spacer

L'era Trump

In questa sezione diamo libero spazio alla fantasia ed alle curiosità di tutti i fratelli biancorossi.

Moderatori: u'mang, Greem, divin gallo, Pino, sirius

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » ven dic 14, 2018 1:59


1) ho votato Rizzo alle politiche. Voterò convintamente Lega a condizione che mantenga una linea anti UE e, soprattutto, anti euro. Se Bagnai e Borghi continueranno ad avere ruoli di responsabilità voterò convintamente Lega. Ulteriore argomento è la lotta serrata al progetto neoliberista sorosiano di immigrazione incontrollata. Sradicano esseri umani dalle loro terre, così impoverendole, per farli venire qui a fare gli schiavi (quando gli va bene). Obiettivo economico è livellare al ribasso i salari. Obiettivo politico è distruggere lo Stato Nazione, ultimo baluardo contro lo strapotere del capitalismo finanziario. Il global migration compact è una porcheria immonda perché determina la definitiva privatizzazione del diritto internazionale. Le implicazioni sono gigantesche. Se volete approfondire il tema, qui troverete tutto
https://orizzonte48.blogspot.com/2018/1 ... d.html?m=1
Si iscrive nella stessa logica degli accordi di free trade.
Fregacazzi del tifo da stadio. Non potrò rivotare Rizzo perché occorre fare massa critica contro leuropa cui gli asinistri, a cominciare dal santino Berlinguer, ci hanno svenduto. Bagnai scriveva sul manifesto nel 2010/11 queste stesse cose che Sapir diceva e dice in Francia
http://vocidallestero.it/2018/12/13/sap ... et-gialli/
Poi fu allontanato dal Manifesto perché man mano che procedeva con la ricerca e divulgazione scientifica scopriva troppi scheletri nell’armadio dell’asinistra (vedasi verbali direzione del pci sullo sme e successiva giravolta nel 79, vedasi posizione pci sul divorzio tesoro - BdI)
2) visto che ci vai a vivere (un sincero in bocca al lupo), chiedi cosa ne pensano del nuovo accordo siglato da Trump che obbliga le case produttrici che hanno stabilimenti in Messico a garantire agli operai un salario orario minimo di 15 dollari. Se poi ti affacci negli USA chiedi ad afroamericani e Latinos come sta andando con il loro tasso di disoccupazione sotto Trump. Più in generale, Trump, come ho sempre scritto, è meno peggio di quel cialtrone che c’era prima e di quella nazista con cui competeva (diverso discorso se al posto della cornuta ci fosse stato Sanders). È jacksoniano, liberale anomalo in economia (vedi alla voce dazi), ma non liberista cosmopolita. Ottima ragione per preferirlo alla z*****a nazista e a tutto il deep state che la sosteneva (e che sta facendo una guerra incredibile a Trump).
3) fregacazzi del coro da stadio di Salvini. Con questa logica del c***o, oggi non avrei potuto votare un Aldo Moro, ossia il miglior politico del dopoguerra, solo perché leccese.
4) conosco superficialmente il movimento Zapatista. Quindi, non mi esprimo. Non parlo di cose che non conosco.

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » ven dic 14, 2018 22:34


Rosencratz ha scritto:Guarda che la scienza si caratterizza per un qualcosa chiamato metodo scientifico.All'interno di questo metodo c'e' un qualcosa che si chiama "peer review", altro che fogli excel con errori. La conoscenza scientifica non si muove su una linea retta perche la scienza non ha una palla di cristallo ed é fatta da uomini che fanno i loro errori perché sono limitati in natura. Screditare la scienza perche fa errori significa non aver capito nulla di come la scienza arriva alle sue conclusioni. Le verita assolute, coerenti e immodificabili appartengono alla religione e alle ideologie...


Del climate change antropico e del metodo scientifico

A Roma nel 2015 si tenne un simposio tra tutte le società scientifiche in preparazione della conferenza di Parigi sul clima. Non proprio tutte perche la Società dei Chimici Italiani non vi partecipò. Il presidente della SCI scrisse al Presidente della SIF, Società Italiana di Fisica, che pure aveva partecipato, perché la SIF non avesse firmato il documento finale. La risposta:
“Caro Dr. Rampichini,
mi fa piacere che molti abbiano notato che la SIF non ha sottoscritto il documento finale del Simposio, pur figurando tra i suoi organizzatori.
Il motivo è semplice.
La SIF è un’associazione di fisici abituati a considerare leggi fisiche regolate da equazioni più o meno complesse, e risultati espressi con il dovuto livello di confidenza o di probabilità o di verosimiglianza. Questo, del resto, è il metodo scientifico.
Il documento in questione contiene nelle sue premesse delle affermazioni date come certezze incontrovertibili a proposito dell’origine antropica dell’attuale cambiamento climatico. Ma le verità scientifiche non possono basarsi sul consenso generalizzato, mescolando scienza e politica, come sta avvenendo in questo caso.
Poiché la richiesta della SIF, di introdurre qualche parola di tipo probabilistico (come “likely”, che ha un significato ben preciso e tutt’altro che disdicevole), è stata categoricamente rifiutata, la SIF non ha ritenuto di sottoscrivere il documento, pur condividendo fortemente l’importanza della ricerca basata sulla fisica per lo studio del clima e il fatto che è fondamentale inquinare il meno possibile il nostro amato pianeta per salvaguardarne la salute e bellezza.
Ecco perché il Consiglio della SIF, eletto dai suoi Soci, non ha ritenuto di sottoscrivere quel documento.
Detto ciò, ignoro perché la SCI non sia stata coinvolta. Ma tante altre società scientifiche non lo sono state e non è poi così grave.
Cordialità, e grazie per l’interesse,
Luisa Cifarelli
».

Niente link (sadismo). Allora, la SIF è ascientifica, populista?

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » ven dic 14, 2018 22:52


I rapporti di forza ne leuropona che ci protegge. Basta lasciarli parlare che poi loro le cose le raccontano.
Min. 12 a seguire
http://www.radio24.ilsole24ore.com/prog ... gSLAgbC8vC

Certo, per questo piteco minus habens il problema è che leuropa è troppo debole. Non per nulla è un piteco. Perché pure se la realtà dei rapporti di forza gliela sbatti in faccia, lui non capisce. O meglio, finge di non capire. Perché come insegna Upton Sinclair…prosegui tu Rosencrantz

35007

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 32956
Iscritto il: sab apr 19, 2003 4:56
Località: Selva Lacandona
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda 35007 » sab dic 15, 2018 1:01


bariamo ha scritto:1) ho votato Rizzo alle politiche. Voterò convintamente Lega a condizione che mantenga una linea anti UE e, soprattutto, anti euro. Se Bagnai e Borghi continueranno ad avere ruoli di responsabilità voterò convintamente Lega. Ulteriore argomento è la lotta serrata al progetto neoliberista sorosiano di immigrazione incontrollata. Sradicano esseri umani dalle loro terre, così impoverendole, per farli venire qui a fare gli schiavi (quando gli va bene). Obiettivo economico è livellare al ribasso i salari. Obiettivo politico è distruggere lo Stato Nazione, ultimo baluardo contro lo strapotere del capitalismo finanziario. Il global migration compact è una porcheria immonda perché determina la definitiva privatizzazione del diritto internazionale. Le implicazioni sono gigantesche. Se volete approfondire il tema, qui troverete tutto
https://orizzonte48.blogspot.com/2018/1 ... d.html?m=1
Si iscrive nella stessa logica degli accordi di free trade.
Fregacazzi del tifo da stadio. Non potrò rivotare Rizzo perché occorre fare massa critica contro leuropa cui gli asinistri, a cominciare dal santino Berlinguer, ci hanno svenduto. Bagnai scriveva sul manifesto nel 2010/11 queste stesse cose che Sapir diceva e dice in Francia
http://vocidallestero.it/2018/12/13/sap ... et-gialli/
Poi fu allontanato dal Manifesto perché man mano che procedeva con la ricerca e divulgazione scientifica scopriva troppi scheletri nell’armadio dell’asinistra (vedasi verbali direzione del pci sullo sme e successiva giravolta nel 79, vedasi posizione pci sul divorzio tesoro - BdI)
2) visto che ci vai a vivere (un sincero in bocca al lupo), chiedi cosa ne pensano del nuovo accordo siglato da Trump che obbliga le case produttrici che hanno stabilimenti in Messico a garantire agli operai un salario orario minimo di 15 dollari. Se poi ti affacci negli USA chiedi ad afroamericani e Latinos come sta andando con il loro tasso di disoccupazione sotto Trump. Più in generale, Trump, come ho sempre scritto, è meno peggio di quel cialtrone che c’era prima e di quella nazista con cui competeva (diverso discorso se al posto della cornuta ci fosse stato Sanders). È jacksoniano, liberale anomalo in economia (vedi alla voce dazi), ma non liberista cosmopolita. Ottima ragione per preferirlo alla z*****a nazista e a tutto il deep state che la sosteneva (e che sta facendo una guerra incredibile a Trump).
3) fregacazzi del coro da stadio di Salvini. Con questa logica del c***o, oggi non avrei potuto votare un Aldo Moro, ossia il miglior politico del dopoguerra, solo perché leccese.
4) conosco superficialmente il movimento Zapatista. Quindi, non mi esprimo. Non parlo di cose che non conosco.

Il punto 4 del tuo argomento dovrebbe essere il numero 1...che è il più importante e qui non ci piove perché è un punto fondamentale
Non basta solo menzionare nomi e parole con l'intenzione di dimostrare una vasta conoscenza politica, culturale, sociale ma noto che il tuo discorso è alquanto pieno de contraddizioni, utilizzi espressioni come neoliberalismo, privatizzazione, potere eccessivo del capitalismo finanziario come una critica, e da un altro lato dici che Trump è meno nazista (tutti sono meno nazisti dello stesso Trump), tanto da generare una domanda che, per se stessa, è una risposta in base agli accordi firmati da Trump.
Ti esprimi in questo modo soltanto perché non hai una idea chiara della differenza tra i vari concetti. Perché? Beh perché già lo disse Marx, non bisogna avere una teoria senza la pratica, solo quando ti addentrerai in una società come quella messicana o latinoamericana potrai comprendere pienamente che significa capitalismo e neoliberalismo, autonomia e sovranità, e credimi, io che ci vado spesso in Messico faccio fatica a comprendere molte cose che ti sto elencando. Di fatto non basta leggere solo libri o articoli, e se non conosci le motivazioni per cui por lotta lo zapatismo (dal 1994) e le sue comunità autonome, allora continuerai ad essere confuso nei tuoi discorsi promuovendo una idea, senza offesa, borghese.
ps grazie per il bocca in lupo....e che crepi
NO HAY LIBERTAD SIN DESOBEDIENCIA

Rosencratz

Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 15322
Iscritto il: dom dic 05, 2004 14:38
Località: Dublino
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda Rosencratz » sab dic 15, 2018 13:36


Fa piacere che qualcun altro fa notare la differenza tra principi enuciati e politiche che vengono difese. Elettore di RIzzo che appoggia un milionario alla casa bianca? Voti RIzzo e appoggi detassazione dei ricchi, deregolamentazioni e tagli allo stato sociale? Si vota uno che aspira alla rivoluzione proletaria e poi si appoggia una delle massime incarnazioni del capitalismo?

Certo il guardian riporta notizie come l'uso di illegali da parte di Trump e invece di commentare la notizia in se, si attacca la fonte. Peccato che la notizia proviene da piú fonti ma questo non fa nulla. Ancora una volta continui con i soliti cliché: Macron (mi sa che to losogni la notte). l'europa dell'austerita (quella che vorei diversi) etc. Qualche volta soffermarsi su quello che gli interlucotori ti dicono invece di parlare di quello che vorresti gli altri ti dicessero sarebbe piú interessante.

Bene hai trovato sulla rete una notizia della SIF che non firma un documento. Peccato che non dice che il riscaldamento del pianeta non esiste ma contesta semplicemente le parole usate nel documento finale.. Ancora una volta ti sfugge o continui a ignorare quello che ti ho sempre detto. La scienza non é religione, non esiste una verita assoluta e fa parte del metodo scientifico la discussione e avere delle opinioni contrarie. Detto questo, non si puó ignorare che le temperature stiao aumentando, che l'acidificazione degli ocenani esiste, che la biosfera é in pericolo. Invece di discuttere come evitare l'apocalisse ambienatale prima titiamo fuori articoli degli anni 70, poi comunicati sparsi pur di non amettere che esiste un problema a cui la semplificazione sovranista non da risposte.

Continuando nel tema sovranismo e l'idea per cui internazionalismo significhi austeritá o aandare contro i diritti dei lavoratori possiamo citare le ultime da Brasile e Ungheria (due paesi usati come modelli del sovranismo, la nuova sinistra contro gli asinistri). Il primo ha un nuovo ministro delle finanze seguace di Friedman mentre il secondo approva una bella legge sugli straordinari che la mettono in quel posto ai lavoratori.
«Chi insegna che non la ragione, ma l'amore sentimentale deve governare, apre la strada a coloro che governano con l'odio.» Karl Popper

Serie A o serie B, quando gioca il Bari e' sempre Champions League

viewtopic.php?f=6&t=89824&hililit

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » dom dic 16, 2018 0:40


35007 ha scritto:
bariamo ha scritto:1) ho votato Rizzo alle politiche. Voterò convintamente Lega a condizione che mantenga una linea anti UE e, soprattutto, anti euro. Se Bagnai e Borghi continueranno ad avere ruoli di responsabilità voterò convintamente Lega. Ulteriore argomento è la lotta serrata al progetto neoliberista sorosiano di immigrazione incontrollata. Sradicano esseri umani dalle loro terre, così impoverendole, per farli venire qui a fare gli schiavi (quando gli va bene). Obiettivo economico è livellare al ribasso i salari. Obiettivo politico è distruggere lo Stato Nazione, ultimo baluardo contro lo strapotere del capitalismo finanziario. Il global migration compact è una porcheria immonda perché determina la definitiva privatizzazione del diritto internazionale. Le implicazioni sono gigantesche. Se volete approfondire il tema, qui troverete tutto
https://orizzonte48.blogspot.com/2018/1 ... d.html?m=1
Si iscrive nella stessa logica degli accordi di free trade.
Fregacazzi del tifo da stadio. Non potrò rivotare Rizzo perché occorre fare massa critica contro leuropa cui gli asinistri, a cominciare dal santino Berlinguer, ci hanno svenduto. Bagnai scriveva sul manifesto nel 2010/11 queste stesse cose che Sapir diceva e dice in Francia
http://vocidallestero.it/2018/12/13/sap ... et-gialli/
Poi fu allontanato dal Manifesto perché man mano che procedeva con la ricerca e divulgazione scientifica scopriva troppi scheletri nell’armadio dell’asinistra (vedasi verbali direzione del pci sullo sme e successiva giravolta nel 79, vedasi posizione pci sul divorzio tesoro - BdI)
2) visto che ci vai a vivere (un sincero in bocca al lupo), chiedi cosa ne pensano del nuovo accordo siglato da Trump che obbliga le case produttrici che hanno stabilimenti in Messico a garantire agli operai un salario orario minimo di 15 dollari. Se poi ti affacci negli USA chiedi ad afroamericani e Latinos come sta andando con il loro tasso di disoccupazione sotto Trump. Più in generale, Trump, come ho sempre scritto, è meno peggio di quel cialtrone che c’era prima e di quella nazista con cui competeva (diverso discorso se al posto della cornuta ci fosse stato Sanders). È jacksoniano, liberale anomalo in economia (vedi alla voce dazi), ma non liberista cosmopolita. Ottima ragione per preferirlo alla z*****a nazista e a tutto il deep state che la sosteneva (e che sta facendo una guerra incredibile a Trump).
3) fregacazzi del coro da stadio di Salvini. Con questa logica del c***o, oggi non avrei potuto votare un Aldo Moro, ossia il miglior politico del dopoguerra, solo perché leccese.
4) conosco superficialmente il movimento Zapatista. Quindi, non mi esprimo. Non parlo di cose che non conosco.

Il punto 4 del tuo argomento dovrebbe essere il numero 1...che è il più importante e qui non ci piove perché è un punto fondamentale
Non basta solo menzionare nomi e parole con l'intenzione di dimostrare una vasta conoscenza politica, culturale, sociale ma noto che il tuo discorso è alquanto pieno de contraddizioni, utilizzi espressioni come neoliberalismo, privatizzazione, potere eccessivo del capitalismo finanziario come una critica, e da un altro lato dici che Trump è meno nazista (tutti sono meno nazisti dello stesso Trump), tanto da generare una domanda che, per se stessa, è una risposta in base agli accordi firmati da Trump.
Ti esprimi in questo modo soltanto perché non hai una idea chiara della differenza tra i vari concetti. Perché? Beh perché già lo disse Marx, non bisogna avere una teoria senza la pratica, solo quando ti addentrerai in una società come quella messicana o latinoamericana potrai comprendere pienamente che significa capitalismo e neoliberalismo, autonomia e sovranità, e credimi, io che ci vado spesso in Messico faccio fatica a comprendere molte cose che ti sto elencando. Di fatto non basta leggere solo libri o articoli, e se non conosci le motivazioni per cui por lotta lo zapatismo (dal 1994) e le sue comunità autonome, allora continuerai ad essere confuso nei tuoi discorsi promuovendo una idea, senza offesa, borghese.
ps grazie per il bocca in lupo....e che crepi


Il punto 4) è la mia stella polare.. Non conosco il movimento Zapatista. Ergo mi taccio. Qualcun altro si dichiara competente in climatechangismo e metodo scientifico, fa l’ennesimo frontale con la realtà, ci resta male e chiede soccorso. Pazienza, gli mandiamo una carezza per dirgli che gli vogliamo bene lo stesso e per ricordargli che non è il primo frontale che fa.

Parlo di quello che so. E so che se non si conoscono le dinamiche macroeconomiche a monte, non si comprendono i fenomeni che tu vivi a valle in America Latina, tra le persone. Se non si conosce il monetarismo di Milton Friedman non si può capire il Cile di Pinochet e degli anni successivi
https://anticapitalista.org/2013/09/13/ ... razia/amp/

Se non si conosce la storia del peg del peso sul dollaro, non si comprende la crisi Argentina del 2001

Se non si capisce che il cambio fisso è un formidabile strumento in mano alle destre per regolare il conflitto distributivo, si finisce col dire che è bello leuro (si scrive così, come leuropa, perché così li declamano, senza prendere fiato, i nostri europeisti d’accatto in servizio permanente effettivo) ma è brutta lausterità. Che è la più grossa presa per il culo, perché leuro è austerità
https://www.linkiesta.it/it/blog-post/2 ... oca-/9984/
E qui mandiamo l’ennesima carezza all’amico avvezzo ai frontali.

Chi finge di non capirlo, in Italia fa carriera (vedi Ciampi, Prodi, Monti, Draghi, Cottarelli), in Francia si ritrova i gilet jaunes, i blindati per strada, la polizia che spara flashball in faccia ai manifestanti, che compie arresti preventivi. Sembra America Latina, vero? Ad oggi siamo a sette morti. Per me, questa è l’immagine più significativa di oggi
https://twitter.com/abrahamekris/status ... 02529?s=21

Si, ma Trump?
Correva l’anno 2012
https://twitter.com/realdonaldtrump/sta ... 97633?s=21
Quanta mortalità infantile, quanta povertà, quanti suicidi si sarebbero evitati i greci se solo gli avessero dato retta…
E invece nel 2015 hanno dato retta al santino Obama che sussurrava all’utile Tsipriota (il Rosencrantz ellenico) di restare nel leuro.

Nelle pagine precedenti troverai i dati inoppugnabili sui disastri economici e sociali che Obama ha lasciato. In Patria ed in Grecia, oltre che in tutti i Paesi che ha devastato. Obama o la Clinton sono le facce presentabili (I Rosencrantz) con cui è stata portata avanti un’agenda politica di DESTRA in economia (accordi di free trade, agenda globalista Onu) e guerrafondaia in politica estera (Siria, Libia, Ucraina, Somalia, Yemen). Leuropa e leuro sono un pezzo fondamentale di quell’agenda.
Ora puoi anche ritenere che Trump è sporco, brutto e cattivo. Sarà anche consolatorio come lo è per l'amico dei frontali (gnè gné Trump Milionario). Ma l’alternativa è mille volte peggio. Non lo dico io. Lo dicono i fatti. Che hanno la testa dura. Come può confermarti l’amico che ci si è schiantato più volte.

Il premio Nobel Krugman (che tanto piace a qualcuno) consigliò ai Greci la stessa cosa consigliata da Trump nel 2012. Con solo tre anni di ritardo. Con comodo, nel 2015…
https://www.nytimes.com/2015/07/06/opin ... eding.html

Ma questo non glielo dire all’amico allergico ai dati. Come non gli devi dire che oggi è stato dichiarato incostituzionale l’obamacare. E qui gli mandiamo veramente un forte abbraccio

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » dom dic 16, 2018 12:48


L’arte di non capire un caxzo sublimata, ovvero confondere internazionalismo (che ne è l’esatto contrario) con sovranazionalismo e ritenere che sovranismo sia un’ ideologia (usare le parole del nemico è la prova che il nemico sei tu).

Quello che l’arguto Rosencrantz non capisce è che ciò che i cosmopoliti chiamano sovranismo altro non è che l’attuazione del principio di autodeterminazione dei popoli. Il Brasile sovrano prima ha scelto Lula e Rousself, poi ha scelto Bolsonaro.
E questo è il preciso momento in cui Rosencrantz scopre che il Brasile Sovrano ha votato per Lula e Rousself
Immagine

Oddio, ci sarebbe da segnalare che Lula è stato fatto fuori per via giudiziaria (la corrrruzzzzzione) con evidenti interferenze Obamiane. Ma, lasciamo perdere sennò è troppo. Basta far notare al cosmopolita de nosntri che uno stato Sovrano non vuol dire uno Stato di Destra.


In Ungheria votano (non glielo impone mica il medico) Orban. Saranno fatti loro o deve venire leuropa Rosencrantziana a dirgli cosa devono votare? Perché questo sta accadendo ne leuropa
https://it.euronews.com/2018/07/19/comm ... l-ungheria

Leuropa, Obama e Clinton hanno provocato il regime change in Ucraina (corruzzione anche lì) con l’episodio di Maidan. Avevano votato male.

Se l’Italia tornasse sovrana, almeno nei pur ristretti limiti in cui lo è stata nei trenta gloriosi 48/80, troverebbe una Costituzione tra le più avanzate al mondo (al netto della schiforma momtiana e amatiana) , a dettarne le regole.
Oggi quella Costituzione è sospesa, causa la primazia del diritto leuropeo. Hai presente quei tomi che gli avvocati francesi hanno buttato simbolicamente per terra?

E niente, l’irrefrenabile pulsione dell’asinistra a farsi serva di interessi privati multinazionali è da manuale.

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » dom dic 16, 2018 22:15


bariamo ha scritto:
bariamo ha scritto:Ogni tanto è bene spezzare. Oggi parliamo di banche, bce, banca d’Italia e lui, il nostro terrore, lo Spreaaaaad, lo spauracchio che secondo i nostri media, porterebbe alla catastrofe le nostre (?) banche. Vediamo di capirci un po’ di più. Il solito commercialista barese è andato a guardare le carte
https://threadreaderapp.com/thread/1056 ... 16389.html

Quando abbiamo sentito parlare di Spread per la prima volta? Nel 2011. Ricordate, mancavano i soldi per gli stipendi pubblici. Eppure, Mario Monty, in quelle condizioni “disperate”, è riuscito a trovare 60 mld da dare al fondo salvastati. Che ha fatto questo
Immagine

E oggi, punto e daccapo. Lo spreaad!!!
Proviamo a capire cosa c’è da salvare oggi
In giro ci sono tante situazioni esplosive
A me ha colpito questa
Immagine
E poi questa
https://www.google.it/amp/amp.ilsole24o ... a/AECNJyWG

Ah, che bello il fogno leuropeo


Immagine

https://www.milanofinanza.it/quotazioni ... nk-2ae001b

Quando al Sole 24 ore iniziano ad avere un leggerissimo sospetto
Immagine

https://www.ilsole24ore.com/art/finanza ... d=AEcopI0G

Rosencratz

Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 15322
Iscritto il: dom dic 05, 2004 14:38
Località: Dublino
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda Rosencratz » mar dic 18, 2018 18:10


Continuiamo ad offendere quando si rimane a corto di argomenti. Non riesci a distiguere opinoni dalle persone e poi dai lezioni di democrazia.

Il dirirtto di autodeterminazione dei popoli viene dal diritto internazionale che si basa sulla collaborazoine dei popoli che alla base dell'internazionalismo. Non vi é diritto all'autederminazione dei popoli se quel diritto non viene difeso dalla comunitá internazionale, un'altra cosa é qello che i popoli votano e decidono per loro stessi. Associare sovranismo con autodeterminazione é fuorviante soprattutto quando si invoca il ritorno del potere politico nelle istituzioni democratiche. Il punto qui é un altro, qui non si contesta quello che i popoli votano (fatti loro) ma la tua narrazione per cui il sovranismo sia sempre dalla parte dei lavoratori e l'internazionalismo (nella fattispecie l'Europa) sia contrario agli interessi dei lavoratrori. Ricordi quando ti dicevo che una cosa sono le istituzioni e un'altra cosa sono le decisioni prese da queste istitituzioni? La tua tesi che il ritorno al sovranismo sia sufficente per limitare neoliberismo non regge. Ungheria e Brasile dimostrano che un pasese sovrano puó continuare a seguire le proprie politiche neoliberiste. Il fatto che le Ungheria e Brasile continuino a seguire politiche neoliberiste deriva da quello che ho sempre affermato: gli stati sono soggetti ai mercati internazionali e un singolo paese non puó sottrarsi senza conseguenza. L'unica maniera per battere il neoliberismo é creare un sistema economico diverso a livello globale ponendo dei limiti alla finanziarizzazione. Questo puó venire solo a livello globale e non ognuno per fatti suoi perché il capitale é libero di muoversi con gli stati saranno costretti a inseguirlo a scapito dei lavoratrori per creare le condizioni affinché il capitale vada da loro.

Cosa centra l'articolo del Sole 24 ore con la nostra discussione? Ho mai difeso il deficit del 3% soprattutto quando ho sempre parlato di politiche Keynesiane e di investimenti pubblici? RIcordi le proposte fatte per migliorare l'Euro? Ancora na volta discuti non quello che dico ma quello che pensi che io dica. Le due cose sono diverse.
Ultima modifica di Rosencratz il mar dic 18, 2018 18:22, modificato 1 volta in totale.
«Chi insegna che non la ragione, ma l'amore sentimentale deve governare, apre la strada a coloro che governano con l'odio.» Karl Popper

Serie A o serie B, quando gioca il Bari e' sempre Champions League

viewtopic.php?f=6&t=89824&hililit

Rosencratz

Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 15322
Iscritto il: dom dic 05, 2004 14:38
Località: Dublino
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda Rosencratz » mar dic 18, 2018 18:20


Oltre ad assumere clandestini, il difensore dei lavoratori non paga nemmeno i propri impiegati:

https://www.bloomberg.com/news/articles ... i1fkhq34EA

Il piano di tasse di Trump era stato fatto sulla base di riportare negli stati uniti investomrnti. In realtá questo non sta accadendo. Quello che le imprese hanno fatto sono massici shares buy back che ci stanno portando alla prossima crisi fnanziaria con il solo risultato di arricchire i soliti noti:

https://www.washingtonpost.com/business ... b612d8c39e
«Chi insegna che non la ragione, ma l'amore sentimentale deve governare, apre la strada a coloro che governano con l'odio.» Karl Popper

Serie A o serie B, quando gioca il Bari e' sempre Champions League

viewtopic.php?f=6&t=89824&hililit

35007

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 32956
Iscritto il: sab apr 19, 2003 4:56
Località: Selva Lacandona
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda 35007 » gio dic 20, 2018 0:09


bariamo ha scritto:
35007 ha scritto:
bariamo ha scritto:1) ho votato Rizzo alle politiche. Voterò convintamente Lega a condizione che mantenga una linea anti UE e, soprattutto, anti euro. Se Bagnai e Borghi continueranno ad avere ruoli di responsabilità voterò convintamente Lega. Ulteriore argomento è la lotta serrata al progetto neoliberista sorosiano di immigrazione incontrollata. Sradicano esseri umani dalle loro terre, così impoverendole, per farli venire qui a fare gli schiavi (quando gli va bene). Obiettivo economico è livellare al ribasso i salari. Obiettivo politico è distruggere lo Stato Nazione, ultimo baluardo contro lo strapotere del capitalismo finanziario. Il global migration compact è una porcheria immonda perché determina la definitiva privatizzazione del diritto internazionale. Le implicazioni sono gigantesche. Se volete approfondire il tema, qui troverete tutto
https://orizzonte48.blogspot.com/2018/1 ... d.html?m=1
Si iscrive nella stessa logica degli accordi di free trade.
Fregacazzi del tifo da stadio. Non potrò rivotare Rizzo perché occorre fare massa critica contro leuropa cui gli asinistri, a cominciare dal santino Berlinguer, ci hanno svenduto. Bagnai scriveva sul manifesto nel 2010/11 queste stesse cose che Sapir diceva e dice in Francia
http://vocidallestero.it/2018/12/13/sap ... et-gialli/
Poi fu allontanato dal Manifesto perché man mano che procedeva con la ricerca e divulgazione scientifica scopriva troppi scheletri nell’armadio dell’asinistra (vedasi verbali direzione del pci sullo sme e successiva giravolta nel 79, vedasi posizione pci sul divorzio tesoro - BdI)
2) visto che ci vai a vivere (un sincero in bocca al lupo), chiedi cosa ne pensano del nuovo accordo siglato da Trump che obbliga le case produttrici che hanno stabilimenti in Messico a garantire agli operai un salario orario minimo di 15 dollari. Se poi ti affacci negli USA chiedi ad afroamericani e Latinos come sta andando con il loro tasso di disoccupazione sotto Trump. Più in generale, Trump, come ho sempre scritto, è meno peggio di quel cialtrone che c’era prima e di quella nazista con cui competeva (diverso discorso se al posto della cornuta ci fosse stato Sanders). È jacksoniano, liberale anomalo in economia (vedi alla voce dazi), ma non liberista cosmopolita. Ottima ragione per preferirlo alla z*****a nazista e a tutto il deep state che la sosteneva (e che sta facendo una guerra incredibile a Trump).
3) fregacazzi del coro da stadio di Salvini. Con questa logica del c***o, oggi non avrei potuto votare un Aldo Moro, ossia il miglior politico del dopoguerra, solo perché leccese.
4) conosco superficialmente il movimento Zapatista. Quindi, non mi esprimo. Non parlo di cose che non conosco.

Il punto 4 del tuo argomento dovrebbe essere il numero 1...che è il più importante e qui non ci piove perché è un punto fondamentale
Non basta solo menzionare nomi e parole con l'intenzione di dimostrare una vasta conoscenza politica, culturale, sociale ma noto che il tuo discorso è alquanto pieno de contraddizioni, utilizzi espressioni come neoliberalismo, privatizzazione, potere eccessivo del capitalismo finanziario come una critica, e da un altro lato dici che Trump è meno nazista (tutti sono meno nazisti dello stesso Trump), tanto da generare una domanda che, per se stessa, è una risposta in base agli accordi firmati da Trump.
Ti esprimi in questo modo soltanto perché non hai una idea chiara della differenza tra i vari concetti. Perché? Beh perché già lo disse Marx, non bisogna avere una teoria senza la pratica, solo quando ti addentrerai in una società come quella messicana o latinoamericana potrai comprendere pienamente che significa capitalismo e neoliberalismo, autonomia e sovranità, e credimi, io che ci vado spesso in Messico faccio fatica a comprendere molte cose che ti sto elencando. Di fatto non basta leggere solo libri o articoli, e se non conosci le motivazioni per cui por lotta lo zapatismo (dal 1994) e le sue comunità autonome, allora continuerai ad essere confuso nei tuoi discorsi promuovendo una idea, senza offesa, borghese.
ps grazie per il bocca in lupo....e che crepi


Il punto 4) è la mia stella polare.. Non conosco il movimento Zapatista. Ergo mi taccio. Qualcun altro si dichiara competente in climatechangismo e metodo scientifico, fa l’ennesimo frontale con la realtà, ci resta male e chiede soccorso. Pazienza, gli mandiamo una carezza per dirgli che gli vogliamo bene lo stesso e per ricordargli che non è il primo frontale che fa.

Parlo di quello che so. E so che se non si conoscono le dinamiche macroeconomiche a monte, non si comprendono i fenomeni che tu vivi a valle in America Latina, tra le persone. Se non si conosce il monetarismo di Milton Friedman non si può capire il Cile di Pinochet e degli anni successivi
https://anticapitalista.org/2013/09/13/ ... razia/amp/

Se non si conosce la storia del peg del peso sul dollaro, non si comprende la crisi Argentina del 2001

Se non si capisce che il cambio fisso è un formidabile strumento in mano alle destre per regolare il conflitto distributivo, si finisce col dire che è bello leuro (si scrive così, come leuropa, perché così li declamano, senza prendere fiato, i nostri europeisti d’accatto in servizio permanente effettivo) ma è brutta lausterità. Che è la più grossa presa per il culo, perché leuro è austerità
https://www.linkiesta.it/it/blog-post/2 ... oca-/9984/
E qui mandiamo l’ennesima carezza all’amico avvezzo ai frontali.

Chi finge di non capirlo, in Italia fa carriera (vedi Ciampi, Prodi, Monti, Draghi, Cottarelli), in Francia si ritrova i gilet jaunes, i blindati per strada, la polizia che spara flashball in faccia ai manifestanti, che compie arresti preventivi. Sembra America Latina, vero? Ad oggi siamo a sette morti. Per me, questa è l’immagine più significativa di oggi
https://twitter.com/abrahamekris/status ... 02529?s=21

Si, ma Trump?
Correva l’anno 2012
https://twitter.com/realdonaldtrump/sta ... 97633?s=21
Quanta mortalità infantile, quanta povertà, quanti suicidi si sarebbero evitati i greci se solo gli avessero dato retta…
E invece nel 2015 hanno dato retta al santino Obama che sussurrava all’utile Tsipriota (il Rosencrantz ellenico) di restare nel leuro.

Nelle pagine precedenti troverai i dati inoppugnabili sui disastri economici e sociali che Obama ha lasciato. In Patria ed in Grecia, oltre che in tutti i Paesi che ha devastato. Obama o la Clinton sono le facce presentabili (I Rosencrantz) con cui è stata portata avanti un’agenda politica di DESTRA in economia (accordi di free trade, agenda globalista Onu) e guerrafondaia in politica estera (Siria, Libia, Ucraina, Somalia, Yemen). Leuropa e leuro sono un pezzo fondamentale di quell’agenda.
Ora puoi anche ritenere che Trump è sporco, brutto e cattivo. Sarà anche consolatorio come lo è per l'amico dei frontali (gnè gné Trump Milionario). Ma l’alternativa è mille volte peggio. Non lo dico io. Lo dicono i fatti. Che hanno la testa dura. Come può confermarti l’amico che ci si è schiantato più volte.

Il premio Nobel Krugman (che tanto piace a qualcuno) consigliò ai Greci la stessa cosa consigliata da Trump nel 2012. Con solo tre anni di ritardo. Con comodo, nel 2015…
https://www.nytimes.com/2015/07/06/opin ... eding.html

Ma questo non glielo dire all’amico allergico ai dati. Come non gli devi dire che oggi è stato dichiarato incostituzionale l’obamacare. E qui gli mandiamo veramente un forte abbraccio

Ahi ahi bariamo ma come lo spieghi a un uomo nato cieco come è il colore blu? Ed allo stesso modo non ti si può spiegare un qualcosa di cui non hai idea che esista, cioè dei nuovi modi di pensare dei sistemi sociali, economici e politici.
Le tue "analisi" le deduci parzialmente sull'aspetto basato dall'economia capitalista eurocentrica e ritieni pertanto che l'unico modo per comprendere il mondo è quello, perciò capisco il perché vuoi confrontare i precedenti governi europei con quelli attuali, ciò significa (innocentemente) che credi ancora che ci siano i buoni e i cattivi all'interno di un sistema, concedimi il termine ormai abusato, sfruttatore
Ti elenco alcuni punti importanti:
1) non interpretare quello che pensano gli altri, il fatto di criticare Trump non significa difendere Obama o Clinton, come detto in precedenza solo un "innocente" può credere che ci siano migliori e peggiori capitalisti.
2) ti consiglio di descolonizzare la mente e aprirlo al di là della letteratura economica eurocentrica.
3) non è necessario dire nomi, tecnicismi e parole complicate per convincere o dare l'impressione di avere una grande saggezza, il più saggio è colui che sa esprimere nella maniera più facile, quello che sembra molto complesso. In ogni caso continuo a credere che sei molto confuso nelle tue idee.
i miei migliori saluti :wink:
NO HAY LIBERTAD SIN DESOBEDIENCIA

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » gio dic 20, 2018 1:13


Andiamo, Rosencrantz. Gli argomenti, rectius fatti, te ne ho postati quanti ne vuoi. Comprendo che oggi sei particolarmente euforico per il riconoscimento assegnato al tuo beniamino, paladino della società aperta di quella feccia di Popper. Ora mi faccio venire un’ernia per lo stupore, visto che il riconoscimento gli è stato assegnato dal megafono della finanza internazionale. Chi se lo sarebbe mai creso!!!
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/1 ... e/4848190/

Torniamo ai fatti? So che al sostenitore delle guerre obamiane questi episodi vanno di traverso, ma segnaliamoli lo stesso
https://www.google.it/amp/www.rainews.i ... 584d9.html
Oddio, qui Trump è un po’ “diplomatico”. L’Isis obamiano/clintoniano è stato distrutto da Putin. Ma, è il risultato quello che conta.

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/m ... 38b0b.html

Ma soprattutto va segnalato che continua la guerra guerreggiata di Trump al dogma dell’indipendenza della banca centrale.
https://www.google.it/amp/s/www.quotidi ... 353920/amp
Credo che questo sia lo scoglio più grosso. Rischia di schiantarvisi. Perché è l’architrave su cui si regge l’assetto di potere sovranazionale tanto caro a globalisti, finanza internazionale e loro fedeli servitori asinistri. Soprattutto gli asinistri, questaeuropanonmipiacemaungiornovaroufakefaràquellaltraeuropachemipiace,, tsiprioti, pinokettisti, genderisti, climatechangisti, globalmigrazionisti. Sono i più utili idioti di cui il capitale finanziario disponga.

P.S. L’articolo del sole dimostra come un umile utente di solobari, attingendo a fonti credibili, è pervenuto alle conclusioni che lo sbadato Sole ha scoperto anni dopo. Quali conclusioni? Che aggiogarsi ad organizzazioni sovranazionali con paesi dotati di maggiore forza, porta a fregature a danno dei più deboli. Ah già, tu sei per quell’altreuropa…

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » gio dic 20, 2018 1:33


35007, ti è sfuggito un passaggio di questo topic. È vero proprio il contrario. È l’America Latina dei 70 ai 90 che sta spiegando cosa accade in Europa oggi. Senza un economista come Roberto Frenkel noi non potremmo capire cosa è accaduto in Grecia. Non è eurocentrismo. È proprio il contrario.
L’America Latina ha tantissimo da insegnare. Io la critica più feroce alla dottrina “della esportazione della democrazia” (scusa che supporta l’imperialismo variamente declinato) la lessi 25 anni fa più o meno. In un dialogo tratto da un libro di Garcia Marquez. Vado a memoria. Era “il generale nel suo labirinto” (forse) e Bolivar, al suo interlocutore europeo (francese) che stigmatizzava i modi spicci latinoamericani di risolvere le conflittualità “politiche”, replicò “fateci fare il nostro medioevo, c***o!”

bariamo

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 6777
Iscritto il: mar mag 20, 2008 21:33
Località: Da Picone al Libertà
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda bariamo » gio dic 20, 2018 1:42


@35007 Ricordati sempre. Qui si parla di Trump vs Obama/Clinton, ossia di meno peggio vs. decisamente peggio. È nato così dall’altro topic. La cosa che rende decisamente peggio il decisamente peggio è che il decisamente peggio non voglia ammettere di esserlo. Ma, gli passerà. Appena finisce di festeggiare l’ambito riconoscimento oggi conseguito

Rosencratz

Avatar utente
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 15322
Iscritto il: dom dic 05, 2004 14:38
Località: Dublino
Record: 0

Re: L'era Trump

Messaggioda Rosencratz » gio dic 20, 2018 17:45


Appunto, hai gli argomenti quindi perché continui ad offendere e ad associarmi a persone che non hanno nulla che vedere con quello che ho difeso fino a questo momento? L'ultimo é Soros. Posso condivedere con lui l'idea di societá aperta ma non certamente la visione economica. E' come dire siccome io e te tifiamo la stessa squadra, la pensiamo nella stessa maniera su tutto il resto. Nella stessa maniera potrei associarti a Bolsonero o a Orban dato che condividete l'idea di sovranismo e potrei iniziare a postare link di di loro come fai tu. (per la veritá non hai detto nulla sul fatto che questi sovranisti abiamo preso decisioni contro i lavoratori ma presumo che fino a quando sono sovranisti si puó giustificare tutto come con Trump).

Trump si ritira dalla Siria. A me va anche bene e cosa facciamo ora con il diritto di autodeterminazione (dato che il conetto ti sta a cuore anche se lo confondi con democrazia) dei Curdi lasciato aloro stessi? Magari prima di ritirarsi poteva cercare di arroivare ad un accordo globale invece di lasciare via libera a Turchi, Russi e Assad di fare quello che vogliono delle enclavi curde.

Qui non si parla di CLinton versus Trump. Qui si parla dell'aministraizone Trump. Capisco che hai bisogno di comparare Trump ad altri per difendere la deregolamentazione, la riduzione delle tasse e il taglio dello stato sociale. L'ultima in piena logica neoliberale (se il neoliberismo é ancora un tema per te) é quella di mettere a rischio l'acqua potabile per gli interessi del capitale:

https://www.vox.com/energy-and-environm ... rule-trump
«Chi insegna che non la ragione, ma l'amore sentimentale deve governare, apre la strada a coloro che governano con l'odio.» Karl Popper

Serie A o serie B, quando gioca il Bari e' sempre Champions League

viewtopic.php?f=6&t=89824&hililit

PrecedenteProssimo

Torna a NONSOLOBARI - PAROLE IN LIBERTA'


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 8 ospiti