spacer

Avevo voglia di correre...

In questa sezione diamo libero spazio alla fantasia ed alle curiosità di tutti i fratelli biancorossi.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, sirius, divin gallo

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » sab nov 11, 2017 15:46


Rosen se posso permettermi ...non esagerare con le sedute di velocità perché hai ancora nelle gambe la Maratona e (grattati pure...) il rischio di risentimenti muscolari è alto..personalmente dopo una 42 km facevo due settimane intere di sedute lente e defatiganti e solo alla fine della terza settimana inserivo qualche scatto. ..fai pure la 10 km ma giusto per..."divertimento "
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » dom nov 12, 2017 14:21


Oggi 4 x 5000 mt a ritmo maratona....
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

Rosencratz

Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 14827
Iscritto il: dom dic 05, 2004 13:38
Località: Dublino
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda Rosencratz » mar nov 14, 2017 11:27


viafiorino ha scritto:Rosen se posso permettermi ...non esagerare con le sedute di velocità perché hai ancora nelle gambe la Maratona e (grattati pure...) il rischio di risentimenti muscolari è alto..personalmente dopo una 42 km facevo due settimane intere di sedute lente e defatiganti e solo alla fine della terza settimana inserivo qualche scatto. ..fai pure la 10 km ma giusto per..."divertimento "


Seguir√≥ il tuo consigli. La 10k e a pi√ļ di tre settimane comunque. l'annoscorso feci il mio personale.

Ieri 12km a 4:52
¬ęChi insegna che non la ragione, ma l'amore sentimentale deve governare, apre la strada a coloro che governano con l'odio.¬Ľ Karl Popper

Serie A o serie B, quando gioca il Bari e' sempre Champions League

viewtopic.php?f=6&t=89824&hililit

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » mar nov 14, 2017 14:01


Infatti dopo circa 1 mese si incominciano ad avvertire tutti i benefici della Maratona e si sono eliminate le "scorie"
Anche io ho il PB sui 10.000 mt (40'35"...altri tempi in tutti i sensi) in una gara corsa esattamente un mese dopo la Maratona di Milano
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » mar nov 14, 2017 22:19


Oggi un allenamento di velocità pura :
3 √ó 400
4 √ó 300
5 √ó 200
Recupero 2 minuti
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » mer nov 15, 2017 21:12


Oggi 10 km lenti
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

Rosencratz

Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 14827
Iscritto il: dom dic 05, 2004 13:38
Località: Dublino
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda Rosencratz » gio nov 16, 2017 10:55


Ieri 6,5 km lenti a 5:14
¬ęChi insegna che non la ragione, ma l'amore sentimentale deve governare, apre la strada a coloro che governano con l'odio.¬Ľ Karl Popper

Serie A o serie B, quando gioca il Bari e' sempre Champions League

viewtopic.php?f=6&t=89824&hililit

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » gio nov 16, 2017 21:22


Oggi 4 x 1800 mt + 2 x 500 mt a 4'30"
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » ven nov 17, 2017 20:01


50 minuti lenti
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

Rosencratz

Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 14827
Iscritto il: dom dic 05, 2004 13:38
Località: Dublino
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda Rosencratz » sab nov 18, 2017 13:31


6,5 km a 5:14
¬ęChi insegna che non la ragione, ma l'amore sentimentale deve governare, apre la strada a coloro che governano con l'odio.¬Ľ Karl Popper

Serie A o serie B, quando gioca il Bari e' sempre Champions League

viewtopic.php?f=6&t=89824&hililit

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » dom nov 19, 2017 13:09


2 x 5000 + 2 √ó 2500 mt.a ritmo maratona...pessime sensazioni
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

patrimana

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 3352
Iscritto il: gio feb 01, 2007 18:04
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda patrimana » mar nov 21, 2017 13:10


Sono trascorsi 659 giorni dall'ultima volta che avevo indossato le scarpe da corsa. Nel mezzo non un semplice viaggio all'inferno, ma una vera e propria morte...e ritorno. E non so francamente perché lo stia scrivendo qui...
Ma andiamo con ordine. Chi per caso si ricorda di me, forse ricorder√† anche che pi√Ļ volte avevo scritto che per me la corsa era abitudine alla sofferenza, dolore per combattere il senso di colpa. E spesso delle nevrosi della corsa son sorelle quelle alimentari: la necessit√† di controllarsi, di controllare quantit√†, calorie, nutrienti presenti negli alimenti; la necessit√† di espiare, dopo ogni serata in cui ci si √® concessi una pizza di troppop, lavando via i sensi di colpa con le gocce di sudore. E per lungo tempo la mia psiche ha funzionato cos√¨: ho corso e quindi ho meritato il cibo; ho sopportato la sofferenza delle mie gambe allora sono stato in grado di resistere alle sofferenze della vita...
Poi un giorno correre non √® bastato pi√Ļ per meritare il cibo; l'abitudine alla sofferenza, che racchiude in se una certa (seppur distorta) forza vitale, si √® trasformata in abitudine al digiuno; il senso di colpa non ha soltanto strozzato la gratuit√† del piacere, ma addirittura le funzioni primarie della sopravvivenza...
e così ho visto il mio corpo perdere dapprima la forza, poi la forma, il colore, la pelle, i peli, la dignità stessa di uomo...53 chili seduti sulle mie ossa e l'alzarsi dalla sedia per andare a prendere un libro nella stanza accanto che diventa uno sforzo insostenibile...
non so perch√© sia arrivato a tanto...trovare una motivazione all'anoressia √® anche l'ostacolo pi√Ļ duro vero la ripresa, perch√© ti obbliga a trovare una motivazione per la guarigione...quello che so, √® che a salvarmi √® stata la certezza che nulla sarebbe tornato come prima ma anche che quella situazione non sarebbe stata per sempre...l'unica differenza tra una morte psichica e la morte del corpo, da cui non si torna indietro...
Ed allora l'ostacolo pi√Ļ duro √® ammettere a se stessi che non tutto pu√≤ essere spiegato...che la vita non deve necessariamente essere meritata...ma che proprio la vita, con la sua forza che chiede forza, pu√≤ portarti a guarire: mettere prima il passo per costringere la mente a seguire il corpo...ogni passo come un massaggio cardiaco che spinge sulla mente annebbiata, rallentata, immobile, inerte per resuscitarla...
L'esilio al nord, un concorso vinto, un matrimonio, finalmente il lavoro: ad oggi mi sembra un miracolo non essere crollato ed essere riuscito a sopravvivere, a restare sulle gambe prosciugate tra tante fatiche...
Ed oggi, come i fumatori, gli alcolisti, i tossicodipendenti c'è la consapevolezza che mai sarai un 'ex', che mai potrai superare la patologia... perché adesso sai cose che non puoi dimenticare (le calorie contenute in ogni singolo alimento, ad esempio, che tutt'oggi mi impediscono di lasciarmi andare nel gustare un cibo senza calcolare quanto questo mi costerà in termini di grassi, proteine, carboidrati), ma puoi imparare a conviverci, a disinnescarla, persino a deriderla...magari di corsa, magari sfidandola sulla strada...per questo ricominciare a correre oggi non ha voluto dire (solo) stanchezza, debolezza, affanno, ma innanzi tutto e semplicemente ricominciare a RESPIRARE...

p.s. Comunque ho chiuso a 5.22 di media...

saverio67

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 14226
Iscritto il: ven giu 27, 2003 13:22
Località: Rione S. Cataldo
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda saverio67 » mar nov 21, 2017 13:31


patrimana ha scritto:Sono trascorsi 659 giorni dall'ultima volta che avevo indossato le scarpe da corsa. Nel mezzo non un semplice viaggio all'inferno, ma una vera e propria morte...e ritorno. E non so francamente perché lo stia scrivendo qui...
Ma andiamo con ordine. Chi per caso si ricorda di me, forse ricorder√† anche che pi√Ļ volte avevo scritto che per me la corsa era abitudine alla sofferenza, dolore per combattere il senso di colpa. E spesso delle nevrosi della corsa son sorelle quelle alimentari: la necessit√† di controllarsi, di controllare quantit√†, calorie, nutrienti presenti negli alimenti; la necessit√† di espiare, dopo ogni serata in cui ci si √® concessi una pizza di troppop, lavando via i sensi di colpa con le gocce di sudore. E per lungo tempo la mia psiche ha funzionato cos√¨: ho corso e quindi ho meritato il cibo; ho sopportato la sofferenza delle mie gambe allora sono stato in grado di resistere alle sofferenze della vita...
Poi un giorno correre non √® bastato pi√Ļ per meritare il cibo; l'abitudine alla sofferenza, che racchiude in se una certa (seppur distorta) forza vitale, si √® trasformata in abitudine al digiuno; il senso di colpa non ha soltanto strozzato la gratuit√† del piacere, ma addirittura le funzioni primarie della sopravvivenza...
e così ho visto il mio corpo perdere dapprima la forza, poi la forma, il colore, la pelle, i peli, la dignità stessa di uomo...53 chili seduti sulle mie ossa e l'alzarsi dalla sedia per andare a prendere un libro nella stanza accanto che diventa uno sforzo insostenibile...
non so perch√© sia arrivato a tanto...trovare una motivazione all'anoressia √® anche l'ostacolo pi√Ļ duro vero la ripresa, perch√© ti obbliga a trovare una motivazione per la guarigione...quello che so, √® che a salvarmi √® stata la certezza che nulla sarebbe tornato come prima ma anche che quella situazione non sarebbe stata per sempre...l'unica differenza tra una morte psichica e la morte del corpo, da cui non si torna indietro...
Ed allora l'ostacolo pi√Ļ duro √® ammettere a se stessi che non tutto pu√≤ essere spiegato...che la vita non deve necessariamente essere meritata...ma che proprio la vita, con la sua forza che chiede forza, pu√≤ portarti a guarire: mettere prima il passo per costringere la mente a seguire il corpo...ogni passo come un massaggio cardiaco che spinge sulla mente annebbiata, rallentata, immobile, inerte per resuscitarla...
L'esilio al nord, un concorso vinto, un matrimonio, finalmente il lavoro: ad oggi mi sembra un miracolo non essere crollato ed essere riuscito a sopravvivere, a restare sulle gambe prosciugate tra tante fatiche...
Ed oggi, come i fumatori, gli alcolisti, i tossicodipendenti c'è la consapevolezza che mai sarai un 'ex', che mai potrai superare la patologia... perché adesso sai cose che non puoi dimenticare (le calorie contenute in ogni singolo alimento, ad esempio, che tutt'oggi mi impediscono di lasciarmi andare nel gustare un cibo senza calcolare quanto questo mi costerà in termini di grassi, proteine, carboidrati), ma puoi imparare a conviverci, a disinnescarla, persino a deriderla...magari di corsa, magari sfidandola sulla strada...per questo ricominciare a correre oggi non ha voluto dire (solo) stanchezza, debolezza, affanno, ma innanzi tutto e semplicemente ricominciare a RESPIRARE...

p.s. Comunque ho chiuso a 5.22 di media...
Perbacco patrimana. Certo che ci ricordiamo di te. Ci mancherebbe.

5.22 alla ripresa dopo una esperienza così intensa e pesante è davvero un grande risultato.

Non ho titolo per darti consigli che, immagino, in tanti avranno elargito a piene mani in questi anni. Posso solo dirti bentornato. Questa √® una famiglia grande e strana. Siamo qui. Non ci lasciare pi√Ļ. Nei momenti difficili noi possiamo farti "spatriare" per qualche minuto; non √® tanto ma √® qualcosa.
4/2/2015. Ciao Pierigno.


Questo è un blocco di testo che può essere aggiunto in fondo ai tuoi messaggi. Il limite caratteri è di 450.

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » mar nov 21, 2017 14:25


Patri
Caspita che storia. ..mi sono venuti i brividi a leggere. ..complimenti davvero per esserne uscito, è come se avessi vinto ( tu e noi che ora lo sappiamo ) la maratona alle Olimpiadi. .io credo che noi due ci siamo anche conosciuti in una gara a Bari ma non ci giurerei, purtroppo a 53 anni la memoria comincia a giocare brutti scherzi
Ovviamente sono felicissimo e come dice Saverio da ora in poi aspettiamo tue notizie su questo Topic. .di qualsiasi tipo..bentornato tra noi
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

viafiorino

Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 9438
Iscritto il: gio dic 11, 2008 15:37
Record: 0

Re: Avevo voglia di correre...

Messaggioda viafiorino » mer nov 22, 2017 19:47


4 x 1800 mt "ondulati"a circa 4'25" di.media
"L'atletica è poesia
La notte, se sogno, sogno di essere un maratoneta"
Eugenio Montale

Precedente

Torna a NONSOLOBARI - PAROLE IN LIBERTA'


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Baidu [Spider] e 5 ospiti