spacer

******Sport vari******

In questa sezione si può parlare delle varie realtà calcistiche, specialmente della nostra regione, e di altri sport a livello locale o nazionale, oppure internazionale.

Moderatori: u'mang, Greem, Pino, il_colonnello, sirius

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 19, 2019 17:59


Moto3, pole di McPhee a Le Mans; Arbolino 2°. Moto2: ok Navarro

È di John McPhee (Honda Petronas) la pole position del GP di Francia della Moto3 sulla pista di Le Mans, quinto appuntamento del Motomondiale. Il britannico, su pista bagnata, con il tempo di 1'42"277 precede l'italiano Tony Arbolino (Honda Snipers), staccato di 0"190, e il giapponese Ai Ogura (Honda Team Asia), a 0"238. Per quanto riguarda gli altri italiani, 7° il vincitore di Jerez, Niccolò Antonelli (Honda Sic58 Squadra Corse), 11° Andrea Migno (Ktm Bester capital Dubai), 13° Romano Fenati (Honda Snipers) e 15° Lorenzo Dalla Porta (Honda Leopard).

MOTO2 — In Moto2 la pole va a Jorge Navarro (Speed Up), che con il tempo di 1'49"055 precede Luthi (Kalex), 2° a 0"078, e Alex Marquez (Kalex), 3° a 0"530. Il primo degli italiani è Mattia Pasini, 4° a 0"851 con la Kalex Petronas con cui corre in sostituzione di Pawi. 7° il leader del mondiale Baldassarri. Molte le cadute innescate dalla pioggia: fra le vittime anche Navarro, Luthi, Schrotter e Sam Lowes.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/18-05-2019/moto3-pole-mcphee-le-mans-arbolino-2-moto2-3301721300713.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 19, 2019 18:00


Le Mans, Marquez vola sul bagnato: pole! 2° Petrucci; 4° Dovi, 5° Rossi

Pole di Marc Marquez a Le Mans nel GP di Francia della MotoGP, in una qualifica problematica per il meteo difficile, con una pioggia di intensità variabile, pista umida e traiettorie infide. Lo spagnolo della Honda è il miglior interprete di queste condizioni e, nonostante una scivolata nelle fasi iniziali (curva 6), con il tempo di 1'40"952 precede Petrucci (Ducati), 2° a 0"360, e Miller (Ducati Pramac), pure lui caduto, 3° a 0"414, in una sessione in cui dopo iniziali velleità di slick, tutti girano con le rain.

DOVI E VALE — In seconda fila ecco Andrea Dovizioso (Ducati), 4° a 0"600, davanti a Rossi (+0"703), che dopo aver passato il taglio della Q1 con la geniale intuizione della gomma slick, in Q2 si difende bene con il 5° tempo, prima Yamaha in griglia. Alle sue spalle c'è infatti Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) a 0"729, mentre Viñales, il migliore del venerdì, è solo 11°. A completare i dieci: 7° Nakagami (Honda Lcr), 8° Lorenzo (Honda), 9° Aleix Espargaro con l'Aprilia e 10° l'idolo di casa Quartararo con la Yamaha Petronas.

LA Q1 — In Q1 Rossi, come detto, ha il guizzo di osare dall'inizio le slick che gli consentono di siglare il miglior tempo in 1'37"667 davanti a Morbidelli (+1"595), avanzando a braccetto in Q2. Fuori Bagnaia (+2"315) che scatterà 13°, davanti a Zarco (+2"362) e Crutchlow (+2"447). Solo 19° tempo per Rins, secondo nel mondiale con la Suzuki.

LE LIBERE4 — Nelle Libere4, su pista meno inzuppata del mattino, miglior tempo di Marquez in 1'39"777, nonostante una scivolata, davanti alla Ducati Pramac di Petrucci (+0"305) e alla Yamaha di Viñales (+0"310). 4° Morbidelli (+0"518), 5° Rins (+0"632), 7° Dovizioso (+0"900) e 10° Rossi (+1"453).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/18-05-2019/motogp-mans-marquez-vola-bagnato-pole-2-petrucci-5-rossi-3301722170447.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 19, 2019 18:01


Moto3, McPhee in volata su Dalla Porta. Canet, podio dedicato a Biaggi

Pole e vittoria: John McPhee ricorderà a lungo il GP di Francia. Un successo arrivato in volata, contro un convincente Lorenzo Dalla Porta, bravo a riprendersi dopo 4 cadute in due giorni: Lorenzo non è riuscito a battere il rivale, ma la sua è stata comunque una grande prestazione. E molto significativa: Dalla Porta ha talento e velocità, devo solo essere un po’ deciso nelle fasi finali. Ma questa volta, non ha nulla da rimproverarsi, perché McPhee ha guidato benissimo nell’ultimo giro, frenando fortissimo alla penultima curva, impedendo così l’attacco conclusivo di Dalla Porta. Il pilota toscano è adesso secondo in classifica generale a 14 punti da Aron Canet che ha chiuso sul podio, nonostante una brutta sbandata nel finale: Canet ha fatto di tutto per vincere e dedicare la vittoria al nonno scomparso martedì e a Pietro Biaggi, papà di Max, morto giovedì notte.

QUANTE CADUTE — Al quinto posto Andrea Migno, che nel finale ha preso una sportellista dal compagno di squadra Jaume Masia, che nonostante fosse penalizzato di 2”2, quindi fuori dai giochi, non ha avuto nessun timore a buttarlo fuori pista. Non si fa così. Tante le scivolate, tra le quali anche quelle dei due piloti del team Sic58 di Paolo Simoncelli: Niccolò Antonelli è scivolato al 15° giro mentre era ottavo in rimonta, Tatsuki Suzuki un paio di passaggi più tardi, mentre stava lottando per la vittoria. Altri italiani a punti: Celestino Vietti settimo (buona gara dalle retrovie).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/19-05-2019/moto3-mans-mcphee-batte-porta-canet-podio-biaggi-3301746488020.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 19, 2019 18:02


Moto2, olé Marquez. Cade Baldassarri e Corsi si getta via

Alex Marquez vince la gara della Moto2 a Le Mans e brinda al suo primo successo stagionale, precedendo Navarro che regola Fernandez in un bel duello nell'ultimo giro. Podio tutto spagnolo, quindi, in un GP ricco di cadute. Fra le più sanguinose quelle degli italiani Baldassarri e Corsi. 'Balda', che resta comunque leader del mondiale, scivola al 2° giro per una chiusura dell'anteriore, trascinando nello strike anche l'incolpevole Pasini, che lo colpisce: portato al centro medico per controlli a spalla e clavicola, Baldassarri è stato poi trasportato all'ospedale di Le Mans per ulteriori accertamenti. Ci sono una lussazione alla spalla e un trauma cranico da monitorare, ma il pilota nel complesso sta bene.

SPRECO CORSI — Per Corsi, invece, l'amarezza di una scivolata (curva 13) che vanifica la sua splendida rimonta dal 18° posto in griglia fino al 2°, a insidiare Marquez. Il romano, con un ritmo indiavolato, aveva un passo per puntare al successo, ma getta via tutto con un errore cui non riesce a rimediare con il classico salvataggio 'di gamba-gomito' alla Marc Marquez. Corsi, amareggiato a fine gara, commenta così l'episodio: "Ho buttato via una gara e un bel risultato, peccato".

GLI ITALIANI — Il migliore degli italiani è quindi Bastianini, 7° alle spalle di Binder, Vierge e Luthi, mentre Bulega è 10° e autore di una divagazione nella sabbia da brividi. 12° Di Giannantonio, 13° Marini, 15° Manzi, mentre va aggiunto alla lista dei piloti caduti anche Locatelli.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/19-05-2019/moto2-ole-lemans-marquez-cade-baldassarri-corsi-si-getta-via-3301748323095.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom mag 19, 2019 18:03


Le Mans, prodigio Marquez: precede Dovizioso e Petrucci. Rossi 5°

Il genio di Marquez si afferma anche in Francia. Marc vince a Le Mans, regala alla Honda la vittoria n. 300 in top class e volge a suo favore una gara non facile, ma risparmiata dalla pioggia. Sotto un cielo coperto e su pista asciutta, anche se non nelle migliori condizioni, lo spagnolo fa il ritmo, respinge al mittente l'ambizioso Miller, ottimo in avvio, e poi detta il passo rendendosi imprendibile per le Ducati. Che possono solo accompagnarlo nella sua passerella: Dovizioso è infatti buon 2°, miglior suo risultato su questa pista, davanti a Petrucci e Miller.

DOVI RESTA LÌ — L'attacco a tre punte delle Desmosedici contro Marc non ha sortito effetti: non c'è stata infatti la possibilità di stringerlo 'a tenaglia' per bloccarne l'impeto e scompaginarne i piani. La casa di Borgo Panigale porta a casa una bella prestazione, con tre moto nelle prime quattro, ma manca ancora la vittoria: a Le Mans non l'ha mai centrata e nel mondiale la insegue ormai dal Qatar. Dovi però resta lì: 8 punti da Marc è un gap che lascia speranze, ma per l'assalto al trono del fenomeno Marquez serve un guizzo in più.

ROSSI E GLI ALTRI — Rossi chiude 5°, infilato in gara con bella manovra da Petrucci: è di Vale la prima Yamaha al traguardo, visto il k.o. di Viñales, tamponato da Bagnaia, e il 7° del redditizio Morbidelli con la M1 del team Petronas. Prestazione decorosa per Vale, che forse nutriva però aspettative migliori e che torna dalla Francia a -23 dalla vetta iridata. Molto bravo Pol Espargaro, 6° con una Ktm che dà segnali di crescita e nono nel mondiale, addirittura davanti a Viñales. Nei dieci anche Quartararo, 8°, Crutchlow e Rins, che perde contatto nel mondiale, scivolando da -1 a -20 da Marquez. Non si ritrova Lorenzo: sulla pista dove ha vinto 6 volte non va oltre l'11°posto. L'unica Aprilia al traguardo, quella di Aleix Espargaro, è dodicesima, mentre Iannone si è ritirato, pare per il dolore alla caviglia infortunata a Jerez.

LA GARA — Le emozioni iniziano prima del via, con Mir e Abraham che cadono nel giro di formazione. Al via scelte quasi univoche, doppia soft per tutti, con Marquez che in partenza piega il buon avvio di Petrucci con una perentoria entrata alla prima curva e prova la fuga, ma Miller, Rossi e Dovi reggono. Miller dà spettacolo: attacca Marquez (5. giro) con maestria, si affaccia in testa e duella con lo spagnolo con personalità. La tempra non basta: Marc torna a dettare il ritmo, con Miller e Dovi a distanza di sicurezza e Petrucci 4° che passa Rossi con una bella manovra. Viñales esce malamente, centrato da Bagnaia, e negli ultimi giri le tre Ducati si giocano i due posti sul podio con Petrux in grande spolvero. Con carattere, e correttezza, il ternano attacca il compagno, ma viene respinto. Primo podio in rosso per Petrucci: motivo di fiducia per lui e una Ducati solida e di temperamento, ma che ha a che fare con un rivale al momento davvero troppo forte.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/19-05-2019/motogp-lemans-prodigio-marquez-precede-dovizioso-petrucci-rossi-5-3301748323313.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 09, 2019 16:35


Mugello Moto3, grande pole di Arbolino. Dalla Porta in prima fila. Moto2, primo Schrotter, Bulega 4°

Pole record per Tony Arbolino in Moto3 al Mugello. Il pilota della Honda Snipers segna il tempo 1’56”407, nuovo limite della pista, e precede Gabriel Rodrigo (Honda Gresini), 2° e staccato di ben 0”673, e Lorenzo dalla Porta (Honda Leopard), 3° a 0”869. A seguire, ecco Migno, buon 4° a 1”031 dopo essere passato attraverso il vespaio, soprattutto per la folle ricerca della scia, della Q1, mentre al 5° e 6° posto ci sono i due piloti della Squadra Corse Sic58, prima Suzuki, poi Antonelli, su cui però pende la spada di Damocle di una probabilissima sanzione per essere entrati in pista con semaforo e bandiere rosse esposte.

LEGGEREZZA TREMENDA — A seguire, ecco 7° Fenati, 8° Toba, 9° Ramirez, passato anche lui dalla Q1 insieme a Binder e Fernandez, e 10° il leader del mondiale Aron canet con la Ktm del Max Racing Team. 13° posto per Foggia e 17° per Vietti, che precede McPhee, vincitore del precedente GP, in Francia.

MOTO2 — In Moto2 la pole è firmata Marcel Schrotter. Il pilota tedesco del team Dynavolt Intact GP, all’ultimo secondo ottiene il miglior tempo in 1’51”129 togliendo la pole per 40 millesimi al compagno di team Thomas Luthi. Al fianco del pilota svizzero partirà Alex Marquez (a 0”217). Ad aprire la seconda fila Nicolò Bulega (+0”272) mentre con il sesto tempo c’è l’altro pilota dello Sky Racing Team VR46 Luca Marini (+0”355). Tra di loro Jorge Navarro.

https://www.gazzetta.it/Moto/01-06-2019/mugello-moto3-pole-arbolino-dalla-porta-3302120102714.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 09, 2019 16:36


Mugello MotoGP, pole di Marquez. Petrucci terzo, Morbidelli 4°

Furbo e veloce. Urlo Marc Marquez al Mugello, la pole position è sua. Lo spagnolo della Honda scatterà dunque dalla prima piazzola nella gara della MotoGP, grazie al tempo di 1’45”519, nuovo record della pista, con cui respinge gli attacchi di Quartararo, secondo a 0”214 con la Yamaha Petronas, e Petrucci, 3° con la Ducati a 0”362. Eccellente il 4° posto (0”440) di Morbidell con l’altra M1 della Petronas e buon 5° Miller (Ducati Pramac), a 0”510.

DOVIZIOSO — Per Andrea Dovizioso solo un 9° posto in una qualifica difficile, in cui è dovuto passare dalla Q1 e ha pure subito la tattica attendista di Marquez, intelligente e furbo ad aspettare la sua scia per realizzare il tempo record. Completano i dodici: 6° Crutchlow, 7° Vinales, 8° Bagnaia, 10° Nakagami, 11° Pol Espargaro e 12° Pirro.

VALE A FONDO — Lotta per la pole orfana di Valentino Rossi: il poleman dell’anno scorso scatterà 18°, peggiore qualifica dell’anno, e fuori in quella Q1 che ha dovuto affrontare per la terza volta di fila, quarta in sei GP. Per Vale una doccia fredda, con l’aggravante di una difficoltà di fondo palesata dall’inizio del weekend sulle colline toscane.

COSÌ LA Q1 — I promossi di una Q1 da brividi, per i nomi coinvolti, sono stati, appunti, Dovizioso 1’46”278 e Pirro, staccato di 5 millesimi, che fanno tirare un sospiro di sollievo a Dall’Igna ai box. Restano fuori Rins, 13° in griglia, e Rabat, 14°. I bocciati eccellenti, però, sono Lorenzo e Rossi - 14 mondiali in due(!) -, che scatteranno, rispettivamente, 17° e 18°, con Vale che poteva forse trovare una tempistica migliore, considerando la bandera che prende nel finale. Sono loro i grandi delusi del sabato del Mugello.

COSÌ LE LIBERE4 — Il più veloce delle Libere4, indicative soprattutto in chiave gara, è stato Quartararo, che con il tempo di 1’46”799, realizzato con una media al posteriore, ha piazzato la sua Yamaha Petronas davanti a Vinales (+0”078, con soft dietro), Marquez (+0”161), Rins (+0”361) e Miller (+ 0”467). Così gli italiani: 8° Petrucci (0”495), 9° Dovizioso (0”503), 10° Morbidelli (0”658), 12° Rossi (0”808), 13° Pirro (0”815), 14° Bagnaia (1”018) e 19° Iannone (1”303).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/01-06-2019/mugello-motogp-pole-marquez-petrucci-terzo-morbidelli-4-3302122505175.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 09, 2019 16:37


Mugello Moto3, magica prima di Arbolino al fotofinish! Beffato Dalla Porta

A lui piacciono le cose speciali: dopo la pole, Tony Arbolino al Mugello conquista anche la vittoria, la prima in carriera. Successo dal sapore molto speciale, non solo per averlo centrato nel GP di casa, ma anche per le modalità con cui è maturato, con una volata mozzafiato, come al solito sul rettifilo del Mugello, con cui brucia per soli 29 millesimi un Lorenzo Dalla Porta che a tratti pareva incontenibile, e Masia, 3° a 0”078 a sottolineare l’arrivo serrato.

FESTA ITALIANA — Successo bellissimo per il team Snipers e festa italiana, completata dal 2° di Dalla Porta che con i 20 punti riduce le distanze con il leader del mondiale, Canet, 7°, portandosi a 3 punti da lui. Di rilievo il 4° di Antonelli, risalito dopo l’amnesia del sabato – il passaggio con il rosso in pit lane – che lo ha fatto retrocedere al 18° posto in griglia, e un po’ frenato da una decisa entrata nel giro finale di Masia. Buon 5° Foggia, davanti a McPhee, mentre Suzuki è 8° dopo una gara generosa, ma anche ricca di imprecisioni.

LA VOLATA — Al via si distinguono il poleman Arbolino, Suzuki, ottimo da 9° in griglia dopo la retrocessione per il passaggio con il rosso in pit lane in Q2, e Rodrigo, che però getta via un bello spunto con una caduta al 3° giro. Sul rettilineo è la solita lotta con il coltello fra i denti, anche 14 piloti in 8 decimi, con Dalla Porta che prova a fare selezione. Il gruppo progressivamente si assottiglia, fra cadute – con Migno e Fenati che si agganciano e cadono alla Bucine, e Sasaki e Toba che fanno lo stesso alla Poggio Secco – e sorpassi. Negli ultimi 2 giri, quando ne restano otto, Dalla Porta, Antonelli, McPhee, Suzuki, Arbolino, Masia, Foggia e Canet a giocarsi il successo. Masia osa nell’ultima tornata, anche in modo duro, Dalla Porta lo passa e si presenta davanti all’ingresso del rettilineo: contro lo spunto di Arbolino, però non basta.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/02-06-2019/mugello-moto3-arbolino-fotofinish-beffato-dalla-porta-3302145662351.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 09, 2019 16:38


Mugello Moto2, trionfa Alex Marquez. Marini ottimo 2°

Secondo successo di fila per Alex Marquez, che al Mugello fa il bis della vittoria di Le Mans e ripropone con forza la sua candidatura nella lotta per il titolo. Sul traguardo lo spagnolo precede Luca Marini, altro fratello d’arte, al miglior risultato stagionale dopo una gara convincente e un weekend incoraggiante per le sue prospettive. Al vertice della classifica regge sempre Lorenzo Baldassarri, ottimo 4° da 15° in griglia, che nel finale non riesce però a passare Thomas Luthi, il cui spunto sul dritto gli dà la chance di conservare il terzo gradino del podio.

LOTTA SERRATA — Lotta serrata in vetta del mondiale, con Baldassarri che ha 2 punti di vantaggio su Marquez e 4 su Luthi: premesse di grande spettacolo. Bravo Bastianini, 6° con grinta e bruciato sulla linea del traguardo da Fernandez, mentre Di Giannantonio è 10° dopo essere stato 30° alla prima curva e aver rimontato alla grande, e Pasini chiude 11°.

LA GARA — Avvio nel segno di Luthi, che duella prima con Schrotter, poi con Alex Marquez che da metà gara in poi passa e dà lo strappo decisivo. Luca Marini, dopo aver faticato con Schrotter in avvio, non riesce ricucire la distanza con Marquez e pensa piuttosto a tenere a bada Luthi: ci riesce portando a casa un risultato di cui aveva bisogno e che, a 30 punti dalla vetta, non gli preclude sogni iridati. Caduti Bulega, Manzi e Corsi.

[url]https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/02-06-2019/mugello-moto2-trionfa-alex-marquez-marini-ottimo-2-3302147573558.shtml
[/url]
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 09, 2019 16:39


Petrucci, che trionfo al Mugello! Battuti Marquez e Dovizioso. Rossi fuori

Le Frecce Tricolori si sono ammirate anche al Mugello. Non la Pattuglia Acrobatica vista a Roma per le celebrazioni del 2 Giugno, ma le Ducati che piazzano due Desmosedici sul podio del Mugello, con la vittoria di Danilo Petrucci, la prima in carriera, e il terzo posto di Andrea Dovizioso, al 300° GP in carriera. Nel mezzo Marc Marquez, in un sandwich che ha regalato emozioni pazzesche per tutta la gara. Conclusa con Alex Rins 4° a 5 decimi a chiudere un poker di piloti che hanno lottato con il coltello fra i denti per tutti i 41 minuti della corsa.

FRATELLI D’ITALIA — I Fratelli d’Italia sono dunque i due della Ducati, che a tratti sono stati anche fratelli-coltelli, nel senso che non si sono risparmiati a lottare fra loro senza tattiche. La Ducati lucida la sua cavalleria, sforna prima una sorta di gioco di squadra, almeno nell’accerchiamento a Marquez, a lungo isolato in mezzo a tre Desmosedici, poi anche lo scontro diretto fra i due. Alla fine ha la meglio Petrux, davvero caparbio nell’ultimo giro con cui infila, sia Marquez, sia Dovi, quasi agganciati dopo una staccata pazzesca alla San Donato e regge di motore, nervi e carattere fino al traguardo, che taglia con soli 43 millesimi di vantaggio su Marquez. Il motorone Honda stavolta si è inchinato e il gioco delle scie sfruttato da Marc per la pole non è bastato. Nel mondiale Marc allunga sul Dovi, salendo da +8 a +12, ma soprattutto ribadisce di avere una moto con cui può fare la differenza, ma sulla pista di casa Ducati la Desmosedici ha avuto le meglio, esaltando le tribune del Mugello orfano troppo presto di Rossi.

ROSSI MALE — Valentino non riesce a invertire il trend negativo delle qualifiche: un dritto alla Materassi in co-produzione con Mir lo fa scivolare a fondo gruppo, e poi nella sabbia dell’Arrabbiata 2 dove finisce mestamente la sua gara dopo una manciata di giri. (In)degno epilogo di un week end da dimenticare per il re di un Mugello che aveva anche buoni tempi, ma che è stato zavorrato da una qualifica terribile. Ottimo 5° posto di Nakagami, arrivato a 6”5 con la Honda Lcr davanti a Viñales e Pirro, 7° da wild card Ducati; solo 10° Quartararo, da cui ci si aspettava una gara migliore dopo le scintille delle qualifiche.

LA GARA — Al via scelgono la doppia media Dovizioso, Petrucci, Vinales, Bagnaia, Lorenzo, mentre Rins, Rossi e Quartararo optano per hard-media e Marquez per una doppia hard. Lo scatto buono è di Marquez, che si avvia con la Ducati di Dovizioso dietro, mentre le Yamaha Petronas falliscono lo start scivolando al 9° posto con Quartararo e al 10° con Morbidelli. Marc non scappa, Rins duella in scia a Dovizioso con le altre Ducati, mentre Rossi esce di scena e davanti le Ducati fanno show portandosi davanti con Petrucci e Dovizioso a condurre nell’ordine e Miller a fare a spallate con Marquez. A 10 giri dalla fine Marc svernicia Dovi sul dritto, poi ci prova con Petrucci, ma il suo assalto fallisce. Fra le cadute di Bagnaia, Morbidelli e Miller, e tanti attacchi fre le Ducati e Marquez, si arriva all’ultimo giro. Da cardiopalma. Marquez passa all’esterno, ma Dovi regge e Petrucci si infila all’interno: è il mattone su cui costruisce il suo primo successo in carriera, puntellato da traiettorie da favola fino alla linea del tragurdo. Applausi meritatissimi, il Mugello consacra un pilota serio che meritava questa gioia.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/02-06-2019/mugello-motogp-trionfa-petrucci-battuti-marquez-dovizioso-rossi-fuori-3302149589732.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab giu 15, 2019 18:03


Moto3, pole di Rodrigo al Montmelò; ottimo 3° Arbolino. Moto2: ok Fernandez

Sarà Gabriel Rodrigo a partire davanti a tutti nel GP di Catalogna della Moto3. L'argentino della Honda Gresini ha centrato la pole position e con il tempo di 1'48"450, precede Ogura, 2° a 0"021, e Tony Arbolino, il vincitore del Mugello, 3° a 0"314. 4° Suzuki (Team Sic58) a 0"332, passato dalla Q1 come Ogura, e 5° il leader del mondiale, Canet (Max Racing Team) a 0"346. Completano i dieci: 6° Arenas (+0"359), 7° Lopez (+0"622), 8° Masia (+0"629), 9° Dalla Porta (+0"850) e 10° McPhee a 1"004.

CONTATTO ANTONELLI-DALLA PORTA — Per Dalla Porta anche una caduta nelle fasi finali della Q2, colpito da Antonelli, che pagherà 12 posizioni di penalità in griglia per una precedente infrazione e che era scivolato anche nella Q1, dopo aver investito la moto di Tatay che ruzzolava in pista. Si è rivisto in azione anche Riccardo Rossi dopo il brutto volo nelle Libere3: il pilota ha chiuso al 14° posto in Q1.

MOTO2 — In Moto2 brilla Augusto Fernandez (Kalex Pons) alla prima pole in carriera, che con il tempo di 1'44"170 precede Luthi (Kalex Pons) a 0"021 e Sam Lowes (Kalex Gresini), 3° a 0"029. 4° Navarro, buon 5° Di Giannantonio (+0"089), 6° Alex Marquez (+0"100), 7° Baldassarri, 8° Bulega (+0"319), 9° Locatelli (+0"335) e 10° Bastianini (+0"388).

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/15-06-2019/moto3-pole-rodrigo-montmelo-ottimo-3-arbolino-34088240994.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » sab giu 15, 2019 18:05


Quartararo, pole da favola al Montmelò. Morbidelli quarto, poi Rossi e Dovi

Straordinaria pole di Fabio Quartararo nel GP di Catalogna della MotoGP sulla pista di Montmelò. Il francese della Yamaha Petronas, alla seconda pole stagionale, con il tempo di 1'39"484 precede Marquez (Honda), 2° a 0"015 e Viñales (Yamaha), 3° a 0"226. Qualifica serrata con Morbidelli (Yamaha Petronas) che dopo il botto nelle Libere3 è ottimo 4° a 0"227 davanti a Rossi (Yamaha), buon 5° a 0"269 e Dovizioso (Ducati), 6° a 0"293. Escludendo Marquez, ci sono quattro M1 ai primi 5 posti: buon segnale per la Yamaha.

I DIECI — Completano i dieci: 7° Petrucci (Ducati) a 0"360, 8° Rins (Suzuki) +0.386 - entrambi caduti, l'italiano alla curva 5 e lo spagnolo alla 10 nel corso della Q2 -, 9° Crutchlow (Honda Lcr) a 0"667 e 10° Jorge Lorenzo (+0"715) con la Honda.

MAVERICK INVESTIGATO — Giallo nel finale, con Viñales messo sotto investigazione per essere rimasto in traiettoria, a salutare ad andatura ridotta, mentre sopraggiungevano gli altri, fra cui Quartararo, che l'ha sfiorato in piena velocità. I due si sono chiariti, con scuse immediate.

LA Q1 — Erano stati promossi dal taglio della Q2 Morbidelli e Mir, con l'italiano autore del giro più veloce in 1'39"727 davanti allo spagnolo della Suzuki, 2° a 0"285. I primi degli esclusi sono i piloti della Ducati Pramac, con Bagnaia (+0"440) che sarà 13° in griglia, e Miller (+0.544) alle sue spalle e anche caduto alla curva 5. Problema per Iannone, rimasto con la sua Aprilia ammutolita all'uscita dai box.

LE LIBERE4 — Nelle Libere4, non funzionali alla griglia, ma utili in prospettiva gara, miglior tempo sempre di Quartararo in 1'40"235 davanti a Rins (+0"103) e Viñales (+0"251), con Marquez 4° a 0"444, Morbidelli 5° a 0"492, Dovizioso 6° a 0"507 e Rossi 7° a 0"616. Caduta di Crutchlow per una chiusura dell'anteriore della sua Honda Lcr alla curva 5: pilota ok.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/15-06-2019/motogp-quartararo-pole-favola-montmelo-4-morbidelli-poi-rossi-dovi-34089853436.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 16, 2019 14:54


Moto3 Montmelò, vince Ramirez su Canet; Vietti splendido 3°

Prima vittoria in carriera per Marcos Ramirez, ma il grande protagonista è stato Celestino Vietti, scattato dal 21° posto in griglia e risalito fino al terzo. Per conquistare l’ultimo gradino del podio, il pilota della VR46 Academy ha emulato il suo datore di lavoro, ripetendo il famoso sorpasso all’ultima curva del 2009 di Rossi su Lorenzo: Vietti ha infila Lopez quasi allo stesso modo, ottenendo un ottimo risultato. Al secondo posto Aron Canet, il pilota di Max Biaggi, sempre più saldamente al comando: adesso ha 23 punti di vantaggio su Lorenzo Dalla Porta, costretto al ritiro dopo pochi giri, mentre era al comando, per un problema tecnico.

DISASTRO HONDA — E’ stata una giornataccia per la Honda, al di là della vittoria di Ramirez: anche Tony Arbolino è stato costretto al ritiro per una rottura meccanica, nel suo caso il cambio. Arbolino, come Dalla Porta, era in prima posizione quando all’11° giro ha dovuto rientrare ai box. Molto bene anche Dennis Foggia, che dopo essere stato penalizzato in qualifica con la perdita di 12 posti sulla griglia di partenza, è risalito dalla 30ª posizione fino alla quinta. Boccata di ossigeno anche per Romano Fenati, settimo, con Niccolò Antonelli 11°: non ci sono altri italiani a punti.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-3/16-06-2019/moto3-montmelo-vince-ramirez-canet-vietti-splendido-3-340111996372.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 16, 2019 14:55


Moto2 Montmelò: Alex Marquez vince e va in testa al mondiale. Out Diggia e Baldassarri

Lorenzo Baldassari scende dal piedistallo di leader del mondiale Moto2. Il pilota della Kalex Pons cade al 7 giro ("L'ho buttata via", le sue parole a caldo) e cede così lo scettro ad Alex Marquez (Kalex Vds), che centra il terzo successo di fila e va in vetta con 7 punti su Luthi (Kalex Dynavolt), 2° al traguardo a circa 2". A completare il podio Navarro, 3° con la Speed Up, mentre il primo degli italiani è Bastianini, 5° alle spalle di Fernandez.

PECCATO DIGGIA — Peccato per Di Giannantonio, caduto alla curva 10 quando era 3° e fin lì autore di un'ottima prestazione, mentre Luca Marini chiude 6°, dopo aver recuperato un paio di posizioni nei giri finali. Così gli altri italiani a punti: 12° Locatelli, 13° Bulega e 14° Corsi.

PROGRESSIONE — Al via Luthi ha provato l'allungo, ma il suo tentativo di fuga è stato subito rintuzzato da Alex Marquez, che è risalito in progressione fino a un successo che rafforza la sua posizione di candidato numero 1 nella lotta al titolo. Per Baldassarri, ora a 23 punti da lui, un week end da dimenticare con la necessità di reagire alla svelta.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-2/16-06-2019/moto2-montmelo-alex-marquez-vince-va-testa-mondiale-out-diggiannantonio-baldassarri-340114311887.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

Miky88

Avatar utente
Fedelissimo
Fedelissimo
 
Messaggi: 26629
Iscritto il: gio mag 22, 2014 10:55
Località: Bari 080
Record: 2

Re: ******Sport vari******

Messaggioda Miky88 » dom giu 16, 2019 14:57


Montmelò: Lorenzo stende i rivali, Marquez ringrazia e vince

Se non fosse per i suoi risvolti drammatici, a livello sportivo, potrebbe essere considerato un diabolico gioco di squadra in casa Honda. Lorenzo al 2° giro fa uno strike micidiale alla curva 10 in cui elimina se stesso, Viñales, Dovizioso e Rossi, falcidiando così il gruppo e lasciando strada libera al compagno Marquez. Che ringrazia e al Montmelò si invola fino a cogliere il quarto successo stagionale. Conquistato davanti a Quartararo, primo podio in carriera in MotoGP, e Petrucci, che si conferma ad alti livelli dopo la vittoria del Mugello.

TANTA AMAREZZA — Una gara di attese difficoltà per la gestione delle gomme si risolve in una passerella, con Marc leader solitario e un trenino alle sue spalle con Rins, Miller, Mir, Pol Espargaro, Nakagami, Rabat e Zarco a chiudere nell'ordine la top 10. Gara amara anche per Bagnaia, Morbidelli e Crutchlow, tutti caduti con il rimpianto di una bella occasione persa per collezionare punti pesanti. 11° Iannone con l'Aprilia, mentre il compagno Aleix Espargaro deve cedere dopo un contatto.

GRUPPO SPACCATO — L'incidente innescato da Lorenzo, con un errore marchiano, spacca il gruppo, l'armonia del paddock - attese polemiche - e anche il mondiale, con Marc che ora ha 37 punti di margine su Dovizioso e 39 su Rins. Brutta pagina, sia per gli equilibri del mondiale, sia per Lorenzo, che stava cercando un difficile riscatto ed è stato tradito dalla smania di strafare.

LA GARA — Al via Dovizioso infila Marquez, con Viñales e Lorenzo, scattato benissimo dal 10° posto, a inseguire. Jorge però dopo poche curve crea il caos e a quel punto Marc ha la strada spianata. Con oltre 2" di vantaggio gestisce il suo margine e la gara vera è alle sue spalle, con Petrucci, Quartararo e Rins a lottare per le restanti posizioni del podio con queste combinazioni di mescole: Marquez hard-soft, Petrucci doppia soft, Rins doppia media e Quartararo soft-media. La Ducati del ternano e la Suzuki dello spagnolo sono le moto più coinvolte nel duello diretto, con staccate, carenate e chiusura assortite. Una di queste, a 7 giri dalla fine, manda Rins lungo alla prima curva e fuori dai giochi per il podio. Ne approfitta, Quartararo, secondo, che nei giri finali cerca di assottigliare il gap con Marquez. La sua, però, resta una missione impossibile: Marquez gestisce e sorride. È l'unico che può farlo dopo questa gara, forse cruciale per il campionato.

https://www.gazzetta.it/Moto/moto-GP/16-06-2019/motogp-montmelo-lorenzo-semina-caos-marquez-ringrazia-vince-340114312023.shtml
Sappiate amare la Bari,
Sappiatela custodire,
Guardatela sempre
con occhi innamorati

PrecedenteProssimo

Torna a CALCIO ITALIANO E STRANIERO & ALTRI SPORT


Se ti piace questo post, fallo conoscere ai tuoi amici su Facebook, Twitter o Google Plus cliccando il relativo pulsante!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti