Pagina 1 di 1

E questa giornalista è pure di origini meridionali...

MessaggioInviato: dom gen 13, 2019 11:44
da KLAS INGESSON
Naturalmente per un titolo del genere il direttore Feltri ha dato il suo consenso. Anzi, non è escluso che vigliaccamente Feltri ha preferito mettere avanti la firma di una calabrese e non la sua di firma per sottolineare uno sbilanciamento del governo a favore dei terroni.
La giornalista è una dipendente. Probabilmente potrebbe anche avere accettato un ricatto in stile "parla male delle tue origini se vuoi continuare a lavorare". Oppure è semplicemente una meridionale al nord che rinnega i luoghi dove sono cresciuti i suoi genitori. Non è la prima, non è l'unica, non sarà l'ultima. Ci si ambienta bene al nord, ti raccontano che queste locomotive padane si sono formate con la loro buona volontà. Poi ti raccontano che tutto questo benessere è messo a rischio da quei scansafatiche dei meridionali che non vogliono fare niente. Se ci abiti, se sei circondato in quei luoghi da questa mentalità, alla fine è facile intuire che quel pensiero possa depositarti in te. Sarebbe il caso di ribadire sempre come si è arricchito il nord. Anche questi figli che si sono trasferiti coi loro genitori tra i settentrionali, a loro l'invito di approfondire l'origine della ricchezza di quelle terre. Scoprirebbero che quel tesoro è stato portato via a chi oggi è costretto a vivere zone di miseria dove proprio a causa di quel furto le mafie si sono sviluppate diventando un cancro sociale.
Egoisti e ladri. E poi dall'alto del loro illegittimo benessere, sputano verso chi cerca di emergere dal basso.

Immagine

Re: E questa giornalista è pure di origini meridionali...

MessaggioInviato: dom gen 13, 2019 12:51
da Beniaminus de Tudela
Che io sappia i titoli sono "redazionali", ovvero non sempre ( anzi, neppure spesso ) scelti dall'autore dell'articolo.