spacer
     

«In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino(LE)

In questa sezione sono presenti tutti i topic storici del forum di Solobari.it. Non è consentita l'apertura di una nuova discussione direttamente qui dentro.

Moderatori: sirius, Pino, divin gallo

randagio

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 7004
Iscritto il: ven mar 30, 2007 20:34
Località: Terra di Bari
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda randagio » dom set 30, 2012 19:33


joker88 ha scritto:
randagio ha scritto:il culmine per me è rappresentato da quell' "interrogato il morto non risponde" aushaaushausah :risata: :risata: :risata:

grazie edi.

guarda che quella parte è proprio cosi originale :lol: :lol: :lol: :lol:


appunto !! e si integra alla grande con gli spiriti e i fantasmi :lol:

Caffèborghetti

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 4629
Iscritto il: lun gen 03, 2011 9:19
Highscores: 1

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda Caffèborghetti » dom set 30, 2012 19:38


idropenesaturo ha scritto:l'ho riletto tutto...i brividi...e stanott cia va dorm!


e che io perché non lo leggo...
14 settembre
La vita di una persona potrebbe cambiare ò in meglio ò in peggio.

edao

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 20916
Iscritto il: gio ott 16, 2003 17:01
Località: NESSUNO SI E' DIMENTICATO DI VOI. BANNATI SEMPRE CON NOI
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda edao » dom set 30, 2012 19:53


sirius ha scritto:personalmente sto vivendo un periodo nel quale sto perdendo un po' la fede in Dio, ma quando sento queste storie non posso negare che la paura mi prende.
non ho mai provato a fare qualcosa come sedute spiritiche e via dicendo, e credo che non ci proverò mai, sia per paura sia perchè ho comunque rispetto verso questo genere di cose.
non so cosa siano tutti questi fenomeni, non lo so proprio, e sarebbe bello saperlo, ma di certo non provandole in prima persona.
anche perchè, ripeto, son del parere che seppur non ci si crede a queste cose, bisogna portarci rispetto.
ci sono cose molto più grandi di noi.

Alecuc

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5427
Iscritto il: dom ago 27, 2006 11:40
Località: Udine, Giovinazzo
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda Alecuc » dom set 30, 2012 20:37


Questo mio racconto non c'entra un granchè con questo post. Però voglio raccontarvelo... non è poi così da orrore,anzi è dal morire dalle risate, ma vi giuro che io e il mio amico "Uragano_89" sul forum, ci cacammo letteralmente in mano!

Una sera d'inverno,mentre ero di licenza,decidemmo di andare a Ruvo. Mangiammo in una pizzeria e dopodichè andammo ad un Joy Center di Corato. Ricordo che quella notte cambiava l'orario,ovvero bisognava mettere un'ora avanti. Pertanto si fecero le 2.30 e decidemmo di ritirarci. Io ero in macchina con questo mio amico che guidava.Non sapevamo quale c***o fosse la strada che ci potesse portare a Giovinazzo,e il navigatore sul mio cellulare improvvisamente non funzionò più. Allora ci affidammo ai cartelli..si fecero le 2.45 e ne vedemmo uno con scritto "Molfetta"... al chè il mio amico esclamo alla Checco Zalone, "mè mè mè Molfetta"... io pure lessi Molfetta ed eravamo fermi al semaforo rosso,in attesa del verde. Io però poi pensai "scus Marco ma se stiamo a Ruvo come è possibile andare subito a Molfetta senza passare da Terlizzi? Al massimo dovevamo trovare la direzione Molfetta verso Terlizzi".. osservazione stupida,ma fatto sta che quando scattò il verde rileggemmo il cartello ed era MATERA, non più MOLFETTA :risata: :risata: Non avevamo bevuto assolutamente nulla quella sera,questo è da premettere.. la cosa finì a ridere e trovammo la strada. Per strada era deserto,una situazione ideale per un film di orrore. C'era un forte vento e ci imboccammo in una strada di campagna buia e molto molto inquietante. Non so da dove c***o mi venne e dissi al mio amico "moh hai presente nei film di horror quando dicono che alle 3 di notte succede qualcosa di orrendo ecc, mi sembra di vivere quella situazione"... vedemmo l'orario ed erano le 2.57! Allorchè iniziammo a parlare di un nostro caro amico,che purtroppo mesi prima si tolse la vita. E cercavamo di capirne il motivo,si parlava che eravamo ancora increduli,che a volte la testa non ci accompagna più e cose così".. poi ci fu un piccolo momento di silenzio,il mio amico si fumava la sigaretta con il braccio fuori dal finestrino, quando ad un certo punto un Suv sfrecciò sulla nostra sinistra a tutta velocità scomparendo nel nulla.." :risata: :risata: :risata: e lì scattarono le più grosse risate, con il mio amico che si fece cadere la sigaretta sui pantaloni e subito dopo con tono silenzioso ma veramente incazzato esclamava "adò dà scì a fangùl all murt d chera puttan d mamt"... :risata: :risata: :risata:
IL MARE NEGLI OCCHI , IL SOLE NEL CUORE , BARI A TE GIURO ETERNO AMORE.

joker88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 22513
Iscritto il: lun gen 26, 2009 10:05
Località: Pontenure, Piacenza,addò morì Crist - Verona frappìk...speram bùn dò g vol la grazj
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda joker88 » dom set 30, 2012 21:46


Infiltrato barese ha scritto:Questo mio racconto non c'entra un granchè con questo post. Però voglio raccontarvelo... non è poi così da orrore,anzi è dal morire dalle risate, ma vi giuro che io e il mio amico "Uragano_89" sul forum, ci cacammo letteralmente in mano!

Una sera d'inverno,mentre ero di licenza,decidemmo di andare a Ruvo. Mangiammo in una pizzeria e dopodichè andammo ad un Joy Center di Corato. Ricordo che quella notte cambiava l'orario,ovvero bisognava mettere un'ora avanti. Pertanto si fecero le 2.30 e decidemmo di ritirarci. Io ero in macchina con questo mio amico che guidava.Non sapevamo quale c***o fosse la strada che ci potesse portare a Giovinazzo,e il navigatore sul mio cellulare improvvisamente non funzionò più. Allora ci affidammo ai cartelli..si fecero le 2.45 e ne vedemmo uno con scritto "Molfetta"... al chè il mio amico esclamo alla Checco Zalone, "mè mè mè Molfetta"... io pure lessi Molfetta ed eravamo fermi al semaforo rosso,in attesa del verde. Io però poi pensai "scus Marco ma se stiamo a Ruvo come è possibile andare subito a Molfetta senza passare da Terlizzi? Al massimo dovevamo trovare la direzione Molfetta verso Terlizzi".. osservazione stupida,ma fatto sta che quando scattò il verde rileggemmo il cartello ed era MATERA, non più MOLFETTA :risata: :risata: Non avevamo bevuto assolutamente nulla quella sera,questo è da premettere.. la cosa finì a ridere e trovammo la strada. Per strada era deserto,una situazione ideale per un film di orrore. C'era un forte vento e ci imboccammo in una strada di campagna buia e molto molto inquietante. Non so da dove c***o mi venne e dissi al mio amico "moh hai presente nei film di horror quando dicono che alle 3 di notte succede qualcosa di orrendo ecc, mi sembra di vivere quella situazione"... vedemmo l'orario ed erano le 2.57! Allorchè iniziammo a parlare di un nostro caro amico,che purtroppo mesi prima si tolse la vita. E cercavamo di capirne il motivo,si parlava che eravamo ancora increduli,che a volte la testa non ci accompagna più e cose così".. poi ci fu un piccolo momento di silenzio,il mio amico si fumava la sigaretta con il braccio fuori dal finestrino, quando ad un certo punto un Suv sfrecciò sulla nostra sinistra a tutta velocità scomparendo nel nulla.." :risata: :risata: :risata: e lì scattarono le più grosse risate, con il mio amico che si fece cadere la sigaretta sui pantaloni e subito dopo con tono silenzioso ma veramente incazzato esclamava "adò dà scì a fangùl all murt d chera puttan d mamt"... :risata: :risata: :risata:

l'ho riportato nel topic delel figure di m****a
Do you wanna know why I use a knife?
Guns are too quick. You can't savor all the little...emotions.

calamaro

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 69169
Iscritto il: dom ago 12, 2007 11:50
Località: MEDIOLANUM URBE. Memento Audere Semper. ika
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda calamaro » dom set 30, 2012 21:51


edao ha scritto:
sirius ha scritto:personalmente sto vivendo un periodo nel quale sto perdendo un po' la fede in Dio, ma quando sento queste storie non posso negare che la paura mi prende.
non ho mai provato a fare qualcosa come sedute spiritiche e via dicendo, e credo che non ci proverò mai, sia per paura sia perchè ho comunque rispetto verso questo genere di cose.
non so cosa siano tutti questi fenomeni, non lo so proprio, e sarebbe bello saperlo, ma di certo non provandole in prima persona.
anche perchè, ripeto, son del parere che seppur non ci si crede a queste cose, bisogna portarci rispetto.
ci sono cose molto più grandi di noi.
PIERO PRESENTE

AntonioS24

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2603
Iscritto il: dom set 03, 2006 18:30
Località: Telebari - Bari
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda AntonioS24 » dom set 30, 2012 22:26


a me succedono cose strane in casa:
alcune pentole si muovono ed è impossibile xk sono impilate una dentro l'altra...
oppure si sentono i rumori provenire dal pavimento come se qualcuno stesse camminando di notte.. o ancora la luce dell'allarme che lampeggia (i raggi infrarossi vedono qualcosa...si ma cosa di notte?)...
una volta mi svegliai e vedevo un ombra una figura vicino la finestra... ma era una figura indefinita quasi umana..
e un altra notte mentre dormivo ero steso di lato e sentii come se qualcuno si stendesse accanto a me (pensavo fosse mio fratello che avesse sbagliato letto) e invece non era nessuno e mi sentii abbracciare forte la pancia ma in maniera dolce quasi ma forte...come l'abbraccio di un padre al figlio boh....
pezzenti che dopo crotone di 3 anni fà mi ridevate in faccia
ora mi chiedete
"meh qualche volta me ne vengo con te allo stadio"
"IERI INEGGIAVI I TUOI CAMPIONI....OGGI CHIEDI DEI NOSTRI "BIDONI" ...BARESE PENTITO SEI SENZA c******i"

scolaretto

Biancorosso
Biancorosso
 
Messaggi: 451
Iscritto il: mer giu 20, 2012 9:39
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda scolaretto » lun ott 01, 2012 0:20


anche a me antò,ho perso due telecomandi,due bicchieri e alcuni pupazzi dei griffin! :twisted:

spigola70

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9935
Iscritto il: lun feb 13, 2006 11:37
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda spigola70 » lun ott 01, 2012 15:20


AntonioS24 ha scritto:a me succedono cose strane in casa:
alcune pentole si muovono ed è impossibile xk sono impilate una dentro l'altra...
oppure si sentono i rumori provenire dal pavimento come se qualcuno stesse camminando di notte.. o ancora la luce dell'allarme che lampeggia (i raggi infrarossi vedono qualcosa...si ma cosa di notte?)...
una volta mi svegliai e vedevo un ombra una figura vicino la finestra... ma era una figura indefinita quasi umana..
e un altra notte mentre dormivo ero steso di lato e sentii come se qualcuno si stendesse accanto a me (pensavo fosse mio fratello che avesse sbagliato letto) e invece non era nessuno e mi sentii abbracciare forte la pancia ma in maniera dolce quasi ma forte...come l'abbraccio di un padre al figlio boh....

Non è che a casa sono entrate da qualche parte le magnotte?
Dco sul serio, il fatto dei rumori sul pavimento e l'allarme sono le stesse cose che successero all'amico mio che era pronto a chiamare gli acchiappa fantasmi quando poi capì che l'origine di tutto erano gli scarafaggi.

Per la figura vicino alla finestra e la sensazione di abbraccio non so che dire.

edao

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 20916
Iscritto il: gio ott 16, 2003 17:01
Località: NESSUNO SI E' DIMENTICATO DI VOI. BANNATI SEMPRE CON NOI
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda edao » lun ott 01, 2012 16:11


giuro che stanotte ho avuto un incubo micidiale.

non ve lo racconto perchè mi vergogno un po', vi dico solo però che alla fine, forse si è trattato di dormiveglia, anche se io sono convintissimo di essere stato sveglio, mi è apparsa una donna a fianco al letto con un sorriso macabro e uno sguardo a dir poco terrificante. mi sono sentito gelare il sangue... però la reazione pressocchè istantanea è stata di guardarle l'mn ed è sparita.

ri-giuro, non sto scherzando!

vabbè, ve lo dico. era una specie di assassina che voleva ammazzarmi fulminandomi con un filo scoperto della corrente. al momento del contatto ho aperto gli occhi e poi il resto lo trovate sopra.

aveva una specie di maglioncino rosso e l'mn erano piuttosto grosse tant'è che nonostante il terrore, lo sguardo andava sempre là.

ho i brividi mentre scrivo...


dimenticavo. bruna, riccia, capelli lunghi.
il culo purtroppo non è mai apparso.
:|

scolaretto

Biancorosso
Biancorosso
 
Messaggi: 451
Iscritto il: mer giu 20, 2012 9:39
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda scolaretto » lun ott 01, 2012 16:49


ma il filo delle corrente dove voleva infilartelo??

edao

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 20916
Iscritto il: gio ott 16, 2003 17:01
Località: NESSUNO SI E' DIMENTICATO DI VOI. BANNATI SEMPRE CON NOI
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda edao » lun ott 01, 2012 17:10


scolaretto ha scritto:ma il filo delle corrente dove voleva infilartelo??



probabilmente nel culo.

e comunque fai meno lo spirito-so.
:?

AntonioS24

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 2603
Iscritto il: dom set 03, 2006 18:30
Località: Telebari - Bari
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda AntonioS24 » lun ott 01, 2012 18:43


I ha scritto:
AntonioS24 ha scritto:a me succedono cose strane in casa:
alcune pentole si muovono ed è impossibile xk sono impilate una dentro l'altra...
oppure si sentono i rumori provenire dal pavimento come se qualcuno stesse camminando di notte.. o ancora la luce dell'allarme che lampeggia (i raggi infrarossi vedono qualcosa...si ma cosa di notte?)...
una volta mi svegliai e vedevo un ombra una figura vicino la finestra... ma era una figura indefinita quasi umana..
e un altra notte mentre dormivo ero steso di lato e sentii come se qualcuno si stendesse accanto a me (pensavo fosse mio fratello che avesse sbagliato letto) e invece non era nessuno e mi sentii abbracciare forte la pancia ma in maniera dolce quasi ma forte...come l'abbraccio di un padre al figlio boh....

Non è che a casa sono entrate da qualche parte le magnotte?
Dco sul serio, il fatto dei rumori sul pavimento e l'allarme sono le stesse cose che successero all'amico mio che era pronto a chiamare gli acchiappa fantasmi quando poi capì che l'origine di tutto erano gli scarafaggi.

Per la figura vicino alla finestra e la sensazione di abbraccio non so che dire.

no i, scherzi? Si sente come se la mattonella del pavimento fosse calpestata....ed è la mattonella davanti la porta della mia camera :lol: :lol: vid tu certe volte la notte come dormo :lol: :lol: per quanto riguarda il lampeggiare dell'allarme penso e spero siano gli alberi che si muovono da fuori e forse..boh..vengono ripresi dalla telecamera a raggi infrarossi...il problema è che dalla finestra so lontani e di notte senza vento non s movn.....capì? :D
pezzenti che dopo crotone di 3 anni fà mi ridevate in faccia
ora mi chiedete
"meh qualche volta me ne vengo con te allo stadio"
"IERI INEGGIAVI I TUOI CAMPIONI....OGGI CHIEDI DEI NOSTRI "BIDONI" ...BARESE PENTITO SEI SENZA c******i"

mir

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5695
Iscritto il: dom dic 02, 2007 23:04
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda mir » ven nov 23, 2012 10:27


leodido ha scritto:a me sono capitate direttamente solo situazioni "leggere", che definirei delle premonizioni.

vi racconto la situazione più lampante:
la sera del 7 marzo 2003, (avevo allora 16 anni), tornato dall'allenamento distrutto, andai a letto alle 22.00 e sognai (cosa che non mi capita praticamente quasi mai e comunque di cui non ho mai ricordo alla mattina seguente). Quel sogno lo ricordo come se fosse impresso nella mia mente e tutt'ora mentre scrivo provo dei brividi. Ricordo benissimo la sensazione durante il sonno: sapevo di stare dormendo ma mi sentivo troppo cosciente e ebbi tutta la notte davanti agli occhi l'immagine di mia nonna morta avvolta nel buio con una collana bianca. fu particolare: percepivo di dormire (il che è di per sé strano per me) ma non riuscivo a svegliarmi da solo; era come se stessi sveglio fuori dal mio corpo. Fui svegliato la mattina del 8 marzo 2003 da mio padre che scuotendomi e piangendo, riferendosi a sua madre, mi disse: "la nonna è morta .." ( in dialetto e chiaramente disperandosi .. :( ). Non credetti a quello che sentii. Non volevo crederci. Ricordo ancora che mi alzai stordito e di corsa andai a cercare mia madre chiedendole riscontro, faticavo a crederci: mi percosse un brivido lungo la schiena allucinante. Mi chiusi in camera e cercai, a causa della mia natura fortemente razionale, di trovare un senso: mi interrogai sulle informazioni pregresse che avevo riguardo mia nonna. Cercai di auto-convincermi che avessi in qualche modo saputo che era stata ricoverata la sera prima. Questo tentativo fu vano quando poco dopo mio padre tornò a dirmi che era morta poco dopo il ricovero in ospedale avvenuto a notte inoltrata. La cosa non finii qui: quando vidi mia nonna nella bara aveva quella collana (che non le avevo mai visto indossare, per altro). Ricordo che resistetti qualche secondo e scappai fuori dall'obitorio dalla paura :D. La cosa più triste, aldilà dell'esperienza, è che mentre il ricordo dell'ultimo saluto a mia nonna, durato per me pochissimi secondi, svanisce quel sogno e quel risveglio rimane e penso rimarrà sempre impresso.

Devo dire comunque che in famiglia, a mia madre soprattutto, è capitato e capita tutt'ora di sognare i familiari che stanno nascendo: le è capitato con me, sognando un ragazzo grande con la mia stessa immagine attuale, idem con il mio 2° fratello. per molti dei miei cugini ha sempre sognato la notte prima del parto (senza che nessuno le avesse detto una data o l'avesse avvisata del parto imminente) qualcosa loro inerente poi verificatasi. ho 1 cugino che in base al responso medico doveva essere femmina, mia madre lo sognò maschio all'8° mese, si prese le parole da mia zia e dal medico: è nato maschio; situazione inversa per le 2 sorelle .. Con la nascita del mio 3° fratello le è successa una cosa un po' diversa: fatte le analisi pre-parto non risultò alcuna anomalia, la notte seguente le apparve in sogno un feto girato al contrario con 3 nodi di cordone ombelicale attorno al collo (il ché significa parto MOLTO difficile ..), rifatte d'urgenza le analisi fu confermato .. 3 giri e bambino girato nel senso opposto a quello necessario per il parto .. la notte ancora successiva a queste ultime analisi, mentre sognava Padre Pio che la accarezzava (anche lei s'è vista come essere sveglia fuori dal suo corpo che dormiva) e le diceva: "stai tranquilla" si svegliò di colpo alle 3 di notte e corse a partorire: tutt appost, bambino SENZA alcun giro di cordone ombelicale attorno al collo e girato nel verso opportuno; tutto sto macello in 48 ore o poco più .. BOh :D

Ha poco a che fare, effettivamente, con esperienze con demoni, fantasmi etc. etc. ma quella miaè stata comunque una esperienza "oscura" riguardo la quale ho smesso subito di cercare spiegazioni. Premonizioni o cose di questo tipo mi inquietano tanto quanto questi altri eventi, sinceramente NON HO SPIEGAZIONI E FORSE E' MEGLIO COSI' .. :mrgreen: ^_^

Situazioni di persone che appena morte appaiono in sogno ai parenti più stretti o anche a conoscenti con cui c'è stato un legame affettivo, sono molto più frequenti di quello che non pensi.
A me è successo almeno 3 o 4 volte e una volta anche con il mio cane appena morto anche lui.
Sembra che una volta morti, molti non si rendono conto di esserlo ed è come se si rivolgessero alle persone più affettivamente legate per un consiglio o spiegazione al loro disorientamento.
Ma in genere è di breve durata. Poi vengono attratti verso il famoso tunnel che sbuca nella luce.
Almeno nella maggioranza.
Quelli che in vita erano ricchissimi di beni materiali invece rimangono a lungo tra la terra e l'aldilà perchè non si rassegnano a lasciare tutto quello che hanno posseduto sulla terra ("...è più facile che un cammello passi nella cruna di un ago, che un ricco..." - ecc.)
Per quanto riguarda la seconda parte della tua esperienza : credo che adesso il sesso del nascituro sia possibile determinarlo con certezza prima del parto, no ?

Shaun

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 5678
Iscritto il: mar ago 28, 2012 12:37
Località: Salamat a cuss
Highscores: 0

Re: «In quella casa cè il diavolo»..presenze oscure a Matino

Messaggioda Shaun » ven nov 23, 2012 14:44


Immagine
Ci sono due tipi di persone al mondo: quelle che tengono duro e fanno fronte e quelle che scappano. Scappare è meglio.
Buon viaggio Piero.

PrecedenteProssimo

Torna a SOLOBARI STORY

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti