a 6 giri dalla fine), torna a inseguire, ma con un guizzo al penultimo passaggio torna in testa per restarci fino al traguardo. Tagliato con 735 millesimi di vantaggio su Luthi, che precede Navarro e Manzi: il podio, per l'italiano, è stato mancato davvero di un soffio.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/17-11-2019/moto2-binder-ultimo-centro-secondo-mondiale-buon-4-manzi-3501157845290.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mer nov 20, 2019 18:29


Marquez domina pure a Valencia: titolo team alla Honda. Italiani giù dal podio

L'ultimo atto è ancora suo. Nel teatro di Valencia il primattore è sempre Marc Marquez, che si prende la scena tirando giù dal proscenio il protagonista del futuro, Fabio Quartararo. Il sovrano spagnolo, incoronato da tempo re della stagione, si impone davanti al giovane francese, - partito dalla pole -, conquista il 12° successo stagionale e porta in dote alla Honda Hrc anche il titolo dei team: la Ducati, che non va oltre il 4° posto di Andrea Dovizioso, è tradita da Danilo Petrucci. Il ternano scivola quando era 9° e affossa così le speranze della sua squadra, che alla vigilia aveva 2 punti di margine sulla Honda Repsol. Di consolazione, parziale, per Borgo Panigale, il 3° posto di Jack Miller, con la Desmosedici del team Pramac, autore di una bella gara, veloce e consistente.

ATTO DI FORZA — Ulteriore dimostrazione di forza di Marquez, quindi, sempre più one man show del mondiale, non solo per il terzo mondiale stagionale consegnato alla Honda, cui ha in qualche modo anche 'suggerito' il fratello Alex dall'anno prossimo, ma anche per la prestazione: conquistata la vetta della gara, con un rude sorpasso su Quartararo, il suo successo non è mai stato in discussione. Per il francese settimo podio stagionale e quinto posto in classifica strappato a Petrucci: di Fabio ne risentiremo parlare spesso.Maverick Viñales, 6° al traguardo, conserva il terzo posto nel mondiale, respingendo l'attacco di Alex Rins, 5° con la Suzuki, dopo una gara in cui lo spagnolo della Yamaha sperava di poter ottenere di più. Jorge Lorenzo, con un casco celebrativo dei suoi inizi, chiude la sua carriera con un 13° posto e 3 punti nel teatro in cui conquistò, nel 2015 contro Valentino Rossi, il mondiale più conteso e contestato. Applausi a scena aperta per il maiorchino: ci lascia un campione.

ITALIANI GIÙ — Per gli italiani, oltre al 4° posto di Andrea Dovizioso va registrato l'8° di un Valentino Rossi mai in palla davanti all'Aprilia con la livrea Red di Aleix Espargaro. Male Franco Morbidelli, che chiude nella ghiaia una stagione in chiaroscuro, e peccato per Andrea Iannone, che scivola all'ultimo giro quando era 9° con l'Aprilia.

LA GARA — Al via scatto iniziale di Miller, ma Quartararo ci mette poche curve per andare in testa davanti all'australiano, Marquez, Rins, Dovizioso e Viñales. Marquez risale, e all'8° giro passa di forza il rivale. Abbandona Michele Pirro per problemi fisici, cade Crutchlow (curva 1) e scivola Iker Lecuona. Con un brivido: la sua moto falcia infatti Johann Zarco, appena caduto, che a piedi si stava dirigendo a bordo pista e viene colpito alle spalle sulla caviglie. Scena terrificante, una miracolo che il francese della Honda Lcr si sia rialzato da solo e non abbia riportato fratture. La stessa curva, la numero 6, è teatro della scivolata di Danilo Petrucci, negli stessi istanti, triste epilogo della sua stagione, crollata dall'acuto del Mugello in poi. Il finale di gara è di Marquez, che controlla, mentre Miller prova invano a prendere Quartararo e il sipario cala sulla stagione. Nel segno di un sovrano spagnolo. Incontrastato.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/17-11-2019/motogp-marquez-domina-pure-valencia-2-quartararo-italiani-giu-podio-3501161514745.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26794
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » mer nov 20, 2019 18:30


Ora è ufficiale, la Honda diventa casa Marquez: insieme a Marc arriva il fratello Alex

La coppia di fratelli è fatta. Marc e Alex Marquez nel 2020 correranno insieme in MotoGP, sotto lo stesso tetto della Honda Hrc, che all'indomani del GP della Comunità Valenciana ha ufficializzato il connubio: un anno di contratto per il campione della Moto2.

NELL'ARIA — La notizia era nell'aria, con voci sempre più ricorrenti attorno alla promozione di Alex, fratello minore di Marc, che ha superato nella considerazione dei vertici della Casa di Tokyo la concorrenza di Cal Crutchlow e Johann Zarco per sedersi sulla moto lasciata libera da Jorge Lorenzo, fresco di addio alle competizioni con un anno di anticipo sulla scadenza del suo contratto con la Honda.

AFFETTO E COMPETIZIONE — L'Honda Hrc mette dunque insieme i due fratelli, che sommano 10 titoli (8 di Marc più di 2 di Alex) per un'operazione allo stesso tempo affascinante e insidiosa. Per la prima volta nella storia, infatti, due fratelli divideranno lo stesso box, con il minore, Alex, che però debutta in top class dal piano più alto, a al fianco di un totem delle corse come il fratello Marc: confronto molto insidioso. Per il 'Marcziano', che ha avuto una voce importante nell'operazione, anche in chiave rinnovo con la Honda, una presenza delicata: dovrà infatti separare l'aspetto affettivo da quello professionale per un parallelo che potrebbe essere a doppio taglio per Alex.

PARLA PUIG — “Abbiamo deciso di prendere Alex Marquez prima di tutto perché è il campione del mondo di Moto 2 - ha detto Alberto Puig, team manager della Repsol Honda Hrc - è un punto di partenza. Se non fosse stato campione forse non avremmo preso questa decisione. La sua carriera è stata sempre ascendente, ha vinto in Moto 3 e Moto 2; è un pilota giovane e la Honda deve pensare anche al futuro. Ora si allenerà e farà i test con il team LCR perché noi avevamo preso già Stefan Bradl. E per questo ringraziamo Lucio Cecchinello”. Puig, quindi, smentisce che sulla decisione abbia pesato il parere di Marc Marquez. “A chi glielo ha chiesto, Marc ha sempre detto che sarebbe stato contento, ma non è stato lui a decidere e non ha preso parte alla trattativa”.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/17-11-2019/honda-diventa-casa-marquez-insieme-marc-arriva-fratello-alex-3501156632717.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

calamaro

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 61947
Iscritto il: dom ago 12, 2007 12:50
Località: MEDIOLANUM URBE. Memento Audere Semper. ika
Record: 0

Re: ******Sport vari******

Messaggioda calamaro » dom dic 08, 2019 16:03


L’Imoco volley Conegliano vince il campionato mondiale femminile per club


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
PIERO PRESENTE

calamaro

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 61947
Iscritto il: dom ago 12, 2007 12:50
Località: MEDIOLANUM URBE. Memento Audere Semper. ika
Record: 0

Re: ******Sport vari******

Messaggioda calamaro » dom dic 08, 2019 20:40


La Lube Macerata vince il mondiale maschile di volley


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
PIERO PRESENTE

Precedente

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti