spacer

Appassionati di Golf

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » sab dic 09, 2017 20:36


Golf, PGA Tour 2018: al QBE Shootout comanda la coppia Stricker/O’Hair

Ultimo impegno dell’anno solare 2017 per il PGA Tour. Si tratta del QBE Shootout, torneo che si svolge al Tiburón Golf Club at The Ritz-Carlton Golf Resort di Naples, in Florida, ed è riservato a 12 coppie di giocatori scelti in base all’ordine di merito del circuito americano degli ultimi due anni. Dopo il primo giro al comando troviamo il duo composto da Steve Stricker e Sean O’Hair, con uno score di -15, frutto di ben 13 birdie ed un eagle alla buca 17.

I punteggi sono molto bassi e la formula concede molto allo spettacolo. Ad un solo colpo, a -14, ci sono Brendan Steele e Keegan Bradley, devastanti nelle prime nove buche in cui hanno realizzato sei birdie e un eagle. Sul terzo gradino virtuale del podio, invece, Bubba Watson e Brandt Snedeker, a -13. C’è un piccolo solco, poi, tra la terza e la quarta posizione, perché Billy Horschel e Jason Dufner sono a -11, a due colpi dal podio.

Al torneo partecipa anche Lexi Thompson, stella americana del circuito femminile (LPGA), in coppia con Tony Finau: i due sono nelle retrovie dopo aver chiuso la prima giornata con un punteggio di -9.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-pga-tour-2018-al-qbe-shootout-comanda-la-coppia-strickerohair/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » sab dic 09, 2017 20:36


Golf, European Tour. Shubhankar Sharma ipoteca il Joburg Open. Round fenomenale per Christofer Blomstrand, Andrea Pavan si salva ma resta nelle retrovie

Il Joburg Open parla indiano. Shubhankar Sharma va in fuga nell’ultimo torneo dell’anno dell’European Tour 2018, in corso di svolgimento al Randpark Glof Club di Johannesburg, sui percorsi par 72 del Firethorn Course e par 71 del Bushwillow Course. Sharma ha inserito il turbo nel terzo giro, disputato sul Firethorn Course, chiudendo in 65 colpi con sette birdie e senza sbavature e volando in testa alla leaderboard con 20 colpi sotto il par (l’ultimo a realizzare un parziale simile dopo 54 buche fu Rory McIlroy nel 2015) e cinque lunghezze di vantaggio sul suo più immediato inseguitore, lo svedese Christofer Blomstrand, capace di realizzare un giro da record in 62 colpi (-10) con otto birdie, due bogey e due eagle e di risalire la classifica fino al secondo posto a quota -15, entrando di diritto nella contesa per il trofeo.

Alle sue spalle, intanto, scalpitano l’inglese James Morrison e il sudafricano Erik Van Rooyen, entrambi con 14 colpi sotto il par e pronti ad approfittare di eventuali passi falsi di Sharma per puntare alla vetta, mentre il finlandese Tapio Pulkkanen non è riuscito a fare la differenza dopo due giri da urlo ed è incappato in un sanguinoso double bogey alla 16 che lo ha costretto a chiudere il terzo round con 1 colpo sopra il par e a scivolare al quinto posto a quota -13 in compagnia dell’inglese Marcus Armitage. A due colpi di distanza, intanto, c’è un quintetto formato dai sudafricani Christiaan Beizuidenhout e Oliver Bekker, dagli inglesi Ross McGowan e Steven Brown e dal danese Joachim B. Hansen, settimi a pari merito con 11 colpi sotto il par.

Andrea Pavan, infine, dopo aver scongiurato il taglio con un fantastico eagle alla buca 17 della seconda tornata, ma non è riuscito ad inserire il turbo nel terzo giro, mettendo a referto due birdie alle buche 2 e 4, un double bogey alla 10, un birdie alla 13, un bogey alla 16 ed un ultimo birdie alla 18, un’altalena di risultati che non gli ha consentito di far meglio del 50° posto attuale con un giro in 71 colpi (-1) e un punteggio complessivo di -5 insieme ad altri dieci atleti, tra cui spicca la presenza del sudafricano Dylan Frittelli e dello spagnolo Carlos Pigem.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-european-tour-shubhankar-sharma-ipoteca-il-joburg-open-round-fenomenale-per-christofer-blomstrand-andrea-pavan-si-salva-ma-resta-nelle-retrovie/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » lun dic 11, 2017 21:29


Golf, PGA Tour: Lowry e McDowell agganciano Stricker e O’Hair in testa al QBE Shootout, rimontano Thompson e Finau

Shane Lowry e Graeme McDowell mettono il turbo e agganciano Steve Stricker e Sean O’Hair al comando del QBE Shootout, torneo inserito nel circuito del PGA Tour 2018, che si svolge al Tiburón Golf Club at The Ritz-Carlton Golf Resort di Naples, in Florida. La coppia statunitense ha fatto la differenza nei greensomes, i tiri alternati modificati che prevedono un format simile a quello dei foursomes (le squadre usano solo una pallina, colpendo in maniera alternata finché non è completata la buca), ma sul tee tirano entrambi i giocatori e viene scelta la palla migliore. Lowry e McDowell hanno chiuso il giro in 64 colpi (-8), recuperando sei posizioni e raggiungendo Stricker e O’Hair, autori di un round non eccelso (-3) dopo una prima tornata strabiliante.

Le due coppie ora guidano la classifica con 126 colpi (-18) ad un round dal termine, ma l’ultimo giro sarà contraddistinto dai fourball, un meccanismo che prevede che entrambi i giocatori di ogni coppia giochino la propria palla per ogni buca e che si tenga conto di volta in volta del punteggio migliore. Sul podio momentaneo ci sono anche Brendan Steele e Keegan Bradley, che si trovano ora a quota -16, a due lunghezze dalla vetta, dopo un round condizionato da un double bogey alla buca 6. Spettacolare, infine, l’ascesa di Lexi Thompson, golfista del circuito LPGA, che gareggia con gli uomini in coppia con Tony Finau. I due ora sono quarti a quota -15 con un round in 66 colpi, dando il meglio di sé con 4 birdie nelle ultime 4 buche.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-pga-tour-lowry-e-mcdowell-agganciano-stricker-e-ohair-in-testa-al-qbe-shootout-rimontano-thompson-e-finau/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » lun dic 11, 2017 21:29


Golf, European Tour 2018: un temporale si abbatte sul Joburg Open. Il quarto giro verrà completato domani

Il quarto giro del Joburg Open è stato sospeso per un violento temporale abbattutosi sul Randpark Golf Club di Johannesburg, in Sudafrica, sede del torneo, e sarà completato nella giornata di domani. È questa la decisione che gli organizzatori sono stati costretti a prendere dopo che l’interruzione del gioco è durata per diverse ore. Il quarto round era stato sospeso al sopraggiungere di violenti fulmini, poi sfociati ben presto in un temporale. In testa alla classifica, quando il giro non era arrivato nemmeno al giro di boa, c’era Shubhankar Sharma, grande favorito dopo il gran terzo giro di ieri. L’indiano si trovava alla buca 7, conservando quattro colpi di vantaggio sulla concorrenza grazie a due birdie che lo hanno portato a -22.

Il suo primo inseguitore, il sudafricano Erik Van Rooyen, si trova a -18. L’interruzione non l’ha certo favorito, dal momento che si trovava sulla scia di quattro birdie nelle prime otto buche giocate. Le prime due posizioni del torneo sembrano cristallizzate perché il terzo posto si trova a -14, con la coppia composta dall’inglese James Morrison e dal finlandese Tapio Pulkkanen. Alle loro spalle, a -13, inseguono il sudafricano Shaun Norris, l’inglese Marcus Armitage e lo svedese Christopher Blomstrand. Sarà una lotta avvincente domani perché il Joburg Open assegna il pass per l’Open Championship del 2018 ai primi tre classificati.

È riuscito a completare il quarto giro Andrea Pavan, unico dei due italiani iscritti ad essere riuscito a superare il taglio. L’azzurro ha girato in 70 colpi, due sotto il par, recuperando diverse posizioni. Peccato per i due bogey realizzati a metà giro, poi recuperati, che gli hanno fatto perdere terreno. Il giocatore romano ha totalizzato lo score di -7, trovandosi attualmente in 45ma posizione.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-european-tour-2018-un-temporale-si-abbatte-sul-joburg-open-il-quarto-giro-verra-completato-domani/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » lun dic 11, 2017 21:30


Golf, PGA Tour: Stricker e O’Hair trionfano nel QBE Shootout, Lowry e McDowell piegati per sole due lunghezze

Steve Stricker e Sean O’Hair esultano al termine del QBE Shootout (montepremi 3,3 milioni di dollari), torneo a coppie inserito nel calendario del PGA Tour che si disputa sul percorso par 72 del Tiburon Golf Club (Gold Course) di Naples (Florida, Stati Uniti).

La coppia americana con il -8 dell’ultima giornata che prevedeva la formula della cosiddetta “better ball” (ogni giocatore deve completare la propria buca, i migliori punteggi vengono scelti per decretare lo score complessivo di coppia), vola al finale -26, score grazie al quale rifila due lunghezze di margine a Shane Lowry e Graeme McDowell. Completano il podio a -22 Pat Perez e Brian Harman.

Quarta piazza a -21 per le coppie Woodland/Berger, Steele/Bradley, e Thompson/Finau. Straordinaria dunque la prestazione dell’americana Lexi Thompson, che al cospetto dei colleghi uomini ha davvero ben figurato.

Per O’Hair quello colto in Florida è il nono successo da professionista, mentre per Stricker i successi nella lunga carriera sono ben 23.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-pga-tour-stricker-e-ohair-trionfano-nel-qbe-shootout-lowry-e-mcdowell-piegati-per-sole-due-lunghezze/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » lun dic 11, 2017 21:30


Golf, European Tour 2018: Shubhankar Sharma si aggiudica il Joburg Open. Andrea Pavan chiude 42°

Shubhankar Sharma ha vinto il Joburg Open, ultima prova dell’anno solare dello European Tour disputatasi al Randpark Golf Club di Johannesburg. Il giovane giocatore indiano aveva fatto il vuoto tra secondo e terzo giro ed è stato bravo a confermarsi in testa nella prosecuzione della quarta giornata interrotta ieri per maltempo. Il 21 enne ha mantenuto i nervi saldi: partiva dalla buca 8, con un vantaggio di cinque colpi sulla concorrenza, ed è riuscito a gestire la tensione, con un birdie alla 9 e tutti par. Il totale è stato quindi -23. Una prova notevole per il giocatore asiatico, che ha così agguantato il suo primo titolo sul tour europeo.

Alle sue spalle si è piazzato il sudafricano Erik Van Rooyen, a -20. Il giocatore di casa gestiva un vantaggio di quattro colpi sugli inseguitori: dopo i quattro birdie realizzati ieri, ne ha aggiunti due oggi, alle buche 9 e 12, prendendosi il secondo posto. A dividersi la terza piazza sono due giocatori, il sudafricano Shaun Norris, salito di una posizione rispetto a ieri sfruttando la debacle dell’inglese James Morrison, ed il finlandese Tapio Pulkkanen, entrambi a -17. Il Joburg Open assegnava il pass per l’Open Championship del 2018 ai primi tre classificati: è stata una beffa per Pulkkanen, perché nonostante il terzo posto non è riuscito a qualificarsi. Il ranking ha infatti premiato Norris.

Andrea Pavan, unico italiano rimasto in gara dopo il taglio, si è piazzato in 42esima posizione. L’azzurro aveva già terminato ieri il suo giro, con un -7 totale, ma ha guadagnato tre posizioni, chiudendo un torneo comunque positivo.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-european-tour-2018-shubhankar-sharma-si-aggiudica-il-joburg-open-andrea-pavan-chiude-42/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » mer dic 13, 2017 20:03


Golf, l’Open d’Italia 2018 si giocherà al Gardagolf Country Club

Il 75° Open d’Italia di golf si disputerà al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago, in provincia di Brescia. È stata questa la decisione presa dal Consiglio di Presidenza riunitosi a Roma nella sede della Federgolf. Il torneo si giocherà dal 31 maggio al 3 giugno 2018, prima quindi rispetto alla collocazione degli ultimi anni (fine settembre/inizio ottobre).

Il cambiamento di calendario dà ancora più importanza all’Open d’Italia, che anche nel 2018 farà parte del circuito delle Rolex Series e potrà vantare un montepremi di 7 milioni di dollari (sarà così fino al 2027). Il torneo al Gardagolf, infatti, seguirà di una settimana il prestigioso BMW PGA Championship di Wentworth, per cui anche quest’anno ci si attende un field davvero stellare. Sarà un mese di maggio importante per il golf italiano, perché dal 10 al 13 sarà rinnovato l’appuntamento con il Rocco Forte Open, secondo appuntamento nel Bel Paese dello European Tour, giunto alla seconda edizione. Il tutto fa parte del progetto Ryder Cup 2022, che ha come scopo il rilancio di questo sport in Italia, culminando con la sfida tra Europa e Stati Uniti in programma a Roma tra cinque anni.

Si tratterà della quarta volta consecutiva che il più importante torneo italiano viene disputato in Lombardia, dopo le tre edizioni al Golf Club Milano, con un successo di pubblico sempre crescente. Sarà invece la terza volta che si giocherà al Gardagolf, dopo le edizioni del 1997 e del 2003. Il percorso è stato inaugurato nel 1986 e può contare 27 buche divise su tre percorsi che si estendono su un’area di 110 ettari compresa tra la Rocca di Manerba, il castello di Soiano e le colline della Valtenesi, con una vista panoramica di straordinaria bellezza sul Lago di Garda.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-lopen-ditalia-2018-si-giochera-al-gardagolf-country-club/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » ven dic 22, 2017 19:08


Golf, il 2017 dell’Italia. Francesco Molinari la punta di un movimento in crescita

La conferma di Francesco Molinari ai vertici del mondo, un ritorno di fiamma e una gradita sorpresa. Il 2017 è stato un anno di consolidamento per il golf italiano dopo l’exploit di Chicco Molinari nell’Open d’Italia 2016, che gli è valso anche una targa a perenne ricordo sul Golf Club di Milano. Il faro del golf azzurro ha sfiorato la leggenda, piazzandosi al secondo posto nel PGA Championship alle spalle di Justin Thomas e conquistando il miglior piazzamento nella storia per un italiano nei Major, segnale evidente di una maturità che ormai lo consacra a garanzia assoluta nel panorama mondiale. La scelta di privilegiare il circuito PGA e di disputare la maggior parte delle gare al cospetto dei mostri sacri americani ha pagato a lunga gittata, garantendogli l’opportunità di battersi ad armi pari con qualsiasi avversario e di approcciare i tornei con la consapevolezza di poter puntare al massimo traguardo. Il successo, tuttavia, gli è sfuggito di un pelo non solo nel Major, ma anche nel BMW PGA Championship, concluso anch’esso al secondo posto, e nell’Open d’Italia 2017, dove il tris è saltato a causa di un ultimo giro inferiore alle attese che no gli ha impedito comunque di conquistare il terzo posto.

La vittoria a tinte azzurre, invece, è arrivata grazie a Edoardo Molinari, suo fratello, che è tornato ad imporsi nell’European Tour in occasione del Trophée Hassan, interrompendo un digiuno durato sette anni tra infortuni e altre peripezie che ne hanno condizionato la carriera. La sua affermazione ha mascherato le difficoltà di un’annata vissuta non sempre ai vertici, ma contrassegnata dalla consapevolezza di poter lottare ancora per vincere. Ma l’exploit più interessante in ottica futura consiste nel trionfo di Renato Paratore, che a soli 20 anni si è imposto nel Nordea Masters, ottenendo il suo primo successo nel circuito dell’European Tour. Per l’Italia, dunque, il presente è ancora nelle mani affidabili di Francesco Molinari, mentre il futuro potrebbe essere affidato a Renato Paratore, la cui ascesa appare davvero incoraggiante, con l’auspicio che intanto Matteo Manassero scacci i fantasmi di un biennio ricco di controprestazioni che ne hanno limitato i progressi dopo l’improvvisa apparizione sulla scena mondiale. Nino Bertasio, infine, ha strappato con le unghie e con i denti la conferma nel circuito dell’European Tour, riscattando un’annata difficile con un gran finale e dando nuova linfa alle sue ambizioni future. E così l’Italia può guardare davvero con fiducia al 2018, ipotizzando il ritorno di Francesco Molinari nel team Europa della Ryder Cup con lo sguardo rivolto a Roma 2022, senza dimenticare lo step intermedio di Tokyo 2020 che potrebbe anche essere foriero di grandi soddisfazioni.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-il-2017-dellitalia-francesco-molinari-la-punta-di-un-movimento-in-crescita/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » gio dic 28, 2017 18:24


Golf, il grande sogno azzurro per il 2018. Vincere un torneo del Grande Slam

Un secondo posto tra orgoglio e rimpianti che alimenta i sogni dell’Italia e del suo principale alfiere, Francesco Molinari. C’è un profumo nuovo nel Bel Paese al termine di un’annata vissuta con la convinzione di essere tornati ai vertici della disciplina in ambito mondiale e di poter contendere fino in fondo la vittoria nei tornei più prestigiosi del mondo. Molinari ad agosto ha sfiorato il trionfo nel PGA Championship, piazzandosi di un soffio alle spalle del fenomeno emergente Justin Thomas, ma a Charlotte per lui si è aperta una nuova breccia sul solco di una carriera che potrebbe riservargli ulteriori gradite sorprese. Il sogno di vincere un torneo dello Slam ora non è più un’utopia e l’esperienza maturata sui prati americani del circuito PGA rappresenta un ulteriore fattore di crescita per un fuoriclasse assoluto, in grado di issarsi nuovamente nel gotha del golf internazionale dopo un periodo difficile e di prendersi la scena anche al cospetto dei fenomeni delle nuove generazioni.

Molinari ha iniziato il 2017 con il piglio del campione, inanellando risultati di prestigio ma senza il guizzo che gli aveva consentito pochi mesi prima di trionfare all’Open d’Italia. Un infortunio al polso lo aveva un po’ limitato nella fase calda della stagione e così il 33° posto nell’Augusta Masters è stato seguito da un duplice taglio nello US Open e nell’Open Championship. Ma proprio quando la stagione sembrava volgere verso un mesto epilogo, il colpo di coda del fenomeno è emerso a Charlotte, dove Molinari si è tolto la soddisfazione di eguagliare Costantino Rocca, capace di piazzarsi al secondo posto dell’Open Championship nel 1995, e di diventare il miglior italiano di sempre in un Major. Eppure quella ribalta non gli basta. Il fuoriclasse torinese ha voglia di trionfare in un torneo dello Slam e di regalare all’Italia un premio finora mai conseguito da nessun atleta azzurro.

L’ascesa di Francesco Molinari, intanto, oscura persino due successi conseguiti nell’European Tour da suo fratello Edoardo e da Renato Paratore, due giocatori in grado di prendersi la scena nel prossimo futuro e, chissà, possibili partecipanti ai prossimi Major con ambizioni ad oggi inesplorate. In attesa che Matteo Manassero si desti dal torpore in cui è piombato e che Nino Bertasio esprima al meglio il potenziale di cui dispone, l’Italia può dormire sonni tranquilli e sognare persino un traguardo che fino a un anno fa sembrava impossibile soltanto immaginare.

https://www.oasport.it/2017/12/golf-il-grande-sogno-azzurro-per-il-2018-vincere-un-torneo-del-grande-slam/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » lun gen 01, 2018 19:35


Golf, Calendario 2018: tutte le date e gli eventi da seguire. Il programma completo della stagione

La Ryder Cup torna in Europa nel 2018, ultimo appuntamento della competizione nel Vecchio Continente prima del grande evento di Roma 2022. Sarà Parigi ad ospitare l’appuntamento clou della stagione del golf, che avrà luogo tra il 28 e il 30 settembre nella capitale francese. Ma il 2018 del golf sarà denso di eventi, con i consueti quattro tornei dello Slam e l’anticipo dell’Open d’Italia a giugno in una nuova sede. Ad aprire le danze sarà il Sentry Tournament of Champions di Kapalua, alle Hawaii, torneo incluso nel circuito del PGA Tour, in programma tra il 4 e il 7 gennaio, poi una setttimana dopo toccherà all’European Tour riprendere l’attività con il BMW Sa Open di Ekurhuleni e l’Eurasia Cup di Kuala Lumpur.

I grandi appuntamenti inizieranno con l’Augusta Masters, il primo Major stagionale, che si svolgerà nella città della Georgia tra il 5 e l’8 aprile. Tra il 10 e il 13 maggio l’European Tour farà tappa ad Agrigento per il Rocco Forte Open, mentre tra il 31 maggio e il 3 giugno sarà il turno dell’Open d’Italia, nuovamente incluso nelle Rolex Series e in programma sul Gardagolf Country Club a Soiano del Lago. Francesco Molinari, dunque, avrà subito l’occasione per cercare uno storico tris, ma l’obiettivo del fuoriclasse torinese consiste anche nel tentare l’assalto ad un Major, opportunità che potrebbe materializzarsi con lo US Open di Southampton (New York) tra il 14 e il 17 giugno, con l’Open Championship di Carnoustie, in Scozia, tra il 19 e il 22 luglio, o con il PGA Championship di St. Louis (Missouri) tra il 9 e il 12 agosto.

A settembre i due circuiti si interromperanno in occasione del weekend dedicato alla Ryder Cup prima del rush finale con la disputa dell’ormai classico DP World Tour Championship di Dubai (15-18 novembre) che chiuderà formalmente l’European Tour 2018 e la Race to Dubai. Per le donne, invece, sono previsti quattro Major: l’ANA Inspiration di Rancho Mirage (29 marzo-1 aprile), lo US Women’s Open di Shoal Creek (31 maggio-3 giugno), il Women’s PGA Championship di Kildeer (26 giugno-1 luglio) e il Women’s British Open di Lytham St. Annes (2-5 agosto). Di seguito, il Calendario 2018 con le date e gli eventi da seguire del golf:

EUROPEAN TOUR
BMW Sa Open – Ekurhuleni (Sudafrica) (11-14 gennaio)
Eurasia Cup – Kuala Lumpur (Malesia) (12-14 gennaio)
Abu Dhabi HSBC Championship – Abu Dhabi (Emirati Arabi) (18-21 gennaio)
Omega Dubai Desert Classic – Dubai (Emirati Arabi) (25-18 gennaio)
Maybank Championship – Kuala Lumpur (Malesia) (1-4 febbraio)
ISP Handa World Super Perth – Perth (Australia) (8-11 febbraio)
NBO Oman Golf Classic – Muscat (Oman) (15-18 febbraio)
Commercial Bank Qatar Masters – Doha (Qatar) (22-25 febbraio)
WGC-Mexico Championship – Mexico City (Messico) (1-4 marzo)
Thswane Open – Waterkloof (Sudafrica) (1-4 marzo) Indian Open – India (8-11 marzo)
Philippines Golf Championship – Filippine (15-18 marzo)
WGC-Dell Technologies Match Play – Austin (Texas, USA) (22-25 marzo)
The Masters – Augusta (Georgia, USA) (5-8 aprile) MAJOR
Da definire (12-15 aprile)
Trophee Hassan II – Rabat (Marocco) (19-22 aprile)
Volvo China Open – Cina (26-29 aprile)
GolfSixes – luogo da definire (5-6 maggio)
Rocco Forte Open – Agrigento (Italia) (10-13 maggio)
Belgian Knockout – Antwerp (Belgio) (17-20 maggio)
BMW PGA Championship – Surrey (Inghilterra) (24-27 maggio Rolex Series)
Italian Open – Soiano del Lago, Brescia (Italia) (31 maggio-3 giugno Rolex Series)
The 2018 Shot Clock Masters – Alzenbrugg (Austria) (7-10 giugno)
US Open – Southampton (New York, USA) (14-17 giugno) MAJOR
BMW International Open – Pulheim (Germania) (21-24 giugno)
HNA Open de France – Parigi (Francia) (28 giugno-1 luglio Rolex Series)
Dubai Duty Free Irish Open – Donegal (Irlanda) (5-8 luglio Rolex Series)
Aberdeen Standard Investiments Scottish Open – East Lothian (Scozia) (12-15 luglio Rolex Series)
The Open Championship – Carnoustie (Scozia) (19-22 luglio) MAJOR
Porsche European Open – Amburgo (Germania) (26-29 luglio)
WGC Bridgestone Invitational – Austin (Ohio, USA) (2-5 agosto)
European Golf Team Championships – Perthshire (Scozia) (8-12 agosto)
US PGA Championship – St. Louis (Missouri, USA) (9-12 agosto) MAJOR
Nordea Masters – Goteborg (Svezia) (16-19 agosto)
D+D Real Czech Masters – Praga (Rep. Ceca) (23-26 agosto)
Made in Denmark – Aarhus (Danimarca) (30 agosto-2 settembre)
Omega European Masters – Crans Montana (Svizzera) (6-9 settembre)
KLM Open – Spijk (Olanda) (13-16 settembre)
Portugal Masters – Vilamoura (Portogallo) (20-23 settembre)
RYDER CUP 2018 – Parigi (Francia) (28-30 settembre)
Alfred Dunhill Links Championship – Old Course St. Andrews, Carnoustie & Kingsbarns (Scozia) (4-7 ottobre)
British Masters – luogo da definire (11-14 ottobre)
Andalucia Valderrama Masters – Sotogrande (Spagna) (18-21 ottobre)
WGC-HSBC Champions – Shanghai (Cina) (25-28 ottobre)
Turkish Airlines Open – Antalya (Turchia) (1-4 novembre Rolex Series)
Nedbank Golf Challenge – Sun City (Sudafrica) (8-11 novembre Rolex Series)
DP World Tour Championship Dubai – Dubai (Emirati Arabi) (15-18 novembre Rolex Series)

PGA TOUR
Sentry Tournament of Champions – Kapalua (Hawaii) (4-7 gennaio)
Sony Open in Hawaii – Honolulu (Hawaii) (11-14 gennaio)
CareerBuilder Challenge – La Quinta (California) (18-21 gennaio)
Farmers Insurance Open – San Diego (California) (25-28 gennaio)
Waste Management Phoenix Open – Scottsdale (California) (1-4 febbraio)
AT&T Pebble Beach Pro-AM – Pebble Beach (California) (8-11 febbraio)
Genesis Open – Pacific Palisades (California) (15-18 febbraio)
The Honda Classic – Palm Beach Garden (Florida) (22-25 febbraio)
Puerto Rico Open – Rio Grande (Portorico) (1-4 marzo)
WGC-Mexico Championship – Mexico City (Messico) (1-4 marzo)
Valspar Championship – Palm Harbor (Florida) (8-11 marzo)
Arnold Palmer Invitational – Orlando (Florida) (15-18 marzo)
WGC-Dell Technologies Match Play – Austin (Texas) (21-25 marzo)
Corales Puntacana Resort & Club Championship – Punta Cana (Rep. Dominicana) (22-25 marzo)
Houston Open – Houston (Texas) (29 marzo-1 aprile)
Masters Tournament – Augusta (Georgia) (5-8 aprile) MAJOR
RBC Heritage – Hilton Head (South Carolina) (12-15 aprile)
Valero Texas Open – San Antonio (Texas) (19-22 aprile)
Zurich Classic of New Orleans – Avondale (Louisiana) (26-29 aprile)
Wells Fargo Championship – Charlotte (North Carolina) (3-6 maggio)
The Players Championship – Ponte Vedra Beach (Florida) (10-13 maggio)
AT&T Byron Nelson – Dallas (Texas) (17-20 maggio)
Dean & Deluca Invitational – Forth Worth (Texas) (24-27 maggio)
The Memorial Tournament – Dublin (Ohio) (31 maggio-3 giugno)
FedEx St. Jude Classic – Memphis (Tennessee) (7-10 giugno)
US Open – Southampton (New York) (14-17 giugno) MAJOR
Travelers Championship – Cromwell (Connecticut) (21-24 giugno)
The National – luogo da definire (28 giugno-1 luglio)
The Greenbrier Classic – White Sulphur Springs (West Virginia) (5-8 luglio)
John Deere Classic- SIlvis (Illinois) (12-15 luglio)
Barbasol Championship – Nicholasville (Kentucky) (19-22 luglio)
The Open Championship – Carnoustie (Scozia) (19-22 luglio) MAJOR
RBC Canadian Open – Oakville (Canada) (26-29 luglio)
Barracuda Championship – Reno (Nevada) (2-5 agosto)
WGC-Bridgestone Invitational – Akron (Ohio) (2-5 agosto)
PGA Championship – St. Louis (Missouri) (9-12 agosto) MAJOR
Wyndham Championship – Greensboro (North Carolina) (16-19 agosto)
The Northern Trust – Paramus (New Jersey) (23-26 agosto)
Dell Technologies Championship – Norton (Massachusetts) (31 agosto-3 settembre)
BMW Championship – Newton Square (Pennsylvania) (6-9 settembre)
Tour Championship – Atlanta (Georgia) (20-23 settembre)
RYDER CUP 2018 – Parigi (Francia) (28-30 settembre)

GOLF FEMMINILE – MAJOR
ANA Inspiration – Rancho Mirage (USA) (29 marzo-1 aprile)
US Women’s Open – Shoal Creek (USA) (31 maggio-3 giugno)
Women’s PGA Championship – Kildeer (USA) (26 giugno-1 luglio)
Women’s British Open – Lytham St. Annes (Inghilterra) (2-5 agosto)

https://www.oasport.it/2017/12/golf-calendario-2018-tutte-le-date-e-gli-eventi-da-seguire-il-programma-completo-della-stagione/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » mer gen 03, 2018 19:27


Golf, PGA Tour. I vincitori dello scorso anno inaugurano il 2018 con il Sentry Tournament of Champions. Justin Thomas a caccia del bis

Un’autentica parata di stelle inaugura il 2018 del golf mondiale. I vincitori dei tornei del PGA Tour dello scorso anno si sfideranno nel Sentry Tournament of Champions, che si disputerà tra giovedì 4 e domenica 7 gennaio sul percorso par 73 del Plantation Course a Kapalua, nelle Hawaii. Il torneo tradizionamente rappresenta la competizione inaugurale di ogni stagione ormai dal 1986 e in questa circostanza vedrà la partecipazione di 34 fuoriclasse che hanno trionfato nel corso del 2017 nel circuito del PGA Tour, guadagnandosi di fatto il pass per il prestigioso torneo. Un anno fa fu lo statunitense Justin Thomas a portare a casa la vittoria in 270 colpi (-22), superando il giapponese Hideki Matsuyama di tre lunghezze al termine di un duello appassionante e ponendo le basi per un’annata da sogno, coronata dal trionfo nel PGA Championship. Entrambi saranno nuovamente presenti a Kapalua per contendersi nuovamente il trofeo, ma dovranno vedersela con avversari decisamente agguerriti e smaniosi di inaugurare il 2018 nel migliore dei modi.

Tra i favoriti per la vittoria ci sono anche gli statunitensi Dustin Johnson, numero 1 al mondo, e Jordan Spieth, vincitore dell’Open Championship 2017, ma anche la pattuglia spagnola è decisamente competitiva con Sergio Garcia e Jon Rahm, due variabili impazzite in un torneo che parla prevalentemente la lingua statunitense. Da sette edizioni, infatti, è un atleta made in USA a trionfare nel Tournament of Champions e l’ultimo successo di un giocatore non statunitense risale al 2010, quando l’australiano Geoff Ogilvy portò a casa la vittoria, bissando il trionfo dell’anno precedente. Ma non è da escludere che a vincere possa essere un outsider. In tal senso, meritano attenzione i talentuosi Adam Hadwin e Xander Schauffele, rivelatisi al mondo durante la scorsa stagione e capaci di far saltare il banco con prove magistrali. L’usato sicuro, però, potrebbe avere la meglio anche con Rickie Fowler e Kevin Kisner, mentre Brooks Koepka e Brian Harman nutrono concrete ambizioni di puntare al vertice e di iniziare alla grande il nuovo anno. Che lo spettacolo dunque abbia inizio, con la speranza che fra un anno tra i partecipanti possa esserci anche un italiano, quel Francesco Molinari che nel 2018 punta a togliersi la soddisfazione di un’affermazione prestigiosa nel circuito PGA.

https://www.oasport.it/2018/01/golf-pga-tour-i-vincitori-dello-scorso-anno-inaugurano-il-2018-con-il-sentry-tournament-of-champions-justin-thomas-a-caccia-del-bis/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » ven gen 05, 2018 19:48


Golf, PGA Tour. Marc Leishman al comando del Sentry Tournament of Champions, inseguono Brian Harman e Jhonattan Vegas

Un australiano svetta in testa al Sentry Tournament of Champions, torneo che inaugura il 2018 del PGA Tour e che ospita i vincitori nel circuito durante la scorsa annata sul percorso par 73 del Plantation Course di Kapalua, nelle Hawaii. Marc Leishman ha interpretato al meglio il primo giro ventoso, chiudendo il round in 67 colpi (-6) e sfruttando appieno il filotto di quattro birdie tra le buche 7 e 10, un’autentica impresa che lo ha proiettato da solo in testa alla leaderboard con una lunghezza di vantaggio sulla coppia composta dallo statunitense Brian Harman e dal venezuelano Jhonattan Vegas, entrambi fermi a quota -5.

Ai piedi del podio c’è un trio che minaccia seriamente i primi tre della classifica, composto dal sudcoreano Si Woo Kim e dagli statunitensi Rickie Fowler e Dustin Johnson, quest’ultimo piuttosto discontinuo con un eagle alla 5, un birdie alla 6, un bogey alla 7 e altri due birdie alle buche 14 e 18 che gli hanno consentito di chiudere la prima tornata con 4 colpi sotto il par. Decisamente positiva anche la prova del giapponese Hideki Matsuyama, attualmente settimo a quota -3, mentre lo spagnolo Jon Rahm affianca lo statunitense Justin Thomas, detentore del trofeo, in dodicesima posizione con 2 colpi sotto il par e 4 lunghezze dalla vetta.

Non ha brillato, invece, Jordan Spieth, soltanto 30° con 2 colpi sopra il par. Per lui le speranze di puntare alla vittoria sembrano ormai compromesse, mentre in ultima posizione c’è il suo connazionale Brooks Koepka, detentore dello US Open, soltanto 34° a quota +5 e ormai fuori dai giochi.

https://www.oasport.it/2018/01/golf-pga-tour-marc-leishman-al-comando-del-sentry-tournament-of-champions-inseguono-brian-harman-e-jhonattan-vegas/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » dom gen 07, 2018 20:04


Golf, PGA Tour. Brian Harman aggancia Marc Leishman in testa al Sentry Tournament of Champions. Risale Jordan Spieth

Una coppia al comando del Sentry Tournament of Champions, torneo che inaugura il 2018 del circuito PGA Tour, in corso di svolgimento sul percorso par 73 del Plantation Course di Kapalua, alle Hawaii, con i vincitori dei tornei dello scorso anno. L’australiano Marc Leishman ha completato il secondo giro senza errori con 4 colpi sotto il par, ma lo statunitense Brian Harman ha fatto persino meglio, chiudendo il round in 68 colpi (-5) e colmando il gap di una lunghezza che lo separava dal golfista aussie. Ora entrambi sono in testa alla leaderboard con 136 colpi (-10), ma alle loro spalle incombe Dustin Johnson, numero 1 al mondo, che ha realizzato una tornata in 68 colpi ed ora è terzo a quota -9.

L’equilibrio regna sovrano a Kapalua e così Pat Perez e Chris Stroud con un giro spettacolare in 66 colpi (-7) hanno agganciato il venezuelano Jhonattan Vegas ed ora sono ai piedi del podio con 8 colpi sotto il par, ad appena due lunghezze di distanza dalla vetta. Ottima anche la prova dello statunitense Jason Dufner, che ha recuperato 5 posizioni con un giro in 68 colpi ed ora è settimo a quota -7, mentre il giapponese Hideki Matsuyama è ottavo in un gruppo che comprende cinque unità con 6 colpi sotto il par e può ancora nutrire la legittima ambizione di puntare alla vittoria. Dalle retrovie, intanto, risale in maniera perentoria Jordan Spieth, detentore dell’Open Championship, che ha concluso il secondo giro in 66 colpi (-7) e ha recuperato 17 posizioni, salendo fino al 13° posto a quota -5 e raggiungendo lo spagnolo Jon Rahm. Non brilla, infine, Justin Thomas, vincitore un anno fa a Kapalua, soltanto 27° e in linea col par dopo un round deludente concluso in 75 colpi (+2).

https://www.oasport.it/2018/01/golf-pga-tour-brian-harman-aggancia-marc-leishman-in-testa-al-sentry-tournament-of-champions-risale-jordan-spieth/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » dom gen 07, 2018 20:05


Golf, PGA Tour. Tiger Woods è pronto a tornare! Sarà al Farmers Insurance Open e al Genesis Open

Tiger torna sul green. Dopo aver testato la sua condizione a dicembre con la partecipazione all’Hero World Challenge, concluso con un confortante nono posto, Tiger Woods riparte dal Farmers Insurance Open, in programma a Torrey Pines (San Diego) tra giovedì 25 e domenica 28 gennaio per tornare a tutti gli effetti nel circuito del PGA Tour da protagonista. La scelta del torneo è tutt’altro che casuale, dato che Woods ha già trionfato otto volte in carriera sul percorso californiano, un dato benaugurante per il fuoriclasse statunitense, ex numero 1 al mondo e ritenuto da molti esperti il più forte golfista di sempre. I rientri a singhiozzo avvenuti negli ultimi due anni sono stati sempre cadenzati dai consueti problemi fisici e dagli interventi alla schiena che hanno minato la sua carriera, costellata a lungo di trionfi ma recentemente compromessa dagli infortuni.

L’ultimo suo successo risale al Bridgestone Invitational del 2013, stagione in cui vinse 5 tornei, seguita da un’autentico calvario con una serie di disavventure che hanno parzialmente oscurato la sua stella. Basti pensare che nel 2017 è stato persino arrestato a maggio per guida in stato di alterazione, dovuta all’abuso di antidolorifici, e alcune sue foto in pose intime sono state diffuse in seguito all’hackeraggio del telefonino della sua ex, la campionessa di sci Lindsey Vonn. Ma adesso non è più tempo di gossip e chiacchiere per il fenomeno di Cypress, che ha già pianificato anche il secondo torneo a cui prenderà parte a febbraio, il Genesis Open, un tuffo nostalgico nel passato dato che proprio sul Riviera Country Club di Los Angeles a 16 anni ha disputato il suo primo torneo PGA. Un nuovo inizio, dunque, per Woods, all’inseguimento del 15° Major che lo proietterebbe ancor più nella leggenda del golf.

https://www.oasport.it/2018/01/golf-pga-tour-tiger-woods-e-pronto-a-tornare-sara-al-farmers-insurance-open-e-al-genesis-open/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 29024
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: Appassionati di Golf

Messaggioda Miky88 » dom gen 07, 2018 20:05


Golf, PGA Tour 2018: Dustin Johnson vola in testa al Sentry Tournament of Champions

Dustin Johnson si è portato in vetta al leaderboard al termine del terzo giro del Sentry Tournament of Champions, torneo che si disputa al Plantation Course di Kapalua, alle Hawaii, e che inaugura il 2018 del PGA Tour, riservato ai vincitori del circuito americano dello scorso anno. Lo statunitense ha proseguito sulla scia positiva dei primi due giri facendo ancora meglio, con 66 colpi (par 73) che lo hanno portato in vetta con un totale di -16, frutto di una gran seconda parte di round (tre birdie e un eagle). D.J. è quindi il favorito per la vittoria, per cominciare al meglio il nuovo anno dopo l’infortunio alla schiena che ha fortemente limitato il suo 2017.

Alle spalle di Johnson c’è il connazionale Brian Harman, leader dopo i primi due giri, che ha perso qualcosa con un giro in 69 che lo ha portato a due colpi dal leader. Terzo parziale è lo spagnolo Jon Rahm, a -12, risalito con un gran giro in 66 colpi maturato soprattutto nel finale, con tre birdie e un eagle nelle ultime cinque buche. La lotta è comunque aperta perché dietro ci sono gli americani Rickie Fowler e Jason Dufner a -11, seguiti da Pat Perez e dal venezuelano Jhonattan Vegas a -10. Chris Stroud segue a -9, precedendo un gruppetto a -8 di cui fa parte anche Jordan Spieth, in risalita dopo il difficile primo giro e autore di un 70 nel terzo giro.

https://www.oasport.it/2018/01/golf-pga-tour-2018-dustin-johnson-vola-in-testa-al-sentry-tournament-of-champions/
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron