spacer

* Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 06, 2020 18:15


Pazzesco a Monza: trionfa Gasly sull'italiana AlphaTauri! Hamilton penalizzato è 7°, Ferrari fuori

Pierre Gasly vince a sorpresa un GP d'Italia rocambolesco, diviso in due atti per una bandiera rossa innescata al 27. giro da un brutto incidente di Charles Leclerc alla Parabolica, con il monegasco della Ferrari illeso. Il francese dell'italiana AlphaTauri, prima vittoria per lui in F.1, anticipa la sosta al momento giusto e così mette in fuorigioco, prima la safety car, poi la bandiera rossa, eventi che hanno sparigliato le carte di una gara che pareva segnata. Gasly si impone davanti a Carlos Sainz, irriducibile fino alla fine, e Lance Stroll, che completano il podio di un GP surreale. Non solo per l'assenza del pubblico per le norme anti-Covid. La chiave sta tutta in una penalità - uno stop and go con 10" di penalizzazione - inflitta a Lewis Hamilton e Antonio Giovinazzi per essere entrati ai box, 21° giro, in una fase di 'pit lane closed' successiva a una safety car innescata da un posteggio non sicuro di Magnussen a bordo pista. Fin lì Hamilton stava dominando, dopo si è trovato a rincorrere fino al 7° posto finale

NIENTE AGGANCIO AL MUGELLO - L'aggancio di Lewis Hamilton alle vittorie di Michael Schumacher non avverrà dunque al Mugello, la settimana prossima, per il GP 1000 Ferrari. Magra consolazione per uno dei momenti più bui dell'era del Cavallino, con Sebastian Vettel ritirato per noie meccaniche - freni in tilt - e Charles Leclerc, come detto, uscito di pista alla Parabolica a 220 km/h.

OTTIMO GASLY - Bravissimo Gasly, sia come tattica, sia nella gestione dell'occasione: si è presentata e l'ha colta, riportando al successo un pilota francese 24 anni dopo il colpaccio di Olivier Panis a Montecarlo 1996, altro GP caos. L'unico ferrarista che sorride, è quello del futuro, Carlos Sainz, che chiude secondo conquistando il suo miglior risultato in F.1 proprio davanti a quello che, dal 2021, sarà il suo pubblico. Per lo spagnolo e la McLaren una prestazione solida, che proietta il team sempre più come terza forza del mondiale. Positiva la prestazione di Stroll, che dà alla Racing Point il primo podio stagionale.

ROSSE A PICCO - Le rosse non esistono: Sebastian Vettel si ritira all' 8° giro dopo un principio d'incendio dei freni che lo costringe ad andare dritto alla prima variante, colpendo e facendo pure esplodere le protezioni in polistirolo di demarcazione. Per Charles Leclerc, vincitore qui l'anno scorso, un forte botto contro le barriere esterne alla Parabolica ferma il suo impeto: dopo la ripartenza dalla safety car, grazie alla girandola delle soste era risalito fino al 4° posto, ma l'errore gli è stato fatale. Per la Ferrari l'inabissamento sembra senza fine: sorpassata pure della Renault, ora è sesta nel mondiale costruttori.

GARA SHOW - La gara sembrava una discesa per Hamilton, dominatore con le Mclaren alle spalle dopo un pessimo avvio di Bottas, fino al 21° giro. Quello del ritiro di Magnussen, che fa entrare la safety car, dà il via ai pit stop e crea l' 'equivoco' della pit lane chiusa. Nell'errore, complici anche pannelli luminosi non chiari, cadono però solo Hamilton e Giovinazzi, che vengono puniti. Alla ripartenza in griglia, successiva alla sospensione per l'incidente di Leclerc - nell'ordine Hamilton, Stroll, Gasly, Raikkonen, Giovinazzi, Sainz, Norris, Bottas, Latifi e Ricciardo - Lewis scatta bene, si ferma per la penalità e inizia la rimonta. Davanti, però, non fanno sconti: Gasly vola, con Sainz e Stroll dietro. Lo spagnolo incalza, rimonta nel giro finale e si porta a tiro di Drs. Non c'è però più tempo, la volata sorride al francese, che vive la gioia di una vita incredulo fra i coriandoli e lo champagne di un podio più che inatteso.

BOTTAS MAI VISTO - Nel mondiale, la battuta a vuoto di Hamilton non viene raccolta dai suoi avversari: Max Verstappen è tradito dalla Red Bull e si ritira, mentre Bottas, davvero impalpabile, non va oltre un insipido 5° posto: il gap con il compagno resta pesante, 47 punti. Di rilievo la gara di Lando Norris, 4° e autore di un gran sorpasso a Bottas al primo via; a punti pure Ricciardo, 6°; Ocon , 8°; Kvyat, 9° e Perez, 10°.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/06-09-2020/f1-monza-gasly-vince-gp-surreale-2-sainz-poi-stroll-3801736037344.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 13, 2020 17:23


GP Mugello, qualifiche F2: pole Lundgaard, indietro Mick Schumacher

Christian Lundgaard fa sua la pole di F.2 al Mugello, la prima personale in stagione, chiudendo con la sua Art in 1’30”333. Dietro di lui Dan Ticktum è distante solo cinque millesimi e precede il leader del Mondiale, Callum Ilott (+ 0.071). Il britannico di UNI-Virtuosi può però approfittare per allungare in testa alla classifica su Mick Schumacher nella Feature Race di sabato. Il tedesco della Prema, infatti, non è andato sotto al 15° posto dopo gli ottimi weekend in Spagna, a Spa e a Monza, distante da Lundgaard di 791 millesimi. Ilott e Schumi Jr. sono al momento separati in classifica di soli sei punti: 149 a 143. Un Mondiale che si conferma dunque aperto, con Robert Shwartzman terzo a quota 140. Il russo, compagno di scuderia di Shumi jr., scatterà però dietro in gara-1, dopo aver chiuso 9° in qualifica (+ 0.394). La notizia positiva è che a lottare per il titolo ci sono tre piloti appartenenti all’Academy Ferrari.

DIETRO GHIOTTO, MALE ALESI, SORPRENDE VIPS — Se con la pole di oggi Lundgaard aggancia Tsunoda (solo 11° in qualifica), il quarto crono l’ha fatto un altro pilota Fda, Marcus Armstrong, che partirà 4° nella Feature Race e può sorridere dopo tante gare difficili. Ottavo Luca Ghiotto, dietro al sorprendente pilota Dams, Jüri Vips (che ha sostituito Sean Gelael dopo l’incidente in Spagna). Drugovich è quinto davanti a Jehan Daruvala. Dietro il cinese Guanyu Zhou, 13°, una posizione davanti al russo della Hitech, Nikita Mazepin. Non bene neanche Giuliano Alesi, 20°, che precede solo la guida di MP, Nobuharu Matsushita, e il brasiliano della Campos, Guilherme Samaia. Il via di gara-1 di F.2, sabato, è fissato per le 16.45.

F3: MALE PIASTRI, SARGEANT HA LA GRANDE POSSIBILITÀ PER IL TITOLO — L’ultima qualifica di stagione in F.3, che si fermerà proprio al Mugello dopo gara-2 di domenica, è di Lirim Zendeli, che chiude in 1’35’’328 con la sua Trident. Decisivo il secondo tentativo nel giro lanciato, quando il tedesco ha montato le gomme fresche. Dietro di lui si piazza il rookie classe 2000 della Prema, Logan Sargeant (+ 0.034), ma l’americano per gara-1 di sabato (il via alle 10.20) dovrà scattare dalla quinta piazza in griglia per la penalizzazione subita dopo la Sprint Race di Monza. Dunque sarà Jack Hughes con la Hwa a partire alle spalle di Zendeli, davanti all’altra Prema di Frederik Vesti e a Enzo Fittipaldi. Settimo tempo per Théo Pourchaire, che precede la Trident di David Beckmann. Decimo Alexander Smolyar. Male Oscar Piastri, solo 11° (+ 0.371), che ora rischia di perdere la vetta del Mondiale piloti nell’ultimo appuntamento della stagione. Anche lui, come Sargeant, deve scontare cinque posizioni di penalità in gara-1 e partirà 16°. Sarà costretto quindi a rimontare il più possibile se non vorrà far scappare lo statunitense. La distanza tra i due è solo di otto punti, 160 a 152. Gli italiani: 16° Matteo Nannini (davanti alla Carlin di David Schumacher), 21° Federico Malvestiti, ultimo (28°) Alessio Deledda con la sua Campos.

https://www.gazzetta.it/Auto/11-09-2020/gp-mugello-qualifiche-f2-pole-lundgaard-indietro-mick-schumacher-3801878679933.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 13, 2020 17:23


F1 GP Toscana, pole di Hamilton su Bottas e Verstappen. Ferrari, Leclerc parte quinto

Lewis Hamilton ha conquistato la pole position del GP della Toscana, nona prova del Mondiale 2020. L’inglese della Mercedes ha preceduto il compagno di squadra Valtteri Bottas e le Red Bull di Max Verstappen e Alexander Albon. Per la Ferrari piccolo miracolo di Charles Leclerc che conquista la terza fila col quinto tempo davanti alle Racing Point di Sergio Perez (che però ha la penalità di 1 posto per il contatto con Raikkonen di ieri) e Lance Stroll. Sebastian Vettel, eliminato in Q2, partirà 14° dalla settima fila.

LEWIS VERSO QUOTA 100 — Hamilton è riuscito ancora una volta a superarsi quando pareva che Bottas avesse in mano la qualifica. Per Lewis è la pole n. 95 della carriera: ha 8 opportunità da qui alla fine della stagione per raggiungere una mitica quota 100. Verstappen, velocissimo in Q2, non è andato oltre i 3 decimi di differenza, ma nell’ultimo tentativo un testacoda di Ocon (bandiera gialla) ha impedito ai primi di migliorare il tempo. Leclerc ha invece fatto il massimo e portato a casa un quinto posto che in questo momento per la Ferrari vale molto. Dietro alle Racing Point la Renault di Daniel Ricciardo, la McLaren di Sainz e l’altra Renault di Ocon.

Q1, CHE CONTROLLO RUSSELL — Nella Q1 miglior tempo di Bottas davanti a Hamilton e Verstappen, con le Ferrari qualificate grazie al sesto posto di Leclerc e al 15° di Vettel, ultimo dei qualificati alla Q2 davanti all’AlphaTauri di Pierre Gasly, primo degli eliminati un po’ a sorpresa. Fuori anche l’Alfa Romeo di Giovinazzi, la Williams di Russell (che ha rischiato moltissimo in un controllo in velocità sulla ghiaia), l’altra Williams di Latifi e la Haas di Magnussen.

Q2 SUL FILO — Combattutissima la Q2, con Hamilton più veloce di soli 13 millesimi di Bottas nel primo tentativo e Verstappen incollato alle due Mercedes staccato di soli 162 millesimi dopo il primo tentativo. Ferrari staccate, con Leclerc dentro al Q3, ma staccato di 1” pieno da Hamilton. Eliminato invece Vettel, 14° davanti a Grosjean con la seconda Haas. Norris con la McLaren il primo degli eliminati davanti a Kvyat (ghiaia nel secondo tentativo) e Raikkonen, 13°. I migliori si sono qualificati con gomma rossa soft che sarà dunque la mescola con cui scatteranno alle 15.1o di domenica.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/12-09-2020/f1-gp-toscana-pole-hamilton-bottas-verstappen-ferrari-leclerc-parte-quinto-3801895630251.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 13, 2020 17:24


Al Mugello vince Mazepin. Ghiotto è 2°. Mick Schumacher 5°: è in testa al campionato

Mick Schumacher è il nuovo leader del Mondiale piloti di F.2 dopo una Feature Race pazza al Mugello. Una gara non esaltante quella del tedesco, ma il quinto posto finale si rivela fondamentale visti gli altri due colpi di scena in gara: il ritiro di Robert Shwartzman per problemi tecnici e il musetto danneggiato della UNI-Virtuosi di Callum Ilott nel finale, con il britannico che finisce 12° e fuori dalla zona punti. Il vincitore di gara-1 inaspettatamente è Nikita Mazepin. Ottima la corsa di Luca Ghiotto, che è secondo dietro al compagno di squadra della Hitech. Louis Delétraz chiude il podio davanti a Felipe Drugovich. Christian Lundgaard è sesto e precede la Dams di Juri Vips. Nono il pilota Art, appartenente a Fda, Marcus Armstrong.

COLPI DI SCENA — L’avvio di gara sembrava essersi messo tutto a favore di Callum Ilott, nelle prime sei posizioni per larghi tratti e distante virtualmente in classifica 16 punti da Mick Schumacher e 19 da Robert Shwartzman. Il russo della Prema - anche lui pilota Fda come Armstrong e Ilott e ancora terzo nel Mondiale - è però costretto al ritiro al 18° giro per problemi tecnici. Inconsolabile come Jean Alesi, che vede suo figlio Giuliano finire con la Bwt sulla ghiaia e ritirarsi cinque giri dopo. Una stagione da dimenticare per il pilota francese, anche lui appartenente all’Academy Ferrari. Ma dopo l’ingresso della Safety Car succede l’impossibile: Tsunoda all’interno della San Donato tocca lo pneumatico anteriore destro di Ticktum spingendolo fuori - alla fine sarà 17°, un posto sotto al giapponese penalizzato a fine gara -, Aitken tocca Zhou ed entrambi sono out dalla corsa, Ilott danneggia il muso ed è costretto a tornare ai box.

LUNDGAARD SCATTA MALE — Davanti, invece, Lundgaard è troppo lento sul rettilineo dopo il rientro della Safety Car e da primo si trova quarto, scavalcato da Mazepin, Ghiotto e Drugovich. La battaglia Hitech viene vinta dal russo, mentre il pilota veneto riesce a difendersi dagli attacchi di Deletraz (che ha passato Lundgaard) e Drugovich. Schumi Jr. passa Vips e il danese della Art conquistando una fondamentale quinta posizione che lo porta in testa al Mondiale. Domenica gara-2 alle 11.55, con ancora tre piloti Fda in testa al Mondiale piloti: Mick Schumacher ora comanda con 153 punti, quattro in più di Callum Ilott. Shwartzman rimane terzo, fermo a quota 140.

F3, FINALE THRILLING — Sarà anche non troppo seguita, ma, come la F.2, il finale di stagione di F.3 riserva più sorprese di un thriller di Stanley Kubrick. Dopo quanto si è visto in gara-1, per l’ultimo appuntamento di stagione (domenica gara-2 alle 10.30) ci sono tre piloti in lotta per il titolo nel giro di nove punti. Oscar Piastri e Logan Sargeant affiancati a 160, Théo Pourchaire a 151. Intanto gara-1 viene vinta da Frederik Vesti, che è ora quarto in classifica piloti ma fuori dalla lotta per il primo posto. Il danese della Prema duella per tutta la seconda parte di gara con Jack Hughes, poi sfrutta rettilineo e Drs all’inizio dell’ultimo giro per superare il britannico prima della San Donato. Terzo Pourchaire, che con i 15 punti ora sogna lo scherzetto a Piastri e Sargeant. Il rookie 2000 della Prema è sesto, mentre il compagno di scuderia australiano solo 11°. Buon quinto per il pilota Fda, Enzo Fittipaldi, dietro a Lirim Zendeli, che era partito in pole position ma vede gli pneumatici della sua Charouz crollare giro dopo giro. Alexander Smolyar, 7°, David Beckmann, Sebastián Fernández e Liam Lawson chiudono la Top 10. Gli italiani: Matteo Nannini è 16° dietro a David Schumacher, Federico Malvestiti due posizioni sotto, 25° Alessio Deledda. Per gara-2 tutto è possibile.

https://www.gazzetta.it/Auto/12-09-2020/f2-toscana-vince-mazepin-ghiotto-2-mick-schumacher-5-va-testa-campionato-3801904156200.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 13, 2020 17:25


GP del Mugello, gara-2 F.3: Piastri campione 2020! Sargeant out, Pourchaire 3° ma non basta

Tante sorprese nell’ultima gara della stagione di F.3 al Mugello. L’incidente al via di Logan Sargeant con Lirim Zendeli e il terzo posto di Théo Pourchaire non bastano ai protagonisti del podio per la lotta al titolo. Il campione 2020 è Oscar Piastri: autore di una prova incolore (è 7°), ma sufficiente per il pilota Prema (vincitore anche del campionato costruttori) nel rimanere davanti al francese della Art di tre punti (164 a 161). Terzo lo sfortunato rookie classe 2000, compagno di squadra di Piastri, che resta così fermo a 160. La vittoria della gara va a Liam Lawson, davanti a David Beckmann. Terzo Pourchaire che precede Enzo Fittipaldi, 19° David Schumacher.

SFORTUNA SARGEANT — La gara di Sargeant dura soltanto due curve, lo statunitense si è ritrovato nel panino tra Fernandez (a sinistra) e Zendeli (dall’altro lato), con il pilota Art che ha allargato verso destra portando la Prema al contatto con la Trident. Sogni infranti, mentre Piastri e Pourchaire continuano nella lotta al titolo. Dopo la Safety Car in pista, Lawson comanda su Smolyar, Beckmann, Fernandez, Hughes, Piastri e Pourchaire. Intanto Beckmann si porta in seconda posizione all’inizio dell’8° giro, mentre Piastri è passato dal compagno di squadra Vesti, vincitore di gara-1 sabato. L’australiano lo risorpassa poi 10 giri dopo ed è ottavo, mentre Pourchaire, terzo, non riesce ad avvicinare Beckmann.

PIASTRI CONTROLLA — Negli ultimi due giri, Verschoor passa Fernandez alla San Donato, mentre Hughes passa a sua volta Fernandez che resta davanti alle Prema di Piastri e Vesti. Al Mugello finisce così: il pilota Prema è il campione di F.3 2020, Pourchaire ringrazia i box in lacrime. Non trascurando la delusione di uno sconsolato Sargeant. Appuntamento al prossimo anno.

https://www.gazzetta.it/Auto/13-09-2020/gp-mugello-gara-2-f3-piastri-campione-2020-sargeant-out-pourchaire-3-ma-non-basta-3801926629367.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 13, 2020 17:25


GP del Mugello, gara-2 F.2: Lundgaard in solitaria, Schumi Jr. 4° allunga in classifica piloti

In F.2 non c’è storia per il primo posto: vittoria indiscussa di Christian Lundgaard, che non sbaglia come ieri dopo l’ingresso della Safety Car (aveva perso il 1° posto sul rettilineo) e chiude davanti di quasi un secondo a Louis Delétraz. Per lo svizzero della Charouz è il secondo podio consecutivo dopo il 3° di ieri nella Feature Race. La Dams di Jüri Vips chiude il podio, precedendo un buon Mick Schumacher, quarto, che approfitta del 6° posto di Ilott per allungare in vetta alla classifica piloti: ora il figlio di Michael ha otto punti di vantaggio sul pilota britannico di UNI-Virtuosi (161 a 153). Weekend del Mugello da dimenticare per l’altro pilota Fda, Robert Shwartzman, 9°, e ora non più terzo nel campionato, sorpassato da Lundgaard 145 a 140.

GHIOTTO, ENNESIMO COLPO DI SFORTUNA — Quinto Guanyu Zhou, che ieri non aveva concluso la gara per il contatto con Jack Aitken. Poi Ilott e Jehan Daruvala. Mariano Sato, Shwartman e Roy Nissany chiudono la Top 10. Undicesimo Marcus Armstrong, 15° Felipe Drugovich e due posizioni dietro al brasiliano c’è Dan Ticktum. Sfortunatissimo ancora Luca Ghiotto, che paga un grave errore del compagno della Hitech, Nikita Mazepin (alla fine 18° davanti a Tsunoda), ed esce di scena nel finale alla San Donato. Troppo larga la staccata del russo, con il veneto (fino a quel momento 6°) costretto a frenare sulla sua monoposto e finire nella ghiaia con l’auto ko. Fine settimana da incubo anche per Giuliano Alesi, che finisce in anticipo la gara per problemi tecnici alla sua Hwa. Il prossimo appuntamento a Sochi, in Russia, prima delle ultime quattro gare nel doppio appuntamento del Bahrain.

https://www.gazzetta.it/Auto/13-09-2020/gp-mugello-gara-2-f2-lundgaard-solitaria-schumi-jr-4-allunga-classifica-piloti-3801927931790.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom set 13, 2020 20:03


GP Toscana, trionfa Hamilton dopo 3 start! Ferrari, 1000° GP amaro: Leclerc 8°

Tre gare in una, ma il risultato è sempre quello: Lewis Hamilton. L’inglese della Mercedes si è aggiudicato un pazzo GP della Toscana, caratterizzato da tre partenze, tanti incidenti e due bandiere rosse che hanno costretto la direzione gara a due scatti dalla griglia aggiuntivi. Il campione della Mercedes è rimasto freddo e si è portato a casa la vittoria numero 90 della carriera, ormai a un passo dalle 91 di Michael Schumacher, che su questa pista ha costruito le sue vittorie. Una vittoria che profuma anche di Mondiale perché per la seconda gara di fila la Red Bull di Max Verstappen non è andata a punti, rallentata da un problema di motore e da un incidente dopo la prima partenza. Il ritiro dell’olandese permette a Lewis di scavare un bel solco in una classifica che sembra già una sentenza.

LEWIS FREDDO — Anche perché nessuno crede realmente che Valtteri Bottas, oggi secondo, possa costituire realmente una minaccia. A onor del vero il finlandese dopo la prima partenza era riuscito a prendere il comando. Ma dopo la Safety Car e la prima bandiera rossa, causata dall’incidente dopo poche curve tra Raikkonen, Verstappen e Gasly, il finlandese non è stato altrettanto bravo come al primo start: Hamilton si è ripreso la testa e non l’ha più mollata, nemmeno dopo l’ultima partenza, causata dalla seconda bandiera rossa per un incidente a Lance Stroll. Sul podio sale anche Alexander Albon, che finalmente con la Red Bull ha conquistato la posizione che gli deve competere: se Verstappen si ritira, è un dovere essere alle spalle delle Mercedes e lì si è fatto trovare. Ne ha fatto le spese Daniel Ricciardo, come a Monza ancora quarto e ai piedi del podio con la Renault, che ha patito il ritiro di Esteban Ocon.

ALFA ROMEO A PUNTI, ELKANN ONESTO — La Ferrari archivia il 1000° GP in F1 con un ottavo posto per Charles Leclerc e un 10° per Sebastian Vettel, oggettivamente un po’ poco. Anche perché ieri il 5° tempo in qualifica di Leclerc lasciava sperare in qualcosa di più. Charles aveva avvisato che chi era dietro aveva più passo, e così è stato. Ma vedere una rossa passata e ripassata sulla pista di casa non è comunque bello. Davanti a Leclerc si sono piazzati anche Sergio Perez con la Racing Point, Lando Norris con la McLaren e Dani Kvyat con l’AlphaTauri. Tra le due Ferrari si è inserita al nono posto l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, che avrebbe chiuso anche davanti a Leclerc senza una penalità. Per il marchio italiano, comunque, sono 2 punti da non disprezzare. Tornando alla Ferrari oggi il presidente John Elkann è stato chiaro: “Non possiamo illudere la gente con promesse che non si possono mantenere, il 2021 sarà un altro anno difficile in cui cercheremo di lottare per il podio, ma la vittoria non sarà possibile, bisogna dirlo. Però ci stiamo rinforzando per essere pronti nel 2022 con un nuovo regolamento. È una situazione dolorosa che però dobbiamo accettare per uscirne”. Parole che fanno male ai tifosi, ma oneste.

CHE INCIDENTI — Sarà ricordata, come detto, come la gara delle 3 partenze. E per fortuna non ci sono stati infortuni perché l’incidente sul rettilineo d’arrivo non appena tornata ai box la prima Safety Car è stato spaventoso. Giovinazzi e Sainz, ingannati dall’accelerazione di Latifi, sono andati a sbattere su Magnussen in un tremendo groviglio di lamiere. E’ andata bene anche a Lance Stroll, uscito alla seconda Arrabbiata al giro 44: per fortuna impatto laterale.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/13-09-2020/f1-gp-toscana-trionfa-hamilton-3-partenze-ferrari-1000-gp-triste-leclerc-8-3801932283187.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab set 26, 2020 18:40


GP Russia, qualifiche F2: Tsunoda batte Daruvala. Schumacher è 3° davanti a Ilott

Le qualifiche di F.2 a Sochi danno indicazioni piuttosto precise: Carlin imprendibile sin dall’inizio e rivali a seguire. Una battaglia per la Feature Race di sabato che sarà comunque più aperta che mai, come dimostrano sei team diversi nelle prime 10 posizioni: oltre alla Carlin anche Prema, UNI-Virtuosi, Hitech, Art e Campos. La pole in Russia ha i colori giapponesi di Yuki Tsunoda, che stampa un super 1’43”668, soffiandola all’ultimo giro, e di 6 millesimi, al compagno di squadra, l’indiano Jehan Daruvala. Ottimo anche l’ultimo giro lanciato di Mick Schumacher, terzo con un distacco di 195 millesimi. Dietro al tedesco ci sarà Callum Ilott: sarà quindi una partenza interessante da vedere, dato che Schumi Jr. e il britannico di UNI-Virtuosi, entrambi appartenenti all’Academy Ferrari, sono distanziati in vetta al Mondiale piloti di otto punti (161 a 153 in favore del pilota Prema).

BENE GHIOTTO, DIETRO ALESI — Sorride anche l’Italia per il 5° posto di Luca Ghiotto (+0.542), davanti alla Art di Christian Lundgaard (+0.564) e all’altra Prema di Robert Shwartzman (+0.596). Chiudono la Top 10 la Campos di Jack Aitken, la UNI-Virtuosi di Guanyu Zhou e la Hitech di Nikita Mazepin. Non porta fortuna, invece, il cambio di scuderia a Giuliano Alesi, passato in settimana dal team Hwa a quello MP e 21° finale. Dietro di lui solo Guilherme Samaia. E sempre in Hwa, chi ha sostituito il figlio di Jean, Jack Hughes (reduce dal 7° posto nel Mondiale di F.3 concluso al Mugello), ha fatto meglio del francese chiudendo in 15ª posizione. L’altro pilota Fda come Alesi, Marcus Armstrong, è una posizione avanti al britannico.

LA CRONACA DELLE QUALIFICHE — I piloti Carlin sono scatenati già nel primo quarto d’ora, prendendosi subito primo e secondo posto con Jehan Daruvala e Yuki Tsunoda. Poi la Hitech di Nikita Mazepin, vincitore della Feature Race del Mugello, seguita dalle Prema di Robert Shwartzman e Mick Schumacher. Quindi Aitken, Zhou e Drugovich. Dopo la sosta ai box delle vetture per montare le super soft, si distinguono Zhou (3° tempo), Ilott (4°) e Lundgaard (7°). Quindi l’ultimo assolo di Tsunoda, che con un grande primo settore soffia di sei millesimi la pole al compagno di squadra Daruvala. Nell’ultimo giro, Schumi Jr. strappa il terzo tempo a Callum Ilott. Si migliora anche Lundgaard (6° finale) che si mette alle spalle di Shwartzman, confermando la battaglia attiva tra i due sia in pista che in classifica piloti: al Mugello il danese della Art ha scavalcato il russo della Prema, di proprietà dell’Academy Ferrari, al terzo posto in classifica e ora è in vantaggio di cinque punti (145-140).

https://www.gazzetta.it/Auto/25-09-2020/f2-gp-russia-qualifiche-tsunoda-poi-daruvala-3802264015230.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab set 26, 2020 18:41


Sochi, per Mick Schumacher una vittoria che profuma di titolo

Ancora Mick Schumacher! Ancora una vittoria dopo il successo di gara-1 a Monza. Il figlio d’arte di Michael si prende la vittoria nella Feature Race e allunga nel Mondiale piloti su Callum Ilott, terzo al traguardo: 186 punti contro i 168 in favore del tedesco. Secondo Yuki Tsunoda, con problemi di ritmo nel finale di gara, ma capace di riprendersi il posto dietro a Schumi Jr, al penultimo giro, sul britannico di UNI-Virtuosi. Male Robert Shwartzman: il pilota Prema, idolo di casa, sbaglia al via ed è 11°, fuori dalla zona punti dopo una gara complicata. Ora è sempre a 140, ma oramai lontano dalla vetta della classifica con tre GP alla fine del Mondiale: scavalcato da Tsunoda (ora quarto a 143) e sempre sotto Lundgaard (terzo a 145), fuori al via per incidente. Ottimo Luca Ghiotto, quarto dopo una battaglia finale con Ilott e ora con 101 punti. Gli altri Fda: se Schumi Jr e Ilott sorridono e Marcus Armstrong è 9°; Giuliano Alesi non può essere felice come Shwartzman. Il figlio di Jean è 14° dopo essere passato in settimana dal team Hwa a quello MP Motorsport. La Sprint Race, domenica, scatterà alle 9.50. Poi i due GP in Bahrain che decreteranno il vincitore finale: Mick Schumacher può seriamente sperare nella vittoria del campionato di F.2.

SCHUMI SCATTA BENE — Al via c’è subito il guizzo di Schumi Jr, che nel rettilineo è più veloce e coglie di sorpresa la Carlin di Jehan Daruvala, portandosi al secondo posto. Mentre nel retro c’è un super-contatto tra Vips, Lundgaard, Drugovich e Nissany. L’israeliano della Trident e il brasiliano della MP rientrano i box: il primo per sostituire l’ala anteriore, ma come il secondo è costretto al ritiro. Anche Piquet subisce danni nel contatto, ma riesce a ripartire come Delétraz. Dopo la Safety Car le posizioni di vertice restano invariate: Tsunoda che registra diversi giri veloci della pista, Schumi Jr. che non lo lascia scappare. Una battaglia sul filo dei nervi che si gioca anche al pit-stop: i due rientrano insieme all’8° giro insieme a Ilott. In testa alla corsa ci sono ora Aitken, Mazepin e Zhou.

SHWARTZMAN, CHE CALVARIO — Il cinese della UNI-Virtuosi, ex Driver Academy Ferrari, riesce ad attaccare il russo della Hitech e a portarsi al secondo posto, mentre - dopo essere rientrato ai box, con il conseguente problema dei meccanici nel fissaggio della posteriore destra che gli fa perdere secondi preziosi - inizia il calvario di Robert Shwartzman, passato all’11° posto da Aitken e protagonista di una gara in difesa, senza mai lottare per il vertice. Il tutto prima dell’assolo di Schumacher al 19° giro, complice però anche i problemi alla Carlin di Tsunoda, che in pochi secondi vede sfumare una vittoria molto probabile dopo la pole conquistata in qualifica venerdì. Il tedesco passa il giapponese ed è in testa, subito dopo ne approfitta anche a Ilott, che si prende la seconda posizione confermando anche la lotta al vertice nel Mondiale piloti tra le due guide dell’Academy Ferrari.

DUELLO SCHUMI-ILOTT — Negli ultimi giri il degrado agli pneumatici della sua UNI-Virtuosi, non permette a Ilott di provare a battagliare per il 1° posto con Schumi Jr, mentre dietro Zhou si riprende la 7ª posizione ai danni di Mazepin, che fa i conti con qualche problema della sua Hitech. Il russo riesce però a difendersi dall’attacco di Armstrong, mentre Tsunoda si rifà sotto con Ilott, dando vita a un penultimo giro di battaglia pura. Al curvone del parco Olimpico, il giapponese riesce nel grande sorpasso all’esterno, con il britannico che deve ora difendersi da Luca Ghiotto. I due arrivano appaiati sul rettilineo, ma per soli 45 millesimi il britannico è terzo. Ottima comunque la gara del veneto, mentre Shwartzman, passato al penultimo giro da Ticktum, è 11° e fuori dalla zona punti. Il russo della Prema è ufficialmente in crisi. Per Ilott invece la grande occasione, con la griglia invertita della Sprint Race, di partire davanti a Schumacher domenica. Il britannico è sotto di 18 punti e deve per forza accorciare a tre soli GP dalla conclusione del Mondiale: dopo gara-2 a Sochi, resta il doppio gran premio del Bahrain. Per capire chi tra i due sarà il vincitore finale. L’Academy Ferrari sorride.

https://www.gazzetta.it/Auto/26-09-2020/f2-sochi-mick-schumacher-vittoria-che-profuma-titolo-3802288919137.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab set 26, 2020 18:42


Super Hamilton, 96ª pole! Verstappen beffa Bottas. Leclerc 11°, Vettel sbatte (15°)

Lewis Hamilton scatenato anche in Russia. L’inglese della Mercedes ha centrato la 96ª pole position della carriera e domani ha l’occasione di raggiungere le 91 vittorie di Michael Schumacher, finora il record assoluto. Lewis ha battuto in qualifica Max Verstappen, bravissimo a piazzare la zampata con la sua Red Bull. Terzo Valtteri Bottas con l’altra Mercedes. Potenziale problema per Hamilton potrebbero essere le gomme, visto che partirà con le soft rispetto a Verstappen e Bottas (che avranno le medie). Hamilton è anche finito sotto investigazione con Magnussen, Grosjean e Latifi, per un rientro in pista valutato pericoloso in curva 2. Gli steward hanno però considerato che tutti non hanno tratto vantaggio e dunque non hanno inflitto sanzioni.

FERRARI, ALTRA BRUTTA GIORNATA — Quarto tempo per Sergio Perez con la Racing Point, poi un grande Daniel Ricciardo con la Renault davanti a Carlos Sainz (McLaren) e Ocon (Renault). Quindi Norris a chiudere le prime 4 file. Male le Ferrari, con Charles Leclerc che scatterà 11° e Sebastian Vettel (pauroso incidente in Q2) che partirà 15°.

COSÌ LA Q1 — In Q1 Bottas ha preceduto di 3 decimi abbondanti, poi Dani Kvyat ed Esteban Ocon davanti a Verstappen. Ferrari qualificate al Q2 per un pelo, con Leclerc 14° e Vettel 15, con gli ultimi due posti a disposizione. Non ce l’hanno fatta Romain Grosjean (Haas), Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), Kevin Magnussen (Haas), Nicholas Latifi (Williams) e Kimi Raikkonen (Alfa Romeo).

BANDIERA ROSSA SEB — In Q2 Hamilton ha segnato subito il miglior tempo, ma mettendo le gomme nella zona rossa vietata all’ultima curva, così come da regolamento il tempo gli è stato cancellato. E quando ha tentato il secondo colpo si è trovato la strada sbarrata dalla bandiera rossa causata da Sebastian Vettel, che ha perso la sua Ferrari in curva 4 finendo in testacoda e poi contro le barriere (partirà 15°). Alla ripartenza, con soli 2’15” rimanenti, Hamilton si è salvato col 4° tempo dietro a Ricciardo, Bottas e Sainz. Ma Lewis ha dovuto montare gomme rosse, rispetto a Bottas che si è qualificato alla Q3 con le medie, con cui inizierà domani la gara. Ancora male la Ferrari, con Leclerc che non ha passato il taglio finendo 11°. Il monegasco è uscito dalla sua macchina furibondo. Eliminati con lui anche Kvyat, Stroll, Russell e il già citato Vettel. Domani alle 13.10 italiane il GP.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/26-09-2020/f1-gp-russia-super-hamilton-centra-pole-verstappen-beffa-bottas-ferrari-leclerc-11-vettel-sbatte-15-3802293112920.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » lun set 28, 2020 18:32


F2 a Sochi, Sprint Race: che botto Ghiotto-Aitken! Gara cancellata: Schumi Jr. 3°, Ilott 7°

L’incidente ‘da film’ al curvone del Parco Olimpico tra Luca Ghiotto e Jack Aitken, porta alla distruzione delle barriere e alla cancellazione definitiva della Sprint Race. Con la bandiera rossa, Mick Schumacher è quello che probabilmente ci rimette di più dopo la vittoria di gara-1 sabato. Il tedesco è bravo a guadagnarsi la terza posizione in gara (scattava 8° in virtù della griglia invertita di gara-2), e quindi in avanti rispetto alla 7ª di Callum Ilott, unico vero rivale nella lotta al titolo piloti. Il regolamento di quest’anno vuole che senza la metà di gara percorsa i piloti vengano comunque premiati, ma con il punteggio dimezzato. Schumi Jr. è quindi ancora al vertice, a 22 punti di distanza dal britannico di UNI-Virtuosi, entrambi dell’Academy Ferrari, mentre si considera il 5° giro per le posizioni finali (sui sette percorsi prima dell’incidente decisivo).

ULTIMI DUE APPUNTAMENTI — Ghiotto e Aitken sono quindi a punti nonostante il botto. Il britannico della Campos è quarto, il veneto quinto. Chi vince la gara è Guanyu Zhou, sempre in testa, davanti a Nikita Mazepin, russo della Hitech e questo weekend ‘di casa’. Terzo Mick Schumacher, sesto Yuki Tsunoda. Chiudono la Top 10 Callum Ilott, Dan Ticktum, Pedro Piquet e Robert Shwartzman. Quattordicesimo Marcus Armstrong, 16° Giuliano Alesi. Stessa nazionalità di Mazepin, per Shwartzman, compagno di scuderia di Schumacher, è un weekend da dimenticare, senza mai essere stato in lotta per le posizioni di vertice. Ora per lui le possibilità di vincere il titolo diminuiscono considerevolmente, con la battaglia ridotta oramai a due piloti, anche loro di proprietà Ferrari: Schumi Jr., che l’anno prossimo sarà probabilmente in F.1 (in Alfa Romeo o in Haas) e Ilott. Fra due mesi (28-29 novembre, 5-6 dicembre) le ultime quattro gare in Bahrain che decreteranno il vincitore. Comunque vada è una vittoria del Cavallino.

SUPER PARTENZA, POI IL BOTTO: LA CRONACA — Al via Zhou, Aitken e Mazepin mantengono le posizioni, mentre Mick Schumacher conferma il momento d’oro prendendosi la quarta posizione dopo aver superato altrettante vetture: quelle di Ilott, Tsunoda, Ghiotto e Daruvala. Samaia intanto si tocca con Hughes e sono entrambi fuori. Dopo la virtual Safety Car, poi, Schumi Jr. è scatenato e soffia la terza posizione ad Aitken, mentre Armstrong e Daruvala, fino a quel momento 11° e 5°, finiscono lunghi perdendo un paio di posizioni a testa. Il tutto prima dell’incidente che mette fuori Ghiotto e Aitken, per fortuna illesi entrambi: in piena velocità, sul curvone del Parco Olimpico, il britannico si tocca con il veneto mentre cerca di difendere l’interno ed entrambi volano fuori con le vetture che oltrepassano addirittura la prima fila di protezioni. Risultato? Bandiera rossa e auto di nuovo ai box per i detriti in pista, mentre i commissari di pista sono impegnati a tirar via la Hitech dell’italiano, distrutta dal botto e dal principio d’incidente, lasciando per dopo la Campos del britannico, incastratasi tra le barriere. Poi la bandiera rossa e la gara cancellata. Appuntamento fra due mesi in Bahrain.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA — Schumi Jr. rimane in vetta a quota 191 punti, 22 in più di Callum Ilott (169). Il sesto posto di Tsunoda di gara-2 gli permette di scavalcare in terza posizione nel campionato piloti Christian Lundgaard (oggi solo 13°, fuori in gara-1). La distanza tra il giapponese e il danese è di due punti (147 a 145). Poi Shwartzman a 140, agguantato da Nikita Mazepin. Settimo Louis Delétraz (122), poi Zhou (119,5) e Luca Ghiotto, a punti oggi nonostante l’incidente e ora nono in classifica a 104. Marcus Armstrong è 14° (38), Giuliano Alesi tre posizioni sotto (soli 8 punti).

https://www.gazzetta.it/Auto/27-09-2020/f2-sochi-sprint-race-che-botto-ghiotto-aitken-gara-cancellata-schumi-3-ilott-7-3802318622087.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » lun set 28, 2020 18:33


GP Russia, Hamilton pasticcia e trionfa Bottas su Verstappen. Ferrari, Leclerc è 6°

Anche i grandi possono sbagliare. Con una simulazione di partenza in fondo alla corsia di accelerazione il GP di Russia di Lewis Hamilton è praticamente finito prima di cominciare. Il campione del mondo, che oggi a Sochi sperava di eguagliare a quota 91 vittorie Michael Schumacher, si così beccato una penalità di 10 secondi che è stata una sentenza sulla sua gara, visto che è stato costretto a scontarli ai box al momento del pit stop e si è ritrovato 11° al rientro in pista.

Per Valtteri Bottas, che evidentemente ha un rapporto speciale con la pista in riva al Mar Nero, dove ha vinto nel 2017 il suo primo GP in F.1, è stato un gioco da ragazzi portare a casa la nona vittoria della carriera. Nemmeno Max Verstappen è riuscito a spezzare la catena di successi della Mercedes, anche oggi troppo superiori. Per lui se non altro un bel secondo posto che ne conferma il valore e un dato: non appena una Mercedes va in difficoltà, lui è pronto a graffiare.

CHE SBAGLIO LEWIS — Stavolta Hamilton ha toppato: a meno di spiegazioni contrarie, l’errore pare tutto suo e non del team. E se si può essere indulgenti sulla corsia box chiusa non rispettata a Monza in gara (davvero una questione di millesimi di secondo per decidere), stavolta è quasi imbarazzante commentare quello che è successo nel giro di allineamento, a gara nemmeno cominciata. Lewis è stato pizzicato effettuare la prova di partenza in fondo alla corsia di accelerazione, non nella zona designata appena dopo il semaforino dell’uscita della corsia box, ma molto più avanti, in zona pericolosa. Perché? Sottovalutazione? Pare incredibile che uno come Lewis possa compromettere una gara in quel modo, eppure è successo. I commissari non hanno potuto che penalizzarlo e così la possibilità di vincere è sfumata al pit stop, mentre tutti i rivali scappavano e lui restava fermo a scontare i 10 secondi che sono diventati una montagna.

EMOZIONI SOLO AL VIA — Per il resto è stato un GP in cui si sono viste emozioni solo al via, con un incidente di Lance Stroll che è andato a muro in un contatto con la Ferrari di Charles Leclerc e un botto di Carlos Sainz che è andato largo e nella ripartenza ha colpito il muretto sulla sinistra. Le Ferrari hanno chiuso col sesto posto di Leclerc dietro alla Racing Point di Sergio Perez (quarto) e alla Renault del sempre positivo Daniel Ricciardo. Sebastian Vettel ha chiuso 13° davanti all’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, recordman della F.1 con le sue 323 presenze celebrate oggi. Da sottolineare la buona prova di Antonio Giovinazzi, bravo a chiudere 11° ai piedi della zona punti con la sua Alfa Romeo. Bene le due AlphaTauri con l’ottavo e il nono posto di Dani Kvyat e Pierre Gasly. Settimo Esteban Ocon con la Renault. Un po’ deludente la McLaren, con Lando Norris solo 15°. Prossimo appuntamento in Germania tra due settimane.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/27-09-2020/f1-gp-russia-hamilton-pasticcia-trionfa-bottas-verstappen-ferrari-leclerc-6-3802320818395.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » sab ott 10, 2020 17:12


GP Eifel, Bottas in pole: battuto Hamilton. Riecco la Ferrari: Leclerc buon 4°

Valtteri Bottas ci crede. Nelle qualifiche del GP dell’Eifel, al Nurburgring, il finlandese si è tolto un altro sfizio, quello di stampare la pole in faccia a Lewis Hamilton che domani non potrà sottovalutare il compagno di squadra se vorrà portare a casa la vittoria n.91, quella con cui eguaglierebbe Michael Schumacher. Certo è che con la vittoria in Russia, Bottas ha acquisito ulteriore fiducia, centrando la pole n.14 della carriera. Chissà che domenica non intralci nuovamente i piani di grandezza del compagno di squadra.

OCCHIO A MAX E CHARLES — Il quale dovrà guardarsi al via anche dal solito Max Verstappen, terzo e momentaneamente in pole dopo il primo tentativo veloce del Q3. E accanto all’olandese della Red Bull occhio alla Ferrari di Charles Leclerc, che con gli aggiornamenti aerodinamici è riuscito a riportare la SF1000 in posizioni più dignitose. Grande bravura di Charles, specie se si guarda al piazzamento di Sebastian Vettel, solo 11° ed eliminato in Q2. Terza fila per Albon e Ricciardo, poi Ocon e Norris davanti a Perez e Sainz.

COSÌ LA Q2 — In Q2 Hamilton aveva preceduto Verstappen, Bottas e Ricciardo. Quinto tempo per la Ferrari di Leclerc che dunque è riuscito a entrare in Q3 senza i soliti affanni. Quello che non è riuscito a fare Vettel, fuori con l’11° tempo. Eliminati anche Gasly e Kvyat (AlphaTauri), Giovinazzi con l’Alfa Romeo e Kevin Magnussen con l’Haas.

COSÌ LA Q1 — In Q1 miglior tempo di Verstappen davanti alle Mercedes di Bottas e Hamilton. Poi Norris e Leclerc, con la Ferrari che ha passato il taglio grazie anche al nono tempo di Vettel. Qualificazione sul filo per Antonio Giovinazzi, dentro con l’ultimo tempo disponibile. Niente da fare per Nico Hulkenberg, arrivato alle 13 per sostituire Lance Stroll, indisposto: il tedesco ci ha messo l’anima, ma è stato eliminato con l’ultimo tempo. Non aver potuto disputare le libere 3 è stato un handicap non da poco: 1”7 rimediato da Verstappen, mentre il compagno di squadra Sergio Perez si è qualificato col decimo tempo. Fuori anche Grosjean, Russell, Latifi e Raikkonen con l’Alfa Romeo.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/10-10-2020/f1-gp-eifel-bottas-pole-battuto-hamilton-riecco-ferrari-leclerc-buon-4-3802697118761.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom ott 11, 2020 18:12


Hamilton fa la storia: vince l’Eifel ed eguaglia Schumacher a 91 vittorie!

Lewis Hamilton ce l’ha fatta: da oggi è insieme a Michael Schumacher il pilota con più GP vinti in F.1, 91. L’inglese della Mercedes ci è riuscito battendo nel GP dell’Eifel Max Verstappen (Red Bull) e Daniel Ricciardo (Renault). Settimo posto per la Ferrari di Charles Leclerc.

IL CASCO DA MICK — Chissà cosa si prova a diventare il più vittorioso di sempre raggiungendo un mito come Schumi, che aveva portato il limite delle vittorie in questo sport a una cifra che per molti era probabilmente irraggiungibile. Lewis avrà tempo per metabolizzare e mettere ordine tra le emozioni. Perché ha raggiunto l’Everest dello sport che sognava di fare da bambino e perché, anche per uno navigato come lui, non dev’essere qualcosa di banale scendere dalla macchina e veder arrivare Mick, il figlio del campionissimo tedesco, col casco del papà in omaggio per lui. Il 21enne che presto esordirà nella massima serie gli ha stretto la mano e gli ha detto “Complimenti, un record meritato”. Lewis è apparso emozionato: “Non so cosa dire, è un grande onore” il ringraziamento di Lewis. Si sapeva che sarebbe arrivato questo record, agguantarlo proprio in Germania, la patria di Schumi, è stato davvero un segno del destino. Ora Lewis ha altre 6 gare per andare oltre, ma il grande giorno è oggi.

PROVA DI FORZA — La gara è stata l’ennesima dimostrazione di forza della Mercedes. Valtteri Bottas ha provato dalla pole a vincere, ma problemi tecnici alla sua macchina hanno spianato la strada a Lewis, che al 13° giro ha preso la testa e non l’ha più mollata. La Red Bull di Max Verstappen ha seguito l’inglese finché ha potuto, perché quando la W11 del 6 volte iridato ha allungato, non c’è mai stata partita. Dietro di loro ha chiuso terzo un grandissimo Daniel Ricciardo, che voleva a tutti i costi chiudere la sua storia con la Renault portando a casa un podio, sfiorato nelle ultime gare. Per l’australiano anche un grande sorpasso all’esterno a Charles Leclerc nella prima parte di gara. La Ferrari ha lottato col monegasco, ma in questo momento la SF1000 non è in grado di fare di più sulla distanza di gara. Sebastian Vettel ha chiuso 11° fuori dalla zona punti dove invece si è infilato Antonio Giovinazzi, ottimo decimo con l’Alfa Romeo.

DIBATTITO APERTO — Bella anche la gara di Sergio Perez con la Racing Point, quarto davanti alla McLaren di Carlos Sainz e all’AlphaTauri di Pierre Gasly. E bravo anche Nico Hulkenberg, che ha sostituito ieri Lance Stroll e senza troppi fronzoli ha portato a casa un bel piazzamento a punti. Ritiro per Lando Norris, appiedato dalla power uniti che aveva sostituito prima del via. La Safety Car entrata per rimuove la sua vettura ha regalato un po’ di pathos negli ultimi 10 giri. Nei quali però le posizioni di test non sono cambiate. Era il grande giorno di Lewis Hamilton e niente ha potuto guastarlo. L’eterno dibattito su chi sia stato il più grande di sempre ha ufficialmente un nuovo iscritto.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/11-10-2020/hamilton-fa-storia-vince-l-eifel-ed-eguaglia-schumacher-91-vittorie-3802727591359.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29053
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: * Mondiale di Formula 1 - seguiamolo insieme *

Messaggioda Miky88 » dom ott 25, 2020 20:49


F1 GP Portogallo, Bottas si illude, ma la pole è di Hamilton! Bene Leclerc, quarto

Lewis Hamilton sempre più nello spazio: l’inglese della Mercedes ha conquistato la pole position del GP del Portogallo, 12esima prova del Mondiale F1 2020. Per Lewis è la pole n. 97 della carriera. Battuto Valtteri Bottas, che pensava di aver centrato il miglior tempo. Hamilton è riuscito nell’impresa al secondo tentativo con le gomme medie, quando la pole pareva nelle mani del compagno di squadra. Terzo crono per il solito Max Verstappen con la Red Bull, mentre ottimo quarto è Charles Leclerc con la Ferrari. Sebastian Vettel, eliminato in Q2, partirà 15°.

INVENZIONE LEWIS — Hamilton si è superato, trovando un modo nuovo di fare la pole. Il peggioramento delle condizioni dell’asfalto in Q3 ha spinto gli ingegneri a valutare l’impiego della gomma media invece della soft, teoricamente più veloce. E nello scendere in pista con la gialla, Lewis è riuscito a trovare il massimo con il secondo tentativo veloce, rispetto a Bottas che ci era riuscito al primo. Sulla bandiera a scacchi il miglior tempo è stato ancora quello di Lewis. Bene la Ferrari, che è riuscita con Leclerc a trovare una preziosa seconda fila. Dietro di lui Sergio Perez e Alex Albon.

COSÌ Q2 E Q1 — In Q2 miglior tempo per le Mercedes di Bottas e Hamilton che sono entrate in Q3 con gomma media. Stessa strategia per la Ferrari di Leclerc, che ha passato il taglio con l’ottavo tempo: saranno queste tre vetture a partire domani con la gomma un po’ più dura degli altri, tutti passati con la soft. A cominciare da Verstappen, terzo seguito da Perez, Sainz, Norris, Gasly. Dentro anche Albon e Ricciardo, nella ghiaia alla fine, ma salvo con l’ultimo tempo utile per la Q3. Eliminati invece Ocon, Stroll, Kvyat, Russell e Vettel con la Ferrari.
In Q1 miglior tempo di Hamilton davanti a Verstappen, Bottas, Perez e Leclerc. Vettel ha rischiato perché è andato lungo in curva 1 e il suo tempo è stato cancellato. Il tedesco è comunque riuscito a passare il taglio con un ultimo tentativo veloce da ottavo posto. Dentro per un soffio anche George Russell col 15° tempo. Non hanno invece passato l’eliminazione le Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi, le Haas di Grosjean e Magnussen e la seconda Williams, quella di Latifi.

https://www.gazzetta.it/Formula-1/24-10-2020/f1-gp-portogallo-bottas-si-illude-ma-pole-hamilton-bene-leclerc-quarto-390269659865.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti