spacer

* Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, sirius, il_colonnello

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab giu 23, 2018 18:45


F.1 Hamilton, centra la pole al Le Castellet; Vettel è 3°; 8° un gran Leclerc

Ritorna la legge di Lewis Hamilton: il motore Spec 2.1 portato dalla Mercedes al Paul Ricard funziona, eccome, e spinge le due W09 davanti a tutti. L’iridato partirà domani in pole nel GP di Francia, dopo essere stato il più veloce in tutte e tre le fasi delle qualifiche. Al suo fianco ci sarà il compagno Bottas. Seconda fila per Vettel (in ritardo di quasi 4 decimi) e Verstappen, mentre Ricciardo e Raikkonen partiranno in terza fila: alle loro spalle un sorprendente Leclerc, 8°. In Q3 va a muro Grosjean in curva 4 quando mancano 7’49” al termine, mentre è in testa Hamilton (1’30”222) davanti a Bottas, Vettel, Verstappen, Ricciardo e Raikkonen. Alla ripresa, Raikkonen ha sprecato il primo tentativo di giro veloce per un errore fra le curve 3 e 4.

ELIMINAZIONI ILLUSTRI — Eliminazioni illustri: in Q1 subito fuori Alonso (in ritardo di 27 millesimi rispetto a Hulkenberg), Hartley, Vandoorne, Sirotkin e Stroll, con Hamilton che imponeva già il suo ritmo, ottenendo il miglior tempo davanti a Verstappen, Raikkonen, Bottas, Vettel e Ricciardo. Il meteo ufficiale segnala pioggia in arrivo, ma in Q2 cade solo qualche goccia d’acqua nel primo settore, che non crea problemi ai piloti. Anche qui Hamilton ottiene subito un eccellente 1’30”645 che mette tutti dietro: Vettel (1’30”751) è secondo con le supersoft, a seguire Raikkonen, Verstappen e Bottas. Il sempre più sorprendente Leclerc ottiene nel finale un 1’32”075 che porta la sua Sauber per la prima volta in Q3. Fuori, invece, Ocon, Hulkenberg, Perez, Gasly ed Ericsson. Domenica (il via alle 16.10) Brendon Hartley partirà in fondo alla griglia con la sua Toro Rosso per la penalizzazione dovuta al cambio del motore in seguito ai problemi avuti ieri in FP2.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/23-06-2018/formula1-hamilton-centra-pole-le-castellet-vettel-3-8-grande-leclerc-28037575035.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom giu 24, 2018 17:28


Francia, Hamilton vince e torna primo. Ferrari: Raikkonen 3°, Vettel male al via: 5°

Un lungo monologo vincente per Lewis Hamilton, che domina e vince il GP di Francia (che torna al Paul Ricard dopo 28 anni) e scavalca Sebastian Vettel in testa alla classifica generale, dove ha ora un vantaggio di 14 punti (145 contro 131). Gara tutta in discesa per il britannico (successo numero 65 in carriera e terzo della stagione), che al via approfitta del grave errore di Sebastian Vettel, in curva 1, dove il tedesco ha tamponato Valtteri Bottas: foratura della posteriore sinistra per il finlandese e rottura dell’ala anteriore per il ferrarista, che si è dovuto fermare subito ai box e ha così compromesso pesantemente la sua gara, consegnando di fatto la corsa al suo grande rivale. I due sono poi rientrati poi in pista con le soft. Safety car in pista per i primi sei giri: finisce sotto investigazione anche l’incidente Ocon-Gasly in curva 4, così come quello del ferrarista, punito con 5” di penalizzazione per la scorrettezza su Bottas, che prosegue con il fondo danneggiato.

FUGA — Hamilton è scappato e ha iniziato il suo monologo, mentre alle sue spalle si sono insediate le due Red Bull e dalle retrovie è risalito rapidamente Vettel, nono al giro 14, sesto al 20° e quinto poco dopo, quando si è messo a caccia di Raikkonen. La pioggia, annunciata per il giro 37, non è arrivata, e Vettel ha continuato a guadagnare posizioni, mentre Verstappen e Ricciardo hanno blindato le due posizioni alle spalle di Lewis.

GRAN FINALE — Raikkonen, però, è scatenato: con le supersoft fresche ha superato agevolmente il compagno Vettel e si è lanciato a caccia del podio a danno di Ricciardo, che negli ultimi otto giri ha rallentato vistosamente il passo-gara. La lotta fra i due ha infiammato il finale, ma il finlandese ha vinto la sfida al giro 47 ed è andato così meritatamente sul podio alle spalle di Verstappen. Leclerc, dopo l’ottavo posto in qualifica, chiude decimo. Domenica prossima si torna in pista nel GP d’Austria: per Vettel subito l’occasione di riprendersi la leadership del campionato.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/24-06-2018/francia-hamilton-vince-torna-primo-ferrari-raikkonen-3-vettel-5-28061092550.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom lug 01, 2018 18:48


F.1 Zeltweg pole a Bottas; 2° Hamilton; Vettel penalizzato: parte sesto

Come l’anno scorso in pole a Zelweg c’è Valtteri Bottas, in una prima fila tutta Mercedes, e con la Ferrari a inseguire: Kimi Raikkonen è terzo, mentre Vettel, 3° a fine qualifica, scivola al sesto posto dopo la penalizzazione (3 posti in griglia e 1 punto patente) per aver ostacolato Carlos Sainz in Q2. Al quarto posto sale quindi Verstappen che precede un eccellente Romain Grosjean, quinto in griglia. Solo settimo Daniel Ricciardo, quindi costretto alla quarta fila. In gara, così come da scelta effettuata in Q2, le Ferrari però partiranno con gomma ultrasoft, mentre Mercedes e Red Bull con le supersoft.

PISTA AMATA — Per Valtteri Bottas è la pole numero 5 in carriera, la prima della stagione, la seconda di fila qui a Zeltweg. Un circuito che ama molto: ci ha colto il primo podio in carriera (con la Williams nel 2014), la prima pole, quella del 2017 per l’appunto, e la seconda vittoria, dopo quella a Sochi, un anno fa. Quando, molti lo ricorderanno, fece una partenza strepitosa, che a molti era sembrata un jump start. Per poi involarsi in testa e restarci fino alla fine, resistendo all’attacco in volata di Vettel.

LECLERC E IL CAMBIO — Non è riuscito a Charles Leclerc di centrare quella che sarebbe stata la sua terza volta in Q3, la seconda consecutiva, ma ha staccato e di molto il socio Marcus Ericsson, ed è la settima volta di fila che fa meglio di lui al sabato. Il monegasco, ferrarista in pectore, ha chiuso 13°, ma partirà 18° per la penalità in cui è incorso sostituendo il cambio. Fuori dalla Q3 anche Fernando Alonso (9 su 9 meglio di Vandoorne in qualifica), Esteban Ocon 11°, Pierre Gasly 12° e Lance Stroll 15°.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/30-06-2018/f1-zeltweg-pole-bottas-2-hamilton-vettel-3-ma-investigato-280224414187.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom lug 01, 2018 18:48


F1 Mercedes k.o.; vince Verstappen; Raikkonen 2°; Vettel 3° torna leader

Il gran premio che ha stravolto il Mondiale, a Zeltweg, lo ha vinto Max Verstappen. Con le due Ferrari subito dietro: secondo Kimi Raikkonen, terzo Sebastian Vettel. E tutti gli altri doppiati. Senza le Mercedes, tutte e due ritirate: l’ultima volta con due Frecce d’argento a zero fu il GP di Spagna del 2016, quando Hamilton e Rosberg si eliminarono a vicenda dopo poche curve. Un trionfo impensabile, per la Red Bull e per Verstappen (si temeva che persino le Haas potessero avere un passo gara migliore). Festeggiato da una mostruosa tribuna arancione, con migliaia di tifosi arrivati dall’Olanda. Un esito che ribalta tutto in questo fantastico Mondiale, perché adesso Sebastian Vettel, dopo la sofferenza di una settimana fa in Francia, torna in testa alla classifica: 146 punti per lui, 145 per Hamilton. E la rossa è davanti anche tra i Costruttori: 247 punti Ferrari, 237 Mercedes.

LA CRONACA — Raikkonen super arrembante in partenza tenta di infilarsi tra le due Mercedes, pare riuscirci, o quantomeno pare potersi prendere la seconda posizione dietro Lewis Hamilton, ma in cima alla salitona, alla curva 3, va lungo, si tocca (gomma a gomma) con Max Verstappen e favorisce il passaggio di Valtteri Bottas e la fuga a due delle Frecce di Stoccarda. Dietro di loro, già alla 1, Vettel nel tentativo di rimonta esce di pista, si vede passare dalle Haas e dalla Renault di Nico Hulkenberg e comincia la sua gara da nono. I sorpassi di Magnussen, Grosjean e Hulkenberg gli riescono nell’arco di tre giri, ed è sesto. Al 14° giro il primo colpo di scena: si rompe la sua W09 n. 77 (cambio? Problema elettrico?), e Bottas parcheggia. Verstappen è 2°, Raikkonen 3° Vettel 5°. Ne scaturisce la virtual safety , Red Bull e Ferrari ne approfittano per il pit stop e per infilare le gomme soft, Hamilton no. Un errore di strategia clamoroso. A quel punto il campione del mondo sa, e il team radio glielo conferma, che la sosta per il cambio gomme gli costerebbe come minimo 4 posizioni. Così succede, a fine 25° giro: Lewis scivola quarto, davanti a Vettel. E Verstappen è in testa, con Ricciardo secondo, Raikkonen terzo. Al 38° giro le gomme di Ricciardo soffrono di blistering, Raikkonen gli piazza un sorpasso. E mentre l’australiano si ferma per mettere le supersoft, Vettel alla solita curva 3 fa un sorpassone-simbolo su Hamilton per prendersi il 3° posto (approfittando del pit di Ricciardo, dunque).

GESTIONE GOMME — A quel punto è chiaro che la grande questione è la gestione delle gomme. Cosa che riesce meglio alla Ferrari. Hamilton invece si lamenta, perché le sue soft degradano. Al 52° Lewis cambia ancora le gomme, perde una posizione, rientrando 5°. Ma la riguadagna subito perché il motore Renault della Red Bull di Ricciardo stenta. L’australiano, nel giorno del suo 29° compleanno, saluta e si ritira. Al 64° giro il secondo, clamoroso, colpo di scena: dopo 33 GP sempre a punti, termina la striscia di Hamilton. La sua Mercedes si ferma per una perdita di pressione, lui la piazza malamente a bordo pista. Raikkonen prova il tutto per tutta, gira più veloce di tutti al 66° (1’06”975), ma si ferma a 1”5 da Verstappen. Che diventa il quarto a vincere un GP in questa straordinaria stagione. I due piazzamenti a podio sono manna per la Ferrari e per Vettel in particolare. Straordinaria domenica per le Haas, con Grosjean quarto e Magnussen quinto. Sesto (come a Montecarlo) Ocon, settimo Perez, ottavo Alonso. Ancora a punti Leclerc, 9°: dunque 6 motori Ferrari nei primi 10. E scusate se è poco.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/01-07-2018/f1-mercedes-ko-vince-verstappen-raikkonen-2-vettel-3-torna-leader-280252022537.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » mer lug 11, 2018 17:36


Hamilton, che pole a Silverstone. Vettel 2° per 44 millesimi

Finisce con Lewis Hamilton in ginocchio davanti alla Mercedes una delle qualifiche più combattute dell’anno, dodici minuti che hanno coinvolto la folla di Silverstone in una altalena di emozioni: prima gelati dal super tempo di Sebastian Vettel (1’25”936), che non ha accusato il benché minimo problema dopo essere stato costretto al mattino a limitare a 8 giri la preparazione alla qualifica per un dolore al collo, poi esultanti come se avesse segnato la nazionale di calcio impegnata al Mondiale quando l’inglese con un giro tutto o niente è riuscito ad abbassare il limite sino a 1’25”892, e infine con il fiato sospeso sino a quando le due rosse non sono passate sul traguardo, in particolare quella di Kimi Raikkonen, potenzialmente in pole dopo aver segnato il miglior tempo nel primo settore.

SOLO 44 MILLESIMI — Invece il finlandese si è solo avvicinato a Seb dal quale è rimasto staccato per soli due millesimi, con il leader del mondiale che è a sua volta rimasto a 0"044 dall’idolo locale. A quel punto gli spettatori hanno davvero potuto festeggiare quella che è la quarta pole dell’anno e la quarta consecutiva su questo tracciato. La sesta su questo tracciato, un record e la numero 76 in carriera. Agli altri il ruolo di comprimari a partire da Bottas, mai in grado davvero di lottare per il primato e quindi per il duo Verstappen e Ricciardo che saranno in terza fila. Da segnalare che nei dieci ci sono altri 3 piloti motorizzati Ferrari: Magnussen, 7°, Grosjean, 8° e il sempre più sorprendente Leclerc 9°.

LA Q2 — Lewis Hamilton vince il primo braccio di ferro con Sebastian Vettel in Q2 (26 gradi, 52 di asfalto) abbassando il limite del tracciato con 1’26”256, 0"116 meglio di quanto riesce a ottenere il leader del campionato che, messa in cassaforte il passaggio alla Q3, scende dalla vettura per riposarsi; ma sono vicini anche Bottas (+0”157) e Raikkonen (+0”265). Si qualificano nei dieci anche Verstappen e Ricciardo, anche se restano lontani dal quartetto di testa: l’olandese rimedia 6 decimi da Kimi, l’australiano addirittura 9. Alla battaglia per la pole partecipano pure il duo Haas, Grosjean e Magnussen, Leclerc con la Sauber brandizzata Alfa e poi Ocon (Force India). Solo 13° Alonso preceduto pure da Hulkenberg e Perez. Dietro solo Gasly ed Ericsson.

LA Q1 — Che i guai accusati al collo non condizionino le sue prestazioni sul giro secco, Vettel lo dimostra sin dal Q1 (26 gradi, 51 l’asfalto) abbassando il record della pista a 1’26”585, di tre decimi migliore rispetto a quello di Lewis Hamilton (1’26”818). Ma Lewis come Bottas (1’27”025) e Raikkonen (1’27”549) usa le mescole medie per qualificarsi, mentre il tedesco, che porta un vistoso cerotto dalla parte sinistra del collo, gira con le Pirelli gialle (soft). Subito eliminati, insieme a Brendon Hartley, che non ha potuto girare dopo l’incidente del mattino conseguente alla rottura della sospensione anteriore della sua Toro Rosso, Sainz, a sorpresa, Vandoorne e le due Williams, vittime di una sessione disastrosa: Lance Stroll, a causa dello stallo del diffusore, finisce dritto a Brookslands, e lo stesso accade a Sergei Sirotkin, già sotto inchiesta per non essersi fermato con l’esposizione della bandiera rossa causata dal compagno di squadra, alla Stowe.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/07-07-2018/formula1-prodigio-hamilton-che-pole-silverstone-vettel-2-44-millesimi-280419217603.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » mer lug 11, 2018 17:36


F1 Vettel show a Silverstone: vince e va a +8 su Hamilton, gran 2°; Kimi 3°

“Grazie ragazzi, grazie. Qui a casa loro”. Sì dopo il Canada è caduta anche la fortezza di Silverstone, quella a cui Lewis Hamilton teneva di più: Sebastian Vettel conquista la Gran Bretagna, cosa che in passato gli era riuscita solo nel 2009 quando era ancora una giovane promessa alla Red Bull e porta il vantaggio su Lewis Hamilton a quota 8. Anche la Ferrari grazie al terzo posto di Kimi Raikkonen rafforza la leadership nei costruttori (+20 sui rivali) al termine di una gara intensa che il tedesco ha riacchiappato a meno di 30 km dalla bandiera a scacchi quando con una manovra da brivido ha scavalcato Bottas alla staccata della Brooksland sfruttando il vantaggio di una gomma più fresca.

DUE SAFETY CAR — La gara che Seb aveva condotto sin dal via, avvantaggiato dalla scarsa partenza di Hamilton mandato poi in testa coda da Raikkonen punito con 10 secondi di penalità, era stata riaperta dalla duplice Safety Car apparsa in pista per l’incidente di Ericsson tra Abbey e Farm al 36° giro e la rovinosa collisione tra Grosjean e Sainz alla ripartenza due tornate più tardi.

AZZARDO PERDENTE — In quel momento la Mercedes ha giocato d’azzardo con la strategia lasciando sia il finlandese sino a quel momento secondo e Hamilton che era rimontato sino alla quinta piazza in pista con le gomme medie già consumate. Un azzardo che ha costretto le due Frecce d’Argento sulla difesa: Bottas ha resistito a Vettel sin che ha potuto, ovvero al giro 46, quindi in crisi è stato passato pure da Hamilton e Raikkonen che non è riuscito mai ad impensierire l’inglese. Era dal 2013 che la Mercedes non perdeva questa gara, il vento pare davvero cambiato.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/08-07-2018/f1-vettel-show-silverstone-vince-va-a8-hamilton-gran-2-kimi-3-280445180865.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom lug 22, 2018 18:10


Germania, gran pole di Vettel! Guaio Hamilton: scatta 14°

Lewis Hamilton che spinge la sua Mercedes in panne e Sebastian Vettel che festeggia la pole position davanti al pubblico di casa sono le immagini clou delle qualifiche del GP di Germania. Lewis ha dovuto parcheggiare la macchina al termine della Q1 e questo significa che il grande rivale della Ferrari nel Mondiale dovrà scattare dalla 14ª posizione, un vero disastro. Un bell’aiuto per la Ferrari, che invece scatterà con Seb in pole position e potrà aumentare il vantaggio in classifica in un momento cruciale di questa stagione.

ROSSA IN FORMA — La pole della Ferrari è la nuova dimostrazione della grande forma della SF71H, che fin dal venerdì aveva mostrato un ottimo bilanciamento sul tracciato di Hockenheim. E poi c’è Vettel che ha ritrovato convinzione e fiducia: fantastica la pole di oggi davanti a un Valtteri Bottas che fino all’ultimo ha fatto soffrire i tifosi del Cavallino, togliendo il miglior tempo a Vettel al suo ultimo tentativo. Ma il tedesco ha risposto da campione, con un giro perfetto in cui ha dato tutto. E domani potrà scattare davanti a tutti. In seconda fila l’altra rossa di Kimi Raikkonen e la Red Bull di Max Verstappen. Quinto e sesto tempo per le Haas motorizzate Ferrari di di Kevin Magnussen e Romain Grosjean.

COSÌ Q1 E Q2 — In Q1 il miglior tempo lo aveva stabilito Vettel davanti a Raikkonen e alle due Mercedes di Bottas e Hamilton, che però, come detto, ha dovuto chiudere mestamente le sue qualifiche spingendo la W08. Lo aspetta un GP in rimonta tutt’altro che semplice. In Q2 è stato Bottas il più veloce davanti a Verstappen, Raikkonen, e Vettel. Eliminati Alonso, Sirotkin, Ericsson, Hamilton e Ricciardo. Domenica alle 15.10 il via del GP.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/21-07-2018/germania-pole-vettel-guaio-hamilton-scatta-14-280790238420.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom lug 22, 2018 18:11


Germania, trionfa Hamilton. Delusione Ferrari: Vettel sbatte sul piĂą bello

Sembrava fatta, sembrava la vittoria perfetta da dedicare a Sergio Marchionne. Invece Sebastian Vettel ha sbattuto al 52° giro al Motodrom, con la pista bagnata per una pioggia beffarda, iniziata a cadere mentre la Ferrari stava comandando agevolmente il GP di Germania che avrebbe potuto definitivamente lanciare Seb nel Mondiale, con Lewis Hamilton in difficoltà. E invece non è stato così. Proprio Hamilton è passato dall’Inferno al Paradiso, dopo le terribili qualifiche di ieri che lo avevano relegato al 14° posto. Mentre Seb andava a sbattere contro le barriere, l’inglese, autore di una rimonta stupenda, ha scavalcato Kimi Raikkonen e Valtteri Bottas, andando a vincere una gara che ora lo rilancia prepotentemente in testa al campionato. Il trionfo Mercedes è stato completato dal 2° posto di Bottas, mentre la Ferrari mastica amarissimo e porta a casa il podio con Raikkonen.

CRITICHE — Pare proprio una stagione in cui essere in testa non porta molta fortuna. Ma è anche vero che a questi livelli gli errori si pagano molto cari e per Vettel il rimpianto è enorme. E non è nemmeno difficile prevedere il coro di critiche che ora si abbatteranno sul tedesco, perché questa è stata un’altra sbavatura, costata uno zero devastante, più per il morale che per la classifica. La pista umida è un alibi che purtroppo non può reggere.

IL VIA — Al via Seb aveva sfruttato bene la pole di ieri, era scattato bene e aveva sfilato Bottas alla prima curva, mettendosi nella miglior posizione possibile. Il finlandese ha mantenuto la seconda posizione e dietro di lui si è messo Raikkonen, che è riuscito a contenere gli attacchi di Max Verstappen. Poi Magnussen davanti a Hulkenberg. Vettel ha fatto subito il ritmo, allungando su Bottas che si è ritrovato a in 15 giri già a 4”. Hamilton, scattato 14°, ha velocemente recuperato fino al 5° posto, quando la Ferrari gli ha però messo davanti Raikkonen, richiamato per il cambio gomme ai box e poi uscito proprio davanti all’inglese.

IL PIT STOP — Si è così arrivati al momento del pit stop dei primi tre, con Vettel entrato al 25° giro e uscito dietro a Raikkonen, ma davanti a Hamilton, ancora senza soste. Al 28° giro è stato Bottas a rientrare, seguito da Verstappen al 29°. Nei giri successivi Vettel si è portato nella scia di Raikkonen, iniziando ad accusare un surriscaldamento delle gomme . Al 40° passaggio è arrivata dal muretto l’indicazione al finlandese di far durare i pneumatici e così Vettel è passato nuovamente al comando.

ECCO LA PIOGGIA — Poi, 45° giro, inattesa e beffarda (per la Ferrari) è arrivata la pioggia, iniziata a cadere in un unico punto del tracciato. Che fare? Cambiare le gomme o no? Hamilton prima della pioggia era rientrato montando le ultrasoft e ha iniziato a volare. Hanno provato l’azzardo delle intermedie Leclerc, Alonso e Verstappen, ma l’acqua è diminuita e sono tutti dovuti tornare a rimettere le slick. Hamilton come una furia ha rimontato e il cielo lo ha aiutato. L’acqua è di nuovo aumentata e al 52° giro il clamoroso colpo di scena: Vettel è uscito di strada al Motodrom, davanti al suo pubblico. Hamilton è invece andato a prendersi 25 punti che ieri probabilmente aveva già dato per persi. Ma sbagliare, contro uno come Lewis, è sinonimo di suicidio.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/22-07-2018/germania-trionfa-hamilton-delusione-ferrari-vettel-sbatte-piu-bello-280814927873.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab lug 28, 2018 17:29


Ungheria, pole di Hamilton! Poi Bottas. Ferrari solo in seconda fila

Sembrava tutto apparecchiato per la pole delle Ferrari, velocissime sull’asciutto. Ma le qualifiche non si sono disputate sull’asciutto. All’Hungaroring è arrivata la pioggia e come sette giorni fa a Hockenheim le Ferrari sono andate in bambola. Le Mercedes ne hanno approfittato e quando c’è una porta aperta è Lewis Hamilton la volpe a far strage nel pollaio. L’inglese si è preso la pole position del GP d’Ungheria e con Valtteri Bottas al suo fianco le Frecce d’argento hanno ora la gara in pugno perché su questa pista sarà molto difficile sorpassare. Le rosse hanno messo Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel in seconda fila, e a questo punto la speranza è che su una gara asciutta vengano fuori i valori visti tra venerdì e sabato. Terza fila per Carlos Sainz e Pierre Gasly, solo 7° Max Verstappen con la Red Bull.

EMOZIONI IN Q1 — In Q1 tante emozioni per la pioggia che ha bagnato l’asfalto in modo significativo ma non completo. Perché appena le macchine hanno iniziato a girare, le traiettorie si sono asciugate e a metà della sessione le monoposto hanno cambiato le gomme passando dalle intermedie alle slick. Così i big si sono dovuti impegnare fino all’ultimo minuto, con Ricciardo che ha un po’ rischiato l’eliminazione. Non hanno passato il taglio Vandoorne, Leclerc, Ocon, Perez e Sirotkin.

COLPO VETTEL IN Q2 — In Q2 buon colpo della Ferrari che ha mandato subito in pista Vettel con gomma intermedia, mentre gli altri hanno provato ancora con le slick da asciutto. Un errore. Perché mentre l’ultimo settore bagnato consentiva a Vettel di spingere e fare il tempo, gli altri sono dovuti rientrare a montare le gomme da bagnato. Ma la pioggia aumentata di lì a poco ha garantito che il tempo segnato da Vettel al primo tentativo (1’28”636) divenisse inattaccabile: tutti gli altri si sono fermati a oltre due secondi. Le condizioni estreme hanno fatto una vittima illustre, Daniel Ricciardo. L’australiano della Red Bull non ha passato il taglio come Alonso, Hulkenberg, Ericsson e Stroll.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/28-07-2018/ungheria-pole-hamilton-poi-bottas-ferrari-solo-seconda-fila-280975405765.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom lug 29, 2018 19:02


Ungheria, vince Hamilton. Ferrari, Vettel limita i danni: è 2°

Il re d’Ungheria è Lewis Hamilton, sempre più vicino a diventare un’altra volta re del mondo. Questo di Budapest era, avrebbe dovuto essere, circuito Ferrari. E invece ancora una volta Lewis, da fuoriclasse, ha preso tutti i vantaggi che aveva saputo costruirsi nelle pazze qualifiche bagnate di sabato. Ed è andato a prendersi il sesto successo all’Hungaroring, il quinto di stagione, davanti alle due rosse: secondo Sebastian Vettel, terzo Kimi Raikkonen. Così ora va in vacanza con 24 punti di vantaggio su Vettel.

IL VIA — Le cose che contano sono due: la scelta delle gomme, visto che la Q2 ha tolto gli obblighi e almeno potenzialmente scatenato la fantasia, e, ovviamente la partenza. Dunque Hamilton, Bottas e Raikkonen con le ultra soft; Vettel con le soft. Poi il via: Hamilton è primo, l’altro uomo Mercedes Valtteri Bottas secondo, quindi le Ferrari: Sebastian Vettel terzo, Kimi Raikkonen quarto. Il primo colpo di scena al 6° giro è il ritiro di Max Verstappen che in partenza era scattato dal 7° al 5° posto bevendosi Gasly e Sainz: per la sua Red Bull un problema alla Mgu-K. Dal muretto il capo, Chris Horner, è furibondo: “La Renault ci deve delle scuse”.

I PIT STOP — Poi l’unica cosa che conta sono i tempi dei pit stop dei big. Per i due scudieri finlandesi al 15° (Raikkonen) e 16° (Bottas). Hamilton si ferma e infila le soft al 25°: potrà farne altri 45 senza fermarsi più? Si scoprirà di sì. Vettel invece cambia gomme al 39. Intanto da dietro Daniel Ricciardo al via viene toccato da Marcus Ericsson, e poi si scatena. Nei primi 4 giri passa le due Force India, di Sergio Perez e Esteban Ocon, al 6° la McLaren di Vandoorne, al 9° l’altra, quella di Fernando Alonso, all’11° Grosjean, tra 16° e 17° supera Hartley e Sainz, al 21° Magnussen (con un capolavoro), al 27° Gasly, per andare a piazzarsi al 5° posto. Fa 44 giri con le soft, e quando rientra è sempre 5°. Il secondo pit di Raikkonen è al 38° giro, per mettere altre soft. Poi è una lunga attesa per arrivare a capire se tutte quelle gomme soft messe alla frusta dalle Mercedes dureranno su 50° e più dell’asfalto.

GRAN FINALE — A dieci giri dalla fine Hamilton è davanti con 15-17” sul compagno Bottas che ha gli stessi pneumatici dal 16° giro. Le Ferrari, Vettel e Raikkonen, sono appiccicate a Valtteri. E per Kimi è un’impresona, perché a differenza di tutti gli altri lui di soste ne ha fatte due, e in più per un problema non può bere, con questo caldo. La preparazione dell’attacco dura 5 giri. E finalmente al 65° eccolo: Seb lo prepara perfettamente, e tra le curve 1 e 2 lo piazza, Bottas tira la staccata fino in fondo, difende, al limite, e tocca la SF71H di Seb, che resta miracolosamente illesa. Tra loro si infila anche Kimi. Fiato sospeso, nessun danno alla Ferrari di Vettel, Mercedes di Bottas con l’ala anteriore danneggiata. Bottas viene attaccato da Ricciardo, altro contatto, con il finlandese che allunga la traiettoria e spedisce fuori pista l’australiano: riceverà a fine gara 10 secondi di penalità che non modificheranno la sua posizione. Daniel però ha solo rimandato l’attacco fino all’ultimo giro, dove lo piazza e gli riesce. Partito 16°, ha l’auto tutta danneggiata, ma chiude 4°. Bottas 5°. Rosse seconda e terza. Lewis Hamilton, lui è là davanti. Imprendibile.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/29-07-2018/ungheria-vince-hamilton-ferrari-vettel-limita-danni-2-2801000436927.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » ven ago 03, 2018 17:27


Annuncio a sorpresa Red Bull: "Ricciardo non rinnova". E va alla Renault

Colpo di scena in Formula 1: la Red Bull ha comunicato che Daniel Ricciardo lascerà la scuderia al termine della stagione in corso. E a stretto giro è arrivata la comunicazione della nuova destinazione dell’australiano, che si trasferisce alla Renault. Lo ha fatto sapere la scuderia francese che ha specificato un accordo su base biennale e che farà coppia con Nico Hulkenberg.

IMPRESSIONATO — “Probabilmente per me è stata una delle decisioni più difficili della carriera, ma ho pensato ch era arrivato il momento di affrontare una nuova sfida - ha spiegato Ricciardo - Sono rimasto impressionato dalla crescita di Renault negli ultimi 2 anni e so che che ogni volta che Renault ha gareggiato alla fine ha vinto”.

CARRIERA — Dopo essere entrato a far parte della famiglia Red Bull nel 2008 come membro del Red Bull Junior Team, con il quale ha vinto numerosi titoli junior, Ricciardo ha debuttato in F1 nel 2011, al GP di Gran Bretagna. Dopo due stagioni con la Scuderia Toro Rosso, si è unito alla Red Bull nel 2014 e fino ad oggi ha portato al team - oltre alle sette vittorie - 29 podi, due pole position e 904 punti di campionato.

PARLA HORNER — “Continueremo ora a valutare le numerose opzioni a nostra disposizione prima di decidere quale pilota affiancare a Max Verstappen per la stagione 2019 - ha detto il team principal Christian Horner - nel frattempo, ci sono ancora nove gare nel 2018 e siamo completamente concentrati a far sì che Max e Daniel possano rendere il massimo per il resto della stagione. Rispettiamo la decisione di Daniel, tutto l’impegno che ha profuso con noi e gli auguriamo il meglio per il suo futuro”.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/03-08-2018/red-bull-ricciardo-non-rinnova-2801132616954.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom ago 26, 2018 16:03


C’è la pioggia in Q3, la pole è di Hamilton! Ferrari, prima fila Vettel

Ancora una volta la pioggia nel giorno delle qualifiche. Di più, all’inizio della Q3 decisiva. E allora in queste situazioni il nome di riferimento è sempre quello, Lewis Hamilton. Ma ammesso che si possa parlare di fortuna, bisogna dire che in Formula 1 le situazioni vanno sfruttate e l’inglese della Mercedes si è confermato il grande campione che è, andando a prendersi la pole position del GP del Belgio proprio sulla bandiera a scacchi, in una situazione di pista umida che esaltato le doti di guida di Lewis.

DOMINIO — La Ferrari oggi aveva dominato nelle libere del mattino, in Q1 e in Q2. Ma il risultato andava portato a casa in Q3, e alla fine il bilancio parla di un Sebastian Vettel che almeno è riuscito a salire in prima fila e domani potrà comunque giocarsi le sue chance, perché qui a Spa si è visto che le rosse hanno una grande passo. Mastica amarissimo Kimi Raikkonen che ha chiuso sesto dietro alle Force India di Ocon e Perez (non male la seconda fila come inizio per la gestione Stroll) e alla Haas di Grosjean: non si è capito perché mentre Vettel nel finale poteva lottare per la pole, lui era fermo ai box senza più benzina, un errore di valutazione per il quale il finlandese era chiaramente deluso.

COSÌ LA Q1 E LA Q2 — In Q1 tutti i big subito in pista per paura della pioggia. Ma la sessione si è svolta all’asciutto e le Ferrari hanno confermato le buone cose fatte vedere nelle libere. Raikkonen ha segnato il miglior tempo davanti a Bottas e Hamilton, poi Vettel in quarta posizione. Eliminati Sainz (Renault), le McLaren di Alonso e Vandoorne e le Williams di Stroll e Sirotkin.

NUVOLONI — In Q2, coi nuvoloni neri in agguato, ancora immediatamente fuori i top team e così Raikkonen, Hamilton e Vettel hanno subito piazzato il tempo per assicurarsi l’accesso in Q3 a prescindere dall’arrivo della pioggia. Alla fine miglior crono d iVettel su Kimi e Lewis. Eliminati Gasly e Hartley sulle Toro Rosso, le Alfa Sauber di Ericsson e Leclerc e la Renault di Hulkenberg.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/25-08-2018/f1-spa-gp-belgio-pole-hamilton-ferrari-vettel-290457239061.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom ago 26, 2018 16:03


A Spa è grande Ferrari! Trionfa Vettel, Hamilton 2°. Raikkonen k.o.

Vince la Ferrari, vince Sebastian Vettel. Successo di forza, a Spa, su un circuito mitico e soprattutto da anni favorevole alla Mercedes e al suo super motore. Quindi vittoria importantissima, per il morale e la consapevolezza di essere più forte delle Frecce d’Argento di Stoccarda. Anche se sul fronte della classifica il passo è piccolo, perché Lewis Hamilton chiude secondo, così che adesso ha 231 punti, contro i 214 di Seb. Nei Costruttori però a fare un passo avanti è la Mercedes, perché Kimi Raikkonen si è ritirato, mentre Valtteri Bottas, pur partito 17°, ha chiuso 4°. Quindi siamo Mercedes 375, Ferrari 360. Ferrari che non vinceva a Spa dal 2009, e Vettel che arriva a quota 13 successi in rosso.

BOTTO AL VIA — Luci spente e via: Hamilton davanti, Vettel appiccicato. E intanto dietro succede il finimondo. Nico Hulkenberg partiva in fondo, penalizzato e esagera nella foga: tamponato Fernando Alonso. La cui McLaren decolla, toccando il posteriore di Daniel Riccardo, rimbalzando sulla Sauber-Alfa di Charles Leclerc (salvo grazie all’halo). Tutti illesi, ma molti, cioè Leclerc, Alonso e Hulkenberg, ritirati. Ricciardo tornerà in pista, ma lontanissimo e lascerà a metà gara. Il fatto è che si ritirerà anche Kimi Raikkonen, perché la Red Bull di Ricciardo entra in contatto con la sua Ferrari, squarciandole la gomma posteriore destra. Kimi rientrerà, ma la sua SF71H è danneggiata, e al 9° giro la metterà in garage.

SAFETY CAR — Deve entrare la Safety Car, ovviamente. Ma un attimo prima Vettel, lungo il Kemmel fa giusto giusto in tempo a passare Hamilton e issarsi in testa. Dietro di loro le Force India, o meglio, le Racing Point Force India, con Sergio Perez davanti a Esteban Ocon. Il francese al via aveva tentato il colpaccio, attaccando persino Hamilton, ma invece che primo, dopo la staccata si è trovato quarto. Quinto Max Verstappen. La Safety esce di scena al 4° giro, e Max, esaltato dalle tribune arancio di tifosi olandesi, si scatena: passa Ocon al 7° e poi anche Perez al 10°. E’ terzo, e per quanto riguarda il podio il GP termina lì. Ci sono i pit stop, quello di Hamilton a fine 22°, quello di Vettel il giro dopo. I team sono eccellenti, tutto resta immutato. E c’è solo Bottas, dietro, che risale, da 17° a 4°, passando le 2 (ex) Force India. Settima (Grosjean) e ottava (Magnussen) le Haas. Nono Gasly. Decimo Ericsson. Arrivederci a Monza.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/26-08-2018/spa-grande-ferrari-trionfa-vettel-hamilton-2-raikkonen-ko-290484400899.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

MegaFun

Avatar utente
Biancorosso
Biancorosso
 
Messaggi: 404
Iscritto il: mer ago 01, 2018 14:42
Record: 0

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda MegaFun » mer ago 29, 2018 15:20


E' stata una grandissima gara, per nulla noiosa.
Pista di SPA spettacolare e Ferrari molto competitiva specialmente sull'asciutto, peccato per il ritiro di Raikkonen.
Il mio sogno? Avere un Sud unito!!

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 25372
Iscritto il: gio mag 22, 2014 9:55
LocalitĂ : Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 02, 2018 16:46


Formula1 Monza, tripudio Ferrari: Raikkonen in pole, 2° Vettel

Un urlo di gioia ma anche di sorpresa: sì perché nel giorno in cui la Ferrari dopo 18 anni piazza le sue due macchine davanti a tutti, a conquistare la pole non è l’atteso Sebastian Vettel che si sta giocando il titolo con Lewis Hamilton, costretto alla terza piazza, ma Kimi Raikkonen: il "nonno" della F.1 che a 38 anni suonati sta aspettando che il duo Louis Camilleri e Maurizio Arrivabene decida il suo destino. Di certo dopo la pole a Monza chiudere la sua lunga esperienza a Maranello, iniziata la prima volta 11 anni fa, sarà molto più difficile. "Non c’è posto migliore per la Ferrari che fare la pole qui", ha detto subito dopo essere sceso dalla macchina il finlandese mentre lo splendido volto della bellissima Minttu si rigava di lacrime.

UN GIALLO — La Q3 di Monza, disputata sull’asciutto, ha tenuto tutti con il fiato sospeso come un giallo entusiasmante: costretto ad inseguire per tutti e due i giorni, proprio nel primo tentativo Lewis Hamilton era riuscito a zittire il pubblico monzese, scendendo a 1'19”390, precedendo nella lista dei tempi di 69 millesimi Raikkonen e di 1 decimo e 7 Vettel. E nell’ultimo tentativo seppure di poco riusciva sul traguardo a limare il tempo con 1’19”294, ma alle sue spalle prima spuntava la rossa numero 5 di Vettel che chiudendo a 1’19”280, scatenava l’entusiasmo del pubblico, ma Seb non faceva tempo a gioire che Raikkonen firmava il nuovo record della pista a 263 all’ora di media con 1’19”119.

COMPRIMARI — Da Bottas in giù un esercito di comprimari: l’altro finlandese ha rimediato mezzo secondo, aprendo interrogativi sul reale valore delle Mercedes; Verstappen pur dotato di un motore evoluto è rimasto a 1”4, anche se scattando in terza fila cercherà di avvantaggiarsi alla prima curva. Quindi 6° Grosjean (Haas), 7° Sainz (Renault), 8° Ocon (Force India), 9° Gasly (Toro Rosso) e 10° Stroll con la Williams.

GARA — Domenica, con il bel tempo, ci sono tutti gli ingredienti perché Maranello completi la festa con una doppietta. E il nome del vincitore sembra già scritto, anche se non si sa mai.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/01-09-2018/formula1-monza-tripudio-ferrari-raikkonen-pole-2-vettel-290642070864.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati



Seguici su Istagram QUI

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite