spacer

* Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom ott 25, 2020 20:50


F1 GP Portogallo, leggenda Hamilton: 92 vittorie in F.1! Ferrari, Leclerc è 4°

Lo si pensava con Michael Schumacher a 91, lo si pensa ancora di più ora che Lewis Hamilton è a 92 (e non ha ancora finito): chi mai raggiungerà così tanti GP vinti in F.1? L’inglese della Mercedes ha fatto la storia a Portimao, in Portogallo, alzando ancora l’asticella di un record che il tedesco pareva aver messo in cielo, inarrivabile per chiunque. Non per Lewis, capace di volare lassù con la sua Mercedes, al culmine di un ciclo vincente che non è ancora terminato.

Anche oggi è stata ribadita la superiorità del binomio Hamilton-Mercedes, che hanno ancora 5 gare per migliorare questo incredibile il primato e tutto un 2021 per fare ancora di più. Applausi veri per questo campione, comprensibilmente senza parole dopo l’impresa. “Capirò il valore di questo record più avanti perché adesso sto spingendo con la squadra per vincere il campionato”.

INTELLIGENTE — Hamilton oggi è stato intelligente al via, quando con gomme poco in temperatura ha fatto andar via i rivali più veloci, la McLaren di Carlos Sainz e il compagno di squadra Valtteri Bottas. Si è messo in modalità martello e giro dopo giro ha preso il suo ritmo e risucchiato tutti, inesorabilmente. Bottas, come spesso gli capita ultimamente, ha dato l’impressione di poterlo impensierire. Ma quando Lewis ha alzato il ritmo, lo ha avvicinato e poi saltato al giro 20. Gara finita praticamente lì. Sul podio la Red Bull del solito Max Verstappen, che però in un incidente al via con Perez ha sicuramente perso un po’ di sicurezza.

FIDUCIA FERRARI — La Ferrari torna con un po’ di fiducia in più da questa gara, grazie soprattutto a Charles Leclerc, che dopo un’ottima qualifica sabato, ha oggi confermato la crescita di livello della SF1000 e portato a casa un piazzamento che per quest’anno è il minimo sindacale. Il Cavallino sta faticosamente cercando di recuperare posizioni introducendo modifiche che serviranno soprattutto in chiave 2021: questo quarto posto dà sicuramente un po’ di sollievo pensando alla direzione da intraprendere. Sebastian Vettel ha chiuso decimo in una gara in cui c’è da sottolineare l’ottima prova di Pierre Gasly con l’AlphaTauri (quinto).

KIMI, CHE PARTENZA! — Solo 15° il nostro Antonio Giovinazzi con l’Alfa Romeo, oggi battuto piuttosto nettamente da Kimi Raikkonen, 11° e autore di un primo giro magico, passando dal 16° al 6° posto (vedi il video qui sopra)! Il finlandese resta un intramontabile. Domenica prossima si torna in pista a Imola.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/25-10-2020/f1-gp-portogallo-nessuno-come-hamilton-92-vittorie-f1-ferrari-leclerc-4-390296078265.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab ott 31, 2020 18:02


Imola F1, pole di Bottas! Beffato Hamilton. Ferrari, Leclerc 7°

La Mercedes continua imperterrita verso il record della conquista di tutte le pole stagionali: a Imola è toccato a Valtteri Bottas conquistare il miglior tempo in qualifica davanti a Lewis Hamilton, beffato per soli 97 millesimi. Se nelle prossime 4 qualifiche le Frecce Nere partiranno davanti a tutti, il primato mai stabilito sarà realtà. Ed è difficile pensare che non accada, anche perché pure oggi non c’è stata partita con gli avversari, queste W11 sembrano adattarsi al primo colpo a tutte le piste. Bottas, alla pole n. 15 della carriera, stavolta ha tirato fuori gli artigli al momento giusto. Ora deve confermarsi in partenza e in gara, perché nelle ultime uscite non è stato impeccabile ed Hamilton vorrà rifarsi.

GASLY SCATENATO — Dietro ai Mercedes il solito Max Verstappen con la Red Bull e un sempre più scatenato Pierre Gasly con l’AlphaTauri. Il francese, che per questa gara sfoggia un casco replica di quello che usava Ayrton Senna, è in un periodo di forma eccezionale e ha deciso di festeggiare alla grande il rinnovo contrattuale per il 2021 annunciato pochi giorni fa. E’ riuscito a mettersi alle spalle la Renault di Ricciardo, la Red Bull di Alexander Albon e la Ferrari di Charles Leclerc, che domani scatterà dalla quarta fila col settimo tempo. Nuova delusione per Sebastian Vettel, eliminato in Q2 col 13° tempo.

COSÌ Q1 E Q2 — In Q1 davanti a tutti le Mercedes di Bottas e Hamilton. Eliminati Romain Grosjean e Kevon Magnussen con le Haas, le due Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi oltre alla Williams di Nicholas Latifi. In Q2 niente da fare per Sebastian Vettel, solo 13° ed eliminato. Eliminati anche Perez e Stroll con le Racing Point, Ocon con la Renault e Russell con la seconda Williams. Domenica alle 13.10 il via del GP dell’Emilia Romagna.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/31-10-2020/imola-f1-pole-bottas-beffato-hamilton-ferrari-leclerc-7-390463063113.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » mer nov 04, 2020 12:34


Hamilton, a Imola nuova magìa. Mercedes record: 7° titolo Costruttori consecutivo

Lewis Hamilton e la Mercedes che vincono non fanno notizia. Ma i record sì. Oggi a Imola Lewis si è portato a quota 93 trionfi, Stoccarda ha invece conquistato il 7° titolo marche consecutivo, impresa mai riuscita nella storia della F.1. E allora solo applausi a questo straordinario gruppo di lavoro, che dal 2014 lascia agli altri solo le briciole e sta riscrivendo tutti i primati che ci sono da conquistare. E altri ne stanno per arrivare, visto che Hamilton sta volando verso le 100 pole e le 100 vittorie, oltre al 7° titolo di Michael Schumacher.

LEWIS MICIDIALE — Hamilton oggi ha confermato la straordinaria capacità di incidere in gara quando arriva il momento di farlo. Bruciato al via da Max Verstappen, non si è perso d’animo, è rimasto incollato a Bottas e all’olandese e quando i rivali sono entrati per il cambio gomme, ha sparato alcuni spaventosi giri da qualifica per poter stare davanti ai rivali al rientro dopo la sua sosta, avvenuta pure in regime di Virtual Safety Car per il ritiro di Esteban Ocon. Devastante e chirurgico al tempo stesso.

SFORTUNA BOTTAS — E anche un po’ fortunato perché, come nella foto che vi proponiamo, Bottas ha corso dal giro 2 con un maxi-detrito sul fondo della sua macchina che gli ha impedito di spingere come avrebbe voluto. Valtteri ha portato a casa il 2° posto, ma ha rischiato, perché un errore a tre quarti di gara ha consentito a Verstappen di prendersi il secondo posto. Non era giornata, però, nemmeno per l’olandese, visto che ha preso un detrito al giro 51 che gli ha fatto esplodere la posteriore destra, rimescolando con Safety Car il finale di gara in cui si è distinto Kvyat, buon quarto con l’AlphaTauri davanti alla Ferrari di Charles Leclerc, che ha fatto come al solito quello che ha potuto.

BRAVO RICCIARDO — Sul podio ci è finito un ottimo Daniel Ricciardo con la Renault, mentre la sfortuna ha colpito duro anche Pierre Gasly, ritiratosi dopo pochi giri per un problema di pressione sulla sua AlphaTauri. Ottimo piazzamento a punti per le due Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, nono e decimo dietro a Perez, Sainz e Norris. Fuori dalla zona punti Sebastian Vettel, 12° e penalizzato da un problema al pit stop (pistola bloccata sull’anteriore destra): la sua speranza di chiudere a punti è risultata compromessa così.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/01-11-2020/f1-gp-emilia-hamilton-mercedes-record-7-titolo-marche-consecutivo-390489236000.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab nov 14, 2020 18:12


GP Turchia, Stroll in pole e naufragio Ferrari

2020. La prima di un’auto non Mercedes-Ferrari-Red Bull in era ibrida. Un risultato storico, e a suo modo entusiasmante. Figlio anche della strategia: le due Racing Point, uniche tra dieci superstiti, hanno approcciato il Q3 con le gomme intermedie. Con le quali prima Sergio Perez e poi Stroll si sono piazzati davanti. La pista poi è andata migliorando. E a quel punto anche altri sono andati a cambiare le gomme,a mettere le intermedie. A partire da Max Verstappen, che era stato il mattatore fin lì, sempre davanti fin da ieri mattina, a volte con disavanzi imbarazzanti. Ma la sua Red Bull con le intermedie ha fatto le bizze. E lui è rimasto a 0.290 da Stroll e dalla pole.

FERRARI ELIMINATE IN Q2 — Deluso lui, deluse le Ferrari. Nel Q1, tra interruzioni, nuvole d’acqua, testacoda e traversi avevano rischiato. Ma era successo a tutti. Molto più scoraggiante vederle mai competitive in Q2, instabili. Sia Charles Leclerc che Sebastian Vettel sono andati lunghi, hanno remato. E alla fine sono stati eliminati: 12° Seb, 14° Charles.

PEREZ TERZO — Anche Perez, come Verstappen, è rimasto deluso, e ha lamentato di essere stato intralciato da Antonio Giovinazzi. In ogni caso ha chiuso con il terzo tempo e dunque partirà in seconda fila, nel lato della pole che, viste le condizioni dell’asfalto, pare sarà molto vantaggiosa. Quarto si è piazzato Alex Albon (eguagliata la sua miglior qualifica, al Mugello). Con Daniel Ricciardo quinto, ma parliamo già di un distacco abissale: 3”830.

MERCEDES LONTANISSIME — Lontane dunque le Mercedes. Anche per le frecce nere le gomme intermedie sono stata difficoltose. Ma se Valtteri Bottas con le gomme da bagnato era stato vicino ai migliori, è da notare come invece Hamilton sia sempre rimasto nelle retrovie. Nel tormentato e interrotto (due volte) Q1 aveva addirittura rischiato, chiudendo 13°. E anche nella sessione decisiva ha finito col sesto tempo, a 4”794. Solo nono Bottas, a 5”493

ALFA-ROMEO MEGLIO DELLE FERRARI — Esteban Ocon aveva chiuso in testa i primi 8 minuti del Q1, quando è apparsa la bandiera rossa. E alla fine ha terminato 7°. Contente, contentissime le Alfa Romeo, entrambe per la prima volta in stagione in Q1. meglio delle Ferrari, quindi. Ottavo tempo per Kimi Raikkonen, a 4”980. Decimo per Antonio Giovinazzi, a 9”461.

LA BANDIERA ROSSA IN Q1 — Dopo 8 minuti della Q1, sotto una pioggia che Lewis Hamilton ha definito “crazy”, è arrivata la bandiera rossa che ha bloccato tutto. Troppo pericoloso cercare il tempo in quelle condizioni, su un asfalto che era già difficoltosissimo in condizioni normali. Bandiera rossa, quindi. Alla comparsa della quale in pole position virtuale c’era Esteban Ocon. Bandiera sollecitata via radio da tutti. Con Verstappen che ha definito “irresponsabili” quelli della direzione gara. Ma anche altri, tra cui Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, hanno chiesto la sospensione.

IL RITORNO IN PISTA — Poi, dopo una lunga sosta, una prima ripresa, subito abortita, perché l’uscita di pista della Haas di Romain Grosjean, rimasta bloccata nella ghiaia, ha causato una seconda bandiera rossa. E alla fine, con poco più di 3 minuti sul cronometro, la seconda ripresa, quindi con un solo giro a disposizione per tutti. Max Verstappen, che al momento dello stop era 15°, si è messo in testa. Charles Leclerc, fuori dopo la bandiera rossa, si è messo al sicuro. Chi ha rischiato è stato Lewis Hamilton, con solo il 13° tempo. Comunque buono per entrare in Q2. Il tutto il una Formula 1 d’altri tempi. Con traversi e testa coda. Basterà ricordare che nella prima uscita Verstappen ha perso la sua Red Bull, l’ha ripresa ed ha proseguito. E poi il testa coda i Daniil Kvyat (bagnato), e ancora un lungo di Alex Albon.Al termine del Q1 sono rimasti fuori Kevin Magnussen (aveva il 7° tempo alla bandiera rossa), Daniil Kvyat, George Russel e i due finiti fuori pista, Grosjean e Nicolas Latifi.

INVESTIGAZIONE SUL FINALE DI Q1 — Poi, come detto, in Q2 le Ferrari non hanno avuto scampo. Fuori con le due rosse al termine del Q2 anche Lando Norris, Carlos Sainz e Pierre Gasly. E c’è anche da aggiungere che nel concitato finale di Q1 molti piloti sono transitati in prossimità di una bandiera gialla. E dunque è prevista una investigazione che potrebbe cambiare di nuovo lo schieramento.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/14-11-2020/formula1-gp-turchia-qualifiche-bagnate-sospese-a-tutti-c-eocon-390843154760.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » mar nov 17, 2020 21:07


Lewis Hamilton nella leggenda: è campione per la 7ª volta come Schumacher!

Lewis Hamilton è campione del mondo della Formula 1 per la settima volta nella carriera. “Queste cose vanno oltre i sogni” le prime parole del pilota da oggi più vincente della storia della Formula 1 dopo la vittoria nel GP di Turchia. Preso Michael Schumacher lassù a 7 mondiali, ma Lewis si può considerare già davanti grazie alle 94 vittorie e alle 97 pole position, roba da vertigini. Pure destinata ad aumentare. Solo grandi congratulazioni a questo fuoriclasse che oggi voleva celebrare il settimo titolo con la vittoria. E ci è riuscito con una vera magia, una vittoria a una sosta con gestione insuperabile della gomma intermedia su pista umida per 50 giri. L’unico. Le mani più degne sul 7° titolo.

I PRIMI MOMENTI — Hamilton ha vinto battendo la Racing Point di Sergio Perez e la Ferrari di Sebastian Vettel, che in parco chiuso è stato subito sportivissimo andando a congratularsi con Lewis, rimasto qualche minuto in abitacolo a pensare, a godersi i primi momenti da più grande del suo sport. La Ferrari ha piazzato anche Charles Leclerc al quarto posto, un po’ amaro perché il monegasco si stava giocando la seconda posizione, persa all’ultimo giro per un errorino nel tentativo di passare Perez.

GP PAZZO — Un GP un po’ pazzo, condizionato dalla pioggia caduta abbondante prima del via e quindi disputata con gomme da bagnato. Nella prima fase le Racing Point di Stroll e Perez parevano avere un passo irraggiungibile, solo seguite dalla Ferrari di Sebastian Vettel, dalla Red Bull di Max Verstappen e dallo stesso Hamilton, che all’inizio non riusciva a far funzionare perfettamente i pneumatici.

LA SVOLTA — La svolta dopo la seconda sosta su gomma intermedia, che ha liberato la strada davanti a Lewis che è riuscito ad avvicinare, attaccare, passare e staccare Perez. Dopo la prima sosta l’inglese ha gestito le gomme, così nella seconda parte, presa la testa della gara, ha deciso di continuare fino al termine. Sono stati quei 50 giri a mostrare tutta la sua grandezza. Perez, sulla sua stessa strategia, ha chiuso a 31 secondi. Vettel, con gomme più fresche di 25 giri, pure lui lì, Leclerc a 34”. E Valtteri Bottas con l’altra Mercedes? Ha chiuso 14° e doppiato, serve aggiungere altro?

BRAVO SEB — Vettel ha preso un bel podio, ma ha rischiato di perderlo dopo il secondo cambio gomme, cioè da quando lui e Lance Stroll, dominatore per 36 giri, non hanno più trovato il passo. Il canadese è stato risucchiato fino al nono posto finale, non bello dopo la pole di ieri. Buona gara anche per le McLaren di carlos Sainz, quinto, e Norris (ottavo) separate dalle Red Bull di Max Verstappen e Alex Labon, oggi entrambi fallosi. Un punto iridato anche per il solito Daniel Ricciardo con la Renault.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/15-11-2020/gp-turchia-f1-hamilton-maestro-campione-la-7-volta-come-schumi-390868164664.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Precedente

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron