Passa allo stile standard per PC desktop
In questa sezione diamo libero spazio alla fantasia ed alle curiosità di tutti i fratelli biancorossi.
Rispondi al messaggio

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

dom apr 11, 2010 12:49

vtond9139 ha scritto:
Pieriño ha scritto:
Gianni Sperti ha scritto:
vtond9139 ha scritto:u dialet baris ie u miggh d tutt la nazion :mrgreen: :risata:



ecco tu ad esempio dovresti rileggere tutto il topic dall'inizio alla fine per 3 volte


direi anche 4 :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:
ben detto :)

ma statti zitto x piacere, insieme a Gianni Sperti Immagine Immagine Immagine
mi devo stare a rileggere tutte e 100 le pagine???
allora mi dite di cosa parla il topic? io mi sono iscritto da poco e nn so di preciso cosa bisogna dire qui

scrivi il dialetto barese come si scrive realmente!

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

lun apr 12, 2010 19:55

la giù qualke bella poesia??? ne hai postate di molte belle..

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mar apr 13, 2010 13:38

ok..

Abbrile, abbrile
mèse affatàte
mèse 'ngandàte,
pe ffa sennà

mèse terchine
sole e masci
cande e armenì
de giovendù..


gaetano savelli

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mer apr 14, 2010 1:30

:D com a mè

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

sab apr 17, 2010 14:42

Ce ffòrme avònne dàte a la coròne?

Chèsse iè la storie de nu poste e de cèrte crestiàne ca ce no nge fòsse adavère, iùne petève dìsce certamènde ca non asìste.
Sì com'a chìdde poste de cèrte paìse addò stà ù fatùdde, l'agùrie de la case, addò na volde stève Fraffolde! D'u arrecuèrde?
Nzomme, fa cùnde ca stu poste iè na spègge de condomìnie de iòsce, com'a ddisce nu palazzòne iàlde e granne, che la iòse de ggènde ca va nnànde e ddrète, le peceninne ca vonne sckamanne n-gondinuazziòne, lìbberede scì cacanne e pescianne addò nge pare a llòre e a le patrune lore, e pe ffalle stà cìtte, le crestiane gridene pure lòre, nzòmme, nu gebellè de iòsce, na Babbellonie; nu palàzze qualùnghe ìind'a nu rione qualùnghe de na cettà qualunghe, addò, iosce se cambe acchesì. Ma s epote cambà acchesì?
U palazze de chessa storie, però, nonn-è acchesì, iè devèrsee iè iind'a BBàre, e ù poste no vvù ddìgghe.
.....
continua!

da : U Corrìire de BBàre
di Mèstelachiòppe

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mer apr 21, 2010 10:17

Ddò, penzate,, le cane stònne o poste lòre, no sckamene, percè sò state ducàte come se dève, so curàte bbèlle bbèlle, nge donne a mangià a sfazziòne, tènene u poste lore addò scì a ffusce e scecuà ndra de lore o che le patrune lore, e n-ziamà s'azzardene a ffà ngualche porcarì n-derre:nonn-èssene pe na semàne; fascene le cose lòre a ccasa lore e a ll'òre stabelìte, accòme honne stàte ducàte e mbaràte.
La ggènde ca iàvete, pò, no vve dìgghe: so cristiane gendìle e cortèse, sorredìinde, respèttuse de oggn'e ccòse e dù prosseme, dìscene bonggiòrne e bonasère ndra de lòre mA pure acquànne tràsene iìnd'a le magazzìne e negòzzie, (no ffàscene come se fàsce iòsce: catràsene a ccapa vàsce com'a ttànde ciòcere e non dònne u salùte mànghe ce nge-u tìre da m-mòcche che le pìnze). ddò fàscene passà nnànde femmène, peceninne, tatà e tatarànne, d'aiùdene a pertà le cose pesànde, ce nom buète scì tu, percè, magàre, tu stà mbedìte, va iùne de lore, nzòmme, na collaborazziòne, na fratellànze, na spègge de sètte, no! Ce ddìgghe sètte, almène iòtte o nòve.
....
continua....

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

lun apr 26, 2010 19:40

Laggiù.....godo...
continua........

abbrrìle, oggne accìdde fàsce u nìte, oggn'e ffèmmene piàsce o marìte..........

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

ven apr 30, 2010 18:12

la giuggiola ha scritto:
vtond9139 ha scritto:
Pieriño ha scritto:
Gianni Sperti ha scritto:
vtond9139 ha scritto:u dialet baris ie u miggh d tutt la nazion :mrgreen: :risata:



ecco tu ad esempio dovresti rileggere tutto il topic dall'inizio alla fine per 3 volte


direi anche 4 :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:
ben detto :)

ma statti zitto x piacere, insieme a Gianni Sperti Immagine Immagine Immagine
mi devo stare a rileggere tutte e 100 le pagine???
allora mi dite di cosa parla il topic? io mi sono iscritto da poco e nn so di preciso cosa bisogna dire qui

scrivi il dialetto barese come si scrive realmente!



su questa centesima pagina sei come l'espulsione di zidane a fine carriera

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

ven apr 30, 2010 19:54

happy...ce sì fòrte!

auguri x oggi: Sand'Amatòre....... :roll:
auguri x domani: Fèste de le Fadegatùre-----------

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

lun mag 03, 2010 9:52

secondo voi confetto(per intenderci usato per il matrimonio)
viene detto :CHENVITTE o CHENBITTE ??

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mer mag 05, 2010 10:27

nessun dorma ha scritto:secondo voi confetto(per intenderci usato per il matrimonio)
viene detto :CHENVITTE o CHENBITTE ??

chembìtte!

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mer mag 05, 2010 10:51

...Sàbene tutte de tutte e non dènene aschennute nudde a nessciùne, ma oggnune e sape fà le fàtte sù. Sò ssèmbe tutte aunìte, felìsce e chendìinde e cce fàscene na cose la fàscene tutte 'nzìime, tutte an-accòrde.
U u-ànne passàte, pe ddìsce, merì don GGìicce, ca facève u panettìire, nu muèrse pe dune, nge facèrne na bbèlla coròne de fiùre, origginàle, a fforme de fecàzze, ca iève spegiàle assà; acquanne merì don Basquàle, ca ièv ceddàre,nge facèrne na bbèlla coròne, pure chèsse origginàle, a fforme de fiàsche e, pure acquànne se ne scèrne Gnàzzie e Larìinze dù frate miìdece, nge facèrne le coròne de fiìure a iune a ffòrme de gàmme ngessate e o u àlde a fforme de rècchie. E ffu pure na bbèll'idè acquànne merì Giacìnde, ca facève u cardiòleghe e pure a iìdde, nge facèrne na bbella coròne de fiùre a fforme de core.
Nzomme na partecepazziòne de tutte, aunìte e congòrde.
L'alda dì, però, è mmuèrte Geuànne, ca iève ginecòleghe.. CCe fforme avònne date a la coròne???
Storia mè nonn-è cchiù-

di Mèstelachiòppe
per u corrire de bbare

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mer mag 05, 2010 10:55

:occhioni:


:marendo:

Immagine

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mer mag 05, 2010 11:25

Sanda Necòle va pe mare
(Testo e traduzione di Alfredo Giovine)

E' forse il più popolare canto barese in onore di San Nicola.

Sanda Necòle va pe mmare,
Va vestùte e marenàre:
Nu ca sime vergenèdde,
Lu velime acchembaggnà.

Allègre, pellegrìne,
Sanda Necòle av'a partì,
Allègre, marenàre,
Sanda Necòle va pe mmare.

Sanda Necòle va pe mmare,
La Madonna iìnd'a la nache,
Gesù Crste a lu temòne,
Tutte l'àngiue a marenare.

Allègre pellegrìne...

Sanda Necòle iè d'argiìnde,
Va pe mmare e ammen'u vìinde,
E u-ammène a le mendaggnòle:
Sanda Necòle iè ttutte d'ore.

Allègre pellegrìne...

A li 20 d'Abbrìle
Sanda Necòle partì da Mire:
Allègre, marenàre,
Sanda Necòle vène pe mmare.

Allègre pellegrìne...

E stasèra u-am'annùsce
Che le torce e che le lusce.
E meràdue quand'è bbèdde,
E ca iè Sanda Necòle!

Re: Il nostro dialetto... Patrimonio inestimabile...

mer mag 05, 2010 11:34

stank03 ha scritto::occhioni:


:minchino:

Rispondi al messaggio